Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

venerdì 3 giugno 2016

Il Dalai Lama non è il Buddha

Non è solo perché è il Dalai Lama, deve avere per forza ragione.

Se nazioni come Usa, Inghilterra, Francia, Russia (e coloro che li appoggiano con azioni, vendita armi, e uso di basi come l'Italia) bombardano le città del Medio Oriente distruggendo le loro case, oppure sfruttano i loro territori impoverendoli senza usare il guadagno per migliorare la loro situazione di vita (come molte nazioni dell'Africa centrale e non solo) non si può parlare di
«rimandarli a casa e aiutarli a ricostruire». Come ricostruiamo?
Appena crei una casa, arriva un aereo russo o statunitense, e con una bomba distrugge quella casa e 100 civili.

Poi... il messaggio del Buddha (come lo era quello di Gesù) era di amore universale e non «io Germania, tu Italia» ognuno nei propri confini. Il Buddha tagliava i confini, non li creava.

Ricordate che il Dalai Lama non è il Buddha, così come il Papa non è Gesù Cristo.






Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie