Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

venerdì 31 gennaio 2014

Rubati 2 milioni di password da Facebook, Gmail, Twitter, LinkedIn e Yahoo


Gli SpiderLabs di Trustwave hanno scoperto che, dallo scorso 21 ottobre a oggi, sono stati trafugati 2 milioni di password da Facebook, Twitter, Gmail, Yahoo e LinkedIn

Dallo scorso 21 ottobre a oggi, alcuni pirati informatici hanno trafugato 2 milioni di password da Facebook, Twitter, Gmail, Yahoo e LinkedIn.
La scoperta è avvenuta da parte degli SpiderLabs di Trustwave.
Secondo gli esperti, i dati sono stati sottratti attraverso un keylogger, uno strumento software in grado di intercettare tutto quello che un utente digita sulla tastiera del proprio computer per poi trasmetterlo ai cyber criminali.
È inoltre possibile che siano intercettati attraverso un sito di phishing. Pare tuttavia che il compito dei pirati sia stato facilitato dalle banali ed elementari password utilizzate dagli utenti in moltissimi casi: 15.820 account, per esempio, utilizzavano “123456“.
Gli utenti maggiormente colpiti sono stati quelli di Danimarca, Usa, Germania, Singapore e Thailandia.
L’Italia sembra essere stata coinvolta marginalmente.
Sembra che la piattaforma più colpita sia Facebook (318mila account interessati), Google (70mila account tra Gmail, Google+ e YouTube), Yahoo (60mila), Twitter (22mila), LinkedIn e Adp (8mila).

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie