Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

lunedì 17 gennaio 2011

I salumi ? Provocano cancro allo stomaco e riduzione delle funzioni respiratorie. Ecco i conservanti utilizzati



Chi non ha mai addentato un bel paninozzo con salame e mortadella.
Bene, anzi male! Sapete che consumare troppi insaccati può essere
pericoloso?
Ecco un articoletto trovato in rete.


Insaccati e Conservanti

I nitriti (E249, E250) e i nitrati (E251, E252) sono sostanze naturalmente presenti in
natura, che vengono usate come additivi in carni in scatola, salumi, pesci marinati.
I nitriti soggetti all’ambiente acido dello stomaco si legano ai composti azotati degli
alimenti e si trasformano in nitrosammine, sostanze cancerogene.

Secondo l’AIRC (Ass. It. Ricerca sul Cancro) il consumo di insaccati con conservanti è una
della cause accertate di cancro allo stomaco.
Un nuovo studio della Columbia University di New York mostra che il consumo di insaccati
conservati con nitriti può ridurre le funzioni respiratorie del 3%, una sensibile
compromissione che potrebbe avere preoccupanti effetti in soggetti che presentano già
patologie anche leggere come le bronchiti.

I nitriti e i nitrati sono talmente diffusi che chiunque decida di adottare una alimentazione
salutista si trova costretto ad eliminare la maggior parte dei salumi dalla propria
alimentazione. Basta leggere le etichette dei prodotti per scoprire che salvo poche eccezioni
(come il Prosciutto di Parma) tutti i salumi venduti nei negozi, e molti quelli artigianali
(o presunti tali) contengono nitriti e nitrati.

Produrre salumi senza conservanti è possibile, i nostri antenati lo hanno fatto per secoli e
tutt’ora molti piccoli produttori producono salumi come una volta, usando solamente
conservanti naturali: sale, pepe, peperoncino, spezie.
Esiste anche la possibilità di utilizzare conservanti non tossici come l’associazione di
nitrati e vitamina C, utilizzata da alcuni produttori di medie dimensioni.
Mangiare salumi che non siano dannosi per la salute si può, basta far girare questa
informazione e rifiutare salumi con conservanti. Se la domanda di prodotti sani aumenterà, i
produttori si adegueranno molto in fretta.

fonte
http://www.covellisalumi.it/index.php?option=com_content&view=article&id=44&Itemid=71

5 commenti:

  1. Vedo che oggi siamo tutti e due sulla stessa lunghezza d'onda e parliamo di alimenti e salute. Appena ho la possibilità (spero domani) posto un pezzo con i codici dei principali conservanti e coloranti, quelli dannosi e quelli innocui. Ti assicuro che ci sono molte sorprese, nel senso che molte sostanze che copmpaiono negli alimenti tranquillamente, sono dannosi e non poco!
    Temistocle

    RispondiElimina
  2. Sbagliato dire i salumi provocano danni,I salumi fanno bene al nostro organismo se sono senza conservanti ,senza lattosio,senza glutine in poche parole se sono senza chimica aggiunta che serve per correggere i difetti di una materia prima(carne) inquinata e quindi non adatta ad una strasformazione di salumi naturali.Non demonizziamo i salumi che sono fonte di proteine nobile e di vitamine indispensabili per la nostra vita.Sono anni che mi batto contro i nitritie i nitrati e non solo.Sono i consumatori che devono leggere l'etichette prima di scegliere e acquistare un prodotto.

    RispondiElimina
  3. Finalmente è arrivata la sveglia,speriamo che serve ad aprire gli occhi ai consumatori.Saluti Nandino

    RispondiElimina
  4. Come dici giustamente tu TIM negli alimenti vengon messe sostanze che fanno male alla salute e il consumatore neè ignaro.

    NANDINO hai perfettamente ragione in tutto ciò che hai scritto!
    Io compro spesso salame di maiale e cinghiale senza glutine e sostanze aggiunte ed è buonissimo.
    Verissimo anche che sono i consumatori a dover stare attenti.
    Ad esempio dicono che un vino è biologico ma poi si legge sull' etichetta "contiene solfiti" e questi sono sostanze chimiche aggiunte durante il periodo di fermentazione del vino.
    Se hai qualche notizia che riguarda sempre salute e alimenti puoi inviarmele così le posto al blog.Ciao!!

    Per LEONARDO eh beh, se non siamo noi consumatori a tenere gli occhi aperti di certo non saranno i venditori a dirci "Attento quell' alimento!"

    Speriamo bene. Cerchiamo di star attenti a ciò che mangiamo e valorizziamo i prodotti locali
    ( a discapito di mozzarelle blu estere! ciderbolaccio!! )

    RispondiElimina
  5. Leonardo ho visto che nandino sei sempre tu!!
    Ho visto il sito e appena partono le immagini mi ricordano i tempi in cui tutto veniva coltivato nell' orto di casa con animali di fattoria e la vita era migliore.
    Oggi anche i prodotti naturali risultano nocivi.
    Bel sito!

    RispondiElimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie