Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

sabato 15 gennaio 2011

Pensioni: noi giovani dovremo lavorare sino agli 80 anni ?



Così come stabilito dall' UE ( non incolpiamo berlusconi
stavolta sennò sembra che noi ce l' abbiamo sempre
con lui eh! ) l' età pensionabile è aumentata!
Ta-dah! E ora che succede?

Vado al sodo.
Da quest' anno con le nuove normative ci saranno
dei cambiamenti per quanto riguarda il pensionamento.
Dal 1 Gennaio 2011 i lavoratori dipendenti potranno
andare in pensione anticipata solo se si ha
minimo 60 anni d' età e inoltre la somma dell' anzianità
lavorativa e l' età anagrafica corrisponda a 96.
Esempio
Un lavoratore di 60 anni d' età
con 30 anni di contributi lavorativi non potrà
andare in pensione anticipata perchè la somma
( 60 + 30 ) dà 90 e non 96.
Invece un lavoratore di 61 anni con 35 anni di contributi
lo potrà fare visto che 61 più 35 fa 96.
Invece per i lavoratori autonomi, artigiani, commercianti,
coltivatori diretti, la quota è fissata a 97.

Il problema riguarda noi giovani.
Con la crisi, i posti di lavoro traballanti e soprattutto
la difficoltà di reperire datori di lavori che ti
mettano in regola, a quanti anni andremo in pensione?
Facendo un calcolo un giovane potrebbe andare in pensione
a 60 anni solo se all' età di 25 anni sia assunto
a tempo pieno con contratto e lavorasse ininterrottamente
per 35 anni. Magari!
Fra 30 anni mi sa che pochi giovani vedranno la pensione.
Se molti dei nostri genitori o nonni prendono delle
pensioni insufficienti per la vita d' oggi, e pensando
che loro hanno sempre lavorato ( ai tempi andati
il lavoro c' era ), cosa accadrà a noi giovani
che sudiamo per un posto che duri almeno un anno
sperando che sia rinnovato?

Pensione a 80 anni? Beh per chi fa lavori pesanti come
il muratore dubito arriverà arzillo e forte ai 60 anni..
ahimè..

Articolo di Lapenna Daniele

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie