Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

mercoledì 15 febbraio 2012

Cagliari, nuovo caso di mozzarelle blu Sequestri in alcuni supermarket cittadini


Il batterio causa della colorazione bluastra non è patogeno
per l'uomo, ma indica carenza igienica dell'alimento
e pertanto rende i latticini non idonei al consumo umano.

Nuovo caso di mozzarelle blu in Sardegna. La conferma
arriva dall'Istituto Zooprofilattico, che ha accertato la presenza
del batterio del genere Pseudomonas, responsabile dell'anomala
colorazione dei latticini, su alcune mozzarelle sequestrate
nei giorni scorsi dai carabinieri del Nas e dai Servizi veterinari
della Asl di Cagliari in alcuni supermercati del capoluogo.

Gli esami sono stati eseguiti dal Dipartimento territoriale
di Cagliari dell'Istituto Zooprofilattico. I controlli sono scattati
la settimana scorsa in tutto l'hinterland cagliaritano dopo
alcune segnalazioni dei cittadini.
"L'esame ispettivo ha evidenziato che solo alcuni campioni
mostravano la colorazione bluastra, mentre altri avevano
colore e consistenza normali", spiega Maria Paola Cogoni,
responsabile del laboratorio di Microbiologia degli alimenti di Cagliari.

Finora su un totale di 19 mozzarelle, quattro hanno dato esito
positivo alla presenza di Pseudomonas fluorescens,
lo stesso batterio riscontrato nei primi casi di mozzarelle blu
dell'estate 2010. Lo Pseudomonas fluorescens - spiegano gli esperti
dell'Istituto Zooprofilattico - è un microrganismo in grado di produrre
piocianina, un pigmento che a contatto con l'ossigeno determina
la colorazione bluastra del prodotto.
"Il batterio non è patogeno per l'uomo, ma rappresenta
un contaminante ambientale - precisa il direttore generale
dell'Istituto Zooprofilattico, Antonello Usai -.
Quindi può essere considerato come un indicatore di carenza
igienica dell'alimento. Perciò i latticini contaminati, benché
non pericolosi, sono inidonei al consumo umano".

fonte
http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/253834


Ricordo un giorno tempo fa, ero dal barbiere.
Mentre mi tagliava i capelli parlavamo delle mozzarelle blu.
Ed ecco che lui con aria un pò timida mi spara
"Io le ho comprate quelle mozzarelle.
Sai che invece erano buonissime?
".
Quelle mozzarelle erano di una sottomarca proveniente dalla
Germania, venduta in Sardegna nei discount.
Se una mozzarella di una marca nota sarda costa sui 70 cent./€,
quella di una marca sconosciuta costerà un 20 o 40 cent. di meno,
mi chiedo, perchè diavolo risparmia due sputi di soldi
per comprare un prodotto sconosciuto?
Se non hai soldi o sei tirchio, non comprare mozzarelle, no?
E poi, a quanto riporta Wikipedia
"Il Pseudomonas fluorescens attacca raramente l'uomo,
infettando più che altro persone debilitate o immunodepresse"
Quindi non è che sia totalmente innocuo.

2 commenti:

  1. Come cazzpita fa uno a comprare mozzarelle tedesche è un mistero, costassero anche 1/10 di quelle fatte in Italia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ne ho la più pallida idea!
      Ma se ho visto mamme che compravano anche il latte conservato del discount da dare ai figli?

      Elimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie