Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

lunedì 17 settembre 2012

Facebook e l' avviso inutile di non farsi violare la privacy. Social Networks, caselle di posta,chat: i nostri messaggi rimangono sempre "conservati"



Ho trattato l' argomento privacy di Facebook così tante volte
( tutti i post relativi al social network ), che ancora mi stupisco dei messaggi
che le persone pubblicano sulle loro bacheche.
Ecco l' ultima moda: il comunicare sulla propria bacheca che nessuno ( compreso
Facebook ) deve e dovrà usare i dati personali dell' utente, altrimenti lui
si rifarà ad una legge sulla privacy se essa verrà violata.
Ah ah ah.Boh.

"Qualsiasi persona o ente o agente o agenzia di qualsiasi governo, struttura
governativa o privata, utilizzando o il monitoraggio di questo sito o qualsiasi
dei suoi siti associati, non ha il mio permesso di utilizzare informazioni sul mio profilo,
o qualsiasi parte del suo contenuto compaia nel presente, compreso ma non limitato
alle mie foto, o commenti sulle mie foto o qualsiasi altra «immagine» pubblicata
nel mio profilo o diario..."
BLA BLA BLA
".. La violazione della mia privacy è punita dalla legge. UCC - 1 - 308 - 1-103.."

ISCRIZIONE = SOTTOSCRIZIONE DI UN CONTRATTO
Come ho già scritto altre volte, l' iscrizione ad un sito, ad un social network
come Facebook o Twitter, o caselle di posta mail ( ebbene sì, anche quelle! ),
l' uso di sistemi di messaggistica come chat IRC, Msn Messenger, Skype,
portano all' accettazione di tutte le condizioni di utilizzo ( queste ad esempio
quelle di Facebook ).
Queste non sono altro che i lunghissimi papiri di roba scritta le quali non vengono
mai lette nel 99% da chi si iscrive. Si clicca solo su "ACCETTA".
E' come prendere una medicina, avere una diarrea per giorni, e poi lamentarsi,
anche se sul bugiardino vi è scritto, tra gli effetti collaterali "causa diarrea".
E' avvenuto ad esempio nel caso dell' omicidio della ragazza Melania Rea,
dove la polizia postale ha raccolto le conversazioni del marito Parolisi,
usate poi come elementi da usare davanti al giudice.

Morale: se usate internet, non lamentatevi di NULLA.
Ogni parola che scrivete verrà conservata.
Ogni foto caricata, rimarrà nel web per un bel pò ( probabilmente in eterno )
Ogni video caricato anche.
Quindi, o non caricate nessuna foto e nessun video e non scrivete
cose personali, oppure non lamentatevi.

In futuro forse, qualcuno troverà una vostra foto, e voi diverrete anche famosi.
Chissà. Allora tanto vale lasciarle lì..

2 commenti:

  1. E' da circa 15 anni che navigo in Rete, ho e-mail, uso chat, etc. etc. e mai, dico mai, ho fatto una registrazione con i miei dati veri e/o messo una mia foto on-line perché ho sempre pensato che la prudenza e la mia privacy non sono mai troppe.
    Figurati se vado a dire a Facebook i cacchi miei!



    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed hai ben fatto!
      Solo che la tua identità in web esiste sempre,
      con l' IP della tua linea.
      Quindi se minacci qualcuno, ti beccano.
      Non mi minacciare sà?? :O

      Elimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie