Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

lunedì 26 novembre 2012

Oristano, dirigente ruba 190mila euro alla Regione. I soldi erano stanziati per corsi di formazione per i giovani in cerca di occupazione


Oristano - Adnkrono

I soldi che dovevano servire per l'organizzazione di corsi di formazione professionale per giovani in cerca di occupazione, sono finiti nei conti correnti personali del presidente di un Ente, ora indagato per l'ipotesi di reato di truffa aggravata


Fondi della Regione Sardegna per circa 190.000 euro, che dovevano servire per l'organizzazione di corsi di formazione professionale per giovani in cerca di occupazione, sono finiti nei conti correnti personali del presidente di un Ente, ora indagato per l'ipotesi di reato di truffa aggravata. Per motivi d'indagine non sono stati resi noti né il nome del Presidente, né quello dell'ente truffato.

E' la conclusione delle indagini dirette dalla Procura di Oristano e svolte dal Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza del capoluogo arboense, che hanno ottenuto una prima importante conferma con l'emissione da parte del Giudice per le indagini preliminari di un provvedimento di sequestro preventivo ''per equivalente''.

Secondo la ricostruzione dei finanzieri, il presidente dell'Ente, all'atto della sua cessazione dall'incarico, si e' impossessato della somma accreditata dalla Regione e presente sul conto bancario dell'ente utilizzando vari artifizi, variando la domiciliazione della corrispondenza del conto presso la propria abitazione, continuando a disporre del conto nascondendo alla banca il fatto di essere cessato dall'incarico e asportando dalla sede dell'ente tutta la documentazione che comprovava l'esistenza del conto corrente bancario.

In un secondo momento, a diversi anni di distanza, l'indagato ha poi ''svuotato'' il conto corrente delle somme in esso depositate, emettendo quattro assegni, firmati ancora in qualita' di presidente, poi versati su un proprio conto corrente personale. L'uomo e' stato denunciato a piede libero per truffa aggravata.

Sulla base degli elementi emersi dalle indagini, il Gip di Oristano, non essendo stati trovati i soldi, perche' il reato e' stato consumato da alcuni anni, ha emesso un provvedimento di sequestro per un valore di 190.000 euro, in esecuzione del quale sono stati vincolati, ai fini della confisca 10 fra terreni, ubicati in provincia di Oristano, e fabbricati, due dei quali a Firenze, oltre 23.000 euro rinvenuti nei conti correnti personali.

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie