Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

venerdì 18 novembre 2011

Addio ai furbetti della Rc auto: l’autovelox scopre chi non è assicurato



Dal primo gennaio 2012 i furbetti che circolano
senza assicurazione auto avranno vita molto
più difficile: la Legge di Stabilità ha infatti introdotto
delle novità al Codice della Strada, che prevedono
l’uso di dispositivi elettronici come autovelox e tutor
per scoprire gli automobilisti senza Rca.
I numeri di targa rilevati attraverso questi strumenti
e altre telecamere (per esempio quelle delle Ztl) saranno
incrociati con le banche dati delle compagnie
assicurative
: in questo modo si potranno facilmente
individuare i veicoli che non risultano assicurati.



La Legge di Stabilità modifica l’articolo 193 del Codice della Strada,
che impone l’obbligo di circolare solo se coperti da una
polizza di responsabilità civile verso terzi, aggiungendo
tre nuovi commi.
L’accertamento della mancanza di copertura assicurativa
obbligatoria del veicolo
– si legge nel testo della norma –
può essere effettuato anche mediante il raffronto dei dati
relativi alle polizze emesse dalle imprese assicuratrici
con quelli provenienti dai dispositivi o apparecchiature
(…) omologati ovvero approvati per il funzionamento
in modo completamente automatico e gestiti direttamente
dagli organi di polizia stradale (…)”.
Questa novità arriva dopo le molte denunce riguardanti
il fenomeno delle auto non assicurate: l’Aci ha
recentemente lanciato l’allarme diffondendo dati che
parlano di 3,5 milioni di veicoli senza polizza,
oppure con contrassegni falsi.

Gli automobilisti scoperti a viaggiare senza Rca
saranno invitati dalle forze dell’ordine a presentare
il contrassegno di assicurazione. In caso contrario
si vedranno applicare le sanzioni già previste per questo
tipo di illecito, ovvero una multa da 798 a 3.194 Euro
e il sequestro del veicolo.

Per contrastare il fenomeno delle auto non assicurate
ogni automobilista può fare la sua parte, provvedendo
ad assicurare il proprio veicolo con una compagnia autorizzata.
Per cercare di risparmiare sul premio, un buon metodo
è confrontare numerosi preventivi con l’aiuto del servizio
di confronto assicurazioni on line di SuperMoney,
che permette di valutare le offerte di 20 compagnie,
sia tradizionali, come Generali, Unipol, e così via,
sia on line, come Direct Line, una delle compagnie
dirette leader del settore, Genertel, compagnia diretta
del gruppo Generali e molte altre.

fonte
http://www.buonenotizie.it/economia-e-lavoro/2011/11/17/addio-ai-furbetti-della-rc-auto-lautovelox-scopre-chi-non-e-assicurato/

4 commenti:

  1. Ciao Daniele, cosa giusta gia se ne parlava tempo fà dell'unificazioni dei database, però un appunto, alle assicurazioni deve essere posto un freno, il loro cartello deve essere abbattuto altrimenti vedremo aumentare in modo esponenziale chi falsifica le assicurazioni sopratutto al sud.

    RispondiElimina
  2. Hola a te Zak!
    Eh beh di giusta norma il denaro entrante
    dall' azione di smascheramento delle evasioni
    dovrebbe, e dico DOVREBBE andare a detrarsi
    dai costi esagerati delle assicurazioni,
    o dei bolli auto.
    Come l' evasione fiscale: i soldi intascati possono far sì che si abbassino delle imposte.
    E se molti non hanno l' assicurazione è perchè COSTA appunto!

    RispondiElimina
  3. Dai Daniele non mi dire che credi ancora alla barzeletta del "pagare tutti per pagare meno"

    RispondiElimina
  4. No credo alla realtà che non è giusto che io pago le tasse con il mio negozio e la signora vicino casa che ha un bel pò di soldi venda frutta e verdura a nero per incrementare il suo portafogli.

    RispondiElimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie