Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

domenica 12 febbraio 2012

Libri online obbligatori nelle scuole dal 2012-2013: come funziona



Dal prossimo anno, i libri scolastici saranno interamente
scaricabili da Internet.
Nuovo passo lungo la strada della digitalizzazione dell’Italia

Stop ai libri "esclusivamente" cartacei. Gli studenti delle scuole
italiane dovranno avere a disposizione anche una versione digitale.
A stabilirlo è il ministero dell'Istruzione che, nell'ambito del programma
di informatizzazione del governo Monti, ha emanato una circolare
con le regole da adottare a partire dal prossimo anno.
Questa decisione si aggiunge alla possibilità offerta alle famiglie italiane,
di completare l'intera procedura di iscrizione dei figli a scuola direttamente sul web.

Si legge nella circolare del ministero dell’Istruzione:
"I libri di testo devono essere redatti in forma mista
(parte cartacea e parte in formato digitale) ovvero debbono
essere interamente scaricabili da Internet".
Dal prossimo anno, dunque, "non possono più essere adottati
né mantenuti in adozione" testi scolastici esclusivamente cartacei.
E quelli già in uso dagli anni scorsi? "Devono essere sostituiti
da testi in forma mista o scaricabili da internet, nel caso
in cui siano in forma interamente cartacea".

Il ministero specifica ulteriormente che "il passaggio alla forma mista
o interamente scaricabile da Internet consente una duplice scelta
nel caso in cui risulti attualmente adottato un testo cartaceo:
il mantenimento del medesimo testo in forma mista o scaricabile
da Internet ovvero la scelta di un diverso testo nelle medesime forme".
E infine, "i libri di testo in forma mista (o interamente scaricabili da Internet)",
adottati in questo anno scolastico, "devono essere mantenuti fino al termine del vincolo pluriennale".

Le istituzioni scolastiche vengono esortate a provvedere all'affissione dei rispettivi albi e a pubblicare nel proprio sito web e su "Scuola in chiaro", l'elenco dei libri di testo adottati, "distinguendo i testi obbligatori di ogni singola classe/sezione da quelli consigliati, evidenziando che, per questi ultimi, l'eventuale acquisto non costituisce un obbligo, ma rientra esclusivamente nella libera scelta delle famiglie e degli studenti".

fonte
http://www.webmasterpoint.org/news/libri-online-obbligatori-nelle-scuole-dal-2012-2013-come-funziona_p45563.html

Un appunto:
saranno scaricabili gratuitamente, vero?

5 commenti:

  1. Gratuitamente?! Seeeee, figgggurati!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Metteranno una tariffa del tipo
      "Costo 3 € cent./Kb" ?
      Ma se li mettessero gratis, ci rimettono gli editori.
      Se sono a pagamento ci rimettono sempre le famiglie.
      Come si risolve sta situazione?

      Elimina
  2. Sarà un Caos!!!Buona serata dal Friuli.OLGA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh però se fosse veramente gratuito,
      sarebbe positivo.
      Almeno se un ragazzino non c'ha voglia di studiare non si buttano soldi a comprare libri se poi dopo fa lo sfaticato.
      Ovviamente sperando sia gratis.

      Elimina
  3. I almost nеνer ωrіte responseѕ, however I looκeԁ аt а fеw оf the commentѕ herе "Libri online obbligatori nelle scuole dal 2012-2013: come funziona".
    I dο have 2 questions for you if yοu don't mind. Is it just me or do a few of these comments appear as if they are left by brain dead folks? :-P And, if you are writing on additional social sites, I'd likе tο
    follow аnуthіng neω you have to poѕt.
    Could you рost a liѕt of аll of уour ѕociаl community
    sіteѕ liκe уouг twittеr feed, Facebook page
    or linkedin prοfilе?

    Visit my blog post - pokerdownloads.blinkweb.com

    RispondiElimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie