giovedì 27 gennaio 2011

Auschwitz, Dachau, Bergen-Belsen: Memory of the Camps, il documentario che riprese i sopravvissuti e i "corpi scheletri" nei campi di concentramento nazisti


Memory of the Camps
I filmati originali dei cadaveri e dei sopravvissuti trovati dai soldati inglesi e russi nei campi di concentramento nazisti

Nel 1945 Alfred Hitchcock venne chiamato dall'amico Sidney Bernstein, per visionare e ottimizzare il materiale girato dalle truppe inglesi e sovietiche, nei lager di Auschwitz, Dachau e nel campo di concentramento nazista di Bergen-Belsen aperti dopo la liberazione.
Le immagini dei cumuli dei corpi abbandonati o dei detenuti denutriti e affamati che giravano senza meta avevano sconvolto il regista che, per una settimana, aveva lasciato i Pinewood Studios, abbandonato l'idea di realizzarne un film commisionatogli dall'amico Bernstein. Hitchcock concluse comunque l'opera che venne presto dimenticata.

Nell'immediato dopoguerra gli alleati decisero di non proiettare «Memory Of the Camps», visto l'orrrore contenuto, per facilitare la riconciliazione. Cinque delle sei pellicole sono state quindi dimenticate negli archivi dell' Imperial War Museum di Londra. Nel 1980, il filmato è stato scoperto in un contenitore arrugginito nel museo da un ricercatore americano e poi trasmesso nella sua versione grezza e incompleta sia al Festival di Berlino nel 1984 sia, l'anno dopo, alla tv americana senza però la mancante sesta bobina.

Nel 2015 documentario-film, completato e accuratamente restaurato utilizzando la tecnologia digitale, è stato trasmesso dalla tv britannica e reso pubblico con il titolo "Memory of the Camps".







5 commenti:

  1. e pensare che ci sono "persone" che negano tutto ciò...... olodogma, per esempio.......

    RispondiElimina
  2. DEVO RITENERMI FORUNATO D'ESSERE NATO ANNI DOPO A QUESTO SCEMPIO?
    .....IO MI VERGOGNO D'ESSERE NATO ALTRO CHE FORTUNATO!

    RispondiElimina
  3. non oso aggiungere nessuna immagine alla mia poesia...sono stata ad Auschwitz ed ho capito che quando si giunge a ciò solo l'umiltà d'assumersi la propria responsabilità individuale e di scegliere, con coraggio, di non essere omertosi ci fa ancora uomini.
    bepine

    RispondiElimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.