martedì 3 aprile 2018

Il Governo Gentiloni conferma il reato di omicidio per Marco Cappato, nonostante i tanti video di Dj Fabo

di Lapenna Daniele


Quando mancano pochi giorni (forse) per l' insediamento del nuovo governo, quello del PD di Gentiloni decide di lasciare il segno prima di andare via. Quello che dimostra è di non essere un governo di sinistra, ma molto di centro, e forse molto democristiano.

COSA È SUCCESSO?
Lo riporta il sito dell' Associazione Luca Coscioni, dove Marco Cappato è tesoriere
« Il Governo aveva tempo fino a oggi, 3 aprile 2018, per decidere di costituire l’avvocatura dello Stato nell’incidente di costituzionalità sollevato dalla Corte d’Assise di Milano nel processo a carico di Marco Cappato per l’aiuto al suicidio a Dj Fabo ».
Oggi c'è stata la decisione del Governo Gentiloni sostenendo la difesa del divieto imposto dall' art. 580 del codice penale che norma il reato di cui è imputato Cappato.

COSA AFFERMA L' ART. 580
L' art. 580 del codice penale, approvato con R.D. n. 1398 del 19 ottobre 1930 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 26 ottobre 1930, n. 251), costituisce il capo di imputazione nei confronti di Marco Cappato, in merito al suicidio assistito di Antoniani Fabiano (detto Dj Fabo).
Si tratta dell' "istigazione al suicidio", e riporta tale testo:

« Chiunque determina altri al suicidio o rafforza l’altrui proposito di suicidio, ovvero ne agevola in qualsiasi modo l’esecuzione, è punito, se il suicidio avviene, con la reclusione da cinque a dodici anni. Se il suicidio non avviene, è punito con la reclusione da uno a cinque anni, sempre che dal tentativo di suicidio derivi una lesione personale grave o gravissima.
Fabiano Antoniani (Dj Fabo)
video di questo screen shot
Le pene sono aumentate se la persona istigata o eccitata si trova in una delle condizioni indicate nei numeri 1 e 2 dell’articolo precedente.
Nondimeno, se la persona suddetta è minore degli anni quattordici o comunque è priva della capacità d’intendere o di volere, si applicano le disposizioni relative all’omicidio »

Marco Cappato è imputato in base al suddetto reato per aver rafforzato il proposito suicidiario di Antoniani Fabiano (detto Fabo), affetto da tetraplegia e cecità a seguito di incidente stradale avvenuto il 13 giugno 2014, prospettandogli la possibilità di ottenere assistenza al suicidio presso la sede dell’associazione Dignitas, a Plaffikon in Svizzera, e attivandosi per mettere in contatto i familiari di Antoniani con la Dignitas fornendo loro materiale informativo; inoltre, per aver agevolato il suicidio dell’Antoniani, trasportandolo in auto presso la Dignitas in data 25 febbraio 2017, dove il suicidio si verificava il 27 febbraio 2017.


IL PROCESSO NONOSTANTE I VIDEO E LE TESTIMONIANZE
Poteva, il governo, rifiutare di affermare la legittimità costituzionale dell' art.580 del c.p.? Sì. Perché non lo ha fatto? Interessante domanda.

Il punto è che Dj Fabo aveva comunicato più volte sia alla compagna e sia a sua madre di voler intraprendere la via del suicidio assistito: contattarono l' Associazione Luca Coscioni mettendosi in contatto con Marco Cappato il quale costituisce solo il mezzo tramite il quale Fabiano ha posto fine alle sue sofferenze, e non la causa della fine della sua vita.
Di seguito c'è l' appello che Fabiano fece al presidente della Repubblica Sergio Mattarella al quale, questi, non rispose mai.



A questo punto, il processo proseguirà su quella linea, con il Governo per perseguirà il reato di omicidio a carico di Marco Cappato il quale, dopo aver accompagnato Fabiano in Svizzera, si costituì, di sua spontanea volontà, alla centrale dei carabinieri di Milano.

IL BIOTESTAMENTO È LEGGE
Nel dicembre 2017 è stata però approvata la legge sul biotestamento e così, chiunque voglia affermare le sue volontà quando è ancora cosciente, potrà farlo con le DAT (Disposizioni di Trattamento di fine vita).
Tutti i dettagli a quest' altro articolo
• "Come scrivere le DAT? Tutte le risposte sulla Legge del Testamento Biologico con la mappa delle città che hanno istituito i registri"

Info sull' eutanasia, le leggi in materia e i casi, degli ultimi decenni, che hanno sollevato la questione del fine vita
• "Eutanasia:nonostante la Convenzione di Oviedo e l'art.32 della Costituzione,l'iter verso la legalizzazione è ancora lungo"

FONTI E LINK

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.