Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

sabato 21 aprile 2012

Imu: il sindaco di Polistena dice NO alla tassa sulla casa nel suo Comune.Sindaci di tutta Italia chiedono copia della delibera



Polistena (Reggio Calabria)-
Il sindaco di Polistena, Michele Tripodi, sensibile al disagio economico
e sociale che purtroppo sta investendo centinaia di migliaia di famiglie italiane,
ha deciso di dire no alla tassa sulla prima casa

NO ALL' IMU SENZA PERDERE INCASSI
L'Amministrazione Comunale, proprio perchè ritiene profondamente ingiusto
tassare la prima abitazione, pur non potendo sottrarsi all'applicazione della legge,
ha deciso di abbattere al minimo l'aliquota, proponendo la riduzione allo 0,2 %,
limite al di sotto del quale non si può andare per legge. Questo consentirà a circa
il 90% dei cittadini di Polistena, che sull'abitazione principale godranno di una
detrazione minima di 200 Euro, di non pagare l'IMU sulla prima casa.
Per pareggiare gli incassi degli anni precedenti tuttavia, verrà stabilita
l'aliquota sulle seconde case sfitte pari all' 1,06%, anche perchè sugli altri
immobili diversi dalla prima casa, i Comuni saranno costretti a versare,
a differenza del passato quando tutto rimaneva nelle casse comunali,
il 50% dell'aliquota media allo Stato. Una vera beffa che costringerà
in ogni caso tutti i comuni ad esasperare i tributi sugli altri immobili
per garantire allo Stato la propria quota.

L'Amministrazione Comunale ha previsto però agevolazioni e riduzioni
rispetto all'aliquota ordinaria stabilita nell'1,06%, come ad esempio per le
seconde case affittate con regolare contratto o concesse in comodato ai figli,
per terreni agricoli e fabbricati rurali. Altre piccole riduzioni rispetto all'aliquota
ordinaria sono previste per le attività produttive e le aree fabbricabili
che purtroppo subiranno un notevole incremento in quanto i moltiplicatori
delle rendite sono stati aumentati nella legge istitutiva dell'IMU.

NON SOLO A POLISTENA
Dopo questa iniziativa dell'amministrazione comunale polistenese
che "consente di fatto - come ha spiegato il sindaco Michele Tripodi -
alla quasi totalità dei cittadini di non pagare una tassa ingiusta ed iniqua,
si sono rivolti a noi tantissimi amministratori da tutta Italia, chiedendo
copia della delibera ratificata dal consiglio comunale".
Soddisfatto Tripodi ha affermato che
"il plauso al nostro operato è stato pressochè totale ed indistinto, anche se
dobbiamo registrare amaramente che i gruppi della minoranza locale scioccamente
si oppongono per partito preso ad ogni nostra iniziativa".

Di pochi giorni fa la polemica dell'opposizione di destra (Pdl)
e sinistra (Pd e Sel)
alla giunta Tripodi su una presunta speculazione
sulla questione Imu
con l'affissione pubblica di manifesti.
"Abbiamo dimostrato - ha sottolineato il primo cittadino polistenese -
con dati reali e conti alla mano, che non far pagare l'Imu sulla prima casa
è possibile, senza creare squilibri finanziari al bilancio, certamente senza
neppure guadagnarci".
Tripodi ha concluso dicendo di essere
"fiero di poter dimostrare che la buona politica a favore dei cittadini ancora
esiste e parte stavolta dal Mezzogiorno, per merito di un'amministrazione
giovane, popolare, che guarda lontano e che appunto rimane schierata,
non con i ricchi, nè tantomeno con banche e mercati, ma lo sarà sempre
al servizio del popolo e dei più deboli".

Leggi la delibera del sindaco Tripodi dal sito del Comune di Polistena

fonti
http://www.approdonews.it/index.php/reggio-calabria/38-reggio-calabria/15938-imu-tanti-comuni-ditalia-seguono-il-modello-polistena.html
http://www.strill.it/index.php?option=com_content&view=article&id=126305%3Apolistena-rc-il-sindaco-qsara-abbattuta-al-minimo-limu-sulla-prima-casaq&catid=1%3Aultime&Itemid=98

6 commenti:

  1. Complimenti al sindaco di Polistena ,e alla sua amministrazione per aver esentato i suoi cittadini da questa tassa totalmente senza senso.La prima casa e' fonte di durissimi sacrifici e rinunce,la tassa del governo monti fatta a caso per colpire i ceti piu' poveri e' completamente fuori da ogni logica civile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, bastava metterla solo per chi ha più di una casa o chi ha seconde case non affittate, ed ecco i soldi che intascavano!
      A che cavolo serve metterla a chi ha una sola casa,
      per giunta con il mutuo da pagare?

      Elimina
  2. Tutti i sindaci d'italia devono seguire l'esempio del grande sindaco di Polistena,esentare tutti i cittadini da questo imu sulla prima casa, tassa completamente assurda ed iniqua ,fatta da un governo votato da nessuno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo tutti i sindaci si mobilitino.
      Ma siccome con le nuove disposizioni del Governo Monti
      i Comuni intascheranno il 50% in meno,
      se fanno come a Polistena, essi non intascheranno nulla.
      Molti sindaci sono lì solo per rubare soldi,
      quindi ovviamente ci sarà chi se ne sbatterà
      di togliere questa tassa.

      Elimina
  3. Lodevole iniziativa, però saranno pochissimi i sindaci che, conti fatti, lo imiteranno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo siano più di uno,...già questo significherebbe qualcosa.Non "molto", ma almeno che qualcosa sta cambiando anche negli organi più alti.

      Elimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie