giovedì 21 giugno 2012

La dieta vegana e vegetariana fanno male alla salute


di Lapenna Daniele

Ti possono interessare




ATTENZIONE
Ricordiamo che l' uomo NON è erbivoro.
La cellulosa e l' emicellulosa presenti negli alimenti ricchi di fibre non riesce ad idrolizzarsi nel corpo umano causando quindi quei disturbi ( flatulenza, stipsi, dolore e gonfiore addominale ) legati all' assunzione degli stessi alimenti contenenenti queste sostanze ( frutti, verdure e cereali ).
L' uomo NON è neanche carnivoro
perché l' organismo non riesce a digerire una grande quantità di proteine animali che stanziano troppo tempo nell' intestino. L' uomo, avendo un patrimonio genetico simile al 98% con quello dei primati, si presume dunque che in origine l' omide privimitivo avesse una dieta identica: cibi crudi, radici, bacche e foglie secche.
Inoltre, prima della scuoperta del fuoco, l' uomo mangiava carne cruda e la sua dentatura non è adatta a masticarla bene.


Da anni ormai si è diffusa la credenza che un'alimentazione vegana
(cioè vegetariana in senso stretto, senza l'uso di proteine animali, quindi un' alimentazione priva anche di derivati di animali come latte e uova) preservi dal cancro, che la carne rossa "fa venire i tumori".
Cosa c'è di vero alla luce delle attuali conoscenze mediche?
1- È parzialmente VERO
che l'alimentazione vegana diminuisce del 30% il rischio del cancro al colon e al retto. Chi consuma carne rossa (a causa dei grassi contenuti in essa; il rischio diminuisce se si scelgono carni rosse magre e se si utilizzano metodi di cottura non traumatici, evitando per esempio la griglia ) o altri cibi animali grassi (formaggi grassi) è quindi più a rischio per questi due tipi di tumore.
Le più recenti ricerche dimostrano però che non sono
i grassi saturi il fattore di rischio, ma il loro ABUSO: in soggetti normopeso il fattore di rischio non è aumentato.

Poi c'è da ricordare che ci sono persone che hanno seguito una dieta a base di carne per tutta la vita giungendo anche a 90 anni, senza ammalarsi di cancro. Ricordiamoci anche ( e soprattutto ) che oggi, tutte le carni ( rosse e bianche ) contengono medicinali i quali vengono iniettati all' animale quando è vivo e anche dopo la macellazione, col risultato di rendere i loro tessuri intrinsi di sostanze chimiche ( leggi "Rilevate tracce di farmaci negli alimenti per bambini" ). Inoltre accade che molti allevatori utilizzano animali macellati come cibo per i propri animali: da qui nascono vari problemi e malattie come il cosiddetto Morbo della Mucca Pazza ( leggi "L' UE vuole ridurre controlli sulle carni - I farmaci iniettati negli animali" )

2 - È FALSO che l'alimentazione vegana protegge da tutti i tumori. Per esempio

una ricerca condotta su 350.000 donne per un periodo di 6-15 anni da ricercatori della Harvard School of Public Health di Cambridge, nel Massachusetts ha dimostrato che non c'è nessuna prova convincente di una significativa diminuzione del rischio di tumore del seno nelle donne che consumano frutta e verdura in abbondanza.
La ricerca ha peraltro dimostrato come nelle donne obese il rischio di tumore al seno sia più alto. Perché questa ricerca è importante? Perché dimostra che il presunto ruolo anticancro di frutta e verdura è decisamente ridotto se si considerano individui "magri". In sostanza si deve modificare la precedente
posizione secondo cui esisterebbero alimenti (come i grassi di origine animale) che favorirebbero i tumori in quella secondo cui alcuni alimenti sarebbero tanto
più a rischio quanto più il soggetto è sovrappeso.

Anche se preserva solo in parte dai tumori all'apparato digerente (anche i vegani muoiono di cancro), potrebbe essere un aiuto per tutti coloro che sono esposti a fattori di rischio o sono geneticamente predisposti a questo tipo di tumori.
Se però si traduce in numeri il punto 1) (su 100 morti si considerano quelle per tumore; su queste si considerano quelle per tumori all'apparato digerente e infine si considera il diminuito rischio del 30%, che non è poi molto) si scopre che un'alimentazione vegana non ha un'incidenza significativa sulla vita media, tenendo conto che comporta anche svantaggi dal punto di vista salutistico, altrettanto provati come la riduzione del rischio tumorale. 

La genetica ha ormai dimostrato che la frase "siamo ciò che mangiamo" è solo parzialmente vera perché è anche vero che "siamo ciò che nasciamo".

3 - È FALSO che basta un'alimentazione vegana per proteggersi dai tumori all'apparato digerente.

Infatti uno studio del dipartimento dell'Agricoltura statunitense su 71 tipi di broccoli ha rilevato che le quantità di glucorafanina (la sostanza che dovrebbe proteggere  dal cancro) varia enormemente a seconda del tipo. In alcuni broccoli è addirittura assente. I nutrizionisti americani alla luce di queste scoperta pensano di realizzare ibridi ricchi di glucorafanina, addirittura con l'impiego della genetica.
Ciò forse non piacerà ai vegani più naturalisti, ma il mondo va avanti. Infatti le varietà attuali più ricche di glucorafanina sono quelle più amare, meno appetibili (la glucorafanina è legata a un'altra sostanza dal sapore nettamente amarognolo) e quindi probabilmente non basteranno le tecniche tradizionali per ottenere ibridi che possano essere accolti favorevolmente dai consumatori. Lo stesso procedimento si pensa di attuare anche per i pomodori, aumentando il contenuto di licopene, un antiossidante che attacca i radicali liberi. Attualmente la quantità di licopene è proporzionale alla temperatura del luogo di coltivazione: i pomodori coltivati a Napoli contengono  più licopene di quelli coltivati in Lombardia.
4) Veramente al sicuro?
Da ultimo la ricetta vegana contro il cancro non è scientifica. La morte per cancro di Linda McCartney, vegana convinta, ha messo in crisi parecchi vegani che si ritenevano assolutamente al sicuro dalla malattia.

4- FRUTTA E VERDURE CONTAMINATE
In ultimo, aggiungiamo il fatto che oggi, sia frutta che verdura contengono concimi, fertilizzanti, antibiotici, ed altre sostanze che proteggono l' alimento e non lo fanno rovinare da agenti atmosferici, e/o lo fanno sembrare più grande e più buono, alla fin fine, mangiare frutta e verdura ci ammala anzichè guarirci.
Ovviamente si sa che gli animali vengono spesso imbottiti di farmaci e le stesse carni macellate siano trattate chimicamente: qui non si sta dicendo che la carne fa bene e la verdura no, ma si sta sostenendo che, nutrirsi di soli vegetali, non evita con certezza di ammalarsi di cancro.

5- DENTI DA CARNIVORO
Su molti "siti vegetariani", si sostiene che la dentatura dell' uomo non sia da animale carnivoro, ma bensì da erbivoro. Ma è vera come teoria?
L' uomo possiede diversi tipi di denti.Ognuno ha la sua funzione: gli 8 incisivi tagliano che con i 4 canini strappano il cibo, gli altri 8 premolari spezzano e triturano, e infine i 12 molari ( piatti e grossi ) triturano il cibo esercitando una pressione di circa 85 kg/cmq.
Una pressione del genere è indispensabile per mangiare frutta e verdura? No! E' utile quando si mangiano cibi duri, solidi, come la carne. Non serve neanche per rompere i gusci di frutta secca perché, come mostrato dai documentari sulle scimmie Sud Africane, si utilizzano mezzi come le pietre per aprirli e cibarsi del contenuto.
Durante l' evoluzione dell' essere umano, questi non aveva cotante carni a disposizione. Il mangiare questi animali con carne dura ha rafforzato la muscolatura mascellare, portando l' uomo a diventare carnivoro a tutti gli effetti. L' uomo, in effetti, si è adattato al cambio della sua alimentazione. Una delle peculiarità dell' animale uomo è proprio questa: adattarsi ai cambiamenti. Molti sostengono che la masticazione umana sia da erbivoro. FALSO!
Gli erbivori masticano in modo rotatorio ( aprono la mandibola, la chiudono, la spostano
a destra, la riaprono e la spostano a sinistra ), mentre l' uomo mastica come cani ed altri carnivori con un movimento perpendicolare: su-giù. Il movimento che spesso ci porta a spostare lateralmente la mandibola serve a spostare il cibo da una parte all' altra della bocca, e da un dente all' altro per far sì che gli enzimi lavorino per bene nella "lavorazione" del cibo.

6- LA PROVA INELUTTABILE: L' UOMO NON E' UN ERBIVORO


Inoltre il corpo umano non digerisce le fibre vegetali. Solo gli erbivori riescono ad assimilare la cellulosa e l' emicellulosa.
Il fatto che la maggior parte degli umani abbia problemi intestinali ( gonfiore, stipsi, meteorismo, dolori addominali ) dopo l' assunzione di fibre, dimostra ancor di più che l' uomo non è un erbivoro.

I DANNI PROVOCATI DA UNA DIETA VEGANA

  • La vitamina B12, assieme ai folati, è necessaria per convertire l'omocisteina in metionina.
  • Se questa reazione metabolica è bloccata, allora i livelli di omocisteina aumentano, causando l'elevazione dei livelli di SAH (S-adenosilomocisteina) e bloccando reazioni di metilazione vitali.
  • I processi di metilazione sono necessari per stabilizzare DNA, RNA, proteine, produrre neurotrasmettitori e altre sostanze (coenzima Q10) e disintossicare l'organismo.
  • Una carenza di folati favorisce l'anemia megaloblastica.
  • In carenza di vitamina B12 le reazioni di metilazione sono compromesse e i folati vengono in parte intrappolati ("trappola del metile"), provocando ancora anemia megaloblastica.
  • La carenza di vitamina B12, a fronte di elevate assunzioni di folati, provoca danni al sistema nervoso, piuttosto che anemia.
  • L'omocisteina ha effetti favorenti l'ossidazione (pro-ossidanti) ed è coinvolta nel rischio cardiovascolare.
  • I livelli medi di omocisteina nei vegani sono circa 14 mmol/l. Sulla base dei risultati sopra riportati, questi elevati livelli elevati della sostanza possono essere associati con un aumento in mortalità del 40%, riconducibile soprattutto a malattie cardiovascolari e altre cause.
  • I bassi livelli di colesterolo dei vegani permettono di prevedere una mortalità per cardiopatia pari al 50% di quella dei carnivori, cosicché il risultato totale atteso dovrebbe portare alla riduzione di circa il 30% della mortalità attesa per cardiopatia, ma si riscontra anche un aumento del 40% di mortalità per altre cause, con poca differenza quindi nella mortalità totale.
I DANNI PROVOCATI DA UNA DIETA CARNIVORA
Beh, dopo aver scoperto che i tessuti degli animali sono imbottiti di medicinali, che questi mangiano erba o cibo contaminato, che le stesse vengono trattate con altre sostanze di certo non naturali, non serve proprio elencare i danni. Questi ci sono, e di certo non evitano di ammalarsi di qualche malattia grave.
Senza parlare dei pesci: il mare, ormai, è ovunque inquinato. Le petroliere lavano le loro stive nei mari ( è più economico e veloce - Leggi "Inquinamento Mar Mediterraneo" ); tantissime aziende hanno e continuano a versare nelle acque dei nostri mari gli scarti delle loro lavorazioni ( leggi "Italia tossica, i 10 siti più inquinati della nostra penisola" ).

CONSIGLI E PARERI PERSONALI
Il consiglio modesto che posso dare, dunque, è il solito: mangiare di tutto ma in quantità non esagerate; ridurre il consumo di carne ( la carne rossa può esser mangiata anche una sola volta alla settimana ), e ( se si può ) coltivarsi qualche ortaggio a casa propria. In giardino o nei vasi. Non abusare neanche di verdure che, non è facciano male, ma possono creare problemi intestinali spiacevoli. Ridurre il consumo di cibi conservati: non inventate la scusa del "non ho tempo per cucinarmi qualcosa". Se avete tempo per la palestra e per andare al bar con gli amici beh, allora avete anche il tempo per cucinarvi a casa qualcosa di fresco.



E infine, attenti al cibo biologico o cibo che considerate sano!
E attenti anche ai metalli pensati! Ecco i cibi che li contengono.

alcune notizie prese da
http://www.cataniacentro.com/curiosita-e-approfondimentia-a-catania/49-spunti-su-cui-riflettere/272-la-dieta-vegetariana-e-vegana-fa-male-alla-salute-ecco-recenti-studi-in-materia.html

226 commenti:

  1. Noi umani siamo animali onnivori, cioè il nostro organismo è predisposto per nutrirsi di sostanze vegetali e animali.
    Checché ne dica chiunque.
    Poi, per carità, uno fa quel che gli pare, però ci sono, come sempre, pro e contro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ognuno vede ciò che vuole.
      L' onnivoricità del nostro organismo è un dato di fatto,
      un qualcosa assimilata durante l' evoluzione.

      Elimina
    2. The china study. Cosa ne pensate?..............

      Elimina
    3. Purtroppo non lo conosco...
      Me lo spiega di che parla? :o

      Elimina
    4. Quante fesserie, la dieta vegana ha riscontri positivi non solo per quanto riguarda il cancro ,malattie cardiovascolari, diabete etc... La Dieta vegana protegge pure dall'inquinamento e dal fumo. In Grecia si fuma il doppio della media europea e le patologie imputate al fumo sulla popolazione sono la metà di quelle degli altri paesi. L'Alimentazione in Grecia è ricca di verdura e si avvicina molto alla vegetariana, purtroppo non è vegana e tra formaggi e pesce la vita media dei Greci non varia di molto, ma il risultato clinico c'è e tutti lo possono verificare, come tutti possiamo verificare che l'Uk con gli stessi abitanti dell'Italia ha una percentuale di tumore alla prostata più del doppio della media italiana, causa i latticini.

      Per quanto riguarda la durata della vita , le popolazioni vegane strette (rarissime) come gli Hunza hanno vita media di 120 anni e molte donne sono fertili fino a 90.
      Ci sarebbe un lungo discorso da fare ,ma non ritengo che il blog ne sia la sede.

      Elimina
    5. Le fesserie mi sa le dice lei.

      Allora, mi spieghi queste statistiche
      ( che sono più vere di quelle che dicono l' Istat ed altre, dacché queste sono solo che FALSE e modificate per convincere le persone ad agire in tal o tal' altra maniera ):

      in Sardegna c'è una percentuale altissima di centenari.
      Pensi, che molti anziani sui 90 anni e 100 anni, molti anziani morti a 106 e passa, sa di cosa vivevano?
      Mattina:
      bicchiere di vino rosso, formaggio, pane. Poi a lavorare!
      Pranzo e/o Cena: Porceddu ( maiale fatto sulal brace ) carne di pecora in brodo, lardo ( grasso di maiale ),
      galline, polli, uova......
      e, ovviamente, FUMANO.
      C'è na vecchietta ancora in vita 95 anni, che fuma ancora.

      COME ME LO SPIEGA?!
      Sarà l' aria del Gennargentu?
      Indi per cui, le statistiche e la dieta vegana
      è solo una CAZZZZZZATA.

      Elimina
    6. Ah, dimenticavo:
      di verdura mangiano solo carciofi e i cardi.
      E BASTA!
      Non mangiano manco la frutta che non viene manco
      raccolta dagli alberi.

      Elimina
    7. Daniele, che cosa stai dicendo? Prendi una piccola porzione di verità e la fraintendi.. "i Sardi mediamente non hanno una vita più lunga degli altri italiani, anzi la nostra aspettativa di vita ci colloca al 16° posto su 20 regioni d'Italia. E' solo nelle così dette Zone Blu che brulicano i centenari, con la loro aria pulita e la loro vita sana, assai semplice, ma con minor stress." [http://goo.gl/iBwhc] veramente, non capisco la gente come te che cos'ha nel cranio! Prendi gli anziani di una zona ultra-sana, senza smog, senza stress, amichevole, con un bel clima magari ed un sacco di fattori positivi per la longevità e dici che allora la loro dieta dev'essere corretta? Per capire l'effetto di un qualcosa prendi due situazioni simili e le confronti, come farebbero degli scienziati in una ricerca.. Prendi 100mila persone vegetariane, un gruppo di controllo altrettanto numeroso di persone non vegetariane e li controlli per qualche hanno ed osservi l'incidenza delle varie patologie tenendo conto dei fumatori, del consumo di alcool, dell'età.. Tu prendi una parte della realtà e la distorci.. Secondo il tuo ragionamento, neanche fumare fa male.. Ma fammi il piacere!

      Elimina
    8. PARTE 1

      Ciao Claaaaa come stai?? Tutto bene?!?!

      Vabé dai le statistiche che fanno si sa sono un pò taroccate.
      Basta ascoltare quando parlano di italiani con problemi economici e poi di italiani che spendono soldi
      per regali di Natale sino a 400 euro.

      Se sai come si fanno le statistiche, loro prendono un campione ( appunto un tot di individui ) e fanno le statistiche (

      perché a me non hanno mai fatto neanche una intervista!!! NON E' GIUSTOOO!!! è_é voglio esser intervistato

      cazzo!! ).
      E da lì generalizzano ( come giustamente dici tu quando scrivi che io stesso generalizzo ).

      Ho parlato degli anziani sardi perché loro fanno ed hanno sempre fatto una dieta a base di carne, carne, carne

      poi di verdura giusto carciofi, cardo e frutta pochissima quasi nulla ( vieni in vacanza in Sardegna e vedrai

      tantissssimi alberi di arance, nespole, mandarini, limoni pieni zeppi di frutti andati a male e non raccolti.

      SE i vegani vengono a dirmi ( o li leggo o li ascolto quando attaccano noi onnivori ) che "la carne fa venire il

      tumore"
      dicono una grossissima minchiata,
      perché NON hanno prove scientifiche.
      Anche loro generalizzano perché, visto gli scarichi effettuati da secoli nelle acque e gli scarichi effettuati ancora

      oggi, le acque sono inquinate.
      Su questo sei d' accordo con me vero? é_è

      Zona ultra sana
      non direi caro amico, visto che intorno ci sono i poligoni militari del cazzo ove hanno sempre fatto esperimenti
      ( vedi a Quirra ) e le centrali di alluminio e varie che scaricano ovunque ( come nella zona di Oristano ed anche

      Alghero come mostrò anche Striscia la Notizia anni fa )
      aria pulita
      ahahaaha MANNNOOOOOOOOOOOOOOOO
      non potevi cadermi qui!!!
      Sai che l' aria che respiriamo circola per tutto il Pianeta?
      Sai che l' aria di Fukushima è giunta anche qui grazie alle correnti?
      Sai che le stesse correnti la trasportano ovunque e che quindi, anche in minima parte, la stiamo respirando anche

      adesso?
      E su questo devi un pò leggere articoli scientifici :-|

      FINE PRIMA PARTE

      Elimina
    9. SECONDA PARTE


      Per capire l'effetto di un qualcosa prendi due situazioni simili e le confronti, come farebbero degli scienziati in una

      ricerca.. Prendi 100mila persone vegetariane, un gruppo di controllo altrettanto numeroso di persone non vegetariane e

      li controlli per qualche hanno ed osservi l'incidenza delle varie patologie tenendo conto dei fumatori, del consumo di

      alcool, dell'età.

      difatti gli studi scientifici ( che io pubblico spesso solo per cronaca ma non scrivo e non sapete se sia d' accordo o

      meno e se ritenga siano puttanate ) sono minchiate grosse perché agiscono in quel modo!!
      MACCOME ora ti contraddici tu? o__o

      Gli scienziati prendono 10.000 persone
      ( che OVVIAMENTE NON RAPPRESENTA la popolazione mondiale e la statistiche che ne uscirà e finirà sulle news sarà la

      solita cazzata come quella del cioccolato che prima fa venire i brufoli, poi no, poi sì, poi no @__@ )
      5mila vegani
      5mila non vegani
      mettiamo che nei 5mila vegani ci siano molti che hanno ereditato ( non si ha avuto ancora la conferma ma, visti i

      bambini che appena nati hanno il tumore, l' ereditarietà esiste eccome ) patologie tumorali, ecco lì che il test

      è falsato!!

      Uscirà la news "la dieta vegana non protegge dai tumori: uno studio del Massacchaccettissit Istitute conferma che..."

      etcetera etcera.

      E' così la vita amico. Le statistiche son cavolate.
      Io le pubblico ma rimangono cavolate.
      Non si avrà MAI la certezza, neanche io ce l' ho,
      ma non si può negare ( e su questo penso tu concorderai con me - ma mi sa di no ) che quando pianti
      un ortaggio, esso si bagna di pioggia o di acqua d' irrigazione, le quali acque POTREBBERO molto probabilmente contenere

      sostanze NOCIVE come gas di centrali nucleari, gas di fabbriche che dall' aria giungono sino nell' acqua
      ( non so se ricordi il ciclo di vita dell' acqua che si studia dalle elementari
      acqua-vapore-aria-nuvole-pioggia-acqua ).

      Siamo circondati. E non lo si può negare.
      Ma non si può affermare che quell' acqua è nociva.

      Concludo ricordando che le sostanze presenti nelle acqua hanno un limite fissato dalle normative europee che dicono ad

      esempio che lo stronzio deve esser presente nell' acqua in percentuali inferiori ai 0,4 mcg/lt.
      Ma ciò non vuol dire che sotto quella sogli ano nsia nocivo.
      La conferma assoluta non è chiara, ma almeno per quanto riguarda le medicine ( se vuoi vedere un documentario di 50

      minuti quando vuoi ) puoi visionare questo documentario che fa vedere un pò la realtà ( stranamente han fatto questo

      servizio ).
      http://www.youtube.com/watch?feature=player_em

      bedded&v=n8cDac_LZvY


      Con questo ti invio un grosso salutone.
      Buon fine settimana!!!! D: ;D

      THE END
      Titoli di Coda
      si ringraziano per la collaborazione i signori presenti che son troppi e non li posso elencare. Ciaociaociao

      Elimina
    10. l'uomo non è onnivoro, l'esempio è Yana Louis

      Elimina
    11. Guarda Daniele, se ignori la medicina l'epidemiologia, la ricerca, parliamo di due cose diverse: io parlo di scienza, tu di fantascienza.. Secondo il tuo ragionamento fumare non fa male e la logica va a farsi fottere.. Hai ragione tu e le prove contrarie al tuo pensiero sono truccate, così a caso..

      Elimina
    12. Tu invece ignori non solo i miei lunghissimi e dettagliatissimi commenti, ma anche il fattore
      "N". Sai qual è? Ah, no?
      Si chiama "Fattore NON lo so".
      Ed esiste ed esisterà in OGNI SCIENZA creata dall' uomo.

      Un esempio...
      Se ti chiedo come si è creato l' universo, subito risponderai del "Big Bang", eh sì, peccato che è sempre e solo una TEORIA sulla quale si basa tutto. Non una certezza.
      Quando dicono che il fumo fa male, non sanno però che ci sono ( se ci sono ovviamente ) dei microrganismi che distruggono le cellule cattive.

      Io parlo di fantascienza. Tu parli di scienza ma ignori proprio la parte della scienza sconosciuta.

      Peccato che non sai come la maggior parte della scienza si basa su teorie non confermate.
      Teorie inventate da grandi geni sono state scardinate da scienziati moderni.

      Informati su su Claudietto... non ti incaponire solo perché non riesci ad avere ragione.

      Ciao!! ;)

      Elimina
    13. Daniele Lapenna, non credo che tu sappia veramente cosa significhi "teoria" per uno scienziato. Ha un significato etimologicamente diverso da quello che viene usato generalmente nella quotidianità.

      Per quanto riguarda "The China Study", è stato sbugiardato ampiamente da tempo. Una piccola introduzione qua: http://rawfoodsos.com/the-china-study/

      Elimina
    14. Beh, non ci vuole tanto per sbugiardare il "The China Study".
      E cosa significa "teoria" per uno scienziato?
      Puoi spiegarlo, se vuoi e se lo sai almeno tu.

      Ciaooo

      Elimina
    15. Ma lei chi è per scrivere queste disinformazioni e confondere le persone? Ha argomentato le discussioni in maniera inconcludente e contradditoria. Io sono solo una studentessa di 20 anni, e per giunta non di rami scientifici, ma potrei smentirle in poche righe ogni singolo punto che lei ha "analizzato".
      1- Le carni rosse magre non esistono, e in ogni caso la cottura di proteine animali rilascia sostanze carboniose.
      2 - È ovvio che l'alimentazione vegana non protegge dai tumori, non ti inietti mica un vaccino. Semplicemente riduci il rischio di ammalarti, e ciò non mi sembra cosa da poco.
      Hai preso in considerazione gli obesi, bè non credo che esistano vegani o vegetariani obesi, quindi si può mangiare tutta la frutta e la verdura che si vuole, ma se insieme ci si mangia le ali di pollo fritte con la salasa barbecue, bè è normale che hai comunque lo stesso rischio di tumore: RIPETO LA FRUTTA E LA VERDURA NON SONO VACCINI ANTITUMORALI!!!! Bensì solo alimenti che i vegani sostituiscono alle proteine animali.
      In ultima analisi del punto 2, non può affermare che "il 30% è poco" dato che non stiamo parlando di una cura, bensì di una semplicissima variazione di dieta.
      3- Il punto 3 è totalmente inutile, dato che è un altro esempio del punto 2.
      4- Questo è il punto più divertente..Perchè cosa pensa che mangino le sue buonissime bistecche o salsiccie? Ora, forse, le aprirò un mondo dicendole che bovini, suini, ovini, equini, pollame ecc. magiano la stessa frutta e verdura CONTAMINATA + quantità industriali di antibiotici per gonfiarli e farli crescere prima. Quindi io vegana assumo pesticidi solo tramite vegetali (che, peraltro, secondo il "The China Study", il nostro corpo riesce comunque ad espellerli senza danneggiare le cellule, a differenza degli antibiotici assunti tramite proteine animali che, invece, generano cellule cancerose), mentre lei assume gli antibiotici contenuti nella carne, e indirettamente tutti i pesticidi, fertilizzanti e concimi dei vegetali, dei quali la sua "carne" si nutre durante la sua misera vita.
      5- E qui arriva proprio a dichiarare il falso, perchè su questi "siti vegetariani" l'umano viene dichiarato frugivoro, non erbivoro. I frugivori sono animali come le più comuni scimmie, e la nostra dentatura, masticazione e digestione è la medesima. NOTIZIA DELL'ULTIMA ORA: LE SCIMMIE NON MANGIANO CARNE, Né ALTRI DERIVATI ANIMALI!!!!
      Con tutto il suo bell'elenco di denti vorrei vederla a strappare la carne dalla coscia di un maiale, come farebbe un leone (prettamente carnivoro) o un orso (onnivoro). La inviterei inoltre a documentarsi sulle differenze che ci distinguono dai 2 animali appena citati.
      Il paragrafo "I DANNI PROVOCATI DA UNA DIETA VEGANA" non posso contestarlo perchè non so il significato della maggior parte dei termini, e credo che, a meno che lei non sia un dottore, non li sappia nemmeno lei, come non è informato di tutto il resto. Quindi faccia un favore a tutti: eviti di postare su internet (dove chiunque può leggere) le incertezze che ha, perchè non ci sta facendo una bella figura.

      Elimina
    16. L'ignorante è lei, semplicemente perchè:
      1-Le carni rosse magre ESISTONO, sono quelle che hanno poco grasso.
      Solo le parti annerite e bruciacchiate, DI TUTTI I CIBI, generano sostanze cancerogene, che derivano quindi dall' ECCESSIVA cottura;
      2-Esistono eccome vegetariani e vegani obesi, in quanto anche i carboidrati fanno ingrassare. Inoltre, questi test tra persone che mangiano di tutto e quelle che sono vegane/vegetariane potrebbero non essere affidabili, in quanto l'ultima categoria di persone (di solito), fa attività fisica ed adotta altre abitudini che migliorano la vita (no fumo e non troppo alcol), cosa che, purtroppo, la maggior parte della popolazione non fa. Se si confrontassero persone che mangiano le giuste quantità, variando il loro cibo, con vegetariani/vegani, allora le ricerche avrebbero un senso, e molto probabilmente, non ci sarebbero differenze;
      3-Le verdure contengono anche molti ANTI-NUTRIENTI, come i fitati, l'acido fitico e gli ossalati (l'eccesso di ossalati di calcio causa i calcoli renali);
      4- mi dispiace contraddirla, perchè così come esistono allevamenti intensivi, esistono allevamenti che lasciano gli animali al pascolo. Inoltre, in Italia è la categoria dei ricercatori zootecnici a vigilare e a consigliare sull'alimentazione degli animali da allevamento. Inoltre, la grandissima maggioranza degli integratori negli allevamenti in Italia sono ILLEGALI!! Per cui la loro presenza è misera (dato che appunto sono illegali;
      5- le scimmie mangiano anche CARNE! Buona parte delle scimmie mangiano insetti (che cosa dovrebbero essere, vegetali?), inoltre diverse specie delle stesse CACCIANO altri animali, comprese altre scimmie.
      Tutto ciò che dice su dentatura ed altro, sono CAZZATE! https://www.facebook.com/notes/le-cazzate-dei-vegetariani/luomo-erbivoro-ecco-la-facilit%C3%A0-con-cui-si-pu%C3%B2-manipolare-un-vegeignorante/175288182542510

      Faccia lei un favore agli altri: prima di sparare cavolate e citare articoli ANTI-SCIENTIFICI, si documenti da veri SCIENZIATI, e non da propagande idiote dei vegani (che in ignoranza, battono tutti).

      Elimina
  2. a parte tutto è anche vero che l'unica sostanza,sopra menzionata + volte,che non si trova nei vegetali è la b12:
    in realtà sarebbe presente anche 'sui' vegetali,perciò se non fossimo costretti a lavarli per asportarne pesticidi e tossicume vario che ci spruzzano su la dieta vegana non sarebbe carente in nulla a livello teorico,poi bisogna essere in grado di capire come programmare tale dieta in modo che sia equilibrata;DI SICURO NON SI PUO' AFFERMARE CHE LA DIETA VEGANA SIA MALSANA,mi spiace..!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      Il titolo intanto ( come fanno tutti i giornalisti )
      l' ho messo per attirare l' attenzione ( ehehe),
      poi come hai potuto leggere alla fine del post,
      ho messo il mio parere personale.
      E' vero che troppa carne fa male, è verissimo
      che tutte le carni hanno medicine, antibiotici, coloranti,
      antiossidanti, conservanti.
      E' vero che anche frutta e verdura vengono innaffiati
      con antibiotici per tenere lontani parassiti,
      le piante assorbono l' acqua, e crescono con queste sostanze
      che poi noi mangeremo.
      Quindi, nessuna dieta è così "salutare".

      Frutta e verdura hanno gli stessi contenuti delle carni, solo che su 100 gr. di carne, la quantità di proteine rispetto a 100 gr. di una qualsiasi verdura è molto maggiore.
      Siccome purtroppo non tutti possono abbuffarsi di frutta e verdura ( io ad esempio non posso abusare o anche mangiare molte zucchine, melanzane, arance, limoni ), ci sono le carni a dare l' altro apporto proteico.

      Il punto è che una fettina di petto di pollo non fa male...
      se gli allevatori non gli iniettassero sostanze,
      o tratterebbero le carni con conservanti.
      L' uomo nella sua evoluzione è maturato fisicamente e intellettualmente modificando la sua dieta, ampliando
      la varietà di cibi da apportare alla sua dieta.

      Se invece una persona è vegetariana per rispetto degli animali, beh, lì il discorso è diverso ( e spesso non coerente ). Se una persona ad esempio è vegana, non dovrebbe usare nessun profumo-deodorante-bagnoschiuma-farmaco o altro medicinale perchè sono tutti testati sugli animali.
      Molti purtroppo sono vegani, ma si riempiono di profumi
      o altre robe. E questa non è coerenza fino in fondo.
      Per i cibi, qualsiasi cosa ha una parte di origine animale.

      Si dovrebbe consumare di meno, e con qualità superiore.

      Grazie del commento sincero comunque eh! :)

      Elimina
    2. nel caso della B12, che non è mai un problema di carenza alimentare, nella misura in cui uno non cade in carenza di B1-B2-B3-B6 come nei noti casi di pellagra e beri-beri, ma un problema associato a disfunzioni intestinali croniche interne.

      Elimina
    3. Ciao Daniele il tuo blog è fatto molto bene e ti faccio i miei complimenti.
      IO non sono ne vegana ne vegetaria o altro, e non credo che mangiando pesce o carne, quanto basta, possa nuocere alla mia salute, ne tanto meno faccio male agli animali, anzi, al contrario li rispetto anzi.
      Sono sconcertata da chi ha scritto che se ne frega della razza umana, un abissale e profonda contraddizione questa: ci siamo evoluti, proveniamo dalle scimmie, quindi chi scrive queste idiozie dovrebbe odiare anche le scimmie: detto questo aggiungo altro, un episodio purtroppo che ha colpito me e molti del mio paese. Ieri è morta una mia cugina in un incidente stradale aveva solo 22 anni e mangiava di tutto stava bene, una ragazza normale, oggi è stata messa nella sua cappella e la mamma da oggi non può far altro che piangere sulla sua tomba, e come lei sono morte altre due ragazze di cui una mia collega universitaria. Ora io chiedo a questa persona che ha scritto questa cattiveria di dire ciò che ha scritto, alle mamme di queste ragazze.
      Non c è dubbio alcuno che chi faccia ABUSO, però, di carne e pesce è più a rischio di malattie e nessuno vuol far del male agli animali, ma io sono del parere e questa è anche mia filosofia di vita che gli ECCESSI fanno male e la VERITA' sta nel mezzo.
      Sono anche del parere che noi, prima di essere qualcuno la fuori e rivestire di ruoli, siamo essere umani e come tale dobbiamo rispettarci.
      Altra e ultima cosa LA MORTE VA RISPETTATA. Risp ancora a chi ha scritto che se ne frega della razza umana.

      Elimina
    4. Buonasera a lei e grazie per il suo commento.

      Purtroppo molti vegetariani e/o vegani sono così convinti
      delle loro idee, che spesso sparano idiozie incredibili.
      Lei si riferisce al commento appena sotto, quello al quale risposi un anno fa.

      Purtroppo per loro i cari vegani non sanno o, almeno ignorano, che se si estinguesse la razza umana loro non avrebbero più neanche l' acqua, né l' elettricità, neanche i cibi sani che mangiano loro, perché tutto ciò che abbiamo oggi, le comodità, internet, è merito dell' uomo.
      Scrivere "chi se ne frega della razza umana" è indice di malattia psichica.
      Vorrei vedere se sparissero tutti gli esseri umani oggi.
      Vorrei vedere come si potrebbe connettere a internet o usare il lor i-phone ultima generazione.

      Come giustamente lei sottolinea con gli eventi tristi che ha riportato, la vita umana è preziosa.
      La morte e la vita vanno rispettate.

      Io ad esempio sono contro le inutili indignazioni come ad esempio quando muore una persona orrida e si dice che era una brava persona, o quando muore qualcuno in spiaggia e ci si indigna nel vedere altra gente intorno che continua a prendere il sole.
      Quello è un altro estremo: l' esagerazione dell' indignazione.

      La morte fa parte della vita, senza di essa non ci sarebbe la vita stessa. Bisogna morire per poter far nascere e far posto al nuovo.
      Nessuno al mondo è più importante di qualcun altro.
      Siamo tutti indispensabili, ognuno col proprio ruolo.
      Piccolo o grande che sia.

      Un salutone a lei e buon Ferragosto!

      Elimina
    5. Signor Lapenna.
      Tutte le cose che ha scritto sull'alimentazione dei sardi sono frutto della sua fantasia.
      Lei non ha la più pallida idea di cosa sia la Sardegna, l'alimnetazione sarda e la nostra cultura.
      Inoltre lei parla di una regione geografica della Sardegna, che lei sicuramente ignora, dove c'è un'alto tasso di anziani longevi, ma le cause sono ancora sotto studio del CNR. Non credo che lei, con tutto il rispetto, abbia più titolo del CNR a parlare delle cause di tale longevità.
      Soprattutto perchè non è assolutamente vero che noi Sardi mangiamo solo carne.
      Inoltre Il CHINA STUDY ha smentito molte delle "verità" che lei dice e l OMS ha stabilito che la quantità di proteine utili all'uomo sono di 30 gr al giorno, smentendo di fatto il paradigma che le proteine debbano essere alla base dell'alimentazione umana.

      Elimina
    6. Signor Anonimo
      ( non capisco perché non mettete neanche il nome, boh,
      avete qualcosa da nascondere? vabbé )

      ho una bella fantasia sa?

      Perché critica ciò che dico e non mi spiega esattamente la dieta di OGNI zona della Sardegna? Perché non mi descrive l' alimentazione sarda su cosa si basa?
      Se non lo fa vuol dire che lei non è neanche sardo.

      Il China Study? Voi credete a tutte le cose che vi si rifilano ed ignorate sempre le eccezioni e i fattori non considerati.
      Lo studio è stato effettuato solo su UN PICCOLISSIMO campione di popolazione e solo su una PICCOLISSIMA zona della grande Cina, e quindi NON PUO' ESSERE equiparato e dato per VERO per tutta la popolazione mondiale

      Ma leggete le cazzate che scrivete??
      Come potete spalmare uno studio condotto su una microba zona dell' immensa Terra a tutto il pianeta?

      L' alimentazione dei sardi delle montagne è varia?
      Lei mi sa non è sardo. Non sa neanche dov'è la Sardegna.
      E non mi venga a dire che sono pochissime eccezioni gli anziani ultra 90enni che nella vita hanno mangiato di tutto, soprattutto carne e MAIALETTO.

      Salutoni e.... si studi un pò l' alimentazione della Sardegna
      ;)

      Elimina
  3. Io dico solo una cosa. Spesso quando si scrivono certe cose - assolutamente contestabili ma soprattutto assolutamente ignorabili - e soprattutto quando si scrivono certi titoli solo per "attirare" (bella trovata, davvero!) non si tiene conto del fatto che nella vita può esistere anche gente che se ne frega di cosa è giusto mangiare per mantenersi in forma o per vivere più a lungo.

    Io, personalmente, me ne sbatto di vivere cento anni. Io non VOGLIO mangiare animali per un discorso soprattutto etico. Non voglio che a causa mia muoia alcun animale. Potrei uccidere un uomo ma non un animale. E me ne fotto se questo mi dovesse costare la mancanza della vitamina B12 o di staminchia. Me ne FOTTO.

    Ma soprattutto scrivere "non è vero che la dieta vegana protegge dal cancro" ma chi è che crede veramente che una dieta vegana immunizzi TOTALMENTE da tutti i tipi di cancro? È già TANTISSIMO che diminuisca il rischio di cancro al retto e al colon, ma chi se ne fotte se proprio deve venire il cancro, venisse.

    Prendiamo uno che è vegano, come me, ma fuma tutta la vita (io non fumo) non è che ora perché è vegano è immune al cancro ai polmoni. Per cui a certe pedanti e inutili precisazioni, secondo me, soggiace una certa dose di coglionaggine.

    Il linguaggio colorito fa parte del mio essere, non voglio offendere nessuno e stronzo chi si offende.

    Beninteso: da vegano io non voglio imporre nulla agli altri uomini! Ma morisse la specie umana, chi se ne fotte di convincere gli altri che la dieta vegana fa sentire meglio chiunque, anche un ex carnivoro convinto come me... Morissero tutti quanti di morti atroci, non mi importa nulla della razza umana.

    Mi importa più che altro dello sterminio incondizionato di animali. Perché un conto è, come scrive Lapenna, mangiare proteine animali per soddisfare un fabbisogno (di cui a me non importa nulla come ad un fumatore non importa nulla del catrame nei polmoni), un altro conto è uscire e farsi il panino col wurstel, a pranzo la fetta di carne, a cena la fiorentina, spuntino con fesa di tacchino e via dicendo. Questo è schifo. Non è alimentazione.

    Volete mangiare la carne? Fatelo pure, ma perché non provate la carne umana? Non deve essere malaccio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buondì a te caro amico!

      La tua frase iniziale è bella
      Io non VOGLIO mangiare animali per un discorso soprattutto etico. Non voglio che a causa mia muoia alcun animale. Potrei uccidere un uomo ma non un animale
      ma come ho scritto anche altrove, è solo di circostanza,
      e facile da attuare... perchè?

      Le piante anche sono esseri VIVENTI, perchè loro si possono mangiare, mentre gli animali, che sono
      anch' essi esseri viventi, NO??
      Perchè le piante sono prede più facili?

      Sul fatto del cancro scrivi bene. Infatti io ho riportato nell' articolo ciò che invece molti giornali e siti
      vegani/vegetariani invece scrivono. Come dicono cazzate chi non è vegetariano, lo stesso accade per chi lo è.
      Purtroppo, senza spesso far sapere la vera verità.
      Quindi quelle sul cancro sono le falsità scritte da vegani.

      Sai cosa condanno io? L' ipocrisia.
      Chi è vegano per lo stesso motivo tuo ad esempio, è contro l' uccisione e maltrattamento degli animali. Giusto?
      Ma, come mi è capitato di vedere, un vegano non mangia carne, ed usa creme solari o profumi, come fa ad essere coerente visto che questa roba è testata su animali?
      Ed anche i FARMACI sono testati da sempre sui topi.
      Comprando un farmaco si finanzia un' azienda a fare ancora altri esami ed esperimenti su ratti da laboratorio.
      E questa, io la chiamo IPOCRISIA.

      Ora troverai come rispondere, ma penso che il vero idealista è colui che rischia anche la vita per i suoi princìpi. Non prenderebbe alcun farmaco e continuerebbe con i suoi ideali.

      Tu..... usi creme solari, profumi e farmaci??

      Ah, un tizio che mangiava le persone
      disse che la carne umana sa di pollo!!

      Ciao!!

      Elimina
    2. ciao sono un vegano romagnolo

      penna, molte aziende che producono prodotti di bellezza, per l'igene personale o medicinali hanno da tempo trovato una soluzione in termini di sperimentazione che nn si rivale sugli animali si chiamano CRUELTY-FREE e viene specificato nell' etichetta sul retro vicino ai componenti.
      Cambiando la mia dieta mi sono profondamente informato su cio che significa RISPETTO DELLA VITA ALTRUI, a differenza di chi per impostazione culturale, come te, nn sa veramente, ma si basa su luoghi comuni..(altrimenti conosceresti i prodotti CRUELTY FREE)
      Per quanto riguarda il cancro, MA CHI TE L'HA DETTO CHE I VEGANI SI SENTONO IMMUNI...? lasciamelo dire in amicizia....CAZZATE! chi si sente immune ha troppo autostima e nn dipende dalla dieta alimentare che segue!! L'ipocrisia e' pensare che i nostri figli o i nostri nipoti saranno felici in un mondo inquinato e in mano a quansiasi tipo di business.(PERCHE LA CARNE E' SOLTANTO UN BUSINESS,QUALCUNO SI ARRICCHISCE UCCIDENDO ANIMALI MENTRE NOI SCRIVIAMO E NN SEI TU PENNA!!)
      AHH LE PIANTE HANNO SENTIMENTI....questa nn l'avevo ancora sentita....senza terminazioni nervose sara un po difficile avere percezione di cio che ci circonda, nn credi? DAI DIMMI LA VERITA....pensi veramente che le piante abbiano sentimenti?

      SAI anche io ho un blog, e personalmente prima di scrivere vado un po piu a fondo nelle cose, sicuramente avrai tanti commenti ma nn ce' nulla di interessante dentro questa pagina!

      Elimina
    3. Gentile ( mica tanto ) signor Gianni ASINELLI ,

      1- Il blog è mio e ci scrivo quel che cazzo mi pare a me
      2- Forse sarà più grande di me, ma il suo cervello non è progredito oltre l' età dei 4 anni ( scrive "nn" al posto di "non" ) visto che mi chiama con un nomignolo cercando di offendermi e poi non sa neanche intraprendere un dibattito con opinioni divergenti
      - tra l' altro scrivere in STAMPATELLO equivale ad urlare, ad imporre le proprie idee forzatamente.
      3- "sicuramente avrai tanti commenti ma nn ce' nulla di interessante dentro questa pagina!"
      ahahaah e che cazzo sei venuto a fare qui?!
      A cercare di attizzarmi in modo che io ti offenda?
      O mi arrabbi?

      Non intraprendo neanche un discorso serio con lei.
      Non ne vale la pena.
      Il suo cervello non è in grado di comprendere
      discorsi lunghi ed elaborati
      , a differenza di altri
      utenti che hanno sempre dei pareri diversi dai miei,
      con con i quali si può scambiare opinioni in modo sano
      e costruttivo.

      Cordiali Saluti

      P.S.:
      si faccia curare. E da uno bravo!

      Elimina
    4. Il solito stupidiota animalaro anonimo, che scrive idiozie...
      La smentirò in breve, perché ai bambini che fanno i capricci non va dato altro che un buon esempio e poca attenzione:

      la prima cazzata:
      "Io, personalmente, me ne sbatto di vivere cento anni. Io non VOGLIO mangiare animali per un discorso soprattutto etico. Non voglio che a causa mia muoia alcun animale. "

      Suppongo che lei si nutra solo di alimenti che trova in natura, e non di piante coltivate, o NON SIA MAI DETTO, acquistate al supermercato.
      Sa quanti animali sono morti per produrre le belle verdurine ch lei poi compra da natura più (se è proprio uno di quelli bravi, perché probabilmente le compra già imbustate al TopDì)?
      Sa quanti animali sono morti per trasportarle? per fare le strade? per tirare fuori il petrolio? etc. etc.
      Senza contare che lei probabilmente non si scalda, non si veste, non gira in automobile o coi mezzi pubblici, non si lava, non usa corrente elettrica e non spreca acqua potabile per farsi la doccia o per scaricare lo sciacquone.
      non faccia la verginella!
      Lo sa che per colpa dell'agricoltura il cicalone è stinto ormai da anni?
      Bene, ora vada a nutrirsi di rocce, forse quelle non causano nessuna morte.

      cazzata 2:
      "Potrei uccidere un uomo ma non un animale."

      Bene, è la sindrome che avevano molti dittatori sanguinari, è una vera e propria malattia, odia la tua stessa specie, prova empatia solo per specie inventate (l'animale buono della Disney, beh, non esiste in natura, se lei morisse in giardino, probabilmente il cane o il gatto del vicino la mangerebbero, se avessero fame)

      cazzata 3
      "E me ne fotto se questo mi dovesse costare la mancanza della vitamina B12 o di staminchia. Me ne FOTTO."

      se vuole davvero fottersene, si uccida.
      Altrimenti il suo tentativo di lento suicidio sarà a carico della collettività e della sanità pubblica.
      Io non me ne fotto se lei interferisce con il mio quieto vivere, quindi curi la sua salute, e non rompa le palle al prossimo.


      cazzata numero 4 (la bomba finale di ogni scemo):
      "Volete mangiare la carne? Fatelo pure, ma perché non provate la carne umana?"

      Perché c'è un meccanismo nel nostro organismo che ci impedisce di farlo.Per evitare il cannibalismo, praticamente ogni mammifero, trova repellente l'odore della carne della sua stessa specie.
      Per questo molti vomitano all'odore della prima autopsia a cui assistono.
      Ci sono eccezioni, volendo, con molta forza di volontà, si può fare, ma se proprio vuole salvare gli animali ed è propenso ad uccidere esseri umani per questo, perché non si offre volontario?
      Sarebbe un bel gesto.

      Addio scemo de paese.

      Elimina
    5. Quoto tutto ciò che hai scritto.

      Anche io ho tentato di riportare le confutazioni
      di quello che ha scritto, e quando un vegano si trova alla stretta, spara un
      "almeno io limito i danni"!

      I vegani credono di mangiare solo roba sana, ma si scordano che sia l' acqua per innaffiare, sia la pioggia, i terreni, i semi, è tutto INQUINATO.
      Pensano di salvarsi dalla morte precoce..

      Elimina
    6. incredibile quanta ignoranza da parte dei mangiacadaveri...

      Elimina
    7. Motivi la sua affermazione così discutiamo seriamente.
      Cerchi di esporre valide tesi che screditino le mie
      affermazioni.
      Mi porti esami di tutte le acque reflue
      del pianeta, delle piogge che cadono nei terreni,
      e allora mi dirà che non è vero ciò che dico.

      Attendo in line :)

      Elimina
    8. cari vegani, ma cosa date hai vostri animaletti che avete a casa per farvi compagnia da mangiare? Le crocchette non crescono sugli alberi!!!! e chi possiede rettili? Poveri topini... stritolati e poi mangiati... ma loro fanno parte del ciclo della natura mi dicono.. è gia, noi umani siamo extraterrestri!!!!

      Elimina
  4. Tu usi nelle tue risposte un tono di assolutismo spiazzante, facendo di tutta l'erba un fascio. Male per chi, come te, cerca di usare delle parolone per convincere e convincersi di essere un intellettualoide.

    Comunque senza volerti offendere (magari di persona sei un gran bravo ragazzo, ma la pressione che spesso si ha dinanzi ad un monitor del PC spinge ad osare di più nel rivolgersi agli altri), ti dico solo una cosa: OVVIAMENTE non uso creme solari, profumi e farmaci di alcun tipo. MAI, peraltro, da quando sono vegetariano. Un vegano o vegetariano che usa creme, farmaci o quant'altro NON è un vegano o vegetariano. È un pusillanime.

    Ovviamente non uso neanche giubbotti ed altro abbigliamento di pelle o con inserti, anche minimi, di materiali ricavati da animali (neanche seta o lana, per dire, che peraltro non comportano l'uccisione degli animali da cui sono ricavate, ma non le uso lo stesso) e non mangio miele, latte e derivati ma solo qualche uovo, biologico, non fecondato, che finirebbe per essere abbandonato dalle galline.

    E come me, ti assicuro, siamo in TANTISSIMI (ovvero vegetariani e vegani non solo a tavola - cosa che non avrebbe alcun senso). Non uccido gli insetti solo perché mi danno fastidio e consenso alle zanzare di pungermi, di tanto in tanto (ma in generale evito di farle entrare in casa mia così evito a priori, ma una volta che entrano non mi azzarderei mai ad ucciderle).

    Perdonami, ma questa frase sottende un'ignoranza assurda:
    "Le piante anche sono esseri VIVENTI, perchè loro si possono mangiare, mentre gli animali, che sono
    anch' essi esseri viventi, NO??
    Perchè le piante sono prede più facili?"

    Cosa dovrei mangiare allora, secondo te? Tu, da ONNIVORO, mangi piante E animali. Almeno io LIMITO I DANNI mangiando solo piante e loro derivati. Se mangiassi ANCHE animali il danno sarebbe non doppio, ma triplo! Questa non è ipocrisia. È rassegnazione ad una vita che ci vuole inesorabili nei confronti di ciò che dobbiamo "demolire" in quanto cibo. Ma non mi abbasso alla comodistica tesi della "catena alimentare" per il semplice fatto che proprio l'essere onnivori ci mette in una posizione di poter scegliere di non uccidere altri animali che, A DIFFERENZA DELLE PIANTE, hanno sentimenti, provano amore verso i loro simili e verso altre razze e che, SEMPRE A DIFFERENZA DELLE PIANTE, hanno un sistema nervoso, pieno di nervi e capillari, che fanno sentire loro DOLORE.

    Ah, poi vabbè il mio caso è anche piuttosto esemplare. Sono vegetariano da un sacco di tempo ma, guarda un po', sono forte e muscoloso, faccio palestra e ho un fisico molto definito e robusto.
    Quindi anche le tesi sul "mangiare carne per mantenersi in forma" sono demolite.

    Comunque la verità è che ognuno di noi troverebbe sempre cosa rispondere. Ma io mi sento inattaccabile, permettimi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh sì, sono un bravissssimo ragazzo, però non scrivo così
      perchè son dietro a un monitor :D
      Lo faccio anche nella vita reale. Quindi posso assicurarti che almeno su questo, sono coerente.

      "Un vegano o vegetariano che usa creme, farmaci o quant'altro NON è un vegano o vegetariano. È un pusillanime"
      E' quello che ho scritto io, ma non così per scrivere qualcosa di intelligente, ma perchè ho visto vegani/vegetariani usare queste cose.
      Anche se..... non riesco a credere come si possa vivere senza usare medicine, bagnoschiumi ( anche questi sono in mezzo, date anche dalle sostanze che contengono che inquinano l' ambiente e uccidono gli animali ).
      Usi farmaci omeopatici? Sono identici.
      Perchè se un farmaco omeopatico è una caramella fatta di erbe,erbette,limone e basta...
      per trasformare queste foglie e il succo di limone in un elemento solido, come si fa? Con la magia?
      E' possibile farlo senza usare altre sostanze sempre testate su animali? La risposta è NO.

      La mia frase non ha un' ignoranza assurda.
      Mi sa che sono le tue frasi ignoranti.
      Anche le piante allora hanno sentimenti.
      Cos'è usi gli studi solo per le cose che ti fanno comodo?
      Alcuni studi hanno mostrato che gli animali hanno sentimenti. E vabè. Ma le piante?
      Sono senza sentimenti solo perchè non hanno neuroni e connessioni nervose? Ma stai scherzando?
      Studi hanno mostrato come mettere una musica in sottofondo
      ( era musica classica ) faccia crescere meglio le piante.
      E quelle signore anziane che curano le loro piante con amore crescono meglio di altre?

      Sei muscoloso senza assumere proteine?!
      Ti manca la vitamina B e ti reggi in piedi?
      NON mi dire che assumi le multivitamine, perchè quelle sono sintetizzate in laboratorio.
      Questa mi sa di.... tremenda cazzata. VOGLIO LE FOTO!

      Per il fatto poi dello smoderato uso dell' acqua causato dalla produzione di carne. Bene. Per non uccidere gli animali, e quindi per tenerli in vita, non bisogna abbeverarli di tanta acqua?
      Per cibarli di cereali, soia, non bisogna irrigare campi grandissimi di queste piante?
      Qui l' acqua si può usare e va bene?

      Ma io mi sento inattaccabile.
      E QUI sta il tuo errore.
      Perchè sei sicuro di quello che dici che forse non è così.
      Usi dentifrici? No! Deodoranti? Ovviamente no come dici.
      Allora vai in giro che puzzi di fogna?!
      Dopo la palestra ti lavi solo con acqua?
      Vedi,... hai talmente paura di vedere la realtà,
      di scoprire di sbagliare in qualcosa, di danneggiare anche un piccolo essere vivente, che non vedi la realtà
      e ti giudici perfetto.
      E' un gravissimo errore.

      Non te lo chiedo per privacy, ma sarei curioso di sapere
      che lavoro fai o hai fatto in passato.
      Perchè se una persona ti offre un lavoro ben pagato,.. in profumeria (di questi tempi poi ). Tu rifiuteresti?
      Molti mestieri sono dannosi per gli animali.
      Rimarresti disoccupato per amore degli animali?
      Se lo hai fatto e lo fai, allora ti lodo, e ti faccio i complimenti.

      Vedi, io non mi sento superiore agli altri, e non faccio l' intellettualoide, dico lo la VERITA', e quando non so qualcosa dico "non la so".

      Elimina
    2. Poi per concludere,
      il mio parere l' ho espresso a fine post ( consiglio ),
      il resto è preso da finti citate a fondo post,
      ma lì non ho menzionato un' altra cosa
      che riguarda la salute, e non la parte del non mangiare carni per non uccidere animali.

      Come ho scritto, le carni fanno male, ovvio.
      Gli animali vengono imbottite di medicinali
      ( vedi la news che misi tempo fa ), le carni tagliate piene di conservanti e antiossidanti. Ma frutta e verdura?
      Anche quelle non è che siano tanto salutari.
      Se le acquisti, non sai che fertilizzanti e altre robe ci mettono mentre le innaffiano.
      E vabè dirai, me la coltivo a casa mia! E i semi dove li prendi? Se li compri, sai che quelli vengono da aziende che possono aver modificato persino il DNA ( e avresti, senza saperlo, ortaggi OGM - che non è detto siano poi nocivi ).
      Te li da il contadino che ti assicura che provengono da piante sane, piantate da lui?
      Bene, diamola per buona. Ma quando piove?
      L' acqua che cade dal cielo proviene dai mari e laghi, inquinati, i mari del mondo hanno più petrolio di tutte le stazioni di servizio del mondo lo sapevi
      ( ci sono dati e anche un altro post del mio blog ) ?

      Quindi, equiparando la qualità e il danno a lungo-medio termine, ovviamente conviene almeno ridurre l' uso di carne, limitarsi a mangiare carne bianca, due-tre volte a settimana ( per chi non riesce a farne a meno).

      Sai che io non mangio carne rossa da tempo?
      Non sono vegetariano eh, l' ho tolta di mezzo perchè... mangiandola sentivo sempre un sapore strano. Di medicina.
      Cosa che non accade con le carni bianche ( che non è che siano prive di medicine, ma non ne hanno o ne hanno molto meno bisogno).

      Elimina
    3. Rispondo all'anonimo. Perchè le piante non hanno sentimenti? Hanno un sistema nervoso (è provato) sono solo lente, hanno ritmi di vita diversi, ma vivono e, perchè no?, provano sentimenti. Si stanno facendo molti progressi nella materia di neurobiologia vegetale. La verità è che non si può fare nulla senza uccidere nessuno. Il danno degli onnivori sarebbe triplo? Tu non mangi carne e mangi più vegetali, per coltivarli bisogna disboscare, in ogni caso c'è un ingente danno. Capisco motivazioni ecologiche sui costi di produzione o di salute, ma etiche proprio no. Se davvero volete rispettare tutti non dovreste mangiare nulla, morire di fame. Io non mi faccio troppi problemi (anche se non sono un carnivori da top ten, mangio carne due o tre volte a settimana) perchè del resto è così che funzione la natura: il più adatto vince sul meno adatto. Tuttavia sono d'accordo sul fatto che è necessario ridurre sprechi e scempi negli allevamenti, come nelle coltivazioni.
      - Dario Senalio -

      Elimina
    4. Grazie per la sua opinione sig. Dario.

      Avevo visto un documentario sulle isole Samoa. Beh, lì vivono veramente
      ad un passo dal "vivere senza distruggere la natura".
      Mangiano i cibi che mette a disposizione la natura, gli alberi, anche se praticano comunque la pesca.

      Ecco, un vegano che non mangia carne per questioni di etica dovrabbe vivere proprio così, come un selvaggio.

      Un salutone a lei!

      Elimina
    5. Scusate ma ci sono davvero troppi errori qui.

      1. "E' possibile farlo senza usare altre sostanze sempre testate su animali? La risposta è NO."
      La risposta invece è Sì, molte aziende che producono prodotti di bellezza, per l'igene personale o medicinali hanno da tempo trovato una soluzione in termini di sperimentazione che non coinvolge gli animali: si chiamano prodotti CRUELTY-FREE.

      2. Quella delle piante che provano sentimenti, beh, la trovo davvero una cosa stupida, non avendo le piante né un sistema nervoso né un cervello. COMUNQUE sappiate che sì, essere vegani/vegetariani è comunque il male minore in questo senso, visto che per produrre un kg di carne di manzo ci vogliono ben 15 kg di cereali e 15000 litri d'acqua.
      Questo ci porta anche all'errata distribuzione delle risorse sul nostro pianeta, per cui 1/6 della popolazione mondiale soffre la fame.
      Questo è un problema che non si risolverà mai senza cambiare stile di alimentazione, perchè se tutti al mondo mangiassero carne come nei paesi occidentalizzati servirebbero 3 pianeti per produrla.
      Il 70% di ciò che si coltiva a livello mondiale è usato per sfamare carne da macello. Questo dovrebbe farvi riflettere.
      Ho visto pure che hai scritto che vengono tagliate foreste per coltivare ortaggi, ma questo è proprio falso! In sudamerica si sta disboscando per far posto agli allevamenti sempre più grandi, che hanno bisogno di nuovi spazi perchè dietro di loro lasciano il deserto!

      3. "Sei muscoloso senza assumere proteine?!
      Ti manca la vitamina B e ti reggi in piedi?
      Questa mi sa di.... tremenda cazzata. VOGLIO LE FOTO!"
      Senza assumere proteine? Non sai che le proteine sono anche di origine vegetale?
      Beh guarda le mie foto sarebbe difficile, ma queste penso vadano bene uguale:
      https://www.google.it/search?q=dave+scott&newwindow=1&espv=210&es_sm=122&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ei=E-AVU8zUFqnpywPs1IGIDw&ved=0CAkQ_AUoAQ&biw=1920&bih=930

      https://www.google.it/search?newwindow=1&espv=210&es_sm=122&biw=1920&bih=971&tbm=isch&sa=1&q=edwin+moses&oq=edwin+moses&gs_l=img.3..0j0i24.39306.39306.0.39851.1.1.0.0.0.0.114.114.0j1.1.0....0...1c.1.36.img..0.1.113.lrsccRjNGoI

      http://www.scienzavegetariana.it/sport/schede_famosi.html
      Questo è un sito che riporta alcuni atleti vegani famosi a livello internazionale, che vincono olimpiadi, partecipano a mondiali, tutto assumendo solo cibi di origine vegetale e CRUELTY-FREE.
      Non è una bufala, se li cerchi su internet a proposito della loro alimentazione ci sono anche interviste e cose del genere.
      Contento?

      4. "Cosa che non accade con le carni bianche ( che non è che siano prive di medicine, ma non ne hanno o ne hanno molto meno bisogno)."
      In realtà i pollai sono gli allevamenti più a rischio di epidemie e per questo gli animali sono particolarmente imbottiti di antibiotici, perchè (per dirlo in parole povere) vivono nella loro merda. Inoltre i polli prendono spesso anche ormoni e cose del genere per farli crescere in maniera snaturata e ultraveloce. Pensa che i polli che si mangiano hanno poco più di un mese di vita. Prova a crescere un pollo tu, e dimmi come diventa in un mese: non crederai ai tuoi occhi!

      Detto questo la saluto e aspetto risposta!

      Massimo Girelli (tecnologo alimentare)

      Elimina
  5. Poi, vedi che spesso ci si scontra su un punto e ci si ritrova su molti? Ho letto il tuo profilo completo e devo dire di essere d'accordo su molti punti. Preciso riportando il tuo profilo qui:

    [...] mi piace informarmi, leggere, non amalgamarmi alla massa e non perdere tempo guardando il cielo in attesa di un qualcosa, quando la vita è solo in mano nostra. E' inutile prendersela troppo nella vita, è sbagliato fregarsene altamente. La via di mezzo è quella giusta. Sono ateo,anzi per la precisione agnostico, penso che tutte le religioni del mondo offuschino la mente e distraggano l'essere umano da ciò in cui dovrebbe veramente credere: la vita."

    Pienamente d'accordo. Solo che dopo un cammino agnostico ho scelto la via dell'ateismo convinto.


    "Non patteggio per alcun partito, ma il mio pensiero sicuramente non è di destra.
    Interessi Sono a FAVORE/AMO del preservativo e contraccettivi vari aborto inseminazione artificiale libertà d'espressione testamento biologico ed eutanasia unioni omosessuali energia alternativa raccolta differenziata rivolta popolare rape tiramisù e dolci vari cioccolata alcoolici matematica, astronomia ----------------------- Sono CONTRO/MI STANNO SUL CAZZO Tutti i politici la mafia e quindi anche e soprattutto del Vaticano e del papa (razziger) nucleare i "bimbiminkia" gli idioti che si prendono e prendono a botte per una stupida partita ( manco li prendessero loro i soldi ) perbenismo superficialità tradizioni locali vanesismo razzisti gente ricca e taccagna ignoranza mentale fumo aria condizionata "a palla" superstizioni e superstiziosi chi spruzza il DDT ovunque le cose fatte a cazzo chi non ascolta quando parli
    Film preferiti Vedo pochi film, infatti di solito mi addormento nel vederli. La Tv oggi è pieno di cagate perciò è meglio tenerla sempre spenta e vivere la vita fuori.

    Più o meno d'accordo su tutto, ma considera che il tiramisù e la cioccolata non mi piacciono al latte o col mascarpone ma nelle loro versioni alternative vegane :)

    Niente, questo per precisare che nonostante i toni forti delle mie risposte, credo che tu sia una persona in sintonia - tranne che per l'alimentazione - con il mio modo di pensare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oooohh qua la mano!!
      ahahahaah

      Sai dov'è il problema?
      In web non si capisce un cazzo del tono usato da una persona.
      Ecco perchè spesso mi rompo a far discorsi lunghi.
      Lì non è dettagliato ( intanto complimenti per aver perso prezioso tempo a leggere quella roba - spesso non la legge nessuno ), ma in realtà io non sono neanche ateo.
      Semplicemente non sono niente.
      Dire che sono ateo equivale a dire di appartenere ad una categoria. Io non mi sento di appartenere ad alcuna categoria, semplicemente non mi pongo il problema.
      Ragiono da Buddhista, non perchè ho letto i libri, ma perchè ho sempre ragionato così: quando lessi per la prima volta la sua storia, rimasi stupito perchè era proprio il mio modo di ragionare.
      Però non mi ritengo neanche Buddhista. Sarei un ipocrita perdinci!!

      Ecco perchè mi sottraggo ad ogni categoria.
      Dico che sono ateo, così sbologno la gente in discorsi noiosi e lunghissimi. Se mi va di parlarne lo faccio.
      Ma di persona, dove ci si confronta meglio!

      P.S.:
      Anche tu odi i DDT??? AAAAAHHH
      puzzano da morire!

      Elimina
  6. Ah e poi io invece sono un GRANDE appassionato di cinema, e di TV di qualità (poca, ne convengo!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io poco, perchè mi annoiano.
      Mi stufo dopo poco e mi tocca levare il film!
      O_o
      Alla Tv vedo solo i Simpsons!
      E' sempre bello farsi du risate.

      Beh a sto punto almeno spara il tuo nome almeno ti chiamo per nome!

      Elimina
  7. Caro amico, nell'attenuare i toni voglio essere il primo, anche se la mia captatio benevolentiae finale ti ha fatto capire che di certo non cerco la prevaricazione o la "rissa" via Rete.

    Ti assicuro che io sono vegetariano/vegano in TUTTO. Ti spiego perché:

    "Anche se..... non riesco a credere come si possa vivere senza usare medicine, bagnoschiumi ( anche questi sono in mezzo, date anche dalle sostanze che contengono che inquinano l' ambiente e uccidono gli animali ).
    Usi farmaci omeopatici? Sono identici.
    Perchè se un farmaco omeopatico è una caramella fatta di erbe,erbette,limone e basta...
    per trasformare queste foglie e il succo di limone in un elemento solido, come si fa? Con la magia?
    E' possibile farlo senza usare altre sostanze sempre testate su animali? La risposta è NO."

    Non uso bagnoschiuma di nessun tipo né saponi, ogni tanto acquisto prodotti della Lush (informati, sono assolutamente vegani o vegetariani e non usano gli animali per testarli né le sostanze sono nocive, né per noi, né per l'ambiente - fermo restando che purtroppo il nostro "essere umani" non ci consente di avere un impatto zero sull'ambiente. Ma almeno, come ho già scritto, limitiamo i danni, se possibile.

    "Sei muscoloso senza assumere proteine?!
    Ti manca la vitamina B e ti reggi in piedi?
    NON mi dire che assumi le multivitamine, perchè quelle sono sintetizzate in laboratorio.
    Questa mi sa di.... tremenda cazzata. VOGLIO LE FOTO!"

    Non mi manca la vitamina B, non assumo integratori, multivitaminici o quant'altro. Sai in quante cose è presente il ferro, le proteine e la vitamina B? In un sacco di cose vegetali, così come l'Omega 3, presente nelle noci e nei semi di lino - che assumo regolarmente - e solo in minima parte nel pesce, che ovviamente non mangio. Se fai riferimento poi alla B12, come ti dicevo, una buona fonte è l'uovo di gallina, che io mangio, solo se proveniente dalla fattoria di un mio amico che alleva le galline in maniera più che umana - 7 galline in 5000 metri di terreno.. fai tu! Ovviamente uova non fecondate che finirebbero distrutte o abbandonate. E quindi non mi manca niente da un punto di vista nutrizionale. Pensa, peso 95 - 96 chili e fino a qualchem ese fa ne pesavo 105 e sono alto 1,82 e te lo assicuro che sono robusto e soprattutto forte. E con una libido che neanche un quindicenne ;)

    "Ma io mi sento inattaccabile.
    E QUI sta il tuo errore.
    Perchè sei sicuro di quello che dici che forse non è così.
    Usi dentifrici? No! Deodoranti? Ovviamente no come dici.
    Allora vai in giro che puzzi di fogna?!
    Dopo la palestra ti lavi solo con acqua?
    Vedi,... hai talmente paura di vedere la realtà,
    di scoprire di sbagliare in qualcosa, di danneggiare anche un piccolo essere vivente, che non vedi la realtà
    e ti giudici perfetto.
    E' un gravissimo errore."

    Mi lavo prevalentemente solo con l'acqua e come già detto, ci sono tanti prodotti non testati sugli animali (dovresti farti un giro in Rete per conoscerne un sacco, tra cui quelli della Lush, Neve Cosmetics, Fitocose e via dicendo... Oppure li faccio da me, i saponi, con olio di oliva e altri ingredienti assolutamente naturali e vegetali. Non puzzo. MAgari sì ogni tanto, ma bene così. Non uso profumi, ci mancherebbe :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo si chiama scambio di opinioni!
      Ecco, mi hai detto giusto qualche cosa che non sapevo e che,
      essendo curioso ( ed anche moolto diffidente - eh, son così! :O ) andrò a controllare.
      Come i prodotti che hai scritto "Lush, Neve Cosmetics, Fitocose".
      Delle noci che contengono Omega 3 lo sapevo, tiè!

      M-ma.... sei un' armadio!!
      Allora non ci incontriamo va...son troppo secchetto.
      Me sfonni poi!

      Ma una cosa, se un uovo non viene covato, non nasce il pulcino. Ma se non viene covato, non è forse un pulcino che non hai fatto nascere?
      Quindi non dovresti mangiare uova come non bevi derivati del latte O_o o no?
      Perchè il latte no? Mica si uccide un animale per un buon bicchiere di latte?

      Io ad esempio ho sempre mangiato tanta verdura.
      Ma ora se dovrei diventare vegetariano, morirei di fame
      ( mi mandano diretto al bagno, ed alcune verdure mi gonfiano - in più c'ho la gastrite ) !

      Elimina
    2. "ci sono tanti prodotti non testati sugli animali "

      si... certo... ma chissene frega?
      certo che il sapone non va testato su animali, i test su animali sui cosmetici sono vietati in UE dal 2009.
      Buongiorno!!

      " Sai in quante cose è presente il ferro, le proteine e la vitamina B? In un sacco di cose vegetali"

      BUAHHAHAHHA
      NO!
      la vitamina B è un conto, la B12 un altro
      già da questo abbiamo capito che parli a caso, non perhé sei cattivo, ma solo perché sei fedele a una chiesa, quella del "ho deciso che è giusto, quindi lo è, non mi pongo dubbi"
      anche se wikipedia non è una fonte scientificamente attendibile, leggi, va:
      http://it.wikipedia.org/wiki/Vitamina_B12_(diete_vegetariane)

      te lo cito per facilità
      " mentre nessun cibo di origine vegetale può essere considerato una fonte affidabile di questa vitamina. I vegani e altri vegetariani stretti possono ottenere la vitamina B12 con l'uso di cibi fortificati o di un supplemento vitaminico di B12,"

      ora hai capito che hai preso fischi per fiaschi?
      fatti fare due analisi, è per il tu bene.

      parliamo di Lush?
      chissà come sono fatti i tappi delle bottigliette o le confezioni delle creme...
      probabilmente è polvere di cucciolo di unicorno, non plastica fatta col petrolio...

      o mado' quanta ingenuità.

      prova:
      https://www.lush.it/html/imogen_rose-997-1197.asp
      https://www.lush.it/html/paradiso_allimprovviso-75-871.asp

      Elimina
  8. "Non te lo chiedo per privacy, ma sarei curioso di sapere
    che lavoro fai o hai fatto in passato.
    Perchè se una persona ti offre un lavoro ben pagato,.. in profumeria (di questi tempi poi ). Tu rifiuteresti?
    Molti mestieri sono dannosi per gli animali.
    Rimarresti disoccupato per amore degli animali?
    Se lo hai fatto e lo fai, allora ti lodo, e ti faccio i complimenti."

    Questo è un discorso delicato. Come dicevo, essere ad impatto zero è quasi impossibile. Si tratta di ridurre i danni. Comunque faccio il giornalista, per fortuna o sfortuna, per cui onestamente non credo c'entri molto il mio lavoro con l'impatto su ambiente e animali (per di più giornalista per siti internet, non per la carta stampata, che inquinerebbe :) )


    "Per il fatto poi dello smoderato uso dell' acqua causato dalla produzione di carne. Bene. Per non uccidere gli animali, e quindi per tenerli in vita, non bisogna abbeverarli di tanta acqua?
    Per cibarli di cereali, soia, non bisogna irrigare campi grandissimi di queste piante?
    Qui l' acqua si può usare e va bene? "

    Mmm, qui ti serve un po' di documentazione. Dunque, l'inquinamento causato dagli allevamenti (soprattutto bovini, equini e ovini) oltre a consumare acqua in quantità enormi, genera una CO2 assolutamente paragonabile a quella emessa da milioni di aerei in funzione tutti insieme, ogni anno, ogni giorno, 24/24h.

    Il discorso dell'acqua, permettimi, è un po' limitato... Considera questo: io consumo acqua, sono fatto di acqua per buona percentuale del mio organismo come te e come tutti. Per mangiare mi servono le piante, la frutta e la verdura, che devono essere abbeverate con acqua (fermo restando che io potrei benissimo anche nutrirmi di frutta e verdura presenti già in natura e non coltivate - e spesso lo faccio). L'acqua consumata in questo processo, insomma, è molta. Ma ALMENO limito i danni non consumandone altra (molta di più) necessaria per abbeverare gli animali. Limitare i danni. Come dicevo a più riprese, l'impatto zero è possibile, ma almeno non adagiarsi sul "tanto non si dovrebbe campare se proprio volessimo rispettare la natura al massimo" e non scadere quindi nella mediocrità.

    Oh ,poi io non so neanche dirti quanto mi senta MEGLIO sotto tutti i punti di vista a vivere da vegetariano. Sia psicologicamente che a livello di salute :)

    Poi ti chiedo una semplice cosa: se è vero che l'uomo vive benissimo anche con la dieta vegetariana, allora, mangiare animali, risponde alla sola esigenza del gusto? Non è un po' poco come pretesto per uccidere animali? Limitiamoci ad uccidere solo piante, almeno! Non piante E animali! :)

    Per finire: capisco che tu voglia dare una tua risposta alle mie tesi, ma ti dico anche che a me non devi convincere di nulla, perché io sono convintissimo della mia scelta! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mannoooo io non voglio convincere nessuno!
      Ci mancherebbe. Mica mi metto a scrivere in web per convincere la gente! :D
      Lo faccio per scambiare opinioni.
      Infatti io qui non censuro nessun commento ( anche offese scritte da utenti ai quali io avevo espresso solo un parere personale ).

      Il discorso dell' acqua l' ho buttato lì, certo che è molto ampio. Anche quello del lavoro.
      Quindi se fai un lavoro dove spulci le news di tutti i generi, ci posso credere che conosci molti dati e quindi le situazioni in dettaglio.

      Come quando si invita a danneggiare il meno possibile l' ambiente. Appunto, "il meno possibile". Io facico la differenziata, cerco di evitare sprechi, ma è normale che già accendendo il computer, inquino.
      Se piglio l' autobus, sto inquinando.
      Se compro un prodotto proveniente dal continente o anche dalla stessa isola, inquino.
      Come ti giri, inquini.
      Il terrore della gente è ammettere che stiamo andando verso una direzione: la catastrofe.
      Quando ho scritto che anche frutta e verdura sono inquinate
      ( te lo riporto

      Gli animali vengono imbottite di medicinali
      ( vedi la news che misi tempo fa ), le carni tagliate piene di conservanti e antiossidanti. Ma frutta e verdura?
      Anche quelle non è che siano tanto salutari.
      Se le acquisti, non sai che fertilizzanti e altre robe ci mettono mentre le innaffiano.
      E vabè dirai, me la coltivo a casa mia! E i semi dove li prendi? Se li compri, sai che quelli vengono da aziende che possono aver modificato persino il DNA ( e avresti, senza saperlo, ortaggi OGM - che non è detto siano poi nocivi ).
      Te li da il contadino che ti assicura che provengono da piante sane, piantate da lui?
      Bene, diamola per buona. Ma quando piove?
      L' acqua che cade dal cielo proviene dai mari e laghi, inquinati, i mari del mondo hanno più petrolio di tutte le stazioni di servizio del mondo lo sapevi
      ( ci sono dati e anche un altro post del mio blog ) ?


      Con questo NON voglio dire "anche voi vegani vi pigliate le malattie, tiè!". NO!
      Voglio mostrare come PURTROPPO, oggi abbiamo inquinato TUTTO.
      Se cambiassimo le nostre abitudini subito, di botto, ci sarebbe un cambio di rotta molto consistente ( che non risolve il problema dell' inquinamento però...).
      Tipo chessò, ridurre l' uso delle auto,
      fare la differenziata in modo SERIO e preciso,
      NON gettare quelle cazzo di sigarette ovunque, e te le trovi in quella cazzo di sabbia mentre pianti quel cazzo di ombrellone!
      Purtroppo ecco, se una persona non pensa neanche alla piccola carta da mettere in tasca, per poi gettarla al primo cestino trovato, come cazzo cambiamo rotta?!

      QUESTO mi fa incazzare! Io al mare mi porto sempre una busta, ci getto tutte le carte dentro, la porto sempre FINO A CASA,
      dove DIFFERENZIO ogni singolo pezzo.
      Se le persone non riescono a fare queste piccole cose,
      come possono privarsi addirittura della carne,
      imposta tra l' altro da sta CAZZO de religione?!?!

      OOOOHHH ecco,... stavolta ho scritto con un più di euforia.
      Non rivolta a te.
      Ci sta ci sta!

      Elimina
    2. PENNA TI EVITO ALTRE FIGURACCE.... QUESTO E' UN LINK DI UNA DELLE MIGLIAIA DI AZIENDE CHE VENDE PRODOTTI PER L' IGENE NN TESTATI ....( si trovano ovunque, anche alla coop)

      http://www.consumoconsapevole.org/cosmetici_cruelty_free/lista_cruelty-free.html

      CHIUNQUE LEGGA QUESTA DISCUSSIONE CAPISCE CHE PROBABILMENTE NN HAI PIU DI 25 ANNI E QUANDO SCRIVI TI SENTI PIU FORTE DI QUELLO CHE SEI....PER FAVORE LA SMETTI DI DIRE CAZZATE...? FAI UN FAVORE AL TUO CERVELLO....accumula informazioni e poi scrivi!

      Elimina
    3. "....PER L' IGENE NN TESTATI.."
      ahahahahaah se io non ho più di 25 anni, lei quanti ne ha?
      6 ?
      Impari a scrivere in italiano,
      impari ad usare quel poco di massa grigia che ha,
      e poi ritorni qui, nel mio blog,
      per intraprendere un discorso serio.

      Arivedòciii!

      Elimina
    4. Bravo!!!Purtroppo c'è tanta ignoranza.E poi non capisco perchè tanto fervore contro chi è vegetariano o vegano,ma ognuno non è libero di fare le scelte che vuole nella propria vita??? Porsi tanti perchè e tanti ma a quale scopo???...... Anch'io sono vegetariana e sono felice della scelta che ho fatto oltre per il rispetto assoluto verso altri esseri viventi senzienti alla pari della razza umana, anche per una evoluzione spirituale ma non pretendo di essere capita perchè queste cose o le senti profondamente altrimenti meglio lasciar perdere. L'alimentazione vegetariana è ricca di tutti i nutrienti di cui l'organismo ha bisogno anzi le proteine vegetali sono di gran lunga più energetiche di quelle animali.E poi finalmente c'è una crescita di negozi che vendono una varietà di prodotti biologici.Sono infermiera ed è scientificamente provato che la carne fa male all'organismo,inoltre sono anche sarda a chi ha scritto che i sardi sono onniveri,forse non sa che in Sardegna l'alimetazione è prevalentemente mediterranea per cui ricca di verdure e frutta. A Chi vuol mangiare carne lo lascio fare l'importante che la mia scelta sia coerente e utile sia per me che per tutto il pianeta.

      Elimina
    5. Ma guardi, io ho sempre mangiato di tutto,
      e la mia opinione l' ho espressa a fondo post.

      Io attacco chi commenta e neanche legge il post fino alla fine ( dove proprio alla fine c'è la mia opinione ) o neanche spulcia i commenti che ho postato.
      E attacco anche chi viene qui a dire
      "voi mangiaanimali, mangiacadaveri siete così.. colà.."
      o quel tizio non normale che spara una frase del tipo
      "gli uomini dovrebbero tutti sparire dalla faccia della Terra".
      Peccato che il suo bel cellulare ed il suo bel computer sono frutto di... UOMINI.

      Ognuno ha le sue idee, e nessuno deve convincere
      altri a cambiarle
      .

      Rispondevo a un altro utente, sempre fra questi commenti, il quale sosteneva che mangiare frutta e verdura non portasse a NESSUNA malattia, e mangiare vegano dalla nascita non porta a nessuna malattia e che frutta e verdura sono SEMPRE SANI.

      Allorché io sottolineai come certamente ( non sono uno sprovveduto ) le carni vengano tempestate di medicine quando gli animali sono in vita ed anche quando sono morti
      ( con conservanti, antiossidanti ed altro ).
      Ma feci notare anche che frutta e verdura sono innaffiate da acque CONTAMINATE ( vedi le piogge, frutto di gas gettati in aria sempre dall' uomo ).
      Indi per cui non c'è scampo.
      Non mi permetto di dire cosa faccia male di più, perché bisognerebbe analizzare ogni frutto, ma di certo,
      se ci sono persone che fumano, mangiano carni e vivono sino a 100 anni ( ci sono casi e conosco persone dal vivo, quindi, non sono esempi a casaccio ) e ci sono persone che hanno sempre mangiato sano ma sono morti giovani di varie malattie, vuol dire che c'è qualcosa in più che le provoca e che mangiare in modo onnivoro non porta necessariamente alla morte precoce.

      Un salutone a lei e buon inizio di settimana!

      Elimina
  9. SEI CADUTO NELL CLASSICO TANTO TUTTI FACCIAMO QUALCOSA DI MALE...INQUINIAMO, SPORCHIAMO , UCCIDIAMO E BLA..BLA...BLA...dovresti combattere per qualcosa di giusto qualunque cosa, TI FAREBBE MATURARE MOLTO!

    RispondiElimina
  10. Ciao ragazzi!...Scusate il disturbo!... Permettetemi di raccontare una cosa!...
    Un giorno un signore si è preso la briga di attaccare alle foglie di una pianta di pomodori due elettrodi collegati ad una apparecchiatura atta a rilevare e segnalare passaggio di elettricità....La pianta non trasmetteva segnali fino al momento in cui il signore ha perforato con uno spillone uno dei pomodori maturi .....
    In quello stesso istante l'ago dell'apparecchiatura è schizzato più volte con dei picchi a fondo scala segnando un grafico nella carta molto inquietante...
    Io non penso che la pianta di pomodori sia intelligente o abbia dei centri nervosi come noi ...ma sono sicuro che a suo modo sente benissimo il dolore anche se non può gridare!!!
    Con questo non mi voglio schierare da una sola parte perchè secondo me tutti devono essere liberi di fare ciò che vogliono ma pensare che le piante siano meno importanti degli animali mi sembra un po' riduttivo... Il problema sta nel fatto che noi non conosciamo quali siano i modi di comunicare del mondo vegetale e.. il fatto che questo mondo non abbia "voce" non significa che non possa sentirci ed avere delle sensazioni di gioia o di dolore..
    Il nostro mondo vegetale è totalmente diverso dal mondo animale ed è proprio per questo che va comunque rispettato fino in fondo!
    In ogni caso è anche vero che al ritmo attuale di crescita del pianeta è impensabile trovare fonti di energia e materie prime per allevare gli animali del domani..
    Oggi un Kg di carne bovina ci costa la bellezza di 15.000 litri di acqua e dato che questa è sempre più scarsa nel 2050 dovremo essere tutti vegetariani per forza perchè non riusciremo più ad avere la carne per tutti..
    Se si svegliano i cinesi che attualmente mangiano carne(forse)due o tre volte al mese e chiedono carne in quantità ogni giorno come in Europa non bastano gli allevamenti moltiplicati x10 per sfamare tutti...
    Secondo me bisogna essere un po' elastici e cercare di non eccedere da nessuna delle due parti altrimenti si rischia di vanificare tutto ... Per i carnivori è bene ridurre il consumo di carne perchè ogni cosa va assunta in maniera equilibrata e non forsennata. Per i vegetariani bisogna comunque seguire una dieta equilibrata per non farsi mancare niente e devo dire che in giro ci sono molte persone "fai da te" e questo non è buono. Infine un uovo e un pezzo di formaggio ogni tanto fa bene anche ai vegani se è prodotto nel rispetto totale degli animali che ce li forniscono..
    Ricordiamoci inoltre che se dovessimo di botto smettere il consumo di carne avremmo una quantità di animali da nutrire comunque elevata fino alla loro morte naturale (ricordiamoci che il 70% della produzione agricola serve agli animali per il nutrimento e quindi non si potrebbe convertire subito la produzione tutta per gli esseri umani) e per finire dovremmo abbandonare anche i nostri animali domestici perchè non possiamo più alimentarli uccidendo animali e così avremmo qualcosa come qualche miliardo di cani e gatti randagi che se la devono cavare da soli!!... Ciao a tutti e scusate la mia intrusione... In bocca a lupo e buona fortuna... ... :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buondì a te!

      Aah nessuna intrusione. Ogni parere, espresso nelle maniere adeguate come tu hai fatto, è sempre bene accetto!

      Quell' aneddoto mi è nuovo. Farò qualche ricerca in più, grazie.
      Io considero piante, animali e uomo allo stesso livello.
      NEL MIO PIANETA, questi tre elementi sono chamati esseri viventi e la definizione di essere vivente è
      individuo o elemento che, durante il suo ciclo di vita, nasce, cresce, si nutre, muore .
      Se una pianta o un ortaggio si trasforma da seme, a pianta, a frutto, mentre una cacchio di pietra rimane lì, ferma e non ha mutazioni, come si può non considerarla essere vivente?

      I vegani vedono le cose come gli pare a loro.
      Ecco, un' altra cosa che mi hai ricordato col tuo commento:
      le uova.
      Scrivono che mangiano solo uova non covate.
      M-ma,... perchè noi carnivori mangiamo uova con i pulcini?!?!
      O__O
      Allora anche loro sono assassini!
      Mangiare un uovo non covato, vuol dire non averlo fatto covare, e quindi aver spezzato, ancora prima che nascesse, una possibile forma di vita.
      Ecco che riciccia la non coerenza.

      Concludi bene il tuo discorso, e sono in pieno accordo così come ho riportato nel post: la via di mezzo.
      Ridurre il consumo di carne, ridurre anche il consumo di prodotti esteri e stare attenti - già che ci siamo - ai prodotti con un botto di conservanti ( anche se ormai sono ovunque ).
      Certo, poi se usiamo l' auto per fare 10 metri, è tutto un cazzo che cerchiamo di inquinare meno!
      Dobbiamo iniziare con poco, riducendo taluni consumi ed aumentando gli altri. O almeno fare una sostituzione.

      Grazie per il commento espresso in maniera "umana".
      Salutoni e buon fine settimana.

      Elimina
  11. Per chi continua a dire che le piante non hanno sistema nervoso centrale, hanno stufato, ormai sono diversi anni che hanno dimostrato che le piante hanno una loro percezione del dolore. Il dolore non lo sente solo chi ha un "sistema nervoso". Tra le altre cose, proprio qualche giorno fa in televisione diversi scienziati universitari avevano fatto alcuni esperimenti per vedere le reazioni delle piante sotto diverse sollecitazioni e rispondevano a tutte, come noi, ma sotto un'altra forma. Comunicano tra di loro, parlando? Assolutamente no perchè non hanno un sistema vocale. Chi non ha sistema vocale non può comunicare? Assolutamente no, le piante conversano con le reazioni chimiche tra pianta e pianta e "l'interlocutore" percepisce il segnale e si mette in guardia. Un esperimento consisteva nel mettere due piante simili una accanto all'altra, una persona è entrata spezzandone una a metà, poi è andata via. A quel punto hanno fatto entrare di volta in volta, diverse persone che si mettevano di fronte alla pianta sana che aveva assistito al fatto. Apparentemente non ha avuto nessuna reazione di fronte alle persone che non avevano compiuto il fatto. Appena è entrato il colpevole, la macchina alla quale era attaccata la pianta illesa, ha mostrato un chiarissimo stato di paura segnalato dalla macchina. Questo spiega che in qualche modo le piante vedono, sentono e parlano. Non con i nostri sensi, ma con i loro. Questo era uno dei tanti esperimenti che hanno fatto, quindi basta parlare del nostro sistema nervoso centrale, non tutti siamo fatti allo stesso modo, ma accettiamo il fatto che le piante soffrono.
    Con questo non dico di non mangiarle, anzi! Io sono onnivoro (cerco roba biologica) e credo che bisogna mangiare di tutto il giusto senza abusare e senza limitarsi per evitare carenze.
    Sono d'accordo con chi dice che c'è un abuso di carne, è verissimo. Ma da qui a dire che la carne ti uccide mi sembra folle. Ci manca solo che sulle confezione ci scrivono che nuoce gravemente alla salute.
    L'uomo deve mangiare di tutto un po' per vivere in salute. Carne, pesce, verdure e frutti.
    Ci mancherebbe fare guerra ai vegetariani e vegani, ognuno è libero di fare quello che vuole, anche di non mangiare per niente. Ma è giusto che le cose si sappiano.

    Dario

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buondì Dario.

      Mi è piaciuto il tuo commento, e non solo perchè sono in linea con ciò che scrivi.

      Molti vegetariani/vegani, non considerano le piante come esseri viventi perchè sennò, vivrebbero di sola acqua!
      Ma lì poi ci sono anche batteri, che sono esseri viventi: quindi dovremmo digiunare a vita?
      Neanche quell' esperimento conoscevo, ma sapevo che le piante sono VIVE.
      Una persona che cura le sue piante, trasmette segnali inconsci dal proprio corpo che vengono captati sia dai simili, che dagli animali che dalle piante. Così come quando una persona è agitata e comunica inconsciamente ad un' altra persona il suo stato d' animo, che influenza anche quello di quest' ultima persona.

      Anche io penso che bisogna mangiare un pò di tutto, ridurre forse un bel pò il consumo di carne ( con tutti i medicinali dati pre e post macellazione ) e stare solo attenti alle robe industriali con troppe... robacce dentro.

      Spesso, caro Dario, le persone vedono solo
      ciò che desiderano vedere.
      La realtà è come il colore di una maglietta,
      il colore è quello. Se vedi un altro colore, o sei daltonico
      oppure neghi l' evidenza.

      SAlutoni e buon inizio di settimana

      Elimina
    2. ciao Dario, ho letto da più parti discussioni sulla questione dei vegetali e vorrei dire anche la mia se posso: se è vero che le piante sono esseri viventi, bhè questo è un motivo in più e non in meno per non mangiar animali: infatti per ogni kg di animale mangiato, ne sono stati consumati in media 15 di vegetali.
      Inoltre, sebbene sappia di non trovarti d'accordo, dentizione, lunghezza dell'intestino, acidità dei succhi gastrici e molti altri fattori dimostrano che per natura siamo frugivori; nei vegani quindi non è infusa la verità, hanno semplicemente fatto un piccolo passo indietro, verso quella che è la nostra natura umana. Del resto, riusciremmo a catturare una mucca, ucciderla e sbranarla con l'uso delle nostre sole forze (unghie, denti, mani) e, soprattutto , senza cuocerla?
      saluti
      Nina

      Elimina
    3. Buondì Nina.
      Qui chiunque può esprimere il proprio parere.
      Che sia a favore o contro.

      L' uomo si è trovato nei vari millenni a procacciarsi del cibo. Ovviamente migliaia di anni fa si mangiava ciò che si trovava, e si vede si trovava gustosa la carne di animale cotta. Date le proprietà nutritive, era indispensabile soprattutto quando si sprecava molta energia ( per lavori o durante i periodi di freddo ).

      Oggi, la questione è totalmente diversa.
      Siamo in 7 miliardi sulla Terra e, togliendo la parte di coloro che vivono con un ridottissimo pasto, o persino solo con acqua in un giorno, consumiamo parecchio cibo.
      Senza sottolineare ( e l' ho scritto più volte ) che sia le verdure e frutta, sia, a maggior ragione, la carne,
      oggi contengano più sostanze nocive che quelle buone.

      Io scelgo la via di mezzo, anche per abituare i consumatori eccessivi di carne che, molto probabilmente fra parecchi anni, si troveranno senza neanche un pezzetto di braciola sul tavolo.
      Io opto per la riduzione del consumo di carne.
      Io mangio solo carne bianca, e al massimo 2-3 volte a settimana ( lo faccio anche per problemini del mio corpo).

      Io penso che sia il veganismo ( veganesimo? ) sia il carnivorismo ( come termine, seppur sbagliato,
      rende di più ) sono sbagliati. E' innegabile che la carne abbia parecchie proteine e che dia un apporto calorico alto, come è innegabile che lo stesso apporto calorico provenga anche da altro che non sia animale, come frutta secca ( anche se poi ha troppi grassi e olii, e non è adatto per chi ha problemi di colite e varie ).

      Salutoni a lei!
      E buona domenica :)

      Elimina
  12. L'articolo dice tutto e niente ... Se vogliamo parlare di carne .. Bhè ..che è giusto mangiare anche la carne ...mah ...ma questa carne che troviamo nei supermercati o macellai di grande qualità alla fine cosa mangiano questi animali da macello ? Come vivono ? Come vengono pompati ??? Ormoni ...stress da gabbie .. E altro ancora .. Quindi non credo proprio che mangiare queste carni sia davvero buono x la salute .. L'uomo si ammala perché l'uomo ha devastato tutto ... Mangiare ..? Siamo super alimentati non è mangiare o non mangiare carne latte uova formaggi ecc ..sono tutte quelle schifezze di merendine e bottiglioni di succhi e porcherie varie che vanno a devastare il nostri corpo .. E la carne ? Quale carne ... Certo al meno peggio preferisco lavare Ke verdure e frutta e mangiare un bel piatto di pasta con olio di oliva ...un cappero una Olivetta ... Mah !!! La pasta è energia !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buondì a lei!

      Certo, oggi siamo circondati da parecchie "zozzerie immani".
      Come ho scritto più volte, gli animali vengono alimentati
      con cibi dei quali non conosciamo la provenienza, ma soprattutto il contenuto.
      Vengono imbottiti di medicine per non farmi ammalare, e dopo la macellazione vengono trattati con coloranti e conservanti per non far rovinare le carni.
      Se analizzassimo la nostra carne, troveremmo le stesse, o forse anche in misura maggiore, quantità di medicinali assunte dagli animali. Un cannibale morirebbe dopo qualche anno di tumore. Sicuramente!

      MErendine, succhi e varie? Eccerto!
      Avevo trattato vari argomenti, come quello sui gelati artigianali, che di artigianale non c' hanno manco il gelataio. O come per bagnoschiumi, saponi, shampoo, creme che dicono siano "splendide per rendere liscia la pelle", creme usate per bambini che contengono derivati del petrolio. E omogeneizzati che contengono medicinali dati agli animali ( per la cronaca, tutte questo tipo di news alla categoria del menu in alto "ATTENTO ALLE TRUFFE" e anche "Ciò che dovresti sapere e che non sai")

      Siamo circondati da ROBACCE. E' inutile anche mangiare "bio", sia perché truffano, contraffacendo le etichette, sia perchè non abbiamo alcuna prova certa, e sia perché il BIO non significa buono!
      Se le piante vengono concimate in modo naturale con il solo letame di animale, chi dice che questo letame sia SANO e non contenga medicine date agli stessi animali?

      Siamo talmente circondati da robacce di cibi, che non sappiamo come ridurre il consumo di alimenti contaminati.
      E' questa la realtà!
      O si fa finta di nulla, o si cerca di evitare il peggio.
      In entrambi i casi, un pò di roba cattiva si assume, SEMPRE.
      Vegetariani o carnivori che sia.

      Salutoni e buon inizio di settimana anche a lei!

      Elimina
  13. l'ira dei vegani... bhe io sinceramente me ne sbatto se mangiare carne e disumanoe fa schifo..(schifo fate voi) come credono certi invasati,perche se lo mettete su questo punto allora cari miei vegani che vi credete onnipotenti e credete di dare lezioni di vita a chiunque se volete rispettare per filo e per segno cio in cui credete, a questo punto dovreste vivere come degli eremiti nelle giungle,perche voi vegani che usate auto moto aerei elettricita ecc ecc ecc credete che tutto questo faccia bene agli animali??? conoscete i disastri ambientali ? l'effetto serra causato dall uomo che scioglie ghiacciai e manda in estinzione diverse specie animali??? allora voglio vedere chi di voi non dipende in maniera indiretta da tutte queste cose.. il faoo e che siete ipocriti ce chi se ne frega della razza umana ok... io me ne frego delle vostre paranoie da invasati mentali!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo un vegano tra coloro che hanno commentato è stato onesto:
      ha scritto che
      "cerca di danneggiare il meno possibile la vita degli animali,
      sapendo che c'è sempre, purtroppo, qualcosa che danneggerà il loro habitat o la loro vita".
      Il resto, sono tutti IPOCRITI.

      Non c'è nulla, dai computer all' uso dei mezzi, all' uso dell' energia elettrica, o acquisto di un prodotto, che non sia dannoso per l' ambiente.

      Tolte le parole belle forti che hai scritto, per il resto
      hai scritto giusto. Gli ipocriti sono ovunque, vegani e non.

      Elimina
    2. il percorso verso un totale rispetto per l'ambiente è lungo...e probabilmente arriva alla meta solo chi va a vivere in una giungla, come dice quest'anonimo; però c'è chi, con le proprie scelte, fa quotidianamente dei passi avanti lungo questo percorso (riciclando, facendo la differenziata, non mangiando cadaveri, usando la bicicletta ecc.) e chi si ferma a giudicare e rimane alla partenza senza sforzarsi di seguire le orme di chi è già partito. Ovvio che sia più facile inveire (a volte ho l'impressione che ci sia anche una punta di invidia verso chi, giusti o sbagliati che siano, persegue degli ideali così fermamente) e starsene fermi che intraprendere questo insidioso percorso.
      Nina

      Elimina
    3. Ariciao Nina!

      Appunto, come ho scritto rispondendo all' altro tuo commento,
      prediligo la "via di mezzo": iniziamo col
      - eliminare la carne rossa
      - ridurre il consumo di carne bianca
      - iniziare a riciclare SERIAMENTE:
      con questo intendo che quando finisce il cartoncino di latte tetrapack, dobbiamo separare la plastica del tappo con la parte della carta
      - diminuire gli sprechi ( che giovano tra l' altro anche al nostro portafogli )

      Certo, è vero che chi persegue così fermamente i suoi obbiettivi è da ammirare, ma forse è un bene iniziare a piccoli passi.
      E' come... smettere di fumare.
      Un pò alla volta, forse ci riusciremo.

      Buona domenica a lei!

      Elimina
    4. "il percorso verso un totale rispetto per l'ambiente è lungo.."

      no è molto breve.
      si chiama estinzione!
      già il fatto che esisti distrugge l'ambiente a qualcun altro.
      ora magari a te di insetti, topi, fiori e esseri viventi semplici come batteri non te ne frega un cazzo, ma la tua presenza è una minaccia per loro.
      l'ambiente, idem, se vivi lo modifichi, tutti gli animali lo fanno, nessuno lo rispetta veramente è solo la selezione naturale che li obbliga a farlo (se fai troppo sta cosa, muori o sparisci)
      vuoi tornare a un mondo in cui la tua donna potrebbe morire di parto, i tuoi "cuccioli" potrebbero essere sbranati da qualche predatore, ammesso che sopravvivano?
      io no.

      Elimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  15. La più grande organizzazione di esperti di nutrizione degli Stati Uniti ADA (American Dietetic Assotiation) ha confermato che una ben pianificata dieta vegetariana fornisce il corpo umano a qualsiasi età con tutte le sostanze nutrizionali necessarie. Questa può anche aiutare a prevenire e curare molte malattie.

    www.vrg.org/nutrition/2009_ADA_position_paper.pdf

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il link che potrà esser utile ai lettori.

      Comunque sottolineo di nuovo che l' articolo è preso dalla fonte citata. Il mio parere è a fine del post.

      Il mio ragionamento è: siccome oggi è tutto inquinato
      ( maggior ragione le carni ), è inutile insistere sul dire che chi mangia vegetariano è immune da tutte le malattie, perché non è vero.
      La pioggia è inquinata, l' aria anche. I semi dei frutti ed ortaggi vengono spesso creati in laboratorio. L' acqua che usiamo per innaffiare. I concimi.
      Dov'è il cibo sano?

      Salutoni a lei.

      Elimina
    2. Come dire: il fumo nuoce alla salute, l'alcol pure, le droghe lo stesso, tanto vale farne uso, prima o poi si muore. Non fa una grinza...

      Elimina
    3. Non ha capito il mio commento.
      La prego di rileggerlo più attentamente.
      Ho scritto
      "siccome oggi è tutto inquinato
      è inutile insistere sul dire che chi mangia vegetariano è immune da tutte le malattie, perché non è vero"
      .

      Il senso è:
      non sbandieriamo che X è sano, Y fa male, Z è più salutare di K. No. Questo è ciò che dicono i vegani senza cervello.
      Se uno è vegano per scelta di vita, perché non vuole sentirsi colpevole di un omicidio di animali, buon per lui,
      ma se lo fa perché dice "mangiare vegan non ti porta ad avere tumori ed altre malattie", beh, lì ha sparato una grossa CAZZATA.

      Nel post sottolineo anche cosa si dovrebbe mangiare ( secondo me ). Lo riporto di nuovo, nel caso abbia letto solo il commento e non l' intero post ( forse per pigrizia, chissà.. )

      "Il consiglio dunque è il solito:
      mangiare di tutto, ridurre il consumo di carne,
      e ( se si può ) coltivarsi qualche ortaggio a casa propria. In giardino o nei vasi.
      Ridurre il consumo di cibi conservati ( anche se ormai oggi il 99% dei cibi sono tutti pieni di conservanti ( dal prosciutto al latte, dalle merendine alle olive sott' olio ).
      E per sprecare di meno, compriamo le confezioni più piccole, o almeno, compriamo solo
      ciò che mangiamo. Non facciamoci abbindolare dalle offerte di cibi che non mangiamo
      ma compriamo solo perchè costano poco."


      Salutoni a lei

      Elimina
  16. Mi piacerebbe vedere le cose che mangiano le persone non direttamente sul piatto, ma prese alla fonte! Da vegetariano non mi spaventerei a prendere una zucchina dall' orto...Voi da carnivori uccidereste un animale?? Togliergli la vita mentre ti guarda...aprirgli il ventre...eliminare le interiora....e con le mani sporche di sangue lavare bene il tutto per poggiarlo sulla griglia...
    Io non discuto con chi sceglie di mangiare carne e non aprirò mai un blog per convincere qualcuno che la mia idea e più giusta....
    Però bisogna fare una riflessione a 360gradi ammettendo che andare in macelleria non è così invasivo come pensare alla creatura uccisa e spolpata per 20minuti di sapore di fiorentina in bocca...
    Con tutto il rispetto, mi tengo la mia possibile anemia, ma da ex-pugile posso assicurare che la forza per staccare la testa dal collo ad un uomo non mi è mai mancata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si tratta del fattore "l' animale è più simile a me",
      ma non per questo una verdura o pianta non può esser considerato un essere vivente.
      Certo, la zucchina o una lattuga non ha gli occhi, il sangue che schizza via, le budella, e quindi è più facile ucciderlo.

      Ma rimane il fatto che entrambi sono esseri viventi.
      Hanno anche dimostrato scientificamente come le piante percepiscano delle sensazioni in base all' umore della gente attorno. Provano persino paura!
      Comunque sia, certo, vedere squaiato un animale vivo, toglierli la pelle, macellarlo e poi comprarlo, è diverso dal prenderlo direttamente a pezzi al banco.

      Io personalmente amo sottolineare il fatto che non è affatto vero che chi è vegetariano è immune da malattie. Non è vero.
      Ho spiegato come esempio i tanti anziani che hanno vissuto mangiando carne e niente verdura, eppure, sono arrivati ai 100 anni.

      Salutoni a lei

      Elimina
  17. la vitamina B12 si trova nei corn flakes o altri cereali arricchiti di vitamine e minerali (alimenti vegani e vegetariani quindi)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La quantità è ridotta, ma essendo cereali,
      i vegani possono mangiarli tranquillamente.
      Certo però, contengono tanti zuccheri e conservanti,
      e poi un vero vegano verificherebbe
      che durante il processo di "creazione del prodotto"
      non sia stata danneggiata la vita di alcun animale.

      Elimina
  18. Ho controllato qualche giorno fa per caso, l'rda viene coperta totalmente e in ogni caso vitamine e aminoacidi come la creatina che si prende per la palestra sono prodotti di sintesi fatti in laboratorio mica estratti dalla carne e lo stesso vale per la b12, per non parlare dei multivitaminici (che negli usa sono entrati addirittura nella piramide alimentare), che danno il 100% dell'rda di b12 se non di più, che a me quindi non sembra sto grande problema per un vegano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vabé che la RDA è stabilita dalle leggi delle varie nazioni
      e quindi non è che si possa fare tanto affidamento.
      Ad esempio vedi la RDA sul barattolo della Nutella che
      in Italia è molto più bassa rispetto agli altri Paesi nel mondo. Ricordo che è la metà di quella riportata negli Usa.

      I multivitaminici sono prodotti errati,
      inventati solo per riempire le casse della aziende farmaceutiche.
      Se uno ha carenza di una sola vitamina, non può prendere
      un apporto vitaminico completo, andrebbe ad aumentare eccessivamente le altre vitamine che sono in quantità giuste.

      Certo, un vegano dovrebbe cibarsi di alimenti che compensino la carenza di determinate vitamine, ma abusare di cereali per compensare una sola vitamina, è un atto da ponderare bene.
      Altrimenti fanno la fine di quelle donne fissate che mangiano i Cereali Integrali che "hanno pochi grassi", ma poi non leggono che hanno più zuccheri dei Tarallucci del Mulino Bianco.

      Un salutone!

      Elimina
  19. Non ho detto che si deve abusare di cereali, nei corn flakes c'è la b12 come altre vitamine e se a fine giornata una persona ha assunto invece che il 100% il 700-800-1000% di vitamina c ad esempio non succede nulla anzi avrà un beneficio maggiore, il 100% equivale alla dose raccomandata MINIMA non massima (per evitare lo scorbuto in questo caso) per avvelenarsi si dovrebbe arrivare a dosaggi estremi, inoltre i multivitaminci sono formulati ad hoc nel senso che i nutrienti già abbondanti con la dieta sono a dosaggio molto minore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente! Assumere più vitamina di quel
      che il corpo ha bisogno è molto dannosa a lungo andare
      per il fisico.

      L' eccessiva assunzione di vitamine
      ( Ipervitaminosi ) può causare danni permanenti a fegato e milza.
      Nel particolare l' eccessivo apporto di vitamina B12
      causa leucosi, policitemia vera, epatopatie.

      La Vitamina C va assunta ogni giorno perché viene usata dall' organismo e quindi si "disperde".
      Le altre vitamine vengono assunte con la normale dieta
      e i multivitamine non sono utili.
      Purtroppo i medici, dottori, farmacisti, non raccontano le vere verità.

      Ad esempio, come ho risposto ad un amico nei commenti sopra il qual sosteneva che la carne fa venire malattie.
      Gli ho riportato la dieta degli anziani sardi che arrivano qui in Sardegna, nelle zone di montagna, sino ai 100 anni con una dieta fatta di soli: formaggio, vino, carne di maiale e pecora, lardo e pochissima verdura ( soprattutto cardo e carciofi ), e molti anziani continuano anche a fumare.
      E non hanno alcuna malattia.

      Certo, generalizzare è sbagliato sia in un senso che nell' altro, ma la stragrande maggioranza ad esempio di questi anziani, sono arrivati ai 90-100 anni privi di patologie
      gravi che, sostengono i medici, sono provocati dalle carni.

      Un salutone a lei

      Elimina
  20. Anche la b12 si "disperde" essendo idrosolubile, l'ipervitaminosi di cui parla guarda caso riguarda le liposubili (A D E K), E ed A (la più pericolosa) nello specifico perché si accumulano, con una pasticca di multivitaminico non è possibile andare in ipervitaminosi (anche per il fatto dell'RDA se lo ha letto nel messaggio precedente). Deve sapere anche che con una dieta normale non è difficile ma impossibile assumere tutte le vitamine e tutti i minerali di cui si ha bisogno. Per quanto riguarda la dieta in Sardegna, è assurdo pensare che quell'alimentazione protegga da malattie, è più probabile che in realtà isolate come quelle dei geni che si ripetono nella popolazione di quel luogo faccia vivere più a lungo. Le statistiche parlano chiaro: Germania e Spagna (nazione con dieta meno mediterranea di quanto si possa pensare ), paesi che si ingozzano fin troppo di carne hanno l'incidenza più elevata di cancro al colon-retto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi riferivo al fatto che avere vitamine in eccesso
      non provoca danni, invece non è così.
      Poi ogni persona ha un uso differente di vitamine,
      che dipende dal fisico, dall' attività fisica, dal peso..

      Purtroppo bisogna diffidare di quei dati.
      E' comprensibile che l' abuso, anzi, la sola piccola assunzione di carne porta a malattie, ma lo è anche per verdure e frutti. E pesce.
      Gli animali vengono bombardati di medicine, così come avviene nelle acque dove finiscono i farmaci scaricati dai bagni delle case che finiscono nelle fognature ( si legga l' ultima news postata ), e quindi i mari si inquinano.
      Le piogge contengono i gas scaricati che finiscono nell' aria, e queste piogge finiscono nei terreni e vengono assorbite da frutta e verdura.
      Per i nonni sardi, non credo sia solo una cosa genetica,
      per me la carne NON porta direttamente alle malattie,
      ma il problema è l' inquinamento.
      Se la terra, l' acqua, l' aria è inquinata ( come lo è oggi ),
      non solo la carne, ma anche pesce, frutta e verdura
      sono inquinate.
      I vegani non sono assolutamente immuni dai tumori,
      e ne sono la dimostrazione tanti personaggi famosi
      vegetariani/vegani che hanno contratto il cancro.

      Se togliessimo con una bacchetta magica l' inquinamento ovunque, tutto il cibo sarebbe sano, come lo era 5mila anni fa..

      Elimina
  21. "I vegani non sono assolutamente immuni dai tumori,
    e ne sono la dimostrazione tanti personaggi famosi
    vegetariani/vegani che hanno contratto il cancro."

    Certo, infatti intendevo che il consumo di carne rossa è un fattore di rischio verso quel determinato tipo di cancro, non che la dieta vegana doni immunità verso qualcosa che può benissimo essere genetico e/o influenzato da fattori ambientali, le meta-analisi su pubmed lo dimostrano scientificamente.

    RispondiElimina
  22. "I vegani non sono assolutamente immuni dai tumori,
    e ne sono la dimostrazione tanti personaggi famosi
    vegetariani/vegani che hanno contratto il cancro."

    Certo, infatti parlavo del consumo di carne rossa come fattore di rischio a quel determinato tipo di tumore (colon-retto), si parla di un aumento del 20-30% nelle meta analisi su pubmed,e non di un immunità a qualsiasi tumore grazie alla dieta vegana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aah ecco, pensavo era generalizzato.

      Se dobbiamo mettere su una scala gli alimenti inquinati
      abbiamo
      1 - carni
      2 - pesci
      3 - ortaggi e frutti

      Infatti è terribile che neanche frutta everdura possano
      esser immuni da inquinamento.
      Neanche puoi piantarti la roba a casa, non solo perché
      l' acqua è inquinata ( i riferimenti dei valori delle sostanze
      dell' acqua è stabilita per legge, ma non vuol dire
      che, ad esempio, una percentuale X di cloro non sia dannosa
      a lungo andare per il corpo umano ) ma anche perché
      i semi provengono da chissà dove, creati chissà come..

      Ma, tu sei vegano? Vegetariano ? Onnivoro?
      Io sono onnivoro, ma perlopiù dolciforo.
      O dolcificante..

      Elimina
  23. Proprio così, anche se volendo il cloro è eliminabile lasciando decantare l'acqua per 24 ore o più semplicemente comprando un depuratore per l'acqua per il rubinetto (più comodo).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma ci sono altre sostanze che hanno dei limiti per legge.
      Purtroppo lo dicono loro che quella soglia va bene..
      Se il depuratore lo regalano, va beene :D

      Elimina
  24. “THE CHINA STUDY” è uno studio “monumentale”, le cui conclusioni salverebbero miliardi di vite o meglio, eviterebbero sofferenze enormi che percepiamo come inesorabili mentre sono superflue.
    Ma sono necessarie ad un sistema sanitario/politico/finanziario che si basa sulle malattie, sulla sofferenza e sulla paura.
    Nel campo della scienza dell'alimentazione non c'è studioso che non debba qualcosa al dott. Campbell, che è una delle massime autorità in quel ramo. Questo è uno dei libri più importanti che siano mai stati scritti sull'argomento e leggerlo potrebbe salvarvi la vita".

    CARLO.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' indiscutibile che le case farmaceutiche,
      le pubblicità e le grandi aziende internazionali
      lucrino in modo orrendo su argomenti relativi alla salute.
      Così come ho mostrato l' assenza di malattie
      e la lunghissima durata di certi anziani che hanno vissuto
      mangiando carne, due-tre tipi di ortaggi, fumando e bevendo.

      Libro interessante.
      Lo aggiungo alla lista dei libri da acquistare.

      Un salutone a te.
      Ciao Carlo!

      Elimina
    2. The china study è una bufala colossale un libro che la comunità scientifica , quella vere non quella del dott Campbell ha gia sbugiardato piu e piu volte ... è in sintesi un agglomerato di cazzate messe li a casaccio per farvi pensare di essere nel giusto ...the china study..ma perfavore

      Elimina
    3. Sì, infatti mi sono informato successivamente ed ho scoperto l' enorme cazzata partorita da chi ha effettuato lo studio.
      Ho posto il mio commento sotto gli altri commenti qui... o giù di lì.

      Non conoscendo che cacchio fosse 'sto "The China Study",
      non l' ho commentato.

      Un applauso a chi crede ciecamente solo agli scienziati che gli vanno a genio. No perché ci sono scienziati che dicono che la carne non porta malattie e scienziati che dicono che la dieta vegana rende immuni dal cancro.
      Sempre scienziati sono.
      Ma qualcuno fa i test un pò... alla cazzo di cane!

      Ciao Mr Deiv!

      Elimina
  25. http://www.thechinastudy.it/
    CARLO

    RispondiElimina
  26. Tu scrivi:"Molti sostengono persino che la masticazione umana sia da erbivoro. FALSO! Gli erbivori masticano in modo rotatorio ( aprono la mandibola, la chiudono, la spostano a destra, la riaprono e la spostano a sinistra ), mentre l' uomo mastica come cani ed
    altri carnivori con un movimento perpendicolare: su-giù."..ma cosa hai scritto??la tua mandibola non si sposta anche da dx e a sx??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, e quella si chiama evoluzione.
      I reperti dei vari "Homo" hanno mostrato non solo la differenza dei crani, e quindi della scatola cranica, ma anche
      della mandibola e dei denti.

      La manbidola umana si è adattata ai nuovi cibi, così come molti animali si sono adattati al cambiamento di temperatura.
      Gli uomini delle terre calde hanno caratteristiche fisiche esteriori ed interiori diversissime da quelle dei popoli siti nel nord del mondo.

      Qualunque esser vivente può muovere la mandibola lateralmente ( i muscoli faccialo lo permettono a molti di essi ) ma non lo fanno dacché abituati per evoluzione a mangiare carne.

      Elimina
  27. scusate se mi inserisco...ma pensando alla masticazione e quello che è stato detto sui molari credo che la loro funzione non sia in origine per la masticazione delle carni (crude per di più!) ma per quella dei cereali di cui l'uomo disponeva insieme ai vegetali come principale fonte di sostentamento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buondì Silvia!
      Si può intromettere tranquillamente.

      I molari e premolari hanno una forma che è utile per triturare bene il cibo. Esercitano una pressione di 85 kg/cm2 che non sono pochi, ma neanche ad esempio sufficienti per mordere bene una preda, a differenza della pressione esercitata
      dalla mandibola di un cane da caccia.

      Questa è, se ce ne fosse bisogno, un' ulteriore prova della discendenza dell' uomo dalla scimmia: infatti essi si nutrono più di erbe, cereali e comunque non carni cotte o crude.

      Elimina
    2. Un saluto a lei e benvenuta nel blog!

      Elimina
  28. Stronzate!!!! Si può essere Vegan tutta la vita, e non avere alcun problema, basta sapere cosa mangiare, e nel mondo vegetale troviamo tutto ciò di cui abbiamo bisogno, cosa mi interessa mangiare carne per la B12 se poi la stessa deve marcire nel mio apparato digirente e rilasciare un 'infinità di tossine? Poi è ovvio che se sono Vegano ma sono circondato dall'inquinamento non posso essere esente da Tumori!!!Io sono Vegano da 3 anni, non ricordo più una febbre, un Virus intestinale, un raffreddore, perfino la mia insopportabile allergia ai pollini sembra essere diminuita, ma soprattutto esami del sangue perfetti!!!! Ah dimenticavo sarà una coincidenza, ma da quando sono vegano e non bevo più il latte e cerco di ingurgitare Vitamina C il più possibile, il mio problema alla caviglia dovuto ad un incidente è diminuito, i dolori frequenti sembrano essere diventati un ricordo lontano!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buondì a lei!

      Guardi, se le carni fossero sane, senza medicine intrinse nei tessuti muscolari, se mangiassero erba che non sa inquinata,
      se bevessero acqua pura e buona, se fossero così come lo erano
      migliaia e migliaia di anni fa, guardi,
      la carne non farebbe male.

      Il problema è solo l' inquinamento.

      Ho fatto ad un utente vegano una domanda alla quale non mi ha voluto rispondere. Gliela giro a lei.

      Gli anziani sardi qui in Sardegna, nelle zone di montagna, sono arrivati sino ai 100 anni e giù di lì, con una dieta fatta di soli:
      formaggio, vino, carne di maiale e pecora, lardo e pochissima verdura ( soprattutto cardo e carciofi ), e molti di loro continuano anche a fumare ( come una nonnina di oltre 90 anni che era in ottima salute e che fumava ancora ).
      Questi non hanno alcuna malattia.
      Come si spiega?

      Certo, generalizzare è sbagliato sia in un senso che nell' altro, ma la stragrande maggioranza di questi anziani sono arrivati ai 90-100 anni privi di patologie
      gravi che, sostengono i medici, sono provocati dalle carni.

      Per me è sbagliata sia un' alimentazione solo a base di carne, sia solo a base di verdure.
      Per me il problema è SOLO l' inquinamento.
      Le carni son quelle che assorbono più sostanze nocive.

      Un salutone a lei! :)

      Elimina
    2. Guarda che te non ti ammali piu non perchè hai smesso di mangare carne..ma perchè introduci vitamina c nel tuo corpo come fosse acqua probabilmente se poi in mezzo a tutto questo ci si mette un bell effetto placebo della tua autoconvinzione di essere nel giusto siamo a posto, poi se vogliamo guardare ..gli effetti di carenza di vitamina b12 si riscontrano in 10 anni ...occhio....

      Elimina
  29. Quante castronerie in quest'articolo!!!
    http://www.scienzavegetariana.it/nutrizione/ADA_ital.htm

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci vorrebbe una opinione non di parte.
      Ci sono siti che elogiano la dieta vegana
      ma son scritti da vegani,
      e siti che invece sostengono sia dannosa,
      e son scritti da persone che mangiano solo carne.

      Ci vorrebbe un vero studioso imparziale.

      Elimina
    2. Non mi stupisco del pressappochismo con cui risponde.....
      Scusi ma... l'American Dietetic Association secondo lei è di parte????????
      Inoltre... nel suo articolo non c'è una, dico una, fonte attendibile!!!
      Questa non è informazione ma BUFALA!

      Elimina
    3. E' una bufala perché lei NON LEGGE I POST.
      Quindi neanche le rispondo.

      Ha letto la fine del post?
      boh

      Elimina
  30. Agli intelliggentoni che affermano che i veg "uccidono" le piante... Ma avete idea di cosa succede in un orto o siete tutti cittadini che vi servite solo al supermercato?
    Non sapete che i vegetali, legumi ecc che mangiamo sono i FRUTTI e che la pianta non si "uccide"?
    Ed anche se si dovesse estirpare la pianta... chi mangia carne danneggia il doppio poiché l'animale in vita mangia quintali e quintali di piante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buondì Asja!

      Io penso come tutto ciò che nasca, cresca e muoia,
      sia essere vivente, infatti in assenza di cibo
      ( per le piante è l' acqua e i minerali della terra )
      essi muoiono.
      Una pianta di lattuga è un essere vivente, così come lo è un albero. Considerarlo frutto è una scorciatoia facile.

      Con questo non è che dico "anche i vegani sono assassini",
      è per ribadire che le piante sono anch' esse viventi,
      solo che non hanno braccia, gambe, ma a loro volta si riproducono come qualunque essere vivente, seppur in modi diversi.

      Lei dice
      "chi mangia carne danneggia il doppio poiché l'animale in vita mangia quintali e quintali di piante!",
      quindi se diventassimo tutti vegani, non mangeremmo più animali, e loro, cosa mangerebbero?
      La sua affermazione sembra faccia l' equazione
      mangiare carne = cibo per animali = danno maggiore
      indi per cui
      non mangiare carne = cibo per animali = danno minore

      L' equazione.... non va.
      ???

      Elimina
    2. Ma perché non si informa prima di scrivere castronerie???
      La lattuga muore???? Ma sta scherzando vero?
      Ha mai visto la raccolta della lattuga???? Da quello che ha scritto la risposta è decisamente NO!
      Le radici della lattuga restano impiantate nel terreno... a meno che non arriva il contadino che non vuole più coltivare la lattuga e la estirpa.

      Di lezioni di ambientalismo o di rispetto verso tutti gli esseri viventi non ne ho bisogno visto che sono veg e che la mia è una scelta non solo rivolta agli animali ma anche verso il rispetto di me stessa e dell'ambiente.

      Scrive: "quindi se diventassimo tutti vegani, non mangeremmo più animali, e loro, cosa mangerebbero?"
      Ma c'è o ci fa????
      Avrebbero da mangiare quello che mangiano solitamente! Non morirebbero certo di fame... e neanche l'uomo morirebbe di fame... La terra ne troverebbe giovamento... Anche un bimbo lo capirebbe... è logica....

      Apra la mente perché mi sa che ce l'ha parecchio serrata...

      Altra fonte (non di parte) visto che io parlo di fatti reali e lei solo della sua filosofia stramba....
      http://www.repubblica.it/salute/alimentazione/2012/08/28/news/2050_vegetariani-41584249/

      Elimina
    3. mi scusi se m'intrometto.
      Verissimo per la lattuga ciò che dice, ma per entrare in questa discussione dell'assurdo potrei chiederle cosa succede invece alle carote, patate, ecc?

      ora però faccio una domanda seria, supponiamo che il mondo domani decida di diventare vegano, quanto aumenterebbe il consumo di frutta e verdura?
      Quest'aumento quanto inciderebbe sulla quantità di terreni coltivati?come verrebbero "concimati" se non si vogliono utilizzare prodotti chimici?
      Nn è polemica ma semplici domande da persona ignorante che non vuole giudicare nessuno!

      Elimina
    4. Buondì Asja Etta

      Ahahaahahahahahaahah
      lei mangia i vegetali e non conosce il loro ciclo di vita.
      FORTE QUESTA!!

      Lei come raccoglie la lattuga?
      Mi sa che conosco meglio io info sulla coltivazione che lei
      ( io curo l' orto a differenza sua forse che uccide solo degli esseri viventi - 'sasina!! è_é ).

      Quando raccoglie i pomodori la pianta muore?
      vive? Le patate le taglia col oltello facendosi aiutare dai puffi che entrano sotto terra e levano la parte senza uccdere la pianta?
      ahahahahaahahaha ma studi su su...

      Chissà quanta terra si dovrebbe coltivare per sfamare tutto il mondo. Sfruttamento e sfruttamento di terreni che portano ovviamente i disastri geologici in caso di maltempo e nubifragi.

      Lei dovrebbe studiare di più su botanica e geografia.
      Ne gioverebbe sa?

      Elimina
    5. Stefano, produciamo il cibo per sfamare 5 volte la popolazione mondiale, ma una gran parte lo diamo da mangiare agli animali da allevamento.. Se tutto il mondo diventasse vegano domani, il cibo basterebbe per 35miliardi di persone e potremmo eliminare 4 campi su 5 e sfamare tutto il mondo.. :)

      Elimina
  31. Personalmente sono convinto che nulla faccia male e tutto faccia male.
    Il senso è che se mangiato nelle giuste quantità, senza esagerare, tutto fa bene, se esageri, anche con la cosa + salutare di questo mondo, alla fine ti fa male.

    se ci fosse + equilibrio anche nelle quantità non ci sarebbe bisogno di superproduzioni, di intossicare il mondo, ecc.

    All'anonimo sopra vorrei chiedere con cosa ha sostituito il latte.
    Ho cercato anch'io di eliminarlo ma(dato non validissimo dato che era anche il 1° inverno con un cucciolo da asilo) non ho mai avuto tanti raffreddori come quest'anno.
    Volevo quindi chiederle con cosa l'ha sostituito
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido le tue due frasi sopra.
      Il problema è l' eccesso.

      Sottolineo però una cosa.
      Io non prendo l' influenza da 3 anni e mangio poca o quasi niente frutta ( capita una pera ogni settimana, neanche ),
      non bevo più il latte da tantissimo poiché mi dà fastidio,
      così come mozzarelle o formaggi.
      Beh... NESSUN MALANNO.
      Solo una volta, qualche mese fa, un mal di gola
      ( faceva caldo, ero coperto, ho sudato e mi son levato tutto rimanendo con una canottiera ).

      Quindi?
      Sarei dovuto esser malato diverse volte. Invece niente.
      Di carne mangio solo carne bianca, e di verdure insalata ma non verdura cotta perché mi dà fastidio agli intestini.

      Son vivo e vegeto ed in salute.
      Tié!

      Elimina
    2. Perché c'è sempre l'idea di dover sostituire? Ci sono luoghi dove l'intolleranza al latte arriva al 95% della popolazione, cavolo.. Non dobbiamo mangiare carne, latte, uova e sostituirle se decidiamo di diventare vegani, ma dobbiamo assumere dei nutrienti, cambiamo semplicemente la fonte.. E il discorso del "nulla faccia male e tutto faccia male" non ha molto senso.. Non bisogna ASSOLUTAMENTE affidarsi sulla propria esperienza, questa è una cosa stupida.. Il padre di una mia amica ha fumato per decenni due pacchetti di Marlboro rosse al giorno ed è in perfetta salute.. Non puoi dire che visto che LUI sta bene, allora le sigarette non fanno male come non puoi dire che se un onnivoro a caso sta bene allora questa dieta sia salutare: ci sono le statistiche e le ricerche che sono molto chiare.. Ci sono vegani che si ammalano ed onnivori perfettamente sani, ma i vegani si ammalano di meno e gli onnivori di più, esattamente come per quanto concerne il fumo.. Ci sono non-fumatori con il cancro ai polmoni e fumatori in perfetta salute, ma i fumatori hanno una maggior incidenza di questa malattia e i non-fumatori una minore..

      Elimina
    3. ERROREEEE Claudieeee!!

      La mummia cacchio non ricordo ora il nome trovata sulle Alpi al confine con la Svizzera, dopo analisi hanno scoperto che
      ERA INTOLLERANTE AL LATTOSIO!!!!
      WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

      I opersonalmente penso che forse il latte sia un alimento NON necessario. Dicono contenga calcio, ma se vai a vedere le lenticchie c' hanno più calcio del latte ( per 100 gr. di prodotto ).
      Lo steso per la Vitamina C che è presente in quantità maggiori nei peperoni verdi che nelle arance.
      Pensando che l' uomo è l' unico animale che continua a bere latte dopo lo svezzamento, mi fa venire dubbi.
      Collegarlo ad intolleranze o allergie, non regge.
      Analisi sulle mummie mostrano intolleranze
      ( già uscite dopo pochi millenni di abuso di latte ? boh non lo so ).

      Qui ci sarebbe da discutere ma le tesi per sostenere che il latte non sia necessario ci sono, ma son prove non troppo salde.

      Vero anche che case farmaceutiche, aziende produttrici e Governo distorcano la realtà.
      Quindi, non sapremo mai esattamente la verità

      Elimina
  32. http://notizie.tiscali.it/articoli/scienza/10/06/cambiamenti-climatici-poverta-onu-dieta-vegana.html

    RispondiElimina
  33. Bisogna riconoscere ai vegani tutto il rispetto che riserviamo agli adepti delle sette religiose.

    1- Hanno bisogno di sentirsi superiori e portatori della Verità (solo loro).
    2- Vivono nella giungla come Tarzan per non togliere agli animali lo spazio che occupiamo con le città.
    2 bis- ...come? Vivono in un attico nel centro storico di Roma ? In un quartiere derattizzato ? E la coerenza dov'è finita ?
    3- In questo modo permettono alle altre specie di vivere serenamente in natura, come nei grandi parchi africani, dove tutti gli animali vivono sani e felici brucando erba.
    3 bis- ...come sarebbe a dire che in natura gli animali si sbranano a vicenda e addirittura divorano i propri cuccioli ? E' falso, ho visto tutti i film di Disney e gli animali si amano.
    4- Loro si curano solo con farmaci e procedure non testati su animali.
    4 bis- ...come ? Tutti i farmaci sono testati su animali ? Impossibile, i vegani non possono essere così stupidi da non sapere com'è il mondo reale.
    4 tris- ...Oppure sì ?
    5- Dobbiamo ammettere che solo una persona molto stupida può pensare che nutrirsi con una base vegetariana con un pò di carne (preferibilmente bianca), pesce, latte, yogurt, uova e un pò di formaggio, il tutto senza eccessi, sia una dieta equilibrata per l'animale uomo.

    Paolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attendo il commento di un vegano come risposta,
      ma posso darti in ateprima una risposta da parte loro

      1- "Non siamo superiori, noi rispettiamo la natura e gli animali. Cosa che voi mangia esseri viventi non fate"
      2-3- "Noi facciamo il possibile per non danneggiare la vita,
      è ovvio che nella nostra società non puoi non danneggiare qualcuno"

      ( quindi meglio vivere appunto in una giungla, andare a lavoro passando per le liane, no? - NDB )
      3- "Quella è sopravvivenza, carnivoro brutto brutto"
      4- "Ci sono i farmaci omeopatici e quelli alle erbe"

      ( se ti viene la febbre a 40 o una malattia seria e grave,
      funzionano quei farmaci? O_o )
      5
      boh

      Ciao Paolino!!

      Elimina
    2. Una delle caratteristiche della mediocrità è la generalizzazione, voi ne sembrate i massimi esponenti.

      Invece di improvvisarvi dietologi e guerrieri delle crociate, perchè non pensate alla vostra punteggiatura?

      Elimina
  34. 1- L'ultima volta che ho paragonato Einstein ad una mucca non ha vinto la mucca. Magari con i vegani si ha un riscontro diverso e allora hanno ragione loro. ;)
    1bis- Rispetto la natura esattamente come la natura insegna : gatto, leone, lupo, orso. I vegani credono che una mucca sia superiore ad un delfino ? (A loro piace tanto però non mangia mica alghe.)
    Se sì sono cretini perchè specisti contraddittori, se no sono cretini perchè non capiscono che mangiare una mucca non significa non rispettare la natura.
    3- Sopravvivenza? Ok, prendiamo un vegano e teletrasportiamolo in "Esquimia" e vediamo come sopravvive senza mangiare pesce, foche e balene e senza vestirsi di pelli.
    Muore. O_O
    Allora portiamolo sulle alpi e lasciamolo sopravvivere a forza di radici, mirtilli e pigne e coltivando quello che può, senza cacciare e senza vestirsi di pelli.
    =_= Muore di nuovo.
    Vabbè, Mettiamolo nella pianura padana a novembre e lasciamogli coltivare il riso e altri vegetali locali, ma senza vestirsi di pelli.
    Secondo me *_* muore lo stesso.
    Ho trovato, mettiamolo in una comunità moderna con gas, elettricità e petrolio, con supermercati pieni di cibo vegano a km 12.000 (km rispettosi, però) con integratori sintetici e abiti e piumini moderni, con tanto di automobile e ospedali e medicine.

    Fatto. 0_0

    Appena lo metti in ambiente che di naturale non ha niente il vegano sopravvive.
    Facile.
    Appena la sopravvivenza gliela garantisce la società che odia lui sopravvive. Altrimenti muore.
    -_- Però lui rispetta la natura .
    E noi siamo i cattivi :(

    Ciao.
    Paolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1- La MucCA HA un cUORE! Dei Sentimenti!
      è_é

      1-bis- ogni animale ha l equalità! Un delfino capta i suoni, anche deboli, nelle acque!

      3- un vegano è HIGHLANDER!
      BOORNN THE BE KIIING
      WE ARE THE PRINCES OF THE UUUUUUUUUUUUNIVEEEEERSE!

      La frase che salva il culo, di solito, è
      "oggi è impossibile vivere in quel modo, altrimenti vivremmo tutti così"

      MANNAGGIA alla pupacchiotta!!
      Eppure ci sono tanti eremiti del XXIesimo secolo che vivono proprio così. Tranne pe ril fatto che hanno la luce elettrica,
      alcuni hanno anche riscaldamenti, giubbotti o tessuti imbottiti ( not animal free ), e mangiano carni.

      Vegan Life, is impossible.
      Impossible is nothing.
      Nothing is impossible.
      Impossible is the vegan life.

      Fiiiicooo ho chiuso il ciclo!

      Ciao Daniele
      Cos'è mi saluti da solo!?!
      è_é NON si FA!

      Elimina
  35. Diceva Cesare Beccaria: "l'ignoranza è meno dannosa del confuso sapere".

    La portata è servita sminuzzata, intrisa di faziosità e contraddittorietà, speziata al luogo comune. A buon intenditor poche parole.






    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto i libri di Cesare Beccaria e non ricordo questa frase. Vabé, sarò rincoglionito io O_o

      Noi non siamo buoni intenditori, o almeno io. Parlo per me.
      A me piace discutere e dialogare.
      Lei ha letto solo gli ultimi commenti fra me
      ed il signor Paolo.

      Un altro saggio diceva
      "giudicare senza assaggiare il piatto,
      ti pregiudicherà dal non assaporare i buoni e meravigliosi piaceri della vita
      ".
      A buon intenditor, più parole.

      Ah, quel saggio, sono io! :D

      ----

      Per l' altro Anonimo che ha eliminato il commento,
      a quale punteggiatura si riferisce?
      Ha letto tutti i nostri commenti?
      Chi non ha usato la punteggiatura corretta?
      Ha letto il mio post per intero? Ha letto tutti tutti
      i commenti di questo post?
      Che generalizzazione abbiam fatto? Ce la spiega?
      Sa criticare ed affrontare un argomento discutendo
      e capendo le ragione, le prove e valutare la realtà delle cose?
      Ha visto quante domande ci sono nella vita?
      Perché? Quando? Come?!

      Elimina
    2. Salve, sono una lettrice occasionale di questo blog sono rimasta meravigliata e sconcertata della risposta data da Daniele Lapenna a Marco Visconti in riferimento alla longevità dei sardi ( 28/10/13). Sono sarda (nata e vissuta nel centro Sardegna), ho cinquant’anni, e conoscendo benissimo il tipo di alimentazione dei miei anziani conterranei, posso affermare che la dieta a base di formaggio, “porceddu” cotto nella brace a cena , pecora in brodo ecc.. è un’assurdità.
      Questi piatti che vengono proposti ai turisti sono effettivamente dei piatti della cucina tradizionale ma che venivano consumati occasionalmente, non certo tutti i giorni e neanche tutti i mesi. La cucina tipica della Sardegna è ricca di ricette dove gli ingredienti principali sono le verdure e le erbe selvatiche (finocchietto selvatico, cicoria ecc...). Risulta addirittura quasi offensiva l’affermazione che la frutta non viene raccolta dall’albero e che le sole verdure consumate sono cardi e carciofi.
      Una settantina d’anni fa la carne si mangiava massimo una volta alla settimana ed il consumo di frutta e verdura era notevole.
      Purtroppo l’immagine della Sardegna dell’interno che viene offerta ai turisti è molto fantasiosa e comunque queste particolari tradizioni alimentari potevano al massimo essere tipiche dei pastori i durante alcuni periodi dell’anno in cui erano costretti a rimanere in campagna senza fare rientro presso le loro abitazioni dove le madri o mogli cucinavano in modo molto meno “carnivoro”.
      Mi dispiace solo che l’immagine che molte persone hanno di noi sardi sia sempre molto diversa da quella reale e che per tutte le cose si faccia sempre di ogni erba un fascio. Cordiali saluti.

      Elimina
    3. Mi scuso per l'errore: l'intervento a cui mi riferivo è quello del 28 gennaio 2013.

      Elimina
    4. Buondì a lei Nella!

      E' rimasta sconcertata? E' addirittura un' offesa?
      O_o
      Si offende subito, accipicchia.
      Il mio commento era un complimento per tutti
      gli anziani sardi.

      Beh, non so di dove è lei, ma io ho nonni materni nati e cresciuti tra i monti della Sardegna, e quindi non dico assurdità.
      Certe verdure/insalate, ad esempio, vengono date ai maiali e non vengono mangiate.
      La carne di pecora viene mangiata bollita con tutto il grasso perché riscalda e dà le calorie utili ad affrontare il freddo di quelle zone.
      Ogni zona ha le sue ricette, ma sono ovviamente in base
      alla zona.
      Secondo lei a Cagliari la ricetta della pecora in brodo deriva dalle stesse zone?
      No. L' origine viene dai monti, dalle zone fredde, dove occorrono più calorie per affrontare il freddo.

      L' affermazione che lei ritiene offensiva beh, non lo è. E mi psiace si offenda per così poco.
      Girando per il centro Sardegna e per le zone di Cagliari,
      ho notato che mandarini, arance e limoni vengono lasciati sugli alberi fino a marcire e cadere in terra senza che nessuno li raccolga.
      E su questo non può dire che è un' assurdità.
      Non accade in tutte le case, ma in parecchie, dove anche vivono sì.

      Ovviamente nel commento dove ho scritto che mangiano solo "cardi e carciofi" era per semplificare ma per sottolineare che non mangiano tutto ciò che consigliano i nutrizionisti e dietologi.
      Sostengo che le diete che ci rifilano ogni giorno le quali sottolineano che mangiare tanta frutta e verdura prevenga le malattie, non è vero. E' una falsità.
      Io stesso non mangia tanta verdura ( per miei problemi ) e frutta. Ma non prendo un raffreddore o influenza con febbre da più di tre anni.
      E conosco persone che mangiano quintali di frutta e verdura, ma stanno spessissimo male e beccano i malanni.

      Anche i contadini delle zone da dove provengo ( la Puglia ) hanno un' alimentazione semplice. Ovviamente si sa che ci sono diverse ricette ( anche a base di pesce, come nelle zone del Nuorese ci sono tra gli unici pesci più cucinati la trota ), ma il contadino aveva un' alimentazione essenziale per la vita di dura di campagna.

      Ripeto che la mia non era un' offesa e non parlo per sentito dire.
      Cerco di spiegare a chi crede ciecamente nei nutrizionisti che i loro consigli non sono del tutto veri e non si è sicuramente e completamente immuni da malattie facendo determinate diete.

      Un cordiale salutone a lei e buon inizio di settimana!
      :D

      Elimina
  36. Vorrei fare una domanda a coloro che sono vegani perché non vogliono uccidere animali, e chiamano noi onnivori "mangiacadaveri" (che è un'offesa e anche testimonianza di ignoranza, perché "cadavere" è "il corpo di un essere umano dopo la morte"
    https://it.wikipedia.org/wiki/Cadavere
    quindi pregherei di non insultare, altrimenti ci concedano la reciprocità :-) )
    Sento spesso dire che gli animali mangiano troppo, bevono troppo, causerebbero un disastro climatico (falsità grossa come una casa, messa in giro da vegani)
    allora spiegatemi:
    per non ammazzare animali è necessario che muoiano miliardi di animali per soddisfare le vostre fisime etiche ?
    Perché se quello che bevono e mangiano non vi sta bene, vuol dire che li volete morti....e allora non ci venite a fare la predica etica !
    Perché, o siete ipocriti, o non ragionate sulle conseguenze di quello che dite (non so quale delle due cose sia peggio... ma forse per la seconda - se non siete ipocriti - c'è la speranza che aprendovi gli occhi qualcuno di voi ragioni... e tragga le dovute conseguenze)

    Ma oltre a ciò, queste sono falsità messe in giro dai vegani.
    Infatti non è affatto vero che dove ci sono allevamenti ci siano perdite di acqua di falda...è vero l'opposto;
    hanno recuperato terreni, che si stavano desertificando, introducendo allevamenti di animali;
    quindi questa accusa del bere troppo e consumare l'acqua è stupida.
    Lo so, l'hanno lanciata molti "scienziati" , ma quando una cosa è dimostrata falsa, non c'è scienziato che tenga.
    Altra cosa falsa è che si recuperi quello che mangiano gli animali; forse voi non sapete bene cosa mangino gli animali... magari pensate che vanno a pranzo da Chez Maxime ? Sbagliato; sono ruminanti, e mangiano per lo più cose che noi esseri umani non potremmo mangiare; capre e pecore brucano erba...vorrei vedere dei vegani chini sul terreno a mangiare l'erba... (senza strappare le radici, naturalmente... non sia mai!)...voglio dire, credere di recuperare il cibo che si dà agli animali da allevamento è per lo meno insensato (evito parole più forti perché sono buono)....se poi qualcuno non è convinto, si vada a leggere gli studi sulla percentuale ottimale di deiezioni da introdurre nella dieta delle mucche...;
    e veniamo alle puzzette e ai ruttini...cioè all'accusa (fantasiosa) di essere una delle maggiori cause del riscaldamento globale... un allevamento non produce alcun aumento di metano (mai sentito parlare del ciclo?), sempre che non vari il numero di capi. L'aumento di capi causa un aumento (modestissimo) che dura 12 anni... il solo aumento; se avevo 1000 capi e li aumento di altri dieci (nuovi capi) avrò un aumento solo per i 10 capi (e per 12 anni) e non per i 1010 capi che ho.
    Imputare agli allevamenti di essere causa del riscaldamento globale è solo un'operazione di religione vegana, non scienza.
    Se qualcuno si preoccupa del metano (23 volte più effetto serra del CO2, ma contenuto in atmosfera in parti per miliardo...e cioè quantità più che minime minime...tracce di tracce) vada a veder quanto ne emette la Natura... da "submarine vents", da eruzioni, e via dicendo... Su Titano, luna di Saturno, ci sono laghi di metano... ma non mi risulta che ci siano allevamenti di mucche... e anche nel resto del sistema solare c'è metano... non c'è bisogno, per odio contro le mucche, di volerle tutte morte (a proposito del "non uccidere animali... ma le mucche sì..."), visto che quella molecola è costituita da atomi comunissimi nell'universo, uno di carbonio, e quattro di idrogeno...
    Ganavion

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immaginare "vegani chini sul terreno a mangiare l'erba"
      mi ha fatto pisciare dal ridere!

      Un commento preciso che spiega molto bene la situazione.

      Aggiungo solo una cosa:
      la maggior parte dei vegani sono contro le multinazionali etcetera... e poi hanno computer, i-phone, cellulari anche vecchi, profumi, ed altre robe che li fanno diventare ipocriti.
      Molti si giustificano dicendo
      "purtroppo oggi non puoi fare un passo ed uccidi un animale".
      Non è vero. Se vivi nella foresta e ti cibi di bacche e frutti, non uccidi nessuno.
      Certo, non potrai comunicare su Facebook che farai una rivolta contro le sperimentazioni sugli animali, puzzerai come na capra, se hai la febbre te la becchi nder culèn perché i farmaci sono TUTTI testai sugli animali, però..
      almeno sei coerente con ciò che dici.

      Ciao a te!!
      Buon proseguimento di giornata!

      Elimina
    2. Buona giornata anche a te. Avevo scritto un post ma per problemi tar me e internet credo di averlo perso; lo dico in caso apparisse un doppione...
      sostanzialmente riportavo, a conferma, come prova di quel che ho scritto il seguente video:
      http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=vpTHi7O66pI
      e poi raccontavo come, in una discussione su internet, si parlava di allevamenti e perdite d'acqua di falda. Gli animali erano accusati di causarla. Allora io chiesi all'esperto se aveva una cartina delle perdite di acqua di falda, ed una di dove stanno gli allevamenti, per poterle confrontare. Lui le pubblicò, e al confronto tra le due risultò che non c'era correlazione, e, se c'era, essa era "al contrario" e cioè dove c'erano allevamenti non c'erano perdite di acqua di falda.

      Elimina
    3. Non so ci stava solo questo commento che hai lasciato sopra.
      Se c'è il doppione metto pure quello.
      Two is megl che one!

      Beh guarda, come accade sempre, ognuno dà ragione alla propria opinione perché è contro o a favore di una fazione.
      Però, giustamente, bisogna vedere i fatti.
      Molti vegani non vedono i fatti, ma solo il fatto
      che non bisogna mangiare animali.

      Il video è interessante. Poi ci sono anche i sottotitoli
      in italiano per chi non masticasse bene l' inglese.

      Elimina
  37. vegani, svegliateviiiiiiiiiiiiiiiiii..... la conoscete la catena alimentare? fatevi furbi e mangiate di tutto senza problemi, sognate un mondo che non esiste e non potra' mai esistere. cazzi vostri!!!

    RispondiElimina
  38. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  39. Ciao Daniele,
    Ho letto fino ad un certo punto tutti i commenti, per cui mi scuso anticipatamente se ripeto qualche argomento. Sono un agronomo siciliano, "onnivoro non vegano o vegetariano", e voglio un po' portare la mia esperienza, non come detentrice di Verità ma, come dicevi te, per amore dello scambio. Dai miei studi universitari e dal mio continuo aggiornamento professionale, nonchè dalla mia esperienza in campo (faccio il Tecnico di Campo) finora sempre in crescita, posso confermare molte delle risposte che hai dato. Lavorando sempre a pieno contatto con pomodori in serra, zucchine, meloni ed anche animali allevati, posso confermare che gran parte di ciò che mangiano i vegani sono, oltre che vitamine, sali minerali e fibre, è costituito da NO3, SO4, Acidi umici e organici contaminati con Molecole ad azione anticrittogamica, Insetticidi a cui appartengono molti Fosforganici, Piretroidi e chi più ne ha più ne metta. Purtroppo non serve nemmeno la dicitura "Da Agricoltura Biologica", perchè oggi, purtroppo, il decadimento dei mercati ortofrutticoli ha provocato un assottigliamento degli introiti di almeno il 90% delle aziende agricole, che pur di non perdere le produzioni agrarie, tende a svincolarsi in modo occulto dai Disciplinari obbligatori. Ciò dimostra che nemmeno nel Biologico la Buona Pratica Agricola è applicata al 100% (ho visto intere parcelle trattate con Metalxyl-M, anche se biologiche!)...per cui anche lì il danno per animali e persone, etico o non etico, esiste sempre e nessuna scelta può limitarlo, a meno che i vegani non pensino di poter coltivare un proprio orticello in casa...ma sai anche lì si decade nell'assassinio di animali ed ecosistema: le grandi multinazionali del seme detengono le redini delle produzioni mondiali e, oltre a produrre semi in vastissimi areali con notevole impiego di energia e quindi di stress ambientale, utilizzano ora metodi di ibridazione e manipolazione genetica (gli OGM del mais ne sono un esempio classico) per ottenere semi commerciali sempre più resistenti e produttivi.
    Riguardo la sensibilità vegetale delle piante agli stimoli: avete mai sentito parlare della "risposta ipersensibile"? Quando dei tessuti vengono danneggiati dall'azione trofica di animali, insetti fitofagi o funghi e batteri patogeni, tra le cellule si scatenano delle reazioni rapide di difesa, che vedono molto spesso la presenza dell'acido acetilsalicilico come trasmettitore dei segnali e precursore dei meccanismi di difesa - chi ha detto che non sono dotate di sistema nervoso? - che comprendono suberificazione, produzione di sostanze repellenti o tossiche; essi consentono ai tessuti vicini di reagire alla minaccia e di limitare i danni. Avete mai visto una pianta di pomodoro soffrire ai trattamenti fogliari e pesticidi errati, alle crittogame o alla stessa potatura verde effettuata dagli operatori? No, penso, per molti lettori...
    Un ultima cosa: gli animali allevati di oggi, bovini, suini, ovini, conigli...non sopravviverebbero qualche anno senza l'uomo, poichè l'allevamento si è evoluto insieme all'uomo ed è nato prima dell'Agricoltura stessa, per cui ha favorito l'evoluzione di questi animali di pari passo alla loro differenziazione genetica che è stata operata dall'uomo indirettamente, attraverso la selezione dei migliori animali, e direttamente.
    Detto ciò chiudo e vi auguro una buona giornata! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah dimenticavo! A chi interessasse vi linko la mia pagina professionale su Facebook per chi volesse seguire quest'ambito tecnico-scientifico e culturale! https://www.facebook.com/pages/Agronomik/118015068382806

      Elimina
    2. Grazie pe ril tuo commento Francesco!

      Io ho spiegato come non sostenga che vegano = sbagliato,
      carnivoro = salutare.
      Ho sottolineato anche io nei commenti che la frutta e verdura posson essere contaminati. Quindi il vegano che sostiene sia a riparo da malattie, sbaglia.
      Se una coltura è all' aperto, quindi le piante ricevono la pioggia come acqua da "bere", se la pioggia è contaminata, non contamina anche le piante?

      La tua testimonianza è importantissima e chiara.
      Grazie per il link.
      Che pomodori!!

      Elimina
  40. blablabla.. ricerche,statistiche...quali??dove sono? perchè non ci sono fonti? ah no scusa la tua è http://www.cataniacentro.com/curiosit...... MA PER PIACERE! aprite un blog con blogspot e scrivete solo sciocchezze se volte scrivere siate obiettivi
    questo è un video fatto dalla Dott.ssa Lucia Baroni in cui fa il resoconto di un incontro tenutosi ad Oxford sulla verdicità dei dati scientifici.. ANDATE A STUDIARE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CLAP CLAP CLAP ( è un applauso ironico )

      Intanto, uno apre un "blogspot" e ci può mettere ciò che desidera. Al momento, non c'è un legge.
      E poi, non le rispondo neanche perché lei è la/il solito vegano che non sta bene di mente.
      Come al solito commentate senza neanche leggere COMPLETAMENTE il post.
      Ho scritto il mio parere a fondo post ed ho specificato in più commenti come ho scritto l' articolo.

      Evidentemente la sua voglia di difendere le sue idee
      ( credendo siano giuste, ma poi non ha le prove ) la porta
      a giudicare senza neanche leggere.
      Mi spiace.

      Un salutone

      Elimina
  41. Salve,
    mi permetto di indicarLe (oltre a The China Study) anche un altro libro scritto da un dottore (Arnold Ehret)in cui si parla di diete vegane/frugivore non estreme (crudiste...) e digiuni terapeutici e disintossicanti. Il libro si chiama "il sistema di guarigione della dieta senza muco". Io lo trovo molto interessante e veritiero e leggevo di molta gente guarita da malattie anche gravi solo con questo metodo del dr. Ehret, senza l'uso di farmaci...!
    Inoltre penso che mangiare vegetali sia più sano che nutrirsi di carne, salumi e formaggi (sono onnivoro aspirante vegano... :D).
    Mi faccia sapere cosa ne pensa, Le lascio il mio indirizzo email
    Cordialità,
    DarioSen
    dario.sparacino@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve a lei.

      I commenti come il suo sono ben accetti.
      Chi la pensa diversamente può esprimere il parere
      senza puntare il dito a chi non è come lui.

      Caspita però, da onnivoro a vegano.... è un bel passo!!
      :D

      Un salutone a te!

      Elimina
  42. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  43. I carissimi nostri amici "vegan 100% doc non sia mai che mangio un animale" dovrebbero riflettere su una cosa: L'EVOLUZIONE. ai tempi della preistoria c'erano 2 carissimi ometti primitivi chiamati Homo di Neanderthal e Homo Sapiens: il primo vegetariano il secondo onnivoro. Con l'avvento delle glaciazioni e quindi della scarsità di cibo il nostro caro Neanderthaliano ha finito con l'estinguersi a causa di malattie, scarisità di cibo o semplicemente mangiato da tigri, orsi e chi più ne ha più ne metta; noi, diretti discendenti del secondo, eccoci ancora qui vivi e vegeti. Quindi cari vegan invece di rinnegare le vostre origini, imparate un po di storia e di SCIENZA. La biologia non è una cazzata tantomeno la salute umana.
    Gli animali non ci "vogliono bene" perché "umanizzati": se una mucca potesse mangiarvi non esiterebbe a farlo. Detto questo visto che gli animali secondo voi sono così amichevoli e rispettosi vi consiglio di passare una bella notte nel recinto dei leoni nella zona safari più vicina a voi. Poi venitemi a raccontare l'esperienza (sempre che possiate farlo)
    Saluti,
    Anto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I vegani hanno ragione solo se si considerano gli animali allevati
      nel mondo d' oggi.
      Se prendiamo chi ha animali nelle campagne sperdute del mondo, nelle loro fattorie, o come si allevavano più di 1000 anni fa, la carne non è così dannosa.

      Certo, oggi con tutte le medicine che danno agli animali ( sia da vivi che quando vengono macellati ), non hanno tanto di salutare. E su quello son
      d' accordo.
      Ma non mi vengano a dire che la frutta e la verdura sono SANI, perché NON è vero. Se non vengono usati pesticidi o altre sostanze, c'è la pioggia è contaminata. E ci sono anche le acque.
      Quindi non c'è scampo.

      Se si fa invece una questione di etica, beh, basta solo dire che in natura vince l' animale più forte: per ora, l' animale più forte, è l' uomo.
      E come accade in natura, l' animale più forte combatte e cerca di sopraffare gli animali nemici.

      E' e sarà per sempre così.

      Elimina
  44. salve, sono dott. in economia dell'ambiente, educatore alimentare ed fitness trainer, ed avrei una domanda: prima di fare disinformazione, scrivendo articoli FOLLI come questi......vi documentate almeno un po'?? e' questo l'unico difetto della rete: chiunque diventa tuttologo, (tipico degli italiani...) Lei nn sa neanche cosa e' THE CHINA STUDY e si mette a spargere falsi dogmi di nutrizione umana?? Ma che ci sono illustri esperti - tra professori, primari di celebri Istituti, scienziati, medici, ecc. - che dicono tutto il contrario...lo sa? E' sicuro di prendersi le responsabilita' di quello che scrive?? e' sempre la solita storia: alterate i dati e i fatti, raccontate mezze verita', illustrate l'unico lato positivo di un'entita' aventi molteplici lati negativi... Consiglierei allo scrittore di nn improvvisarsi piu' esperto nutrizionista di fama mondiale e di documentarsi un po' di piu' e meglio, e ai lettori di nn credito a qursto articolo. saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve a lei Dottore.

      Io invece le pongo questa domanda:
      perché commentate senza aver letto tutto il post e tutti i miei commenti?
      Se volete commentare solo per aver letto il titolo del post e due commenti,
      forse è meglio che vi asteniate dal scrivere i vostri pensieri.

      Che dogmi sulla nutrizione umana ho sparso?
      Può citare le mie testuali parole scritte e cosa contesta?

      Sa, ..... così almeno facciamo un discorso corretto
      e decente.

      Un saluto a lei.

      Elimina
  45. Perchè attenti al cibo biologico?
    Comprare dai piccoli produttori biologici della zona ,per essere sicuri e favorire l'economia dei produttori locali biologici ,che magari essendo piccoli hanno qualche piccola difficoltà a vendere il prodotto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché se clicca sul link dove c'è scritto "attenti al cibo biologico" lo può leggere.
      Non è generalizzare eh! Ci sono ortaggi coltivati solo con concimi naturali
      ( ovvero cacche di animali ) senza pesticidi, ma bisogna stare sempre all' erta, leggere le etichette ed informarsi bene bene.

      Favorire l' economia dei piccoli produttori DEVE essere la scelta migliore.
      Quando però noti prezzi vertiginosi ( tipo i pomodori ciliegina sparati a oltre 4 euro al kg ) allora si desiste un pò...

      Elimina
  46. ..... Onnivori?? ancor meglio carnivori? pressione molari?? prova a mettere la mano sotto i denti di una vacca che rumina , e misurane la pressione! ancora devo vedere l'uomo che "azzanna" al collo una vacca! ..... Buon appetito collegati ed ammira! se ti passa l'appetito ,... allora non sei così carnivoro! parola di chi carne ne mangiava!! http://www.youtube.com/watch?v=A8Xh_QKsAQE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non capisco il suo commento...
      Ah forse per il fatto che, data la pressione mandibolare, l' uomo deve esser per forza carnivoro!
      Eh già, infatti sono esistiti dinosauri enormi ma che erano solo erbivori,
      oppure animali più piccoli dell' uomo, ma carnivori.

      No, non mi è passato l' appetito. Ho già visto e so come uccidono gli animali.
      Come hanno sempre fatto anche migliaia e migliaia di anni fa.

      Quando si sdradica una pianta di peperoni non si vede sangue, ma la pianta soffre ugualmente. E di brutto!

      Un salutone a te!

      Elimina
  47. Sig. Lapenna Daniele, sono entrata qui per caso e sono rimasta sconcertata.
    Non so come si possa parlare della morte di esseri senzienti e coscienti con tanta naturalezza e con quel senso del tutto mi è dovuto tipico delle persone insensibili come lei dimostra di essere.
    Io sono vegana da 17 anni e me ne vanto. Sto benissimo. Le sciocchezze che lei propina in questo post sono state certamente estrapolate qua e là da siti e blog pro carne tanto per portare consensi alla sua causa, ma non c'è storia. Se ne faccia una ragione. Il mondo va verso il vegetarianesimo e il veganesimo, non c'è più posto per quelli come lei che non hanno rispetto per le creature viventi, se non quelle a due gambe.
    Se non ha il coraggio di vergognarsi, almeno non scriva post a favore di una sola parte, quella sanguinaria. Noi, a differenza delle creature animali, abbiamo la facoltà di scegliere e di decidere. Mangiare cadaveri è una scelta, ma non può essere fatto passare il messaggio che è normale cibarsi di scorie e tossine ed è assurdo nutrirsi di vegetali. Il sistema nervoso di una pianta non è quello di una creatura superiore, di un mammifero. Lei lo saprà certamente, ma si diverte a fare dei confronti banali per suscitare approvazione. Questa non è vera informazione.
    Non serve che mi risponda, tanto non passerò più.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lei mi fa pisciare dalle risate!!
      ahaahahahahahahaha

      "Non serve che mi risponda, tanto non passerò più"
      e cosa ha commentato a fare???
      Io le rispondo ugualmente perché so che tornerà... aaaah... che tornerà!!

      1- Impari il significato delle parole del vocabolario italiano
      Mangiare cadaveri è una scelta
      ahahahaahahah CADAVERI? Semmai... CAROGNE. Io non mangio
      ESSERI UMANI, ma ANIMALI.
      Wikipedia.it - "Il cadavere è il corpo di un essere umano dopo la morte"

      2-
      "non c'è storia. Se ne faccia una ragione."

      ACCIDERBOLI!! C' ha ragione solo lei, e manco puoi controbattere!
      Si ricordi il proverbio "la ragione è dei fessi".

      3-
      Il mondo va verso il vegetarianesimo e il veganesimo, non c'è più posto per quelli come lei che non hanno rispetto per le creature viventi, se non quelle a due gambe
      e chi ha detto che ho rispetto per gli esseri a due gambe?
      O__o ma.... non mi faceva una persona insensibile???

      a ... che numero stavo?! ah, QUATTRO!
      "...ma non può essere fatto passare il messaggio che è normale cibarsi di scorie e tossine ed è assurdo nutrirsi di vegetali."
      Dove ha letto sta roba? Ah sì... lei non può rispondere. Non passerà più da qui. Mi dispiace!!! piango ç__ç

      5-
      "Il sistema nervoso di una pianta non è quello di una creatura superiore, di un mammifero"
      AAAAAAAAA-AAH!!!!!!
      LEI SI RITIENE SUPERIORE AGLI ANIMALI!!!!

      Peccato che non potrà leggerlo, ma si ricordi che l' acqua col quale innaffia i suoi cetrioli ( o carote o quel che sia ) è INQUINATA.. IN-QUI-NA-TA.
      La pioggia da dove arriva? Da acqua evaporata, no? E le false sono sane?
      Ha visto i terreni pieni di rifiuti in Campania dove coltivavano ortaggi?
      Chi ci dice che il cetriolo sul suo tavolo non sia più MORTALE
      di un petto di pollo??

      - Abbia LEI un pò più di rispetto per le opinioni altrui.
      - Impari a fare CONFRONTI ( e non a fuggire come gazzelle inseguite da leoni vegani ).
      E poi, ognuno, sul proprio blog, scrive quel che cazzo je pare?
      Che dice?

      salutiiiiiiiiii baciniiiiiiiiiiii ciaoooooooooooooooooooo :****

      Elimina
  48. Mettiamo il caso (neanche tanto remoto, considerate alcuni studi che ho avuto modo di leggere!) che in futuro verrà stabilito che anche le piante provano sensazioni simili a quelle del regno animale (amore, paura, dolore...), cosa faranno i vegani, creperanno di fame?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No. Faranno crepare gli scienziati che hanno fatto quegli studi!
      Ho visto anche io documentari sull' argomento:
      piante che provavano paura dopo che entrava nella stanza il tizio
      che aveva tagliato un' altra pianta.
      O studi sulle radici che sembrano come fossero "rete di neuroni del cervello".

      Elimina
  49. E poi, suvvia, cerchiamo di essere onesti. Se voi vegani non mangiate la carne perché amate gli animali e, quindi, non volete fargli del male, mi sta bene. Che gli odierni allevamenti intensivi non siano proprio amici dell'ambiente, è altrettando vero. Che le carni dei suddetti allevamenti non abbiano una qualità eccelsa per il modo, spesso cruento, con il quale vengono tirati su gli animali, ci mette tutti d'accordo. Al di là di tutto questo, però, non ripetete sempre la solita zolfa e cioè che la carne fa male. Se non si eccede con il consumo (due o tre volte a settimana ci può stare), se si preferiscono carni bianche e prive di grasso (come il pollo o il tacchino) e se, infine, si ha la fortuna di poter reperire dei prodotti proventineti da animali fatti crescere senza antibiotici e in modo, diciamo così, più "equilibrato", state pur tranquilli che non si muore prima, come tanti fanatici vorrebbero far credere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' ciò che sostengo ed ho tentato di spiegare nei tanti commenti.
      Purtroppo molti vegani rispondono con
      "continuare ad ammalarvi di tumore" oppure
      "tanto il futuro vegano è ormai vicino per tutti".

      Non si riesce a ragionare. Spero di trovare un vegano col quale si possa discutere ragionando come si deve.

      Elimina
    2. I vegani che ho conosciuto io sembrano appartenere ad una religione. Se dici qualcosa di diverso da quello che è il loro credo, vieni etichettato come uno che sbaglia, sempre e comunque. In questi termini è davvero difficile dialogare. Tra l'altro, parlando di salute, i detrattori della carne mi dovrebbero spiegare come mai alcune popolazioni che hanno un'alimentazione prevalentemente basata sulle proteine e sui grassi animali (i Masai, i Lapponi, gli Inuit) stanno bene, non presentano grossi problemi cardiocircolatori e hanno un livello di colesterolo minore rispetto a quello degli europei. Evidentemente ci sono tanti aspetti da rivedere e quando si parla di salute, bisognerebbe considerare una moltiplicità di fattori, anziché prendersela con una sola cosa. Ovviamente nessuno sta dicendo che con la carne ci si può abbuffare tutti i giorni, per tutta la vita.

      Paolo

      Elimina
    3. Il paragone che hai scritto è perfetto, Paolo.
      Sembrano proprio appartenere ad una religione.
      Spero che ci siano vegani con i quali si possa ragionare, altrimenti
      sarebbe una cosa tragica!

      Alla tua questione, un vegano risponderebbe che codesti popoli
      non vivono tutti senza contrarre malattie, e se citi dei casi, loro
      rispondono che sono casi isolati.
      Più o meno come quando parlo della longevità degli anziani sardi che
      di carne ne mangiano eccome!!

      Elimina
  50. La dieta vegana fa male solo al profitto delle multinazionali che guadagnano fior di quattrini coi disturbi causati da un uso eccessivo di carne che intasa il nostro intestino che, palesemente, non è fatto per digerire la carne. I denti sono fatti per masticare cose dure come la carne? Eppure le mandorle, le noci ma anche le carote e le mele richiedono "denti" per essere masticate.
    Ricordate che l'intestino e il colon sono organi dai cui dipende il nostro sistema immunitario... quello che ci fa comprare le "medicine" in farmacia quando non funziona.
    Piantatela di demonizzare la natura solo per portare avanti la vostra politica di profitto ai danni della salute dell'uomo e a favore delle case farmaceutiche.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appunto, è l'eccesso che fa male, non la fettina di carne due o tre volte la settimana. Non siate estremisti, cari amici vegani, che non fate una bella figura. E non venitemi a parlare di salute. Ti ricordo che siete voi a dover ricorrere agli integratori di vitamina B12, non noi onnivori. Ti faccio presente, infine, che l'uomo delle caverne disegnava scene di caccia sulle pareti, non la raccolta delle mele. Dire che non siamo fatti per la carne è un'emerita stronzata. Il tutto, ovviamente, con moderazione. L'uomo è onnivoro, mettetevelo in testa.

      Elimina
  51. Paradosso della zecca

    Un vegano nota una zecca sul suo amico peloso e, da buon padrone attento, decide di toglierla. La zecca, però, è un essere vivente come tutti gli altri e non merita di morire. Il vegano attento, quindi, dopo essersi guardato un po' intorno, decide di procurarsi dell'alcool e un paio di pinzette, in modo da prelevare il piccolo e tenero parassita senza fargli male per poi liberarlo in un prato fiorito. Tuttavia non capisce che la zecca, a causa della sua natura, non riuscirebbe a vivere senza un ospite e che, pertando, parassiterebbe il primo animale che gli capiterebbe a tiro. Il tipo, depresso, inizia a farsi mille pippe mentali nella vana speranza di trovare una soluzione al grande dilemma che lo attanaglia. Cosa farebbero i vegani che sono qui intervenuti se fossero al suo posto? Le opzioni, a meno che non me ne sia sfuggita qualcuna, sono tre:

    1. Ammazzerebbero la zecca come tutte le persone normali;
    2. Toglierebbero la zecca dal loro amico e la lascierebbero libera in giardino, facendo egoisticamente parassitare un altro animale;
    3. lascerebbero la zecca sul gatto, pur sapendo che questo potrebbe ammalarsi, venendo meno alla loro proverbiale attenzione per ogni forma di vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La 2.
      Basta che stanno bene loro e gli animali carini.
      Se c'è qualche vegano in ascolto... (?)

      Elimina
  52. Caro Daniele,
    come spesso accade la discussione tende a radicalizzarsi sui fronti opposti, dimenticando tutte le aree intermedie che l'intelligenza umana e il comune buon senso solitamente esplorano. Io ho 70 anni e sono vegetariano da circa 23. Mi definisco vegano al 99% perchè di tanto in tanto mangio cibi contenenti formaggio (una pizza, ad esempio) o uova (tagliatelle con funghi!). La bontà della mia dieta l'ho verificata nel corso dei due decenni constatando la scomparsa di numerosi dolori articolari che mi affliggevano prima. Inoltre, è notevolmente migliorato il funzionamento del mio tratto gastro-intestinale. Non mi aspetto di vivere più a lungo per effetto della dieta; sperimento, però, di vivere meglio di prima! E questo conta molto!
    Valter

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valter, innanzitutto bisognerebbe stabilire se questi dolori articolari se ne sono andati grazie alla dieta oppure se sarebbero passati comunque, per via di altri fattori. Certe cose si capiscono solo con degli studi specifici, fatti su grossi campioni di persone. L'esperienza del singolo è relativa e poco sufficiente a stabilire la realtà dei fatti. Comunque siamo sempre al solito discorso: chi difende la dieta vegana (o vegetariana!) parte sempre dal presupposto che dall'altra parte ci siano persone che mangiano carne dalla mattina alla sera. Non è così. Il confronto va fatto con chi consuma carne e pesce in modo moderato. Anche i nutrizionisti più "onnivori" partono sempre dal principio che l'esagerazione è comunque da condannare.

      Antonio

      Elimina
    2. In effetti la questione è proprio quella: i punti di vista di parte.
      E si verifica anche negli studi scientifici.

      Troviamo studi che demonizzano la dieta mediterranea
      ( dove c'è la carne, ma, come dice Antonio, non è che la si mangi a tutte le ore del giorno ), e studi che demonizzano la dieta vegana.
      Ci vorrebbe uno studio completamente imparziale.

      Se abbiamo vegani che non hanno avuto malattie mortali,
      se abbiamo centenari italiani che hanno vissuto introducendo per anni un bel pò di carne nella loro dieta ma non hanno mai avuto malattie gravi,
      evidentemente le malattie hanno anche altre origini.
      Attenzione, ANCHE.
      Perché ( e lo ricordo in ogni commento ) le carni sono inquinate da medicine, da quando l' animale è vivo, sino alla macellazione,
      e gli ortaggi possono provenire da zone inquinate, innaffiate con acque inquinate ( visto che anche le piogge contengono le sostanze emesse dalle nostre belle aziende in giro per il Pianeta ).

      Con questo non voglio creare polemica e dire che siamo tutti morti, eh no, è solo per ricordare che tutti hanno ragione, ma tutti hanno anche torto.

      Son felice che a te, caro Valter - che tra l' altro ha scritto un commento di parte ma con moderazione e senza attaccare né insultare, grazie Valter -
      sono scomparsi questi dolori ( io invece li ho, e di carne e verdura, ne mangio veramente poca ), però ovviamente ogni corpo è diverso dall' altro.
      Sarebbe stato bello seguire con uno studio l' evolversi dei tuoi problemi fisici. Forse sarebbe stato uno studio utile.

      Salutoni a tutti e due!

      Elimina
  53. vorrei rispondere e fare una domanda a chi sostiene (e credo sia vero) che le donne vegane sono fertili fino a 90 anni... fammi capire... ma tu ti tromberesti una di 90 anni?
    se devo campare a lungo sinceramente vorrei stare bene e godermi la vita.. arrivare a 120anni perche ho mangiato solo foglie.. sinceramente non è che mi interessi molto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fertili, però, non significa necerrariamente arrapate.
      Può essere siano fertili ma frigide, e alla fine non riesci neanche ad andarci a lett.... bbllhhgghh.....AAAAAAAHHHHHHHH

      Elimina
  54. Ciao Daniele, il tuo articolo è pieno di inesattezze e nel complesso totalmente povero di contenuto. Qualsiasi persona con un po' di ricerca sul web potrebbe smentire ogni parola di questo articolo a favore dell'alimentazione onnivora per l'uomo. Ti consiglio di informarti meglio prima di scrivere certe cose (soprattutto quando alla fine dell'articolo riporti un unica fonte e cioè "http://www.cataniacentro.com/curiosita-e-approfondimentia-a-catania/49-spunti-su-cui-riflettere/272-la-dieta-vegetariana-e-vegana-fa-male-alla-salute-ecco-recenti-studi-in-materia.html") per evitare altre brutte figure. Un suggerimento più concreto è quello di provare tu stesso l'alimentazione vegana, informandoti anche con nutrizionisti vegani a riguardo e poi riscrivere l'articolo. Ciao
    Tomas Opold

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomas!

      Ovviamente il post ( come ripetuto mille e mille e mille volte nei commenti,
      è generico e non tratta specificatamente tutte le questioni.
      A fine dello stesso tu hai beccato solo il link ( come fanno spesso i vegani,
      che vedono solo a metà ), ma non so se hai letto il mio parere che è nel mezzo.

      Io mi sono informato eccome ( qualcosa l' ho scritta nei commenti ) ma il post non l' ho più aggiornato.
      Purtroppo mi spiace, non posso diventare vegano ( questioni metaFISICHE non mi permettono di abusare di frutti o verdura ).

      Un nutrizionista vegano è palesemente DI PARTE e quindi ascoltarlo
      o meno, è la stessa cosa.
      Idem per chi è ferreamente convinto che la Vegan Diet sia dannosissima.
      Chi è di parte, di solito, non elenca mai NEANCHE UN DIFETTO della categoria che difende.

      Un salutone a te!! Torna prestooo!!
      baci baci

      Elimina
  55. Caro Daniele mi sei simpatico e condivido al 99% tutte quello che dici anche se a parere mio sei un po' troppo ossessionato dal fattore inquinamento... Poiché se fosse così deleterio come dici tutti gli abitanti dei paesi industrializzati dovrebbero ammalarsi molto di più di quelli "meno inquinati" e dovrebbero avere una mortalità più alta rispetto al passato mentre è scientificamente provato che negli ultimi decenni la soglia di età vivente è sempre aumentata nel tempo grazie anche alle quelle "medicine" tanto considerate dannose... Personalmente credo che una alimentazione onnivora senza eccessi possa garantire un equilibrio perfetto ed evitare carenze, mentre la qualità e la durata della vita siano condizionati da altri fattori quali la genetica, l'abitat e la gestione dello stress che se raggiunge livelli elevati fa ammalare molto più di un alimentazione sbilanciata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Massimo!!

      Sì beh, forse esagero un pò, ma siccome leggo notizie di varie categorie,
      alla fine ti vengono dubbi pure sull' acqua che vendono in bottiglia
      ( nonostante sia ipercontrollata e certificata con tanto di marchio ).

      Sul quel punto infatti penso ci sia un Fattore G ( genetico ) che rende
      alcuni soggetti più a rischio, altri immuni, ed altri portatori di malattie
      da progenitori della stirpe. Quando nasce un bambino, ed ha già un tumore,
      io mi domando ( essendo ateo non chiedo a Dio )
      "se ancora deve cibarsi, come può contrarre una tale malattia sin
      dalla nascita?". Poi mi volto, e vedo accaniti fumatori/trici di quasi 100 anni
      senza malattie, e mi chiedo
      "gli studi scientifici, sono sempre certi al 100% come vogliono farci credere?"
      e poi, ovviamente, guardo tutte le zone inquinate del mondo, e mi chiedo
      "che siano anche le acque, oltre ai cibi, ad essere inquinate?".
      Aspeaspeaspeaspetta.. NON sono un tipo che va in panico eh! Ehehe,
      sono solo dannatamente pignolo e curioso, e mi pongo tante, forse troppe domande a volte.

      Anche io sono per un' alimentazione onnivora, perché l' uomo si è quasi sempre cibato così, anche se nella storia ci sono stati vegetariani e vegani,
      sin dalle origini dei tempi.
      Quindi siamo in linea.

      Ed infine sorrido quando, che siano vegani o carnivori sino all' osso della loro stessa carne, sostengono con forza le loro tesi come reali e incorruttibili verità.
      Io stesso non posso mangiare determinati cibi e non posso abusarne di altri. I vegani potrebbero sostenere che la motivazione è da ricercare sul fatto che mi cibo ancora di carne ( certo, due-tre paia di fettine di petto di pollo alla settimana ), ma forse ci sono fattori che la scienza non potrà mai spiegare, e condizioneranno per sempre la vita e le malattie dell' uomo.

      Un salutone a te!!
      Buon fine settimana!!

      Elimina
  56. Le conclusioni del Libro The Blue zone dove si sono studiati anche i comportamenti alimentari dei gruppi di centenari sembrerebbe abbastanza chiaro:
    I gruppi di centenari sembrano consumare poca carne, alimentazione ricca di vegetali, consumo di pesce o latticini di capra (mai di vacca).
    Bisogna stare attenti a non confondere i dati relativi alla popolazione con i gruppi di centenari ivi presenti, in quanto i Sardi per esempio non sarebbero mediamente particolarmente longevi rispetto al resto d' Italia.
    Altresi',le conclusioni dello studio di Deiana "studi sui sardi università degli studi di Sassari" ci dice che tra i centenari studiati (siamo nel 2004)

    61 maschi mangiano carne e 88 non mangiano carne
    106 donne mangiano carne e 109 non mangiano carne
    132 maschi consumano latticini e 17 non ne consumano
    198 donne consumano latticini e 17 non ne consumano.

    Questi dati, unitamente alle quantità di proteine alte presenti nella dieta, mi sembrano un po in controtendenza con i risultati ottenuti dagli autori del libro Blue zone.
    Una delle classiche critiche alla dieta vegetariana poi è legata al rischio di non assumere abbastanza ferro.
    Ironia della sorte, da vegetariano (circa un anno e mezzo) ho raddoppiato i valori della sideremia, la ferritina è a posto.
    Posso tornare a donare il sangue
    un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il contributo.

      Io pubblico spesso notizie degli studi, ma non le commento perché sennò
      divento volgare.
      Gli studi non possono purtroppo spiegare quella fetta di popolazione che va controtendenza alle regole del viver sano, eppure sono esenti completamente da malattie e vivono oltre i cento anni.

      Uno studio può sostenere che la carne fa male, ma siccome l' ipotesi non è confermata su tutto il campione di popolazione, rimane quella fetta che, nonostante il consumo eccessivo, è sgombro da conseguenze letali citate.
      Ci saranno i fattori genetici, i fattori di fortuna nell' incappare in carni non troppo intrinse di medicinali, ma rimane il fatto che non tutti hanno le stesse conseguenze.

      Il dire "la carne provoca i tumori" è sbagliato, dovrebbero dire
      "la carne potrebbe provocare tumori nel XX% dei casi". Allora sì.
      E' un' affermazione corretta.

      Gli studi fanno bene a continuare le loro ricerche, per carità, è giustissimo per capire cosa è dannoso e cosa no, però bisogna non esser ferrei e non credere le proprie idee come fossero dottrine.

      Mi fa piacere che i valori del suo sangue siano migliorati.
      E le vitamine che valori hanno?

      Un salutone a lei!

      Elimina
  57. Sono assolutamente d' accordo sul discorso legato alla multifattorietà legata ai tumori in particolare, nel mio post mi premeva solo dire che l' affermazione che il vegetariano rischia carenze ferriche non significa nulla.
    Facciamo l' esempio di una mia collega che per dimagrire ha eliminato completamente i dolci abbassato i carbo ed eliminato la carne!, cosa rischia?
    Be!, una carenza di B12 ovviamente, allora potremmo concludere che chi elimina la carne rischia guai seri? si, potrebbe pero' prendere un integratore di b12, dopotutto si danno gl integratori di B12 anche agli animali.
    Quindi il rischio di carenze in questo caso è legato semmai a una scarsa conoscenza, ma non assume un valore assoluto relativo al comportamento alimentare globale, sicuramente le diete vegetariane e vegane impongono una maggiore attenzione (anche gli onnivori hanno carenze di b12) e un minimo di conoscenza.
    Naturalmente esiste una scuola di pensiero vegana (Valdo Vaccaro per intenderci) contraria agli integratori, ma esiste anche un' altra scuola di pensiero vegana che dice che la B12 và assunta (Luciana Baroni).
    Lei dice "rimane quella fetta che, nonostante il consumo eccessivo, è sgombro da conseguenze letali citate"
    a quale gruppo di centenari fa riferimento?, parla singolarmente?. Be Churchill ha fumato e bevuto fino a 90 anni, ma fumare e bere tanto non è il massimo.
    Se fosse vero che la carne non fa male dovrebbe esistere o essere esistito qualche gruppo di carnivori-prevalenti centenari?
    Credo che il discorso sui centenari (ovviamente evito di citare studi di tipo diverso per motivi sia per motivi di spazio sia pe evitare ripetizioni ai post precedenti) se forse giustamente da un lato non assume un valore assoluto nelle conclusioni debba porci almeno nella logica, e lei mi pare anche in parte d'accordo?, di un principio di precauzione relativamente al consumo di carne.
    Per quanto riguarda le mie analisi, esse erano incentrate maggiormente sui parametri classicamente critici dei vegetariani: Omocisteina, B12, vitamina D, Ferro? oltre ad altri esami di routine.
    Non abbiamo fatto (forse erroneamente) una valutazione complessiva sulle vitamine in quanto l' integratore-multivitaminico.minerale (c'è un po di ferro si) che assumo per la b12 (peraltro da 5 anni qiundi anche a onnivoro)) contiene anche altre vitamine.
    per completezza (devo trovare ilfoglio delle analisi fatte il mese scorso) ho i valori di Transerrina appena sopra i valori normali , le transaminasi 57,
    la vitamina D appena sopra i valori normali.
    L' ematocrito e la bilirubina sono un po alti, cosi' come lo erano da onnivoro.

    Paolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao a lei Paolo.

      Sul fatto della carenza di vitamine beh, alla fin fine, non ci credo neanche io.
      Nel senso che io stesso non mangio dieci kg di frutta e verdura come consigliano i nutrizionisti eppure.... non becco un' influenza da secoli.
      Io dovrei avere carenze nutrizionali per la mia alimentazione, ma non è così.
      Gli integratori sono medicine, e penso che sia meglio avere piccole carenze di vitamine che ingurgitarsi medicine che ( anche se gli studi non lo confermeranno mai ) possono portare anch' esse a malattie gravi.

      Infatti la mia opinione, al di là delle esagerazioni di certi miei commenti
      ( spesso scrivo sempre scherzando ), è che la carne, in sè, non porta al 100% malattie tumorali, così come la dieta vegana non crea danni fisici al 100% e neanche ti tiene lontano dai tumori al 100%.
      Io contesto i vegani estremisti, quelli che sembrano appartengano ad una specie di setta, che abbiano come una dottrina, e puntino il dito anche verso chi, come me, consuma solo poca carne bianca, ed invita a non abusare di carne, ma neanche di toglierla completamente.

      Io, per problemi gastro-intestinali ed intolleranze, non posso mangiare
      determinati alimenti ( quelli composti e danche tipi di verdura e frutta ), eppure non sono morto. Se non mangiassi neanche quella poca carne bianca che mangio, vivrei di acqua! :O

      L' esagerazione la condanno sempre.
      Grazie per il suo commento pacato. Così m piace fare conversaizone, anche quando si hanno opinioni diverse.

      Un salutone e buon inizio di settimana a lei signor Paolo!

      Elimina
  58. Mi viene in mente solo una cosa: AHAHHAHAHAHA!
    Con tutto il rispetto per l'autore di questo articolo, non sono d'accordo con ciò che è stato scritto. Partiamo dal fatto che, come scrivete voi, l'uomo ha i denti adatti a mangiare carne. Ah si? Carne COTTA però! Provate a mangiare carne CRUDA come fanno i VERI CARNIVORI! Voglio proprio vedere se direte lo stesso. Allora per provare a vedere se i denti dell'uomo sono adatti per mangiare carne e se l'uomo di natura è carnivora basta fare questo piccolo e semplice esperimento: andate in un bosco dove siete sicuri che troverete della selvaggina. Trovate l'animale che desiderate mangiare, non appena lo avrete trovato, con molta attenzione, andategli addosso.(non è corretto usare armi dato che l'uomo è "carnivoro" e quindi come ogni carnivoro che si rispetti può fare a meno di una arma). Con le vostre zanne bloccategli la gola in modo da ucciderlo e da non farlo muovere e con i vostri denti adatti a mangiare la carne mordetegli la gola in modo da farlo morire. Bene. Ora che l'animale è morto strappategli la pelle con le zanne e aiutatevi con i denti. Mordete l'animale, strappategli le carni dal suo corpo, strappategli con i denti il suo cuore, il suo fegato e gli altri organi e i muscoli. Bene! Avete finito il vostro pranzo!.
    E questo era un esempio per dimostrare che l'uomo non è carnivoro!
    Invece riguardo al fatto che "le proteine, vitamine animali sono INSOSTITUIBILI" basta digitare su GOOGLE.COM "alimenti che contengono vitamina B12/C" ecc. o "alimenti che contengono proteine" e troverete tutto l'occorrente. Buona lettura.
    P.s: non c'entra molto con questo articolo ma, non avete mai pensato "come mai" il governo che ci "vuole tanto bene, che desidera solo il meglio per noi (eeeeh quanto!") dice a tutti che la carne fa bene? Magari per far ammalare la gente che ovviamente non sa usare la propria testa ma ragiona come un pollo e ci casca a questa balla. Più gente è ammalata più i dottori guadagnano, più farmaci vendono le farmacie e più soldi fa il governo". E questo è tutto. Prima di iniziare a giudicare dicendo "paranoia" o "fesserie" informatevi voi stessi! Leggete qualche libro sulla MASSONERIA e forse allora riuscirete a comprendere il mio pensiero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ridi male figlia mia... O_o

      Lei ha mai mangiato carne cruda? Ha prove di quel che dice? Se le ha le può postare tranquillamente e posso aggiungerle al post.
      Nothing problem! :D

      La sua prova non regge. Intanto, per merito, o meglio "colpa", dell' evoluzione l' uomo ha iniziato a mangiare cibi morbidi e facili da reperire e coltivare.
      Ne ha conseguito un adattamento del fisico e quindi, molto probabilmente come si evince da particolari fisici e archeologici, la perdita di capacità
      che non sono più state recuperate.
      Non so se lo sa ( si informi nel caso contrario ) ma ci sono nel Guinness dei Primati persone che spostano auto e camion tirando una corda CON I DENTI.
      Come se lo spiega? Mutazione genetica? E quella ragazza che mastica di tutto ( comprese plastiche durissime - c'è anche il videoservizio del Tg straniero in web )? Ma qui, non ha prove, e neanche io ( tranne per gli uomini dei Guinness dove parlano i VIDEO ).

      Andiamo avanti..
      Certo che ci sono altri alimenti che contengono le stesse vitamine, le dò ragione, ma..... ogni quanti kg?
      E qui rido io:
      hauahuahauahuahuahauahuahauahuaha
      ( la risata mia è più bella! tié )
      Le proteine segnate sono per cibo ogni - ad esempio - 100 gr.
      Trovi così che per 100 gr. di fegato di ovino, assumi 90 mcg di Vit. B 12.
      Troviamo il primo alimento non derivante da animali al
      pane francese congelato che ogni 100 gr. contiene 1,68 mcg di B12.
      E' brava in matematica? Bene. Mi dica quanti grammi, ops, KILOGRAMMI
      di pane francese deve mangiare per assumere la stessa quantità ( 90 mcg ) di vitamina B12 contenuta nel fegato di ovino.
      Ed è ASSURDO!
      E rido di nuovo
      "ahaahuahuahauahuahauhauahuahuahuahauaua"

      Finiamo in bellezza
      "il governo dice a tutti che la carne fa bene"???????????
      ahahaha ma dove lo ha letto? Che quotidiani legge? Quelli di Topolinia?
      Scommetto che lei crede alle scie KIMICHE vero?
      Allora si spiega tutto.

      Ah, dimenticavo,.... gli alimenti che contengono la vitamina B12 li trova a questo link
      http://www.valori-alimenti.com/cerca/cobalamina-vit-b12.php
      Salutoni!

      Elimina
    2. Se proprio bisogna essere corretti, però, c'è da dire che quei 100-150 gr di pane francese sono più che sufficienti all'organismo, e che è piuttosto difficile rimanere senza visto che il nostro organismo ne ha già una buona scorta di suo!

      Elimina
  59. Sono vegetariana da 4 anni e grazie a questa scelta non sono più anemica, ho drasticamente ridotto l'endometriosi, ho esami perfetti, godo di ottima salute, faccio trekking, arramico in montagna come qualunque altro onnivoro (e vegano).
    Questo articolo è da relagare tra le fonti di disinformazione. Andate piuttosto da un nutrizionista e fatevi consigliare corettamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intanto, buongiorno.

      Lei invece deve unirsi al gruppo delle persone che non sanno leggere.
      Ci sono un bel pò di commenti sopra, e poi dò la mia opinione a fondo post.
      Da come scrive si nota da 500 km che non ha letto il post dalla prima all' ultima parola e non ha seguito le discussioni sopra.

      Lei prosegua nella sua convinzione, continui a brucare l' erba, ma cerchi di LEGGERE la prossima volta che incappa in un articolo che va contro le sue opinioni.

      Cordiali Saluti

      Elimina
  60. Sono stato vegetariano per sei mesi. Ora che ho ricominciato a mangiare la carne sto benissimo, né più né meno come prima. In altre parole, se si mangia la carne con moderazione, stando attenti ai tipi di cottura, si vive a meraviglia e non certo peggio di chi la carne la snobba. Le sette, quelle degli animalisti estremisti e dei vegani le lascio volentieri alle persone irrazionali.

    Mauro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del suo commento e della sua esperienza.
      Concordo appieno.

      Una buona giornata a lei Mauro

      Elimina
  61. Ma lei chi è per scrivere queste disinformazioni e confondere le persone? Ha argomentato le discussioni in maniera inconcludente e contradditoria. Io sono solo una studentessa di 20 anni, e per giunta non di rami scientifici, ma potrei smentirle in poche righe ogni singolo punto che lei ha "analizzato".
    1- Le carni rosse magre non esistono, e in ogni caso la cottura di proteine animali rilascia sostanze carboniose.
    2 - È ovvio che l'alimentazione vegana non protegge dai tumori, non ti inietti mica un vaccino. Semplicemente riduci il rischio di ammalarti, e ciò non mi sembra cosa da poco.
    Hai preso in considerazione gli obesi, bè non credo che esistano vegani o vegetariani obesi, quindi si può mangiare tutta la frutta e la verdura che si vuole, ma se insieme ci si mangia le ali di pollo fritte con la salasa barbecue, bè è normale che hai comunque lo stesso rischio di tumore: RIPETO LA FRUTTA E LA VERDURA NON SONO VACCINI ANTITUMORALI!!!! Bensì solo alimenti che i vegani sostituiscono alle proteine animali.
    In ultima analisi del punto 2, non può affermare che "il 30% è poco" dato che non stiamo parlando di una cura, bensì di una semplicissima variazione di dieta.
    3- Il punto 3 è totalmente inutile, dato che è un altro esempio del punto 2.
    4- Questo è il punto più divertente..Perchè cosa pensa che mangino le sue buonissime bistecche o salsiccie? Ora, forse, le aprirò un mondo dicendole che bovini, suini, ovini, equini, pollame ecc. magiano la stessa frutta e verdura CONTAMINATA + quantità industriali di antibiotici per gonfiarli e farli crescere prima. Quindi io vegana assumo pesticidi solo tramite vegetali (che, peraltro, secondo il "The China Study", il nostro corpo riesce comunque ad espellerli senza danneggiare le cellule, a differenza degli antibiotici assunti tramite proteine animali che, invece, generano cellule cancerose), mentre lei assume gli antibiotici contenuti nella carne, e indirettamente tutti i pesticidi, fertilizzanti e concimi dei vegetali, dei quali la sua "carne" si nutre durante la sua misera vita.
    5- E qui arriva proprio a dichiarare il falso, perchè su questi "siti vegetariani" l'umano viene dichiarato frugivoro, non erbivoro. I frugivori sono animali come le più comuni scimmie, e la nostra dentatura, masticazione e digestione è la medesima. NOTIZIA DELL'ULTIMA ORA: LE SCIMMIE NON MANGIANO CARNE, Né ALTRI DERIVATI ANIMALI!!!!
    Con tutto il suo bell'elenco di denti vorrei vederla a strappare la carne dalla coscia di un maiale, come farebbe un leone (prettamente carnivoro) o un orso (onnivoro). La inviterei inoltre a documentarsi sulle differenze che ci distinguono dai 2 animali appena citati.
    Il paragrafo "I DANNI PROVOCATI DA UNA DIETA VEGANA" non posso contestarlo perchè non so il significato della maggior parte dei termini, e credo che, a meno che lei non sia un dottore, non li sappia nemmeno lei, come non è informato di tutto il resto. Quindi faccia un favore a tutti: eviti di postare su internet (dove chiunque può leggere) le incertezze che ha, perchè non ci sta facendo una bella figura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buondì studentessa 20enne.

      Intanto lei studia, ma dovrebbe anche usare il cervellino che ha.
      Ci sono dei link allegati, ciò significa che le cose riportate sono
      prese pari pari dalle fonti citate.
      NON le ho scritte io. Impari a leggere studenssa :)

      1- Lo dice la fonte, NON io, sull' argomento il quale io NON ho espresso alcun parere ( si legga i commenti, studentessa )

      2- Se mangi vegetariano ...."riduci il rischio di ammalarti"?
      Mi sa che vivi nel Paese dei Balocchi. Ma non vedi ciò che sversano nei terreni? Hai visto i rifiuti sotterrati nei terreni? Secondo te le verdure di quei terreni sono SANI? Sai da dove vengono gli ortaggi che mangi?
      No?? Abbrava! :)

      STUDENTESSA BOCCIATA!!!!!!!!
      Intanto, studi l' ITALIANO perché non scrive "salsiccie" ma "salsicce" senza la "i".
      Quindi non so chi me la fa fare a parlare con una che non sa manco l' italiano.

      4- Questo è il punto più divertente..Perchè cosa pensa che mangino le sue buonissime bistecche o salsiccie ( pfffffghghffff... )?
      Chi glielo dice che io mangio bistecche e salsicce? Beh, purtroppo non sa leggere e non sa, leggendo i commenti, che non mangio, non posso mangiare quella roba.

      Mi parla di FRUGIVORI lei che mangia SALSICCIE?
      Ahahahahahaah ma per favore...

      Io sono informato e sono molto più acculturato di lei cara ragazzina.
      Lei giudica e non studia l' italiano.
      Chi le dice che io non sia laureato in medicina e conosca quei termini?
      Continui a studiare perché... ne ha davvero molto da imparare!
      Continui a mangiare SALSICCIE!

      E non si permetta di dirmi cosa pubblicare. Anzi, così mi attizza ancora di più a scrivere contro i vegani. Mi ci diverto a far crollare le vostre misere tesi.

      Un saluto.
      E? RIMANDATA!
      A-AH!

      Elimina
    2. So benissimo che non le ha scritte lei, maggior ragione, dovrebbe informarsi sull'attendibilità della fonte, perchè su internet ci scrivono i peggio pezzenti (lei è uno che lo conferma). Comunque non si azzardi a chiamarmi ragazzina solo perchè ho vent'anni..vorrei sapere lei quanti anni ha, dato che è così infantile da divertirsi "prendendo in giro i vegani". Di tutto quello che le ho scritto, mi ha saputo solo rispondere con degli insulti per un errore di battitura e questo mi dà anche la conferma che non è laureato in medicina (altrimenti sarebbe davvero grave, avere dei laureati così imbecilli da non saper reggere neanche un semplice confronto su un blog). Per la cronaca, non mi sono sprecata a leggere tutte le sue misere risposte, ho scritto solo per informare "chi non sa" che le notizie in questo sito sono tutte cazzate e che una come me ha saputo smentirle senza alcuno studio.
      Ciò che comunque non capirò mai è tutto questo accanimento contro i vegani/vegetariani, cosa avremo mai fatto di male non si sa.

      Elimina
    3. Intanto puoi darmi del tu, ho 27 anni ( anche se con le mie conoscenze
      e potenzialità intellettive ne dimostro molti di più ).

      La tua frase
      "Ma lei chi è per scrivere queste disinformazioni e confondere le persone? Ha argomentato le discussioni in maniera inconcludente e contradditoria." fa capire chiaramente che pensi che le abbia scritte io quelle cose. Ecco...

      Ooohhh ma dai non puoi chiamarmi pezzente :(
      mi fai piangere!
      Intanto io mi diverto a prendere in giro, e poi se alcuni sono permalosi, mi ci diverto ancora di più :)

      Tu scrivi
      "Di tutto quello che le ho scritto, mi ha saputo solo rispondere con degli insulti per un errore di battitura".
      Non è assolutamente vero. Rileggi, anzi, LEGGI il mio commento baby.

      "e questo mi dà anche la conferma che non è laureato in medicina"
      esser laureato non implica necessariamente esser pacati ed educati.
      Ci sono laureati che son la peggior feccia della Terra.
      Indi per cui, siccome sono impertinente, un pò idiota ( l'è vero ) e bastardo,
      non vuol dire che non sia laureato. Ecco, lasciamolo in sospeso...
      eheh..

      "Per la cronaca, non mi sono sprecata a leggere tutte le sue misere risposte, ho scritto solo per informare "chi non sa" che le notizie in questo sito sono tutte cazzate e che una come me ha saputo smentirle senza alcuno studio"
      Non in tutti i commenti scrivo stronzate eh. Spesso scrivo cose molto utili.
      E poi specifichi cosa sono cazzate sul mio blog, perché ci sono diverse sezioni
      che non sono cazzate, anzi ( vedi sezione Equitalia, Nuove Leggi, ed altre parti dove
      aiuto chi non conosce le Leggi in materia )!


      Io non ce l' ho coi vegani. Ce l' ho coi nazivegani, ovvero coloro che
      credono di fare una vita sanissima, dove non potranno mai avere un tumore, mentre io,
      che non mangio carne a pranzo e cena ( l' ho scritto più e più volte il mio pensiero ),
      lo potrò avere. Anche se mangio solo il petto di pollo due volte la settimana.
      Non mangio neanche i wustel perché sono intollerante al lattosio.

      Mi piaci anche sai? Sei molto peperina. Adoro i caratteri frizzanti. Forse potremmo anche andar d' accordo ;)
      Il punto che mi sta sul cazzo è semplicemente la convinzione di tanti vegani
      che la loro dieta sia sempre e comunque SANA. NON E' VERO!
      Sì, fondamentalmente è buona, ma oggi, rispondimi sinceramente con i terreni inquinati esistenti
      ( vedi Terra dei Fuochi, vedi in Puglia, a Palermo, a Roma... )
      si può dire che un vegano sia immune da malattie tumorali?

      Se mi rispondi NO allora mi inchino a te e ti bacio anche i piedi.
      Dimostri d' esser una vegana di coscienza.
      Se mi rispondi SI allora... mi spiace per te.
      In nessun commento ho negato che le carni contengano dei medicinali, anzi!
      Ho fatto vari post dove spiegavo come le medicine finiscano anche nei vasetti di omogeneizzati per bambini!
      Quindi..

      Io cerco di mostrare la realtà delle cose.
      Pardon se ti sei offesa, ma amo prender in giro le persone e farmi prender in giro.

      Salutami Ancona e torna a trovarmi baby!

      Elimina
    4. Per cazzate intendevo esclusivamente le cose scritte in questo post, perchè non ho avuto il piacere di leggerne altri. Comunque dici a tutti di rileggere quello che scrivi nei commenti, ma lo dovresti fare anche tu sai? Infatti per risponderti alla domanda "si può dire che un vegano sia immune da malattie tumorali?", ti copio e incollo una frase scritta nel primo commento: "È ovvio che l'alimentazione vegana non protegge dai tumori, non ti inietti mica un vaccino." E poi la carne rossa è solo una delle tantissime cause del cancro (fumo, inquinamento, raggi uv ecc.)
      Tranquillo, se scriverai ancora cose del genere tornerò a darti la caccia (che detto da una vegana fa un po' strano) per aprirti gli occhi ;)

      Elimina
    5. Promossa!
      Allora sei stata attenta!
      Sì, io leggo bene i commenti e rispondo persino punto per punto talmente
      son pignolo, solo che poi il mio egocentrismo mi porta a dimenticare
      ciò che leggo.

      Già che dicic ciò, sei da promuovere in fascia A
      ( anche se la minaccia mi fa paura! ) !
      Visto che sei una vegana dal giudizio sano, se vuoi e ti va, vorresti leggere il post sul Latte? Per la prima volta son andato a favore dei vegani.
      Mi son seduto lì a pensarci su dicendo
      "che dicano porca zozza la verità?!"

      ciapa lì ciapa qua
      http://ilventunesimosecolo.blogspot.it/2014/01/il-latte-fa-male-alla-salute-ed-e-anche.html

      Elimina
    6. Non prende bene il link, ma è quello.
      Ci arrivi cliccandoci su su a inizio post
      " Il latte fa male alla salute, ed è anche inutile al corpo umano"

      Elimina
  62. The China Study? Ah ah ah ah ah ah ah ah ah....

    Duilio

    RispondiElimina
  63. Daniele Lapenna forse non è a conoscenza di questi dati:
    1) in natura qualsiasi animale carnivoro ha la mascella fissa che serve a strappare la carne e non mobile come l'uomo
    2) in natura qualsiasi carnivoro produce dieci volte più acido urico dell'uomo (indispensabile nel digerire la carne)
    3) In natura qualsiasi carnivoro ha intestino tozzo e corto, il che permette di espelere molto velocemente la carne, l'intestino umano è svariati metri e pieno di curve, assolutamente inadatto a trattenere la carne che crea putrefazione
    4) Il PH del sangue umano (qualsiasi essere umano) varia da 7,30 a 7,50 - stesso PH (o molto simile) della frutta, questo è un dato di fatto incontrovertibile, così come che, una volta ingerita carne, latte o uova (o cibi cotti o industrializzati) il midollo osseo da ordini di prelevare osseina dalle ossa per contrastare l'acidità e ripristinare immediatamente tra 7,30 e 7,50 il PH sanguigno, questo ha un costo, perdita di enzimi, minerali, osteoporosi....
    potrei continuare con altri punti.... mi meraviglio ci siano persone che non hanno chiari certi punti e si permettono di scrivere articoli a riguardo dell'essere umano che è carnivoro.... poi non conosci "the China study"..... informati please prima d parlare... ricerche di 27 anni con dati incrociati, non discorsi privi di senso come i tuoi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, se scrivi un libro, lo leggo molto volentieri :O

      Quindi quando mangio il petto di pollo, questo diventa putrefatto nel mio intestino?? No fammi capire perché io non voglio roba scaduta e marcia nel mio bellissimo intestino...

      1- infatti il mio cane ha la mascella fissa. MAnco abbaia
      2- l' uomo lo produce comunque l' acido urico vero? Quindi l' uomo può digerire la carne. Tié
      3- il mio è tozzo ed è anche d' acciaio. La carne quanto ci metto ad esser digerita? Tanto? Se ci mette tanto beh... ci vuole un intestino lungo. PUTREFAZIONE?? Mi sa che tu non mangi erba,.. te la fumi proprio!

      The China Study? Uno studio condotto su un campione solo di popolazione?
      Nessuno studio sarà mai vero perché bisognerebbe analizzare tutti i popoli del mondo.

      Ricorda infine che tantissimi popoli indigeni che vivono ancora come all' età primitiva, mangiano carne e frutti. Eppure vivono mooolto a lungo..
      Studia di più e fuma di meno!

      Un bacio

      Elimina
    2. Pardon... ho dimenticato il punto 4: il PH.

      Beh... nel mio intimo c'è Chilly.

      Elimina
  64. questo sarebbe un articolo scientifico? Ah si? tutti gli studi riportati hanno valore zero. non ci sono ne dati, ne risultati, è come dire che per uno studio di mio nonno gli asini volano...poi se mi ritrovo scritto "ma bensì" non prseguo neanche nella lettura...i miei allievi li boccio per meno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, ma lei è davvero un tipo singolare!
      Dove ha letto che codesto post è un "articolo scientifico"? Io non leggo da nessuna parte che lo sia.

      Ah beh ma se lei non legge un cazzo, è normale che commenta a cazzo
      ( di cane ).

      Poveri allievi..... che razza di professore si ritrovano...

      Un amorevole saluto a lei :)

      Elimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro,
cliccate su "inviami notifiche"
I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
l' iscrizione ( ovviamente ) è gratuita.

Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...