lunedì 19 marzo 2018

Danni a seguito dell' interruzione dell' energia elettrica:giudice condanna l' Enel a risarcire l'utente


E’ giunto a tale conclusione il Giudice di Pace di Trani all’esito di una causa promossa da un utente che aveva citato per danni l’Enel S.p.A. in quanto, a seguito di interruzioni improvvise di energia elettrica, riscontrava ingenti danni alle apparecchiature elettriche di sua proprietà.

Con un’interessante pronunzia resa con la sentenza n.514/2017, il Giudice di Pace di Trani ha confermato il principio di diritto secondo cui va dichiarata la responsabilità del fornitore di energia elettrica, ai sensi dell’ art. 2050 del codice civile che recita così:
"Chiunque cagiona danno ad altri nello svolgimento di un'attività pericolosa, per sua natura o per la natura dei mezzi adoperati, è tenuto al risarcimento, se non prova di avere adottato tutte le misure idonee a evitare il danno"

La società erogatrice di energia elettrica risponde infatti a titolo di responsabilità per attività pericolosa dei danni subiti dagli utenti a causa degli sbalzi di corrente (Cass. Civ. sez. III, n° 11193 del 15.05.2007). 
Nel caso in specie, la ditta titolare di contratto di fornitura elettrica, aveva riscontrato, all’esito di diverse interruzioni di energia elettrica, la rottura di un Firewall nonchè di un alimentatore di server, tanto da essere costretta a sostituire le apparecchiature elettroniche. La società di distribuzione di energia elettrica si costituiva in giudizio senza però riuscire a fornire prova del caso fortuito e, pertanto, veniva condannata a risarcire i danni patiti dall’attore. 

Alla luce di quanto sopra, osserva Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, il consumatore che si vede danneggiato a causa di interruzioni di energia elettrica può e deve rivendicare, legittimamente, il giusto ristoro ove accertato l’inadempimento della società erogatrice. In tale ottica, coloro che hanno patito danni analoghi potranno contattare l' associazione all’indirizzo e-mail info@sportellodeidiritti.org per valutare la possibilità tutelare le proprie ragioni.

Fonte
http://www.sportellodeidiritti.org/notizie/dettagli.php?id_elemento=7524

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie