Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

mercoledì 22 dicembre 2010

Alla ricerca del pianeta gemello alla Terra



Il super telescopio Kepler sta cercando pianeti il più
simili possibili alla Terra. Gli scienziati già ne hanno individuati
alcuni distanti oltre 40 anni luce.
Qui sotto il sito molto interessante del telescopio Kepler
http://kepler.nasa.gov


Ma trovare pianeti simili alla Terra che scopo ha?

La risposta è più orientabile sulla questione della
ricerca di forme di vita intelligenti sparse per l' universo,
e soprattutto il cercare di far cadere l' ipotesi che la Terra
sia l' unico pianeta vivibile dell' intero universo.
Se ci fossero altre specie come noi potremmo comunicare con loro,
scoprire nuovi mondi, nuove tecnologie,
ma di certo non potremmo andarli a trovare.
Un anno luce equivale al tempo impiegato dalla luce
in un anno per giungere a noi.
E se la luce ci raggiunge così per dire in 1 giorno,
dobbiamo ricordarci che la velocità della luce
sfiora i 300mila km/s.
Quindi se per raggiungere Marte ( il pianeta più prossimo
alla terra ) ci vogliono con i nostri mezzi attuali parecchi mesi,
per raggiungere pianeti situati oltre il nostro sistema solare
ce ne vorranno migliaia di mesi, se non miliardi di anni
con le nostre attuali tecnologie.

Gli scienziati penseranno a mio parere ogni due secondi
che se la Terra fosse veramente l' unico pianeta abitabile,
non sarebbe una cosa molto bella.
Le condizioni climatiche, la posizione dell' asse terrestre inclinato
per circa 23 gradi, la distanza dal sole, sono tutte caratteristiche
che se modificate anche di poco non potrebbero permettere
la vita sul nostro pianeta.
Un asse perpendicolare porterebbe ad avere temperature bollenti,
un asse inclinato oltre i 45 gradi porterebbe ad avere in alcune zone
della terra temperature oltre i -100 °C.
Insomma la Terra ha condizioni particolarissime, un equilibrio che
la tiene in vita, lei e i suoi abitanti.

Eppure nonostante questo, sembra per come ci comportiamo
che esso sia invincibile ed eterno.
Ma purtroppo non è così, e Marte ed altri pianeti lo sanno bene..


Articolo di Lapenna Daniele

2 commenti:

  1. L'ho sempre detto che bisogna guardarsi dai marziani, quegli invidiosi!
    Temistocle

    RispondiElimina
  2. ahuhuahauhauahauh sei troppo forte TIM!!

    Ah sono Daniele!
    Non m' andava di loggarmi
    ahuahauhauhaua
    Buone festeeeee e buon annoooooooo

    RispondiElimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie