Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

martedì 14 giugno 2011

Cagliari, esenzione ticket: è il caos. Uffici presi d'assalto ed anziani che si vedono respingere le richieste



CAGLIARI, 19 MAGGIO 2011 -
In relazione alla situazione degli uffici esenzioni ticket
per reddito della ASL di Cagliari si fa presente che,
con l’intento di ridurre ulteriormente i disagi che gli utenti
stanno quotidianamente affrontando, la ASL ha deciso,
in piena autonomia, di prorogare la possibilità
di autocertificazione
fino al 31 luglio 2011.



AUTOCERTIFICAZIONE STOP. AVVISO IMPROVVISO

Per la cronaca, fino al 1° Maggio 2011 era possibile
esser esente dalla spesa sanitaria con l' utilizzo della sola
autocertificazione. Io paziente dichiaro di essere esente
per reddito, firmo un foglio dove dichiaro di dire la verità,
ed ecco che non pago il ticket.
Certo, questa modalità permette di far usufruire della
prestazione gratuita anche chi non è esente ( ovviamente
dubitando che le autorità facciano i loro controlli in modo
preciso e dettagliato ), però il caos creato in questi mesi
è assurdo.



L'avviso è apparso d' improvviso ( io l' ho letto su un fogli
dal medico di famiglia ) ed invitava chi fosse esente
dalle spese sanitarie, a recarsi alla ASL d'appartenenza
entro il 31 Maggio 2011. Un solo mese di tempo.
Ed ecco che gli uffici sono stati presi d'assalto
e i numeri d'esenzione terminati. La proroga è stata
inevitabile, ma l'assalto è tutto giustificato.


TICKET 36 EURO. ANZI NO 46.

Il ticket per la prestazione sanitaria è stato messo
dallo Stato ad un limite di 36,15 euro. Di più degli
ultimi anni. Ma il grave è che ogni regione decide da sè.
In Calabria si arriva a 45 euro più 1 euro di quota fissa.
Ed in Sardegna 46 euro.
Come può lo Stato fare le campagne per la prevenzione
se poi i ticket aumentano in questo modo, e si rischia
di vedere respinta l' esenzione che si deve avere legittimamente?


POVERI ANZIANI

Sono i casi di Elvira Marras, 86enne di Serrenti,
che si è sentita dire allo sportello "Deve cambiare medico",
dacchè il suo nominativo risultava inesistente.
E chi invece deve andare a Senorbì ( sono 22 km
ed i collegamenti con l' autobus non sono così efficienti ).
L'anziana, in lacrime, ha protestato col suo medico,
Sandro Casale: «Io non la voglio cambiare, voglio restare con lei»
Proprio il camice bianco in questione ora segnala il problema
dei pazienti fantasma privati dell'assistenza.
«Quello che sta succedendo a molti miei pazienti
ha dell'inverosimile: nessuno degli ultrasessantacinquenni
che assisto è inserito nel sistema Tessera sanitaria»
E ancora
«Di fronte alla mia richiesta di esenzione del ticket
mi è stato risposto che il mio nome non figurava nell'elenco,
che avrei dovuto cambiare medico»,
protesta Angelo Farci, 70 anni.


CHI E' ESENTE DAL TICKET PER REDDITO

E visto che ci sono, riporto i criteri per esser
esente dalla spesa sanitaria per reddito:

- i cittadini di età inferiore ai 6 anni o superiore ai 65 anni,
appartenenti a un nucleo familiare con reddito complessivo
non superiore a 36.151,98 euro (codice esenzione E01);
- i disoccupati e loro familiari a carico appartenenti
a un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a 8.263,31,
incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza di un coniuge
e di 516,46 per ogni figlio a carico (codice esenzione E02);
- i titolari di assegno (ex pensione) sociale e i loro familiari
a carico (codice esenzione E03);
- i titolari di pensione al minimo di età superiore a 60 anni
e loro familiari a carico, appartenenti a un nucleo con reddito
complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05
in presenza del coniuge e di 516,46 per ogni figlio a carico
(codice esenzione E04).



Ovviamente leggendo, si capisce come sia assurda la legge italiana.
Per esser esente, un disoccupato con familiari a carico
deve guadagnare meno di 1000 euro al mese.
Non è assurdo? E' un impresa arrivare a fine mese con mille euro.
Perchè non abbassare il limite massimo del reddito per esenzione?

Ma tanto siamo in Italia e queste cose ci sono.
Sperando che qualcosa cambi e soprattutto non ci siano
disagi per gli anziani soli che si ritrovano sempre
ostacoli per ogni cosa che si ritrovano a fare.


Articolo di Lapenna Daniele


fonti
http://www.aslcagliari.it/index.php?xsl=7&s=21386&v=2&c=288
http://www.regione.sardegna.it/j/v/491?s=167026&v=2&c=1489&t=1

2 commenti:

  1. Interessante post, specie per le indicazioni finali sull'esenzione.
    Temistocle

    RispondiElimina
  2. Grazie!
    Con tutta la gente che chiede l'esenzione
    ho pensato fosse davvero utile.
    Ciao Tim!

    RispondiElimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie