venerdì 18 maggio 2018

"Io non ci casco!": ecco i modi per riconoscere le truffe dei falsi buoni sconto

di Lapenna Daniele


Il mese scorso pubblicai un articolo sulle truffe dei falsi buoni sconto con le immagini dei più frequenti finti buoni spesa invitando a non condividere questi messaggi né, ovviamente, a cliccare sui link.
Accade (come questo che vedete a destra) di riceverli su WhatsApp credendo che sia stato un nostro contatto a inviarcelo. Succede un po' come accadde anni fa su Facebook con un malware che si diffuse rapidamente: si visualizzava la falsa notifica che ci informava come un nostro contatto ci avesse segnalato il profilo. Bastava cliccarci per, non solo non visualizzare alcuna notifica, ma diffondere il malware inviandolo ai propri contatti.

L'  Autorità dell' Antitrust ha pubblicato, sul sito dell' AGCM, l' Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, un vademecum per riconoscere queste truffe chiamato "Io non ci casco!".
Andiamolo a vedere.

LE TRE CONDOTTE INGANNEVOLI
Sono tre i modi per mezzo dei quali, dei convincenti truffatori, riescono a estorcere dati personali e anche del denaro (anziché darlo come sconto), e sono i seguenti:
  1. CONTATTO TELEFONICO  con il consumatore: in genere si chiede di partecipare ad un sondaggio per ricevere un catalogo e vincere dei buoni sconto per l’eventuale acquisto di determinati prodotti del supermercato
  2. Successiva VISITA DI UN INCARICATO che consegna un catalogo di prodotti dopo la sottoscrizione (con la nostra firma) di una “semplice ricevuta”
  3. Ulteriore   VISITA DI UN ALTRO INCARICATO che comunica l’avvenuta sottoscrizione di un contratto a tutti gli effetti, che impegna  all’acquisto di  vari  prodotti  per  un  importo  minimo nell’arco di qualche anno
COSA COMPORTA CADERE NELLA TRUFFA
Potrebbe capitare di ricevere  una  telefonata, con la quale ci informano che, rispondendo ad alcune semplici domande per un sondaggio, potremmo usufruire di un buono sconto per l’eventuale acquisto di alcuni prodotti per la casa, quali articoli di arredo, per la cucina, per l’igiene o
anche mobili ed elettrodomestici, illustrati in un catalogo che ci verrà consegnato
A questo seguirà la visita (a casa) di un incaricato che ci farà firmare un foglio come "ricevuta di avvenuta consegna del buono".



Nei giorni successivi alla “semplice firma per ricevuta”, si potrebbe  presentare  a  casa  vostra  un  altro  incaricato  della società, per comunicarci che, in realtà, quello che abbiamo firmato è  un  contratto vero e proprio, che  ci obbliga all’acquisto di articoli per la casa, mobili o elettrodomestici nell’arco di qualche anno e per una somma determinata per contratto dalla stessa società che vi ha inizialmente contattato per telefono.

COME DIFENDERSI
Dobbiamo prestare attenzione alle telefonate con le quali società o persone che non conosciamo ci offrono qualcosa GRATIS, con la scusa di un sondaggio o della consegna di un catalogo di prodotti
per la casa e/o di un buono sconto.
Se l’offerta telefonica ci interessa, dovremmo farci inviare il materiale informativo a casa per posta.
Nel caso in cui un incaricato della società che ci ha contattato telefonicamente si presenta comunque a casa nostra, è importante NON FIRMARE NIENTE alcuna “ricevuta”, modulo o documento se non dopo aver letto attentamente TUTTO il suo contenuto.

E se abbiamo già firmato il contratto? Possiamo chiederne l' annullamento esercitando il diritto di recesso non oltre 14 giorni dalla consegna dei prodotti che ci sono stati inviati.
In entrambi i casi, occorre inviare una raccomandata con ricevuta  di  ritorno  all’indirizzo  della  società riportata sul contratto.



FONTE E LINK UTILI

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.