domenica 1 luglio 2018

Ecco profilo del perfetto razzista: a volte analfabeta, altre volte acculturato ma carico di odio verso gli altri

di Lapenna Daniele



Cosa induce un essere umano, a desiderare la morte altrui? Forse il fatto che questi abbia commesso un crimine, che abbia, ad esempio, ucciso un suo famigliare: « Hai ucciso mio figlio, e ora meriti di morire anche tu! ».

Può succedere. Tralasciando il fatto se sia più atroce passare la vita in carcere che subire una pena di morte, se un individuo non commette alcun reato, ma viene desiderato morto, dove è il movente dell' odio?

«È finita, è finita, è finita! Devi morire in galera. Tu sei musulmano. Ora Renzi non ci sta più. È arrivato Salvini, ti devo fare un culo così». 
Sono le minacce subìte da, Osman, il ragazzo ghanese che lunedì è stato arrestato dai carabinieri di Giugliano che lo hanno accusato falsamente di essere un terrorista islamico, oltre ad avergli distrutto l' abitazione e aver portato, nel suo appartamento una pistola, in modo da incastrarlo e farlo sbattere in galera.

CHI È IL RAZZISTA?
Può essere una persona analfabeta che crede alle falsità e le incitazioni all' odio contro gli extracomunitari sparate da Matteo Salvini senza informarsi, rifiutando anche di leggere articoli che smascherano tutte le fake news (o bufale, che dir si voglia) in merito alla questione immigrazione.

Il razzista è anche chi ha studiato, è acculturato, ma è carico di odio. Odio verso gli altri.
Ha un problema, ma accusa gli altri anziché sè stesso: se prima se la prendeva con i politici, poi è passato a prendersela con gli albanesi (siamo negli anni '90), poi con i rom, poi con i rumeni (che gli ignoranti confondono con i "rom") oggi se la prendono con gli extracomunitari provenienti dall' Africa. 
Sono convinti che la causa di tutti i loro problemi - spesso inventati di sana pianta perché debbono piangersi addosso per esser compatiti da amici e parenti - siano gli stranieri. «Vengono qua a rubarci il lavoro!» e infatti rubano quei 2-3 euro l' ora al giorno agli italiani che non vogliono essere sfruttati per 14 ore al giorno (spesse volte neanche pagati). Ed ecco che credono come gli extracomunitari prendano 50 euro al giorno puliti (senza far nulla) senza usare almeno uno dei tre neuroni posseduti.

Il razzista vuole odiare gli altri e spesso odia anche gli italiani. Ed è così che diventa razzista di altro tipo: la "sua razza" - ad esempio il suo stato sociale, la sua appartenenza ad una ideologia politica o ad un gruppo di un certo tipo (inerente il quartiere, il paese, o il tipo di lavoro, o la caratteristica fisica o anche il tipo di alimentazione...) - diventa la migliore. Gli altri fanno schifo, lui, invece, è ok.

Il razzista parla di immigrazione, ma non sa niente dell' argomento. Non sa quanti ne sono arrivati in Italia, non conosce i regolamenti in vigore tra gli Stati europei, non conosce quanto e se tutti prendano del denaro ogni giorno, non conosce la differenza fra clandestino e rifugiato, non conosce la provenienza di queste persone, non conosce la situazione negli Stati africani, non conosce niente, niente di niente. Ma parla. E tanto.

E poi hanno ideato la parola «buonista» come se pensare al bene di ogni essere umano sia un crimine. Il crimine è l' odio: odiare porta a far del male, porta alla guerra, porta alla morte.

Accade che, se fino a ieri questo razzista se ne sbatteva le palle dei suoi concittadini, fregandosene le palle anche del suo vicino di casa, oggi, invece, si preoccupa per lui: «Mentre i neri prendono 50 euro al giorno, il mio vicino è senza lavoro con moglie e figli! Prima gli italiani!». Se andiamo a vedere, forse, quel vicino gli sta anche sulle palle.

Se hai un problema, cerca la vera fonte del problema, e non la scusante.
Se non hai avuto le palle di seguire le sue idee e fare le tue scelte, non te la prendere con gli altri, ma prenditela con te stesso.
Se sei carico di rabbia, domandati il perché, e cerca la risposta che non ricada sempre e solo sugli altri.
Se sei razzista, mi spiace per te, ma sappi che puoi guarire. E senza medicine.

 
FONTI E LINK UTILI
  • http://notizie.tiscali.it/cronaca/articoli/Minacce-dei-carabinieri-al-ghanese/
  • https://tg24.sky.it/cronaca/2018/06/27/carabinieri-arrestati-napoli.html?social=facebook_skytg24_link_null

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.