Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

mercoledì 20 marzo 2013

Francia: alta corte annulla licenziamento per velo islamico. La donna fu licenziata perché aveva rifiutato di togliersi il velo


Era stata licenziata perché aveva rifiutato di togliere il velo islamico mentre era nell'asilo privato in cui lavorava: oggi la corte di Cassazione francese ha annullato quel licenziamento che costituisce, secondo i giudici, "una discriminazione legata a convinzioni religiose".

La vicenda riapre in Francia un dibattito, molto sensibile, sulla libertà o meno per le donne musulmane di portare il foulard sui posti di lavoro. La decisione dell'alta giurisdizione francese è stata fortemente criticata dal ministro dell'Interno. Secondo Manuel Valls, essa "rimette in causa la laicità".

I fatti risalgono al dicembre 2008. All'epoca, la dipendente dell'asilo privato Baby-Loup di Chateleoup-les-Vignes, nella regione di Parigi, rientrando dalla maternità, aveva comunicato ai superiori la sua intenzione di conservare il velo islamico durante le ore di lavoro. La direttrice dell'istituto aveva rifiutato, avanzando il principio di "neutralità filosofica, politica e confessionale" previsto dal regolamento interno. La dipendente era stata dunque licenziata. Quel licenziamento, dice oggi la più alta giurisdizione francese, è stato abusivo: "poiché si tratta di un asilo privato, il licenziamento - hanno spiegato i giudici - costituisce discriminazione per convinzioni religiose e quindi deve essere dichiarato nullo".

2 commenti:

  1. Sin che le convinzioni religiose restano nel privato, d'accordo. Se però si pretende di pubblicizzarle a tutti (bambini compresi) no.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le altre religioni hanno altre usanze.
      Ad esempio molti cattolici amano portare una collana con un crocifisso, ma se le leggi sul posto di lavoro sono quelle,
      di solito vanno rispettate.
      Il punto è che il velo, per la loro religione, vale ovunque.
      Nessuno, a parte il marito, deve vedere il suo volto.
      Se si pensa che rischiano anche frustate se vanno
      contro il loro testo sacro, si capisce perché vogliano
      imporre la loro religione.
      Sinceramente, non ho un parere deciso.
      E' una situazione davvero ignobile per quelle povere donne..

      Elimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie