Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

lunedì 25 marzo 2013

Equitalia: ora la posizione debitoria si verifica online

fonte 01net.it

Il nuovo servizio Estratto conto online consente di controllare la propria posizione a partire dall’anno 2000, potendo verificare l'eventuale piano di dilazione richiesto o la presenza di provvedimenti emessi. E' anche consentito il pagamento via Internet.

E'disponibile sul sito internet di Equitalia il nuovo servizio "Estratto conto online" che permette di verificare dal proprio Pc se si ha qualche debito nei confronti della società di riscossione. Per accedere al servizio, si possono usare le credenziali fornite, dopo la registrazione, dall'Agenzia delle Entrate o dall'Inps. Oppure si può anche usare la Carta Nazionale dei Servizi.

Cliccando sulla sezione "Estratto conto" dalla homepage del sito www.gruppoequitalia.it, si può sapere se ci sono cartelle da pagare, con il dettaglio degli interessi e delle altre spese. In particolare, il cittadino può consultare documenti, cartelle e avvisi di pagamento ancora non pagati, pagati parzialmente, interamente saldati od oggetto di sgravio totale a partire dall'anno 2000.

Si può, inoltre, verificare l'eventuale piano di dilazione richiesto o la presenza di provvedimenti emessi (sgravi, sospensioni, ipoteche, fermi amministrativi). Il servizio permette anche il pagamento online.

Per ogni ulteriore chiarimento, si può accedere sul sito di Equitalia, a una Guida illustrata che spiega tutti i passaggi del percorso di consultazione.

4 commenti:

  1. Buongiorno, vorrei sapere se in questo servizio online permettono anche di avere tutti gli atti originali della propria posizione: vivo all'estero, sono iscritta AIRE ho ricevuto una comunicazione preventiva di iscrizione ipotecaria ma alcune cartelle non mi sono mai arrivate e altri debiti hanno passato i 5 anni di prescrizione. Vorrei saldare il debito ma prima valutare se ci sono stati altri errori.
    Ha un consiglio su come muoversi?
    La ringrazio,
    Grace
    ps ho ricevuto la comunicazione tramite raccomandata A/R ma qui non la riconoscono e l'hanno lasciata nella mia cassetta postale e non hanno reinviato la parte dell'avvenuta consegna: i 30 giorni per il pagamento partirebbero dalla notifica ricevuta quindi oggi giusto? ma loro come fanno a saperlo? e soprattutto se non ricevono la cartolina di ritorno come procedono?
    Mi scusi.. le ho fatto troppe domande e forse troppo fuori luogo ma non sono totalmente ignorante in materia e non so come muovermi.
    La ringrazio per l'attenzione,
    Grace

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buondì Grace,

      può fare quante e quali domande vuole. Per fortuna qui non c'è limite né di domande né di commenti. :)

      Intanto, anche per i cittadini italiani residenti all' estero dovrebbero valere le stesse procedure, ovvero il richiedere delle cartelle e farsele recapitare.
      Visto che non è qui e quindi non si può recare personalmente, può provare a contattare direttamente Equitalia
      http://www.gruppoequitalia.it/equitalia/opencms/it/Contatti/
      Siccome di persona richiedono il documento d' identità in modo da consegnare i plichi solo all' intestatario delle tasse, nella sua situazione non so se possano inviarle al suo indirizzo di residenza oppure possano recapitarle ad un ufficio apposito dove lei, dopo aver esibito il documento d' identità, possa ritirarle.

      Esattamente come dice lei. Se non hanno rinviato l' avvenuta consegna, è come se Equitalia non l' avesse consegnato nulla! Senza la ricevuta di ritorno, l' ente non può assolutamente sostenere che quella raccomandata le è stata recapitata. Quindi è come se non avesse spedito nulla.

      Qualsiasi domanda vuole fare, se posso rispondere in merito, scriva pure.

      Salutoni!

      Elimina
    2. la ringrazio signor Lapenna, davvero cortese ed esaustivo. ne approfitto per farLe altre domande allora: potrei quindi richiedere la sospensione e l'atto originale della mia posizione facendolo spedire al consolato italiano giusto?
      ma nell'atto originale trovo tutte le date delle notifiche e poi da li posso chiedere prescrizione o già ora che mi indicano ad esempio una cartella con notifica del 2009 di inps posso già chiederne la prescrizione perché più di 5 anni?
      ho controllato e ci sono anche indicate cartelle con notifica 2013-14 che io non ho mai ricevuto ne qui ne in italia: non dovrebbero annullare l'iscrizione ipotecaria?
      leggendo per il web ho trovato che ora la notifica risulta legittima se depositata x più di 10gg e non ritirata: ma essendo all'estero mi pare un'idiozia tanto più che se sono riusciti a raggiungermi con questa non capisco perché non abbiano provato con quelle..
      insomma sto un po' angosciata: già una situazione con equitalia è difficile, gestita dall'estero pare impossibile!!

      la ringrazio ancora per la risposta,

      Grace

      Elimina
    3. Certo, può richiedere la documentazione perché lei ha il diritto, per legge, di conoscere la sua situazione debitoria. Lì troverà la data alla quale risale tassa e le date delle eventuali notifiche precedenti.
      Dopo aver verificato che effettivamente sono tasse prescritte, allora potrà opporsi ( e ci sono proprio dei moduli dal sito di Equitalia ).

      Infatti lei è all' estero, risiede lì, e quindi dovrebbero consegnare lì la lettera oppure la notifica di giacenza della stessa.

      Già è difficile in Italia gestire le pratiche Equitalia.. si figuri dall' estero!
      Comunque se verificherà che sono tutte tasse prescritte, e c'è di mezzo anche una presunta iscrizione ipotecaria o altro, può fare ricorso anche direttamente alla Commissione Tributaria Provinciale della zona dove risiedeva prima. Magari fa una delega.

      Può chiedere info all' Agenzia delle Entrate. Qui ci sono delle info

      http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Documentazione/Contenzioso/ricorso+tributario

      Elimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie