Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

giovedì 19 settembre 2013

Papa Francesco a Cagliari: batosta per tutti i commercianti ed i cittadini lavoratori "Con i divieti non potremo sistemare i tavoli". Chiuse tutte le strade della città. Come mai il "Papa dei poveri" cena coi vescovi e non con i poveri?


Lavori in corso nel centro di Cagliari per l’arrivo di Papa Francesco. Tra divieti, deviazioni e ordinanze che vietano la presenza fuori dai locali di sedie e i tavolini, da sabato notte fino alle 19.30 di domenica. Tutto perché per l’arrivo del Papa è previsto l’arrivo di 350 mila persone. Ma i proprietari delle attività commerciali non ci stanno, e alcuni di loro domenica non apriranno il locale.

Perché se il Papa giunge all' aeroporto alle 8:15 del mattino, ci debbono essere divieti per tutti i ristoratori della Marina di sistemare tavolini e sedie per strade in cui non passano neanche automobili, 8 ore prima?


Capiamo che l’evento è straordinario – spiega la titolare di un ristorante di piazza Yenne – ma così ci mettono nelle condizioni di non lavorare. I divieti al traffico partono da tre giorni prima dell’arrivo del Papa, mi sembra un po’ esagerato perché crea dei disagi a tutti. Ma il problema riguarda la giornata di domenica: ci viene detto che dobbiamo togliere i tavolini e le sedie dalle piazze, e ci sta, ma dove li mettiamo? Siamo costretti a sistemarli dentro il locale, che a quel punto non sarebbe praticabile, quindi a quel punto non ha senso che apriamo l’attività”.

Ci chiedono di togliere sedie e tavolini dall’una di notte di sabato – sottolinea la cameriera di un bar del centro – quando ci saranno molte persone, una cosa assurda. Poi tra l’altro il traffico sarà chiuso: come li trasportiamo? A parer mio si potevano lasciare perché non creano nessun pericolo”.


Queste le strade chiuse al traffico con rimozione forzata. Praticamente tutta Cagliari.

Il "Papa dei poveri" ( come suggerisce l' apparenza ), come spiegato dal programma sul sito del COmune di Cagliari, arriverà alle 8:15 all' aeroporto di Elmas ( ma già da mezzanotte ci sono i divieti per i locali ) e  pranzerà alle 13:00 con i vescovi. Dopodiché incontrerà alle 15:00 i poveri.  
Come mai il Papa dei poveri non pranza coi poveri anziché coi vescovi?

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie