Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

venerdì 5 aprile 2013

Lavoro: nessun contratto da più di due anni? Vuoi assumere ma paghi troppe tasse? Con la Legge 407/90 un datore di lavoro può assumere un disoccupato rimanendo esente dalle tasse a suo carico.I consigli per il datore ed il disoccupato

Non si tratta di una nuova legge, anzi, la Legge 407/90 ( qui il testo completo della legge ) è appunto stata redatta più di 20 anni fa e viene in contro ai disoccupati di lunga data cercando di far incontrare ed agevolare anche i datori di lavoro per indurli ad assumere.

I VANTAGGI PER IL DATORE DI LAVORO E PER IL DISOCCUPATO
Il vantaggio per il disoccupato è saper di non esser un peso economico per un datore di lavoro, e quindi vedersi assumere a costo zero.
Per il datore di lavoro il vantaggio consiste nel vedere ridotte al 50% le imposte che implicano un' assunzione e, nel caso delle Regioni site nel Mezzogiorno ( quindi il Sud, che comprende le regioni con più alto tasso di disoccupazione ) si è completamente esenti da pagare queste tasse per ben 36 mesi dalla data di assunzione.

I REQUISITI PER USUFRUIRNE
Il disoccupato deve risultare iscritto al Centro Servizi per il Lavoro ( CSL ) - ex Ufficio di Collocamento - della propria zona e, rientrare almeno in uno dei seguenti requisiti 

  • esser disoccupato da almeno 24 mesi. Quindi, che non risulti alcun contratto da almeno due anni a questa parte Sono inclusi anche lavoratori soci di cooperativa con rapporto di lavoro subordinato.
  • esser in cassa integrazione da almeno 24 mesi
  •  risulti sospeso dal lavoro da almeno 24 mesi
Il disoccupato dovrà poi compilare un modulo, una dichiarazione di responsabilità ( ex art. 3 del D.Lgs. n. 297/2002 D.P.R. n. 445/2000 ) presso il CSL, con la quale attesta che verrà assunto da un' azienda usufruendo della Legge 407/90.

Il datore di lavoro non può assumere il disoccupato al posto di un lavoratore licenziato o sospeso, ma immetterlo nell' azienda come nuovo inserimento d' organico. Non sono inclusi i lavoratori che si sono
autolicenziati o ai quali è scaduto il contratto a tempo determinato.
Inoltre, esso non deve aver effettuato negli ultimi sei mesi licenziamenti o sospensioni di lavoro nei confronti di dipendenti in forza nella propria azienda. E' ammesso invece il caso in cui il datore di lavoro abbia licenziato dipendenti per giusta causa o per mancato superamento del periodo di prova.
Il datore di lavoro dovrà assumere sin dall' inizio con Contratto di lavoro a tempo indeterminato part time (con un orario lavorativo fino a 20 ore settimanali) oppure full time (per legge fino a 40 ore settimanali)

CONSIGLI PER I DISOCCUPATI...
Inserire nel proprio Curriculum Vitae di usufruire della suddetta legge, magari riportando nella sezione alta
"Usufruisco della Legge 407/90 - “assunzioni disoccupati di lunga durata da almeno 24 mesi – Esenzioni fiscali aziende che assumono disoccupati da più di 24 mesi"

...E UN INVITO PER I DATORI DI LAVORO
Se avete una carenza di personale, cercate di aiutare chi è senza lavoro, così aiutere anche voi stessi.
Il vantaggio c'è: non pagare il costo del lavoratore.
Sperando che si inizi ad aiutarsi fra di noi.

Fonti utili
Legge 29 dicembre 1990, n. 407 (G.U. n. 303 del 31 dicembre 1990)
http://www.factalex.it/legge-407-agevolazioni-assunzioni.html
http://www.portalavoro.regione.lazio.it/portalavoro/quesiti/?id=dettaglio-quesito_911_dettaglioQuesito
http://www.lavoro-formazione.it/ricerca_lavoro/legge_407_90_assunzioni.html

2 commenti:

  1. Per chi cerca/offre lavoro è una roba splendida.
    Però, se ci fosse lavoro, non ci sarebbero disoccupati da almeno 2 anni.
    A me sembra un cane che si morde la coda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il vero problema è che il datore di lavoro debba per forza
      assumere con contratto a tempo indeterminato.
      A sto punto obbligavi ad un contratto a tempo determinato
      con un minimo di TOT anni con il datore di lavoro che pagasse il 50% di tasse, così
      - un disoccupato c' aveva lavoro
      - il datore di lavoro pagava la metà di tasse
      - e Lo Stato comunque intascava le tasse, seppur la metà per tot anni. E l' economia girava un pò meglio.

      Elimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie