sabato 7 ottobre 2017

10elotto, Lotto, Gratta e Vinci: la probabilità di vincita è la stessa, ma voi vincerete di meno. Vi spiego la truffa

di Lapenna Daniele


#lotto #10elotto #vlt #lotterie #monopoli #grattaevinci #fortuna #politica #tasse #pd #gentiloni


Molti non se ne sono accorti, altri non ne hanno dato peso, ma, dal 1° ottobre 2017, la tassazione sulle vincite al Lotto, Gratta e Vinci, Superenalotto, WinForLife e anche le slot machines di nuova generazione, è aumentata.
Potete leggere la novità all' art. 6 comma 2 del decreto legge n. 50/2017 coordinato con la legge di conversione n.96 del 21 giugno 2017 in tema di «Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo» (a fine articolo trovate le leggi e i governi che, negli anni, hanno stabilito la percentuale di tassazione delle vincite ai giochi).

In parole semplici, dal 1° ottobre, ad ogni vostra vincita ad un qualsiasi gioco, lascerete nelle casse dello Stato il doppio di quanto lasciavate prima.

ESEMPIO
Grattate un "Gratta e vinci" e scoprite di aver vinto 100.000 euro! Bene. La truffa sta nel fatto che le vincite riportate sul biglietto sono in lordo, ovvero senza le trattenute delle tasse (furbi, eh?).

Vediamo quanto avreste intascato sino al 30 settembre:
• 500 euro li intascavate esentasse
• i restanti 99.500 euro ve li tassavano al 6% che corrispondevano a 5.970 euro di tasse
• la vostra vincita sarebbe stata di 94.030 euro

Vediamo quanto intaschereste oggi (anzi, dal 1° ottobre sino a nuove modifiche di legge future):
• 500 euro li intascate esentasse
• i restanti 99.500 ve li tasseranno al 12% che corrisponde a 11.940 euro di tasse
• la vostra vincita sarà di 87.560 euro, ben 5.471 euro in meno rispetto a prima.

Per il gioco del Lotto, la tassazione era al 6% ma ora è stata aumentata all' 8%. Questo significa che, se beccate un terno secco su ruota fissa, la schedina vi mostrava (e vi mostra) la vincita lorda di 4.500 euro, l' importo che avreste intascato sino al 30 settembre sarebbe stato di 4.230 euro (tassazione al 6%), mentre, oggi, intaschereste 4.140 euro (tassazione all' 8%), 90 euro in meno.
Dunque, dal 1° ottobre, lascerete nelle casse dello Stato, 2 centesimi di euro per ogni euro di vincita.

SIETE TRUFFATI A OGNI GIOCATA, MA NON LO sapete
(O NON LO VOLETE AMMETTERE)

No no, non voglio annoiarvi con discorsi matematici o statistici pesantoni visto che, immagino - basandomi proprio sulla probabilità statistica - tu non conosca la percentuale di vincita per, ad esempio, ogni biglietto della lotteria istantanea del Gratta e Vinci (al sito dei Monopoli trovate tutte le lottiere attive).
Ti illumino io, spiegandotela nella maniera più semplice possibile: dopo, mi scriverai la tua impressione, se ne eri a conoscenza, e se proseguirai ad acquistarli.


Partiamo dal Portafortuna. È piccolo, facile da capire ma, soprattutto, costa solo 1 euro. Cosa sarà mai 1 euro di giocata? Se ne gettano tanti, di soldi, ogni giorno!
Con questo biglietto, al solo costo di 1 euro, potresti vincere:
1 euro, 2, 5, 10, 40, 100, 500 o, addirittura, se avrai tanta fortuna, 10.000 euro! Spendendo solo 1 euro.
Sì ma, quant'è la probabilità che io vinca, ad esempio, proprio il premio da 10.000 euro?


clicca sull' immagine per ingrandire
Il lotto iniziale di biglietti che viene stampato è di 51.600.000, ovvero, vengono stampati 51 milioni di biglietti e, quando stanno per terminare, se ne stampano altri 51 milioni (anche se, in realtà, avviene in base ai biglietti vincenti usciti).
In base al numero di biglietti vincenti stampati, avete il 25,48% di probabilità di pescare un biglietto vincente. Ciò significa che 1 biglietto su 4 è vincente. Sembra una buona cosa, ma a vedere il numero di biglietti che fanno vincere somme alte, non lo è. I biglietti da 10.000 euro sono 17, questo significa che il biglietto con il premio più alto è 1 ogni 3 milioni di biglietti.

Vi faccio capire, con un esempio, quanto sia assurdo acquistarne uno:
• avete davanti a voi 51 milioni e 600 mila scatole
• in 17 di queste c'è una banconota, nelle restanti 51.599.983 scatole non c'è nulla
• ora, pensateci, la pubblicità che dice "Ti piace vincere facile?" vi sembra così attendibile? Vi sembra così facile pescare la scatola contenente la banconota?

Se prendiamo il gratta e vinci da 20 euro, il "500 Milioni Super Cash", la probabilità è più alta, infatti troviamo 528 biglietti da 10.000 euro su un lotto totale di 31.680.000 di biglietti. Ma qui, se si trova un biglietto non vincente, avrete perso ben 20 euro.

LA TECNICA CHE FA CADERE NELLA DIPENDENZA
La tecnica subdola del gioco consiste nell' illudere il giocatore che si sia avvicinato alla vincita grazie a piccole vincite o, nel biglietto perdente, all' ingegnosa idea di inserire numeri che si discostino di poco da quelli che sarebbero dovuti uscire.
Proverete la sensazione del "ero molto vicino alla vincita" che vi porterà all' acquisto di un altro biglietto. Molti, purtroppo, cadono nel tunnel del gioco persino vincendo: quando trovano un biglietto vincente pensano "questa è la mia giornata fortunata!" e così ne acquistano un altro (non sempre vincente).

10 E... TRUFFA
Dal 1° ottobre, contemporaneamente alla modifica della tassazione sulle vincite, c'è una novità: il 10 e lotto cambia.
Il 10elotto consiste nel giocare numeri compresi sempre tra 1 e 90: ne puoi scegliere da 1 a 10 numeri, cercando di indovinarne il più possibile.
La modifica del gioco ha introdotto il Doppio Oro che aggiunge premi più alti, sino a 5 milioni di euro ma, per chi è disattento, gli stessi premi diminuiscono. Giocare il Doppio Oro, inoltre, costerà il triplo della giocata (se giocate 1 euro, e selezionate il doppio oro, la giocata vi costerà 3 euro). Una furbata.

Nell' immagine ho evidenziato una delle differenze: nel vecchio biglietto di giocata (a destra), se giocavi dieci numeri, senza Numero Oro, puntando 1 euro, e ne indovinavi nove, vincevi 30.000 euro. Ora, con la stessa giocata e stesso importo speso, ne guadagnerai 20.000 euro. Stessa cosa se ne indovini otto di numeri: il premio passa da 1.500 euro a 1.000 euro.
Il punto è che la probabilità di indovinare Tot numeri è sempre la stessa! Ovvero, come riporta il sito dei Monopoli di Stato, 1 su 30.963.246.
Per l' esempio delle scatole che ho riportato prima, dovete trovare la banconota contenuta in una sola delle quasi 31 milioni di scatole. Impresa che, letta così, è quasi (ma non) impossibile.

LA VINCITA È PAGATA MENO
DI QUANTO DOVREBBE ESSER PAGATA

Come noterete nel link delle probabilità di vincita del 10elotto, quando avete un' alta probabilità di indovinare, il premio, non c'è.

Indovinare zero numeri su quattro è abbastanza facile, e infatti non vincerete nulla. Ma, la cosa che nessuno riesce a capire, è che la vincita è pagata sempre troppo poco.
Se giocate cinque numeri e li indovinate tutti, vincerete 150 euro (sino al 30 settembre, pensate, il premio era di 200 euro!). La probabilità di indovinare cinque numeri su cinque giocati è di 1 su 2.834. In teoria, dovreste vincere quasi 3.000 euro. Vi spiego.

Ho due carte. Vi chiedo di puntare 1 euro e indovinare quale delle due è l' asso di denari. Se vincerete, quale dovrebbe essere il premio? L' euro giocato? Beh, se giocaste 1 euro e indovinaste, non avrebbe senso vincere l' euro giocato, ma ovviamente vorreste vincere almeno il doppio.
Dunque puntate 1 euro, indovinate, e vincete l' euro giocato, più 1 euro: 2 euro vinti.
Se avete, invece, dieci carte coperte? La probabilità di indovinare dove sia l' asso di denari sarebbe più bassa (1 su 10) dunque non dovreste vincere sempre 2 euro, ma 1 euro giocato e, a rigor di logica, 1 euro per ogni carta, e quindi 10 euro. Il totale che dovreste intascare se indovinaste dovrebbe essere 11 euro.

Capite dunque che, nel caso dell' esempio del 10elotto, voi avete 2.834 carte da gioco dove solo una di queste è l' asso di denari. Puntate 1 euro, indovinate la carta, e vincete 150 euro.
Avete capito la truffa?

CONCLUDENDO
Qualcuno di voi ricorda le "Cinque giornate di Milano"? No? Beh, leggetevi questo articolo, e fateci un pensierino.
http://ilventunesimosecolo.blogspot.it/2012/04/gli-italiani-sono-capaci-di-ribellarsi.html

I giochi sono stati creati perché si è scoperto un modo che crea dipendenza, aumentando le entrate nelle casse di un governo. Il punto è che molte persone si rovinano economicamente e psicologicamente, oltre al fatto che distruggono i rapporti umani con i propri famigliari e amici.
Ci sono stati, e ci sono ancora, anziani che si giocano l' intera pensione, giovani e meno giovani che gettano il loro stipendio soprattutto nelle slot machines dove, peggio ancora, la vincita cospicua nel breve tempo è pura utopia.

Come detto, se non lo si fosse capito, la probabilità di vincita c'è.
Abbiamo letto spesso di persone che abbiano indovinato la sestina vincente al Superenalotto. Lì, pensate, indovinare tutti e sei i numeri, equivale a trovare l' asso di denari tra  622.614.630 di carte. Seicentoventidue milioni di carte. Un' impresa impossibile. Però realizzabile.
Prendete i 52 milioni di italiani (circa) maggiorenni. Immaginate che giochino, ognuno di essi, 12 schedine al Superenalotto, ognuno dei quali compili una combinazione di numeri unica che nessun altro dei 52 milioni di italiani abbia giocato. Ebbene, al 100% si avrà una vincita.
Ciò significa che, ad ogni estrazione in cui il 6 al Superenalotto non esce, in varie parti d' Italia, è accaduto che dei giocatori abbiano giocato la stessa schedina non vincente e, contemporaneamente, nessuno dei 52 milioni di italiani abbia compilato quella uscita quella sera.

Molti ipotizzano che, essendo ormai tutto computerizzato, l' uscita dei numeri sia pilotata: raccolgono le combinazioni giocate e fanno uscire quella che nessuno, in Italia, abbia giocato.
Anche se la teoria è interessante, purtroppo non è così.
A questo link del sito dei Monopoli di Stato, ci sono i video delle estrazioni che, ormai come accade da anni, sono automatizzate in tal modo che la mano dell' uomo non possa pilotare le estrazioni stesse come invece accadeva con il vecchio metodo del bambino che girava la cesta dei numeri.

Una curiosità: sin dall' uscita dei primi gratta e vinci, la vincita massima, rispetto alla vincita minima (e quindi, al costo del biglietto) era sempre dello 0,0002%.
Ricordate: non c'è alcun metodo sicuro per vincere a questi giochi. Neanche gli esperti di lotto che vedete in Tv o sui giornali. Ragionate, secondo voi, se avessero metodi infallibili per vincere al Lotto, starebbero a dare i numeri vincenti in Tv o se li giocherebbero essi stessi?
clicca per ingrandire
Invitandovi a riflettere sui giochi e consigliandovi di spulciare il sito dei Monopoli per capire quanta probabilità di vincita avete, vi consiglio dei video (brevi) interessanti da vedere dal canale "Fate il Nostro Gioco". Un fisico e un matematico ci spiegano, in maniera semplice e divertente, come funzionano questi giochi.







FONTI, LINK E INFO UTILI
Si ricordi che la ritenuta precedente (in vigore sino al 30 Settembre 2017) era del 6% ed era stata stabilita dall’ art. 1 comma 488 della legge n. 311 30 dicembre 2004 recante «Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato» (legge finanziaria 2005 - Governo Berlusconi II), la qual legge, però, aumentò la tassazione in vigore che era pari all' 1% e 2%.
Queste tassazioni così basse furono imposte dagli articoli 2 comma 9 della legge n.699 del 6 agosto 1967 [Governo Moro III] e art. 17 comma 4 della legge n.25  del 29 gennaio 1986 [Governo Craxi I]

Secondo le stime del Governo Gentiloni, l’impatto di queste misure potrebbe garantire allo Stato un maggiore gettito di circa 250 milioni. In totale, nel triennio 2017-2019, le maggiori entrate potrebbero ammontare, considerando anche l' aumento della tassazione sulle vincite da slot machines, a circa 1 miliardo e 100 milioni: 471 milioni nel 2018 e 424 milioni nel 2019.

2 commenti:

  1. Articolo interessante, non sapevo niente di questi aumenti... ma in fondo, chi deve giocare gioca comunque.
    Solo a me i "numeri vicini" e perdenti, nei gratta e vinci, non fanno presa? Anzi mi fanno innervosire e mai mi passerebbe nella testa di prendere un altro biglietto :o

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah mi sa sei uno dei pochi che reagisce così (forse hai dei geni nel DNA che sono "anti-ludodipendenza").

      Infatti, chi ha la ludopatia dovrebbe dapprima rendersene conto (semmai con l' aiuto di una persona vicina) e poi curarsi.

      Ciao Moz!

      Elimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.