Segui la pagina Facebook


Viminale: via libera ai flussi di lavoratori stranieri. In arrivo 30mila extracomunitari. 50mila in meno di quelli del Governo Berlusconi


Come ogni anno, si aprono i flussi per l'arrivo di lavoratori (stagionali e non) provenienti da nazioni fuori dall' UE. Rispetto agli anni precedenti, il numero massimo di arrivi stabilito dal Ministero dell' Interno è di 30.850 unità. Il Governo Berlusconi, nel 2011, aprì le porte a più di 80.000 lavoratori extracomunitari


Anche quest' anno, tramite però un dpcm (decreto del presidente del consiglio dei ministri - ndb.), si aprono le porte per i lavoratori stagionali provenienti da nazioni fuori dall' Unione Europea.
Sulla Gazzetta Ufficiale del 13 ottobre 2020 è stato pubblicato il dpcm del 7 luglio 2020 con il quale sono state fissate le quote dei lavoratori extracomunitari che per l'anno 2020 possono fare ingresso in Italia per lavorare.

Come negli ultimi anni, il Decreto fissa una quota massima di ingressi pari a 30.850 unità, 18.000 delle quali riservate agli ingressi per motivi di lavoro stagionale. Di questi 18mila, 6.000 sono riservate per il solo settore agricolo mentreper gli ingressi per motivi di lavoro non stagionale e autonomo sono 12.850 e, tra queste, ulteriore novità di quest'anno, 6.000 sono riservate agli ingressi per lavoro subordinato non stagionale nei settori dell'autotrasporto, dell'edilizia e turistico-alberghiero per cittadini dei Paesi che hanno sottoscritto o stanno per sottoscrivere accordi di cooperazione in materia migratoria con l'Italia.
Di questi 6.000 dei settori dell'autotrasporto, dell'edilizia e turistico-alberghiero, 4.500 sono riservati ai lavoratori cittadini di Albania, Algeria, Bangladesh, Bosnia - Herzegovina, Corea (Repubblica di Corea), Costa d'Avorio, Egitto, El Salvador, Etiopia, Filippine, Gambia, Ghana, Giappone, India, Kosovo, Mali, Marocco, Mauritius, Moldova, Montenegro, Niger, Nigeria, Pakistan, Repubblica di Macedonia del Nord, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Sudan, Tunisia, Ucraina.

La restante quota di 1.500 resta invece a disposizione dei cittadini di altri Paesi con i quali, nel corso del 2020, entreranno in vigore accordi di cooperazione in materia migratoria.

Dal 13 ottobre è disponibile l'applicativo per la precompilazione dei moduli di domanda all'indirizzo https://nullaostalavoro.dlci.interno.it, che saranno trasmessi, esclusivamente con le consuete modalità telematiche.

I dettagli sull' invio delle domande al link
https://www.lavoro.gov.it/priorita/Pagine/Programmazione-dei-flussi-d-ingresso-dei-lavoratori-non-comunitari-nel-territorio-dello-Stato-anno-2020.aspx

FLUSSI DIMINUITI DAL 2010


Sia a causa della pandemia da Nuovo-Coronavirus, sia per restare in linea con gli ultimi anni, la quantità stabilita è diminuita.
Basti pensare che ad esempio durante il Governo Berlusconi IV, con Roberto Maroni Ministro dell' Interno, il numero massimo di lavoratori extracomunitari era stabilito nel 2010 in 60.000 unità, mentre nel 2011 in 80.000 unità.
Durante il Governo Renzi, nel 2015, fu di 15.000 unità per i stagionali, mentre dal 2018 il numero è identico a quello dell' ultimo dpcm.

LEGISLAZIONE

Il suddetto decreto di apertura flussi ai lavoratori stranieri è emesso ogni anno dal 1990 infatti, l’accesso al mercato del lavoro dei lavoratori extracomunitari è stato disciplinato dalla Legge n. 39 del 1990 (“Legge Martelli”) che all’art. 2, comma 3, istituiva il criterio della programmazione dei flussi di ingresso in Italia per ragioni di lavoro degli stranieri extracomunitari.
Il D.Lgs. n. 469 del 1997 ha ripreso tale principio all’art. 1, co.3, lett. a, attribuendo allo stato la competenza sul controllo dei flussi.
Attualmente la tematica è disciplinata dal T. U. n. 286 del 1998, nel quale era confluita la legge n. 40 del 1998 (cd. “Legge Turco-Napolitano”), così come modificato dalla Legge n. 189 del 2002 (la c.d. legge Bossi-Fini).

FONTI E LINK UTILI

  • https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/10/13/20A05563/sg
  • https://www.lavoro.gov.it/documenti-e-norme/normative/Documents/2020/DPCM-del-07072020-Decreto-flussi-2020.pdf
  • https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/1990/02/28/090G0075/sg
  • https://www.wikilabour.it/Flussi.ashx
  • https://it.wikipedia.org/wiki/Legge_Martelli
  • https://www.meltingpot.org/IMG/pdf/circo28feb2011.pdf
  • https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2010/04/20/10A04757/sg
  • https://www.lavoro.gov.it/priorita/Pagine/Programmazione-dei-flussi-d-ingresso-dei-lavoratori-non-comunitari-nel-territorio-dello-Stato-anno-2020.aspx
  • http://www.integrazionemigranti.gov.it/Attualita/Approfondimenti/Pagine/Flussi-di-ingresso-dei-lavoratori-extraUe-per-il-2019.aspx


Commenti

Attenzione

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono reperite in internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Se possiedi il copyright di qualche immagine presente nel blog, basta che tu mi invii una mail con i dettagli ed io provvederò ad eliminarla.

Potrebbe interessarti

Post più letti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Within

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...