Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

domenica 3 maggio 2015

L' etica della polizia: manifestante che distrugge, nessun attacco; manifestante disarmato, colpito e manganellato - VIDEO

Il procuratore aggiunto di Milano Maurizio Romanelli, capo del pool antiterrorismo che coordina le indagini sugli scontri del 1° Maggio a Milano dice
« Grazie al lavoro straordinario delle forze delle ordine e di chi era là in prima linea l'area dei disordini è rimasta circoscritta ».
Ottimo. Come dire "è stata una distruzione controllata".

Invece, il prefetto Alessandro Pansa, capo della Polizia, al Gr Rai ha spiegato la strategia tenuta sul campo dalle forze dell'ordine per contenere i manifestanti violenti
« È evidente che chi tira una molotov deve essere arrestato, ma ieri abbiamo valutato che non valeva la pena intervenire e arrestare perché avremmo creato danni ancora più gravi ».

É giusto quindi porsi una piccolissima domanda:

come mai il gruppo che ha devastato Milano, che era armato, ha distrutto di tutto, incendiato di tutto, è stato respinto dalla polizia con... dei fumogeni mentre in altre manifestazioni pacifiche, dove i manifestanti avevano solo degli scudi di cartapesta sono stati colpiti a ripetizione con i manganelli anche quando erano, a terra, disarmati?!
Intanto vedetevi prima questo video da YouReporter dove forse gli agenti non son d' accordo col comando del funzionario che invece intima a non fermare i teppisti....
Ecco una piccola analisi, corredata da tanti video ( presi tutti da YouTube ), dello strano agire della polizia.

L' ATTEGGIAMENTO DELLA POLIZIA A MILANO
Iniziamo con questo video, il quale non c'è bisogno che venga visto tutto, ma basta cliccare passando avanti i minuti: serve a mostrare l' atteggiamento della polizia che "attacca con i fumogeni" e a tratti si notano parlottare tra loro mentre i vandali distruggono e incendiano la città.
In quest' altro video, la polizia li accompagna passeggiandogli lentamente contro ( sempre a debita distanza ).

DISARMATO? MANGANELLATO!
Andiamo però ora a vedere cosa accade quando un manifestante non ha delle mazze, non è mascherato, non incendia, e non distrugge la città. Secondo voi la polizia lancia fumogeni? Giammai!

Torino, 1° Maggio 2013
Ecco il video che parte subito dal punto cruciale: il tizio disarmato ( quello che vedete di spalle, con la schiena di fuori e pantaloni a vita bassa ) viene braccato e un poliziotto lo colpisce due volte, con inaudita violenza proprio sulla schiena. Dal rumore si sente quanto sia forte il colpo. Pochissimi secondi dopo un altro poliziotto che viene inquadrato in primo piano sulla sinistra insegue e tenta di colpire un anziano! L' uomo riesce a scamparla aumentando il passo.

Roma, 14 Novembre 2012
In questo spezzone di video degli scontri avvenuti nella capitale, dei poliziotti, dopo la carica partita contro i manifestanti ( armati solo di scudi di cartapesta ), alcuni ragazzi cadono, ed uno di loro, sempre disarmato, viene colpito a calci e a manganellate mentre è a terra e chi riprende il video urla contro le forze dell' ordine.
Quest' altro ragazzo, nello stesso video, è a terra con parecchio sangue alla testa, dopo esser stato manganellato.
Qui altre cariche ad un altro giovane fermato, a terra, mentre una donna urla invitando i poliziotti a fermarsi. L' agente, educatamente, minaccia anche lei rispondendo "Si nun te ne vai, te meno!" ( qui il video completo in alta qualità dal programma Servizio Pubblico ). 

Roma, dicembre 2014
In questo video invece le cariche contro manifestanti non mascherati ( ugualmente manganellati ), armati solo di... ombrelli aperti ( pioviccicava ) scesi in piazza contro il Jobs Act.

Torino, Marzo 2015
Torniamo a Torino. Questo video mostra la protesta contro la Lega e il suo leader, Salvini. A inizio video c'è la carica che parte dalla polizia. Ma qui li hanno provocati sfidandoli! Eh beh..

Brescia, 8 Novembre 2010
Questo video invece va visto TUTTO: un sit in, fatto da persone normali, nessuna violenza. La polizia invita a sgomberare la strada e il marciapiede, senza alcun diritto. D' improvviso il comando "caricate!!". E inizia la follia di queste.. forze del disordine.

E... sugli scontro dell' altro ieri a Milano, il Fatto Quotidiano, si spera, in vena umoristica, intitola questo video "No Expo, cariche e scontri (??????)a via Carducci a Milano".

POLITICA DI DISTRAZIONE DI MASSA
L' obiettivo era quello di distrarre, come al solito, le persone a casa, parlando di scontri e non dei veri manifestanti che hanno protestato pacificamente contro la Riforma del Jobs Act. L' italiano, vedendo la Tv, condannerà tutti i manifestanti, tutti i giovani, e non saprà mai il vero motivo delle proteste ( quelle vede e pacifiche ) come mostra questo video.

L' abuso di violenza delle forze dell' ordine è costante nelle proteste, da nord a sud, i sospetti sulle infiltrazioni di poliziotti tra i manifestanti per provocare la carica giustificata, è un qualcosa che pare assurdo, ma non lo è, e basta notare come molti di essi siano vestiti in borghese, muniti di solo casco e manganello, e spuntino spesso tra i manifestanti, e non siano già con i poliziotti armati di tutto punto pronti alla carica.

Se si chiamano forze dell' ordine, se all' invito dei manifestanti disarmati di fermarsi, perché caricano, manganellano e picchiano con violenza?
Perché a Milano, contro dei veri teppisti, la polizia non ha attaccato?
Se già da giorni si sapeva cosa sarebbe accadut, perché non li hanno bloccati subito, appena li hanno visto in gruppo, armati e mascherati dalla testa ai piedi?

2 commenti:

  1. I Black bloc
    Li definire infiltrati mercenari al servizio dei Capitalisti per annientare le dimostrazioni
    E giustificare le violenze fatte dalle forze de l’ordine verso i dimostranti Pacifici.
    Come mai ai violenti gli viene permesso di sfasciare tutto ciò che incontrano senza intervenire?
    Se fossi un Poliziotto al servizio dello Stato mi porrei questa domanda
    Sono al servizio del Popolo o dei farabutti che approfittano per fare i loro affari?
    Perche devo intervenire quando il Popolo manifesta Pacificamente Contro Il mal governo?
    Il mio compito non è quello di fare si che non avvengano infiltrazioni?
    Chi è che infiltra agitatori violenti? Come mai i violenti sono vestiti in modo riconoscibile?
    a questo punto domanderei ai miei superiori a chi ho prestato giuramento.
    PS Alcuni mesi fa ho letto sul giornale che su un'isola delle Maldive
    è avvenuto un colpo di stato intelligente.
    Polizia ed Esercito si sono ammutinati e senza spargere una sola goccia di sangue
    hanno spodestato i despota che Governavano.

    Tenendo cosi fede al Giuramento di proteggere la loro Repubblica.

    Anche la Polizia e L'Esercito Italiano hanno Giurato di difendere la Repubblica. Ma quale.........? VITTORIO.A

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vittorio,

      "Come mai ai violenti gli viene permesso di sfasciare tutto ciò che incontrano senza intervenire?"
      É la stessa domanda che io stesso mi pongo da anni.

      Infatti anche io la penso così. Se si chiamano "forze dell' ordine" vuol dire che debbono garantire l' ordine. Perché se quando dei manifestanti pacifici chiedono di fermarsi, la polizia invece attacca e manganella? A manifestanti non violenti e non armati?

      Forse ho trovato la notizia
      http://iljournal.today/esteri/perche-lex-presidente-delle-maldive-e-stato-condannato/

      Nasheed si è dimesso da leader delle Maldive nel febbraio 2012, dopo un ammutinamento da parte della polizia. Nel periodo di detenzione nel carcere, gli sarebbero state negate le cure mediche

      Se i governanti si sentono al sicuro dacché difesi dalle forze dell' ordine, non avranno mai paura e sempre se ne fregheranno del popolo perpetrando i loro interessi.

      Grazie del parere espresso, un salutone a te Vittorio!

      Elimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie