Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

martedì 9 aprile 2013

Paolo Vanoli, l' attivista del M5S che sostiene come l' omosessualità sia una malattia provocata dai vaccini, partecipa alla riunione degli attivisti: "Vanoli non può esser mandato via,deve andarsene da solo". "Una mamma mi ha chiesto se il M5S è omofobo" - Ecco la discussione completa

Il 22 MArzo 2013, vi è una riunione fra gli attivisti del MoVimento 5 Stelle a Segrate.
Sul sito cittadiniattivim5s.blogspot.it vi è il
verbale dell' incontro al quale partecipa anche l' attivista Paolo Vanoli ( questo il post dove vi è anche l' intervista della sua intervista che ha destato scalpore dove parla dell' omosessualità )

Leggiamo che si son detti


Francesco Bassi introduce per spiegare il motivo della riunione parla di un "tentativo di intesa con Paolo Vanoli avvenuto martedì scorso", parla dei contenuti discussi in quella sede: negare interviste, referente di Segrate, ecc. Si erano lasciati con il patto di non rilasciare interviste. L'intervista su VICE era contraria ai patti stabiliti e dice che l'atteggiamento è deleterio per il m5s e per l'attività dei portavoce eletti. Vuole che Vanoli lasci il gruppo
"Il m5s in questo momento è sotto una grossa lente di ingrandimento che lo punta è sempre meglio dire una parola in meno e tenersi indietro. Paolo stesso dovrebbe tirarsi fuori dal gruppo per poter svolgere più serenamente la propria attività esterna al m5s"

VANOLI SI DEVE ALLONTANARE DA SOLO

- Ugo Azzini
"Il tema trattato da Vanoli ha implicazioni più ampie e devono essere valutate anche da altri. Paolo è un solista, non riesce a lavorare in gruppo, la democrazia si rispetta perchè ci sono delle regole, la democrazia ha dei binari da seguire, altrimenti c'è l'anarchia, lui farebbe un bellissimo gesto se uscisse dal gruppo"

- Paolo Vanoli ( ricordiamo che NON è un medico e NON è iscritto all' Albo dei Medici  - Questo il suo Curriculum )

"premessa: insegna medicina naturale e gestisce un sito
il sito ha circa 40000 visite al giorno
in settimana lo ha chiamato un giornalista interessato alla medicina naturale
si è presentato e lì gli hanno chiesto se lavorava per il m5s
dice di avergli spiegato che lavorava nel m5s Segrate
ha parlato di varie patologie e metodi di cura
ha chiesto al giornalista la copia prima della pubblicazione, ma non lo hanno esaudito
ha fatto una diffida e domani partirà col legale"

- Mario Garofalo "si è documentato e ha visto cosa è stato scritto: il blogger dell'intervista ha molto forzato la cosa" ma ovviamente il pensiero di fonto è quello.Poi continua "noi non siamo abituati a gestire i media che ci cercano. Chiediamo che vengano poste delle regole in modo che tutti le rispettino. Mettere paletti in modo che una volta che si trasgredisce si proceda verso chi non ha rispettato il gruppo. Prega che Paolo si tiri un attimo indietro"


- Ervino Marghutti è della stessa linea "Paolo stesso dovrebbe tirarsi fuori dal gruppo per poter svolgere più serenamente la propria attività esterna al m5s". e "ripete che non lo si vuole allontanare, ma è opportuno che si allontani autonomamente anche solo temporaneamente"

- Ugo Azzini anche "lui farebbe un bellissimo gesto se uscisse dal gruppo"

- Alex Pojer
"Paolo devi capire che fino a quando farai parte del m5s, chiunque ti assocerà al MoVimento
qualunque cosa tu possa dire, verrà sempre attribuita al m5s per tale motivo ritengo che tu debba fare un passo indietro"

Un tizio denominato semplicemente E. ( forse è uno dei precedenti o forse no ) dice
"non si vuole esprimere perchè pensa che sarebbe una perdita per il gruppo l'assenza di Vanoli
dato che siamo nell'era di internet, ciò che oggi è in cima ai discorsi, domani non se lo ricorderà nessuno"

- Laura Pierella ha però un parere diverso
"alcune delle affermazioni di Vanoli non le condivide, fa parte del gruppo “pari opportunità” e oggi l'hanno attaccata ovunque a scuola dove lavora. Oggi a scuola è arrivata una mamma chiedendole se il m5s dice che gli omosessuali sono malati
Condivide pienamente quello che dice Beppe Grillo sulle interviste, perchè oltre la strumentalizzazione ci sono le convinzioni delle persone"


MA QUALCUNO NON  E' D' ACCORDO,
E SCOPPIA LA POLEMICA

Tutti ( tranne una ) quindi hanno attaccato colui che ha fatto l' intervista, e non Vanoli, sottolineando ( come fa sempre Grillo e i grillini ) che è stato il giornalista/blogger ad imprimere eccessivamente esagerando ciò che lui sostiene. Però, se fosse così, non gli avrebbero chiesto di allontanarsi. Vanoli dice a parole chiare che l' omosessualità è una malattia e va curata, ed un' altro attivista infatti dice

- Corrado Colajanni (di Vimodrone)
"nelle squadre non si deve avere il fuoriclasse che gioca per proprio conto. quando parli a nome Vanoli sei liberissimo di farlo, quando nel m5s non ti vogliamo seguire è inutile che continui a martellare su questi temi. Stai facendo un danno pazzesco. Io personalmente non sono neanche tanto convinto che sei stato preso in un agguato alla buona fede ci metto un punto di domanda questo è un gruppo, un movimento politico e bisogna fare il gioco della squadra, non contro la tua smentita, tanto di cappello,
ma il danno è fatto
"

- Robert del Gatto
"dobbiamo ricompattare le fila e richiamare Paolo a un diverso atteggiamento, ma non possiamo farlo allontanare"

- Michele Romanelli
"sento di dovermi allontanare dall'affermazione di omosessualità come malattia"


ARIA ELETTRICA TRA GLI ATTIVISTI

- Paolo Vanoli
"io interviste tele/radiofoniche ne ho fatte molte, quindi sono noto sui giornali
i vaccini li ho studiati fino in fondo e sono il primo forse al mondo ad aver capito i danni che portano la mia posizione è che domani il mio avvocato manderà una diffida al blogger
poi, manderà una lettera al m5s Segrate in cui dirà che fa un passo indietro dal gruppo di Segrate
voglio collaborare lo stesso, quindi posso aiutarvi in futuro se lo volete"

- Laura Pierella

"ma secondo te, prima dei vaccini, l'omosessualità a cosa era dovuta?"
"I presenti “insorgono”, perchè non ritengono sia opportuno entrare nel merito"

Mario Garofalo però continua a puntare il dito contro il blogger che ha intervistato Vanoli
"quanto son ridicoli questi personaggi che si fingono giornalisti ma poi fanno degli attacchi meramente strumentali nei nostri confronti"

Paolo Vanoli
Vi posso garantire che:
Affermo e confermo di non aver mai parlato nell'intervista come referente o mandato o incaricato dal m5s. Ho parlato sempre a nome personale di argomenti che competono le mie competenze.
Per evitare altra disinformazione da questi pseudo-giornalisti mi allontanerò dal m5s di Segrate.”



2 commenti:

  1. Sì, meglio non entrare nel merito. Altrimenti poi si rischia di venir perculati per il resto della vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già. Meglio restare in mezzo e galleggiare..

      Elimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie