Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

mercoledì 24 aprile 2013

La Francia dice sì alle nozze gay e diventa la 14 nazione al mondo a rendere onore fino in fondo alle parole Uguaglianza e Libertà

La Francia diventa il 14esimo Paese al mondo ad istituire il matrimonio tra persone dello stesso stesso. L'Assemblea nazionale ha dato il sì definitivo alla legge sulle nozze per tutti e sull'adozione di bambini da parte di coppie omosessuali.

Il voto arriva dopo diverse settimane di acceso dibattito parlamentare e di manifestazioni di piazza degli oppositori al progetto che non sono mancate neanche questo martedì.

In aula è stato esposto uno striscione per chiedere un referendum, mentre i parlamentari dell'Ump, il principale partito di opposizione della destra, hanno annunciato che presenteranno ricorso alla Corte costituzionale.

La legge che introduce il matrimonio per tutti è stata una delle principali promesse elettorali del presidente François Hollande.
La polizia aveva disposto uno schieramento di sicurezza straordinario intorno al parlamento, ma al sì dell'assemblea ci sono stati solo baci e abbracci. I movimenti contrari al matrimonio per tutti, invece, hanno annunciato due manifestazioni di protesta il 5 e il 26 maggio.

BIGOTTI E RELIGIOSI
Tutti vogliono l' uguaglianza, ma quando ci sono di mezzo gli omosessuali, ecco che 'cicciano fuori' i religiosi - bigotti.
Libertà di decidere come comporre la propria famiglia.
Uguaglianza di vedersi riconoscere famiglia alla pari di qualsiasi altra.
La non istituzione del matrimonio gay non porta ad un omosessuale a cambiare orientamento sessuale, quindi è immotivata la reazione di chi si oppone. Questi, non sono altro che persone difensori di una Libertà che difende solo le cause che giovano a loro stessi.
Di solito, chi è contro i matrimoni gay non sa come giustificare la sua obiezione, ed alla fine si rifila dietro il muretto ( tra l' altro basso ) del "Dio ha creato l' uomo e la donna", perché i bigotti sanno
solo puntare il dito.

Ricordate, VOI che credete in un qualche essere soprannaturale, che se esistono i gay, è perché li ha creati sempre il vostro Dio. Oppure sono creazioni del Diavolo?

14 commenti:

  1. E' ovvio: sono creazioni del Diavolo ;-)

    A parte gli scherzi, se entrambi/e gli/le sposi/e sono maggiorenni e consenzienti, possono sposarsi con chi gli/le pare.
    Soprattutto per garantire legalmente i diritti/doveri di entrambi/e.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già, peccato che ci son tanti omofobi.
      Prova a cliccare sul video sotto e vai alla pagina corrispondente del video su YouTube.
      Leggi dei commenti messi da omofobi-religiosi-bigotti
      ( ai quali ho tentato di rispondere ma poi mi son arreso
      - battaglia persa in partenza )

      Elimina
  2. Spero mi consentirai una risposta seria da chi condivide in parte il tuo discorso.
    Se l'Italia NON ha ancora oggi una legge simile è per colpa anche di chi la propone sempre insieme ad altre cose.
    1° si era provato a far passare i "pacs" che erano sia per le coppie omo che per le coppie etero.Io li avrei bocciati perchè mentre sono favorevole per le coppie omo sono contrario alla creazione di un doppione di quello che già esiste.
    Una coppia etero se vuole può sposarsi in comune/chiesa a costo 0!!!!
    quello di fare una cerimonia sfarzosa è una scelta, non un'obbligo!
    2° ora spesso insieme al matrimonio si vuol far passare, cosa che ha spezzato in due anche la Francia, la possibilità di adottare dei figli.
    Comprendi che in un paese dove fino a poco fa adottare era cosa difficile anche per le coppie etero, forse era correre troppo forte!
    Il problema, ad esempio, è che per il discorso adozione omo c'è chi ha pensato ai diritti dei gay, ma non ha pensato ai diritti dei minori!
    Spero in una tua apertura su cose serie.
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buondì a te Stefano.

      D' accordissimo sulla frase "quello di fare una cerimonia sfarzosa è una scelta, non un'obbligo!"
      Se una coppia etero paga al Comune per sposarsi ( non so se si paghi o meno boh ) deve pagare ovviamente anche una coppia gay.
      L' Uguaglianza e pari diritti deve esser in entrambi i lati.


      per l' adozione c'è un discorso più complesso.
      Chi dice che il bambino "avrà problemi seri vedendo due padri o due madri come genitori" giudica solo in un senso.
      Lo stesso accadeva ed accade quando genitori bianchi adottano figli neri.
      Il bambino, di pelle nera, si sentirà a disagio a scuola.
      Verrà preso in giro. Si sentirà DIVERSO.
      Io penso che la diversità viene fatta pesare dalla società, dalle persone che hai intorno. O no? Come la pensi tu?
      Il problema è della società e non dei genitori.

      Eppure, bambini neri sono cresciuti bene, sono devenuti anche famosi, intelligenti e SANI.
      Omosessuali o meno, ognuno ha il suo carattere. E' buono o cattivo e non dipende dall' orientamento sessuale.
      Bisogna esser di larghe vedute.

      La legge poi, fa sì che ANCHE le coppie gay possano adottare.. ma chi dice che ci riescano?
      E' come dire "case popolari anche ai rom".
      Il problema sta nelle legge ma di più in chi la attua.
      Se un consiglio comunale ce l' ha coi Rom, non darà alcuna casa ai rom.
      Così per le adozioni privilegeranno solo le coppie etero.

      Questa legge però penso voglia esser attuata NON per aiutare i gay ad avere una famiglia, ma per altri motivi.
      Basta vedere che coppie gay famose hanno adottato diversi bambini. E' questione di DENARO.
      Chi gestisce le adozioni pensa a quanto guadagna.
      Secondo te, un' associazione del genere, dinnanzi ad una coppia gay miliardaria e a 10 coppie etero con pochi soldi, a chi affiderebbe il bambino?

      Cordiali Saluti a te

      Elimina
  3. Sull'adozione possiamo dire tutto e il contrario di tutto.
    Tu parli di bambini neri cresciuti bene e diventati anche famosi.
    personalmente mi sfuggono, ma non sarebbe questo il problema.
    Il problema è che un bambino adottato non si sente diverso perchè è nero(si sente ugualmente diverso un bambino nero che vive nella sua famiglia naturale), il grosso problema è che si sente diverso perchè lui NON è nato nella pancia della sua mamma.
    Ora capisci che se oltre a questo si deve chiedere come mai ha due mamme o due papà potrebbe essere un problema sul problema.
    Ci sono poi mille problemi che non vediamo o che potrebbero facilmente essere smentiti.
    Il problema è che a differenza di quanto si dice e si creda, nonostante il crollo verticale delle domande negli ultimi anni, il numero di bambini disponibili rispetto alle domande(e se vogliamo è una fortuna) è esiguo.

    Sul discorso soldi e famosi, per fortuna, secondo me, la nostra cultura bacchettona ha impedito cose come quelle del sig. Elton John o come quelle del sig. Ronaldo, che scusa ma sono esempi di egoismo personale e menefreghismo del nascituro.
    cosa che però si può dire anche per tante coppie etero con figli biologici.

    Il mio discorso sui pacs era diverso, non ne facevo una questione economica.Io sostengo che una coppia etero se vuole, a costo 0, ha la possibilità di regolarizzare il suo status.
    Questo ovviamente comporta un aumento anche dei doveri e non la sola fruizione dei diritti!
    Una coppia omo non ha questo strumento, quindi andrebbe colmato questo buco legislativo senza creare un doppione anche x le coppie etero.
    Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu dici che un bambino nero
      "si sente diverso perchè lui NON è nato nella pancia della sua mamma".
      Non puoi saperlo. Non puoi dirlo con così estrema sicurezza. Non posso dirlo neanche io.
      MA NON puoi negarlo.
      Da come scrivi sembra che QUALUNQUE BIMBO NERO adottato da genitori BIANCHI si sente diverso SOLO PERCHE'
      non è nato dalla pancia di sua mamma
      .
      NON puoi dirlo perché non conosci TUTTI i bimbi neri del mondo adottati.

      RICORDATI che è la società a far pesare la cosa.
      Così come è la società ad aver creato la discriminazione
      razzista omofoba generalizzata perché, se qualcuno se ne fosse scordato, gli omosessuali esistono dai tempi dell' antica Grecia. Per chi crede in Dio, i gay non dovrebbero meritare rispetto se loro stessi rispettano gli altri?

      La mamma può aver partorito avendo un marito nero, ma poi si è lasciata e si è messa con uno bianco.
      Ed ora come la metti?
      Il bimbo nero vedendo due genitori bianchi si sentirebbe diverso?

      Spiegami perché l' adozione di Elton John è esempio di
      "egoismo personale e menefreghismo verso il nascituro".
      Non riesco a comprenderlo perché sono un tipo di larghe vedute...

      Elimina
  4. premetto che vorrebbe essere un discorso costruttivo e non una gara su chi ha ragione.
    Vorrei chiederti di rileggere la prima riga che ho scritto sul secondo commento.
    La società fa pesare tante cose, fa pesare se sei grasso, se sei magro, se sei figlio di separati/divorziati, ecc.
    un bambino nero nella nostra società è diverso sia che sia "biologico" sia che sia adottivo, anzi quello adottivo è "italiano" cosa che per alcuni è fondamentale!
    l'adozione la vivo sulla mia pelle con un figlio che non è caucasico e ti posso garantire che per ora i problemi sono ben altri

    sull'egoismo, elton ha una certa età e come tutti i genitori che sono in età da nonno.... non trovo corretto nei confronti dei bimbi.
    L'altro ha voluto un bimbo senza avere la mamma..ma solo delle baby sitter... mi sembra egoistico volere una cosa(perchè il bimbo è trattato come una cosa da possedere) senza dargli tutto ciò che deve avere(dal punto di vista affettivo!!!!)
    saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso è più chiaro.
      Se dici che ELton John è stato egoista, è bene scrivere
      la motivazione del perché lo sia stato.
      Se mi parli dell' età, anche se non fosse stato gay ed avesse avuto una donna, avrei storto il naso agevolmente
      perché volere un figlio a 65 anni e passa è egoistico sì.
      Infatti passata una certa età, qualsiasi sia la coppia,
      volere un figlio è egoismo.

      Alla prima riga del secondo commento
      hai scritto "Sull'adozione possiamo dire tutto e il contrario di tutto."

      Adesso, son d' accordo con l' affermazione
      "La società fa pesare tante cose, fa pesare se sei grasso, se sei magro, se sei figlio di separati/divorziati, ecc.
      un bambino nero nella nostra società è diverso sia che sia "biologico" sia che sia adottivo,.. "

      che è la stessa cosa che ho scritto io.

      Il problema è la società.
      Il figlio che hai adottato può incontrare a scuola ragazzini che si coalizzano per ridicolizzarlo, per colpirlo emotivamente e questo non si può evitare, sia se si è bianchi che se si è neri.
      La colpa poi non è la loro, ma dei genitori, come li crescono e cosa gli insegnano.

      Ormai sai come la penso, vorrei una società che non discrimini, che valuti negativo solo ciò che produce violenza, e non ciò che non è uguale alla massa.
      Negativo è chi fomenta il razzismo, insegnando ai figli
      cose che inneggiano alla diversità solo in base alla razza.
      Negativo ( ed egoista ) è chi adotta o fa figli a gogò, nonostante siano disoccupati, nonostante abbiano già 10 figli, nonostante fra pochi anni saranno definibili "anziani".

      Mi mette rabbia e tristezza sapere in che mondo stanno crescendo i bambini e in che mondo ci stiamo avviando.

      Salutoni a te!

      Elimina
  5. Daniele, sai qual'è il pericolo + grosso che ha uno che lotta la discriminazione?
    Di discriminare!
    Mio figlio potrà incontrare nulla di diverso di ciò che ho trovato io, che hai trovato tu, ecc.
    Ognuno di noi ha un difetto, una mancanza, un problema, un qualcosa che lo rende unico/diverso.
    io ero 4occhi prima, cicciottello poi(oltre che figlio di una maestra)
    poi sono diventato il non paninaro, il figlio di separati, ecc.
    Insomma, come vedi ho sempre trovato qualcuno che mi classificava e sarebbe falso dire che certe cose non mi siano pesate.
    Ma sia io che te abbiamo una certezza(credo), a casa avevamo una mamma e un papà come quelli belli, ricchi, fighi, senza(????) difetti.
    Un mamma a cui assomigliamo come assomigliamo anche al papà.
    Un bimbo adottivo deve ricrearsi quella parte, ci sono bambini che a 8-10 anni fingono di rinascere dalla pancia della mamma nascondendosi sotto la maglia per colmare quel "buco"
    Ci sono bambini che ripercorrono l'infanzia, facendosi pipì/pupù addosso, bevendo da un biberon o cercando il ciuccio.
    Ora, io credo che se un bambino si ritrovasse con due papà... ocon due mamme magari sarebbe + confuso rispetto ad uno con mamma e papà.
    Poi dire cosa sia meglio non sta a me, ho le mie convinzioni ma non credo che siano ne giuste ne assolute.
    credo che sia una di quelle cose che è simile all'essere bravi genitori, non esiste una regola, si viaggia a vista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stiamo dicendo la stessa cosa:
      che è la società a discriminare, non i fatti.

      Se uno è obeso, non si sente discrimato perché è tale ma perché
      glielo fa pesare chi ha intorno.
      Se intorno a sè ha un asocietà che lo tratta come una persona normale ( perché E' una persona normale ), questi non si sente discriminato, e se anche si sentisse tale, NESSUNO glilo
      farebbe pesare.

      Quindi il problema è ìnsito non in una determinata situazione, ma nella società che hai intorno.
      E su questo penso siamo d' accordo.

      Per me, chi ha i 3 requisiti fondamentali per crescere
      un figlio ( lavoro - quindi possibilità economica -, età giusta, sani princìpi, carattere forte ) potrà crescere suo figlio nel migliore dei modi, ed una società malata non potrà scalfire le idee giuste di un bambino cresciuto da persone
      con sani princìpi.

      Un salutone

      Elimina
  6. Stiamo dicendo la stessa cosa con una sfumatura differente.
    Io voglio dire che la società ti giudicherà sempre, e anche quando 99 persone su 100 non lo faranno, quell'1 ti darà comunque fastidio.
    Ma questo non è un problema perchè se dentro di te sei forte queste cose ti sfiorano appena, possono ferirti ma non fermarti.
    Questo se hai una situazione interiore con delle basi.
    Se hai delle certezze da cui partire.
    Quelle certezze spesso arrivano dalla famiglia.
    Avere una famiglia "secondo natura"(nel senso che + cresci e + ti confronti con tutto il mondo + ti rendi conto di come viene messo al mondo un mammifero come te) ti fa nascere meno domande.

    Sui tuoi 3 principi... posso metterti in imbarazzo?
    quindi uno per essere un buon genitore deve avere i soldi?
    Qual'è l'età giusta quando adotti in giro per il mondo(ma anche in Italia vanno in adozione figli di extracomunitari)?
    Quali sono i sani principi?

    E quindi perchè non un single?

    PS
    i commenti sono per ragionare, alla fine ognuno avrà la sua idea differente, la sua verità e le sue risposte.
    Non c'è MAI e ripeto MAI l'intenzione di imporre la propria idea!
    Io quando sono entrato in questo mondo avevo le mie idee e i miei sani pregiudizi, ogni giorno devo cambiare tutto! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma vivere in una famiglia non uguale alle altre
      ( è orribile scrivere "non normale" ), ti porta ad affrontare situazioni diverse e a capire la diversità degli altri e,
      se hai genitori forti, a crescere ancora più forte.
      Non ci sono solo questi casi, ma anche quelli di persone
      con malformazioni ( come la sindrome "elefantina" che portò molti malati ad esser teatro di freakshow nei secoli passati ),
      persone obese, di colore...

      Ahahahaha ami le domande insidiose!

      Io in effetti ho scritto
      "Per me, chi ha i 3 requisiti fondamentali per crescere
      un figlio ( lavoro - quindi possibilità economica -, età giusta, sani princìpi, carattere forte ) potrà crescere suo figlio nel migliore dei modi"


      uno per essere un buon genitore deve avere i soldi?
      No. Però se hai le caratteristice per essere un ottimo genitore, ma non hai mezzi economici, potrai crescere bene tuo figlio, ma, siccome oggi chi non ha denaro non può accedere a vari servizi e varie cure, alla fine il bambino verrà privato di assistenze necessarie che gli serviranno durante la crescita e che, mancando, si ritroverà con conseguenze durante la vita che potranno portar lui dei problemi indifferenti o non indifferenti.

      Qual'è l'età giusta quando adotti in giro per il mondo
      Boh. Per me, l' età giusta sia per adottare che per fare un figlio dovrebbe inserirsi tra i 40-50 (?).
      Perché sì, la vita media è aumentata, però avere un figlio di 10 anni quando tu ne hai 70, dove non hai lucidità, non è una cosa bella. E poi, se proprio vogliamo non andare contro natura se dopo una certa età sia l' uomo che la donna vedono incrinarsi o sparire le potenzialità per riprodursi, ci sarà un motivo no? ;)

      Quali sono i sani principi?
      Bella domanda! Io posso solo elencare quelli che ritengo io siano buoni princìpi: la tolleranza, l' altruismo, la non discriminazione, la non violenza, l' apertura mentale, il rispetto.. Mi sa ce ne son molti

      E quindi perchè non un single?
      Sì, anche un single potrebbe. Ma qui le persone si fanno problemi perché dicono che è uno solo, che se gli accade qualcosa, il bambino resterebbe da solo. Beh, per come è la vita, anche se hai 5 genitori, potrebbe accadere che spariscano tutti e 5. Non è una motivazione per evitare che un single possa avere, adottare o tenere in affidamento un bambino.

      P.S.
      assolutamente in linea. Ho risposto alle domande vediamo come pensi siano le mie risposte e, quali son le tue :)

      Ricorda, come diceva il Buddha, il mondo è in continuo cambiamento, nell' oggi non avrai quello che avevi ieri e non vedrai domani ciò che c' era oggi:
      :)

      Elimina
  7. Parto dall'ultima informandoti che visti i numeri dell'affidamento, anche i single possono diventare affidatari.
    E qui sarebbe interessante scoprire quante coppie gay fanno questa scelta.
    Perchè essere "genitori" affidatari significa avere un coraggio da LEONI, che io al momento non ho!
    La stessa Littizzetto, che non è sposata, ha due figli in affido!
    Penso però che ci sia un errore fondamentale nelle motivazioni del perchè no ad un single come genitore adottivo.
    A parte le difficoltà(noi siamo in due, si lavora in due e spesso si fanno i numeri per riuscire a far tutto) che comunque molte mamme affrontano, la coppia, secondo me è in grado di trasmettere + "informazioni" ad un figlio.
    uno è il "duro", l'altro il "morbido"
    Uno gioca di + mentre l'altro ti segue coi compiti
    uno ha delle prerogative e l'altro altre.
    e qui nascono un pò di dubbi(miei) sull'avere 2 papà o 2 mamme.
    Tu mi risponderai che ci sono tantissimi bambini orfani o con un genitore assente.
    E io ti controbatto dicendo che senza le gambe vivi ugualmente ma proprio per il principio economico che citavi, se ho la possibilità ti devo dare il massimo.
    Quindi quando ho 200 coppie, 1000 single e 10 bambini, penso proprio che ai single non ne arriverà neppure 1!

    I sani principi potrebbero essere dettati dalla società, nella società attuale i gay sono in grande spolvero. c'è stato un periodo dove sembrava che se non eri gay non potevi andare in tv.
    Anche nella politica spesso si sottolineano i gusti sessuali(solo se sei gay) ed è stata spesso una mossa vincente!(molto meno sulle donne questa cosa!)
    trovo che i sani principi siano molto difficili da stabilire.
    Una persona religiosa dovrebbe averli, ma potrebbe estremizzarli fino a diventare fanatica(di qualsiasi religione o credo politico si parli)

    sull'età... io papà a 40anni(domanda fatta 6 anni prima!!!!!!!!!!!) potrei essere quasi il nonno di mio figlio nel suo paese!Come mi avrà visto lui?
    Vorrei poi correggerti, la donna ad un certo punto smette di essere feconda, gli uomini potrebbero restare tali fino ad età impensabili... basta cambiare compagna ;)

    Sui soldi non lo so, in teoria la nostra società dovrebbe comunque fornirti i servizi essenziali, poi di fronte a certe cose anche i soldi non servono a nulla.
    Anzi in linea di massima quella dei soldi viene usata per i casi difficili, se ho un bambino con gravi problemi sanitari risolvibili ma che richiedono tanti soldi e tanto amore devo trovare la coppia con soldi e cuore grande(oltre che coraggio!)

    saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti sui single il punto è quello.
      Poi, di sti tempi, dove se lavora solo uno non basta... ma se un single è miliardario, in teoria, potrebbe mantenere
      ( almeno economicamente ) il figlio in buone condizioni.

      I sani princìpi son dettati dalla società (?)
      ma è bello andare controcorrente e mostrare al proprio figlio
      quali sono i sani princìpi veri ( almeno quelli che il genitore crede che siano ).
      Sul fatto di fare "outing" ( se scrive così? ) ad esempio, io non sono d' accordo. Se io sono gay, non lo dico. Se i giornalisti i paparazzi lo scoprono, si sa. Sennò, è una cosa mia. Non è un problema né un pregio, non si può neanche definire in qualche maniera. Lo sono e basta.

      Vabé il tuo caso - hai 40 anni? ti facevo più anziano da quanto sei testardo!! ahahahahaha ;) - è come se avessi avuto un figlio a 34 anni. Quindi l' età va bene.
      E io ti ricorreggo di nuovo eheh: sì, sei fertile, maa... a molti uomini dopo na certa età non ha più l' "alza bandiera" :K

      Sui soldi sì, lo Stato che deve dare aiuti.
      Un bambino potrà aver bisogno di visite, dovrà fare controlli per evitare danni fisici irrimediabili ( ad esempio quando una bambina ha la prima mestruazione è come se la crescita si fermasse e risulta difficile intervenire a corregge problemi del tipo quelli alla schiena ), apparecchi per i denti, occhiali da vista e tanto altro che un bambino ha bisogno e che, se non hai possibilità economiche, sia figlio adottato o fatto da te, divengono problemi più grandi in futuro.

      Un salutone a te!
      E buon proseguimento di giornata! :)

      Elimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie