Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

lunedì 12 marzo 2012

Troppo cibo danneggia la memoria



Non si deve esagerare con il cibo, non solo per la linea, ma anche perché, secondo alcuni scienziati americani, mangiare troppo raddoppia il rischio di manifestare problemi di memoria

Il nuovo studio condotto su 1.200 volontari di età compresa
tra 70-89 anni ha mostrato che quei volontari che assumevano
più di 2.100 calorie al giorno avevano più probabilità di soffrire
di decadimento cognitivo lieve, una condizione che spesso è un precursore
di demenza, più tardi nella vita.

Studi precedenti avevano dimostrato che il decadimento
cognitivo lieve emerge, a poco a poco, già a 40 e 50 anni, e aumenta
con con una frequenza crescente proporzionalmente con l'età,
tanto che a 60-69 anni colpisce una persona su cinque, mentre
un paziente su due infine sviluppa la demenza.

Il recente studio ha sottoposto i volontari a dei test, valutando inoltre,
le loro abitudini alimentari e dividendoli in tre gruppi.
Il primo gruppo consumava da 600 a 1.500 calorie al giorno,
il secondo tra 1500 e 2100, il terzo tra 2100 e 6000.

L'analisi dei dati ha mostrato che i volontari che consumavano
più di 2.100 calorie al giorno avevano quasi il doppio delle probabilità di avere problemi di memoria, indifferentemente dalla presenza
di altri fattori che influenzano la perdita di memoria, come il livello di istruzione, una storia di ictus, il diabete o la depressione.
Non sono state rilevate differenze significative di rischio di problemi
di memoria tra i volontari che avevano mangiato 600-1500 calorie al giorno
e coloro che avevano consumato 1500-2100 calorie.

Lo studio è stato fatto da alcuni ricercatori della Mayo Clinic di Scottsdale,
in Arizona, che presenteranno il loro studio ad aprile nel corso del meeting
annuale dell'American Academy of Neurology.

fonte
http://www.in-dies.info/gruppo/?q=node/185

4 commenti:

  1. Scusa, forse (spero) ho capito male: non hanno rilevato dati di fatto ma la probabilità della rilevazione dei dati di fatto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La solita probabilità di ogni statistica: 50%.
      Dovrebbero fare la prova con individui di qualsiasi età.
      Ma neanche quello studio darebbe risultati certi perchè con tutta la musica a palla, droga e alcool i ragazzi d'oggi c'hanno la memoria sotto le scarpe! :O

      Elimina
  2. Interessante,postato su un mio blog!Buona giornata!

    RispondiElimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie