Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

lunedì 30 marzo 2015

Computer e Smartphone: si stanno esaurendo i metalli per costruirli













ambiente.tiscali.it

Alcuni metalli usati nei prodotti hi-tech, dai pc ai telefonini, nei prossimi decenni potrebbero essere difficili da reperire.
Lo evidenzia uno studio della Yale School of Forestry & Environmental Studies, secondo cui è necessario riciclare elementi come cromo, tungsteno e tantalio dagli oggetti che vengono gettati via. Un'operazione spesso difficile, il riciclo, di cui i produttori dovrebbero tener conto in fase di progettazione dei dispositivi elettronici.

I ricercatori hanno preso in esame i 62 metalli della tavola periodica degli elementi. Se per quelli usati da molto tempo come zinco, rame e alluminio non dovrebbero esserci problemi d'approvvigionamento, per altri metalli, impiegati nel settore tecnologico da 10 o 20 anni, la situazione è più complicata.

"Alcuni metalli sono disponibili quasi interamente come sottoprodotto. Non si possono estrarre appositamente ed esistono in piccole quantità", spiega Thomas Graedel, autore del rapporto pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences.
Per gallio e selenio c'è un rischio di disponibilità, ad esempio, mentre per cromo, niobio e tungsteno ci sono dei limiti normativi d'approvvigionamento. L'estrazione di oro, mercurio e metalli del gruppo del platino, invece, ha le maggiori implicazioni in termini ambientali.
Nel quadro entrano anche fattori geopolitici: il 90-95% delle terre rare usate nel mondo viene dalla Cina, e buona parte del tantalio usato in elettronica proviene dal Congo, un paese politicamente molto instabile. Quanto all' indio, presente nei display di pc e smartphone, mancano dei sostituti adeguati.

La soluzione è dunque riciclare. "Molto di ciò che rende difficile il riciclo di questi materiali è il design dei dispositivi", spiega Graedel. "I risultati dello studio inviano un messaggio ai progettisti: dedicate più tempo a pensare a cosa accade quando i vostri prodotti vengono gettati via".

3 commenti:

  1. Questi si che son problemi mica che siamo sull'orlo di una guerra.....
    Ciao Daniele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti ho messo apposta questa notizia per far prender paura a un pò di persone e per far leggere anche i commenti alla notizia dove si leggono già chi fa delle proposte per cercare una soluzione.
      Non è una gran bella notizia??

      Ciao Zak e buon inizio di settimana a te!

      Elimina
  2. Avete bisogno di un finanziamento? Avete bisogno di lavoro o prestito personale? Vuoi
    per rifinanziare la vostra azienda? La nostra azienda si trova in tutto il mondo. noi
    dare credito a individuo e società al 3% di interesse annuo. per ulteriori
    informazioni, Contattatemi a markjonesloanfirm120@gmail.com

    RispondiElimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie