Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

domenica 13 luglio 2014

Non lavare mai il pollo prima di cucinarlo: rischi un' intossicazione da campylobacter

 di Lapenna Daniele


La Food Standards Agency  britannica, durante la recente Settimana per la Sicurezza Alimentare 2014, ha lanciato la campagna "Don’t wash raw chicken", ovvero "Non lavare il pollo crudo". Si rischia l' intossicazione.
Vediamo perché.



Vogliamo proteggere te e la tua famiglia da intossicazione alimentare nella tua casa, soprattutto quando si maneggia il pollo. Così, per la Settimana per la sicurezza alimentare, quest'anno vogliamo dire: 'Non lavare il pollo crudo'. Questo a causa della presenza di un germe alimentare chiamato ‘campylobacter’, la causa più comune di intossicazione da cibo. Esso può essere fatale”.

Il messaggio della Food Standards Agency è chiaro e mette in guarda circa le abitudini del maneggiare il pollo. Quando lo laviamo, gli schizzi possono finire ovunque: sul lavandino, addosso, sulle posate già lavate, facendo depositare i batteri dappertutto.
Sappiamo che, anche un pollo malato di aviaria è mangiabile dopo la cottura.Ma non crudo. Ciò significa che a crudo i batteri sono vivi e, sinché non vengono cotti e bruciacchiati, conviene tenerli sull' alimento e non spargerli per la casa ( altrimenti rischiate anche di trovarvi coinquilini sgraditi ).

Le intossicazioni alimentari da campylobacter, che in alcune nazioni sono più frequenti di quelle da Escherichia coli, listeria e salmonella, causano una serie di sintomi, tra cui dolore addominale e diarrea, febbre e talvolta vomito, per la durata da due a dieci giorni. Inoltre, la contaminazione può causare la sindrome di Guillain-Barré, una condizione del sistema nervoso che può essere letale. Molte persone guariscono senza necessità di trattamenti nell’arco di 2-5 giorni. In altri casi è necessaria una terapia antibiotica.

Andiamo a vedere i consigli da seguire per evitare il contagio



1- Coprire il pollo crudo quando è nel frigo

Coprire il pollo crudo ( meglio se con una carta pellicola ) e conservarlo nella parte inferiore del frigorifero in modo che non possa gocciolare su altri alimenti e contaminare, con i suoi  batteri ancora vivi, altri cibi presenti. Se trovate gocce su qualche alimento, lavatelo accuratamente prima di mangiarlo.




2 - Non lavare il pollo crudo
La cottura uccide tutti i batteri presenti, tra i quali anche il campylobacter, mentre il lavaggio del pollo può diffondere germi a causa degli spruzzi.
Si calcola che questi possano raggiungere distanze anche di 50 centimetri.
Spesso, il lavandino della cucina è vicino alle posate lavate: uno schizzo porterebbe i germi su queste che, credute pulite, sarebbero poi usate, ingerendo i batteri.




3- Lavare gli utensili utilizzati
Lavare accuratamente e pulire tutti gli utensili, taglieri e superfici utilizzate per la preparazione di pollo crudo. Lavarsi accuratamente le mani con acqua calda e sapone dopo aver toccato pollo crudo. Questo aiuta a fermare la diffusione del campylobacter, evitando la contaminazione




4- Cuocere bene il pollo
Assicurarsi che il pollo è cotto:tagliare per la parte più spessa della carne e verificare che non ci sia carne rosa.
Questo varrebbe anche per la carne rossa la quale, come erroneamente viene proposto anche dai pseudo programmi Tv di cucina, viene servita e  mangiata cruda.
Solo la completa cottura uccide tutti i germi e batteri.

8 commenti:

  1. interessante,grazie condivido,buona domenica Dan.OLGI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Olgi. Buon inizio di settimana a te!

      Elimina
  2. Allora.... ci spiegano alcunne norme di igiene elementari.... lavarsi le mani, le attrezzature da cucina mi sembra il minimo. Magari anche i piatti e le posate dopo pranzo... Tenere non solo il pollo ma qualunque cibo coperto nel frigorifero mi pare cosa normale.
    Far cuocere i cibi anche, anche se una bella fetta di vitello o manzo al sangue mi piace da morire e piuttosto di mangiarla troppo cotta ci rinuncio. Diventa anche coriacea.

    Tornando in tema però, ripeto che mi paiono consigli più che elementari. Non credo he qualcuno lavori nell'orto e ppoi senza lavarsi le mani maneggi i cibi o altro.
    D'accordo.... i consigli provengono dall'Inghilterra dove non esistono nemmeno i bidet.

    Daniele, scusa la polemica :))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In Inghilterra si fanno direttamente la doccia ( o forse non se la fanno proprio?! ).
      Beh gli studiosi cercano di esporre le regole base che pochi rispettano.
      Anche io son d' accordissimo sulle indicazioni igieniche che riporti, ma ad esempio molti non coprono i cibi e ci sono persone che ancora non sanno che ogni parte del frigorifero ha una sua temperatura e quindi è portato per contenere determinati cibi.
      La frutta e verdura non vanno nei contenitori bassi per moda, ma proprio perché l' aria fredda è più pesante e quello è il punto più freddo del frigorifero.
      Così come il latte non va nello sportello ( il punto più caldo del frigo ).

      Sulla carne guarda.... io, quando càpita che la mangio, la cuocio più che posso. I germi e batteri muoiono solo ad alte temperature. Per evitare che si secchino troppo magari le si cuociono a vapore oppure con qualche sughetto.

      Ma che polemica! Questi sono veri consigli!! :D
      Ciao Patriiiiiiiii

      Elimina
    2. Mi dispiace che non andiamo d'accordo sulla carne ma...nessuno è perfetto! :))))))
      Vuol dire che se ti inviterò a cena ti cucinerò solo verdure!!!!!!

      Quanto gli inglesi personalmente non ne conosco,Trovo peròmolto scomodo fare la doccia ogni volta che uno va a........

      Per i germi.....ormai avrò gli anticorpi!

      Elimina
    3. Ah beh, poi io ... per quanta carne mangio, non facciamo neanche in tempo a trovare un accordo che ci ritroviamo a mangiare peperoni verdi al forno!! :D

      Effettivamente, se vai ad evacuare, dovrai farti appositamente una doccia.
      Non è solo in Inghilterra: anche quando andai in Germania alcuni bagni erano sprovvisti di bidet. Non tutti però.

      Elimina
  3. a me sembra che tu non abbia capito molto di quello che c'è scritto. direi nulla, per l'esattezza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi puoi spiegare tu quello che c'è scritto in inglese?
      Vediamo se hai capito meglio di me. :0

      Elimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie