lunedì 19 dicembre 2016

Ecco la reazione dei bambini davanti ai simboli più conosciuti come la svastica,il simbolo del comunismo o dell'anarchia - VIDEO

venerdì 16 dicembre 2016

Caso Marra:la Raggi ha rischiato e le è andata male.Ecco cosa salta fuori su Marra cercando su Google


#m5s #MoVimento5Stelle #marra #raggi #Roma
#onesta

Prima di tenere o inserire un elemento nella propria giunta, basta fare una piccola ricerca in web per capire meglio anche il "curriculum pubblico" di questa persona.
Io ci ho messo neanche 60 secondi a trovare 'sta roba e penso che l'abbia fatto anche la sindaca Virginia Raggi,oppure no?

Per dovere di cronaca,e solo per dovere di cronaca elenco dei link di siti di informazione relativi a Raffaele Marra,facente parte della giunta del sindaco di Roma, arrestato oggi.

- 28 Luglio 2008
La procura di Roma indaga sull'assegnazione case popolari.
Il nuovo direttore dell'ufficio per le politiche abitative, Raffaele Marra,vuole vederci chiaro sull'assegnazione delle case popolari. Il suo ruolo era solo "firmare" per assegnare gli alloggi,ma lui ha voluto vederci chiaro per verificare irregolarità riesaminando le pratiche e lamentando,al contempo,la scarsità di risorse umane nel lavoro di controllo di questa grande mole di documenti.
Vi è un commento interessante sotto a questo articolo,e si tratta del Presidente del Comitato Tiburtini il quale sottolinea l'inefficienza di Marra,nonostante sostiene,a suo dire,di aver ricevuto anche una denuncia da parte del direttore dell'ufficio per le politiche abitative.

- 3 Maggio 2010
Marra lascia il comune: dimissioni con giallo
Raffaele Marra,direttore dell'ufficio per le politiche abitative e uomo di fiducia del sindaco di Roma Giovanni Alemanno,si dimette dal suo incarico. Marra - a quanto riporta questo articolo del quotidiano Il Messaggero - voleva vederci chiaro sull'assegnazione delle case popolari e relative graduatorie,e forse questo non è piaciuto a qualcuno. La risposta ufficiale è che ha ricevuto un'altra offerta e quindi non si sono sentiti di trattenerlo.

lunedì 12 dicembre 2016

Il governo è illegittimo? FALSO.La Costituzione italiana dice chiaramente che NON è il popolo che deve scegliere il governo

di Lapenna Daniele

#m5s   #MoVimento5Stelle   #onesta   #onestà   #IoVotoNo   #BeppeGrillo   #votosubito

Abusare della credulità popolare.
È questo che fanno alcuni utenti che sostengono il MoVimento 5 Stelle (ma anche molti parlamentari del partito) quando ripetono ogni volta che sono stati messi governi NON ELETTI DAL POPOLO (o dai "cittadini").

Ribadiamo,sino allo sfinimento,che è il Presidente della Repubblica l'unico che può nominare il Presidente del Consiglio dei Ministri e, su proposta di questo, i Ministri.

E questo grazie alla Costituzione della Repubblica italiana (← se ci cliccate sopra,andate al sito del Senato della Repubblica con l'intera Costituzione che dovrete leggervi per non incappare in altre considerazioni stupide e ignoranti) che in questi mesi avete difeso come fosse vostro figlio,ma che non avete mai letto oppure non avete mai capito (in quest'ultimo caso siete giustificati,nel primo caso no).

Articolo 92 della Costituzione della Repubblica Italiana

«Il Governo della Repubblica è composto del Presidente del Consiglio e dei Ministri, 
che costituiscono insieme il Consiglio dei Ministri.
Il Presidente della Repubblica nomina il Presidente del Consiglio dei Ministri e, 
su proposta di questo, i Ministri»

Il popolo,dunque,NON può scegliere un presidente del consiglio dei ministri. Può farlo,invece,il Presidente della Repubblica.

Un articolo completo e ben spiegato lo trovate qui
http://www.laleggepertutti.it/142580_il-governo-e-scelto-e-nominato-dal-popolo

A questo punto,i parlamentari 5stelle (e non solo) che ripetono la suddetta frase o
- lo fanno di proposito a far indignare le persone per acchiappare voti e salire al potere,mostrando che loro sono i migliori,gli unici onesti e gli unici che possano governare il Paese per il bene del popolo
- o non conoscono la Costituzione della Repubblica Italiana,non conoscono le regole basi dell'economia locale e mondiale, non conoscono le leggi,eppure ammettono di sapere ciò che non sanno

giovedì 8 dicembre 2016

Cade il governo Renzi,e il MoVimento 5 Stelle pensa alla salute.Proposta di legge per ridurre gli zuccheri negli alimenti a causa dell'aumento dell'obesità infantile

di Lapenna Daniele

#m5s #onesta #referendum2016 #movimento5stelle #alimentazione #fastfood #cibospazzatura #OMS
#obesità


Mentre il governo Renzi cadeva,i lavori alla Camera andavano avanti. Il 6 dicembre è stata approvata una mozione (qui il link del testo completo dal sito della Camera dei Deputati) dell MoVimento 5 Stelle in merito allo spronamento,da parte delle istituzioni,di intervenire sul problema dell'obesità,soprattutto infantile,che colpisce milioni di italiani ogni giorno.

Come leggiamo anche dal sito M5s-Abruzzo che ha riportato la notizia:
«La mozione M5S impegna il Governo, questo o quello che verrà, a rispettare i limiti di zucchero indicati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità in una quota massima del 5% al giorno, contro quella del 25% indicata dal ministro della Salute, Lorenzin. È ora d’inserire nell’agenda politica la riconversione dei sistemi produttivi verso un’alimentazione sostenibile in grado di combattere in Italia l’aumento di sovrappeso e obesità, soprattutto infantile (oltre il 23% dei bambini tra i 9 e gli 11 anni è in sovrappeso e il 13% è obeso), e tutti gli altri disturbi connessi (diabete, malattie cardiovascolari ecc.) legati al consumo eccessivo di zucchero e di carni rosse, soprattutto lavorate, dichiarate ‘potenzialmente cancerogene’ dall’Oms, e l’uso di olio di palma».

Proseguiamo la lettura
«Tra le altre proposte 5stelle: sostituire progressivamente l’olio di palma, dannoso per salute e ambiente in quanto ricco di grassi saturi e contaminanti tossici derivati dalla sua lavorazione, con altri oli vegetali nazionali (semi di girasole, olio d’oliva ecc.); promuovere un’educazione alimentare a scuola e con spot pubblicitari; offrire la scelta di un menù vegetale nelle mense pubbliche e, in quelle scolastiche, pasti e merende a base di prodotti biologici e a Km zero (in primis frutta, verdura e cereali), ritornando così alla famosa piramide alimentare alla base della Dieta Mediterranea, patrimonio mondiale dell’Unesco.
Interventi in aula di Massimiliano Bernini, Mirko Busto e Chiara Gagnarli».

Quando Beppe Grillo disse «Se perdo le elezioni,lascio la politica»


Lo disse prima delle elezioni europee (che perse clamorosamente) ma non lasciò la politica.
Ora vedremo le prossime elezioni se Beppe Grillo farà come Renzi e sarà di parola.
Chissà....

#pd #m5s #onesta #movimento5stelle #beppegrillo #onestà

Il video al link sotto
http://video.repubblica.it/dossier/elezioni-europee-2014/quando-grillo-disse-se-perdo-non-continuo/167088/165575

mercoledì 7 dicembre 2016

Mentana Vs 5stelle:"Non ci fanno intervistare i parlamentari M5s?Chissenefrega".I 5stelle si offendono e Mentana spiega che la loro è stata una "bambinata" - VIDEO


A causa di una "bambinata",il responsabile dell'ufficio stampa del MoVimento 5 Stelle,Rocco Casalino,non ha permesso interviste ad alcun parlamentare grillino.
La "bambinata" così definita da Enrico Mentana è quella che ha visto i grillini offendersi dopo che al programma del direttore del TGLa7 Di Maio sia stato intervistato dopo Renzi e Berlusconi.
Nonostante ognuno abbia avuto il suo spazio ed una intervista decente,
i parlamentari 5stelle si sono offesi. Appunto,come i bambini.

Io consiglierei i grillini ad andarsi a rivedere la puntata di Politcs su Rai Tre dove fu invitato Di Battista:tra i giornalisti che ponevano domande c'era la Berlinguer,la quale non lasciava quasi parlare il politico 5stelle.
E lì non si è lamentato nessuno?
Bambinate!

Sotto,il video.

lunedì 5 dicembre 2016

Referendum,ho indovinato la seconda previsione:vince il "No".Risultato finale:il Pd aumenta il numero di elettori,gli altri partiti,invece,perdono voti

di Lapenna Daniele

#m5s #leganord #pd #matteorenzi #onesta #referendum2016 #referendumcostituzionale #movimento5stelle


Avevo già indovinato chi sarebbe diventato il nuovo presidente degli Stati Uniti con quattro mesi di anticipo e stavolta,con la mia seconda previsione,ho indovinato che avrebbe vinto il "No", solo che io ho riportato un 62% delle preferenze, mentre la casella del "No" è stata barrata dal 59,11% dei votanti. Vabbé,cosa di poco conto.
Ma come ho fatto la mia previsione? In base a quali dati l'ho sparacchiata così,alla cazzo di cane?
In realtà,a differenza dei mulacchioni che gironzolano soprattutto in web,ho consultato dei dati reali che mi hanno permesso di azzeccare in modo piuttosto facile.E 'sta cosa la poteva fare chiunque.

ELEZIONI DEL 2013
Ho preso i dati delle elezioni politiche nazionali del febbraio 2013,precisamente solo quelli della Camera dei Deputati,visto che al Referendum ha potuto votare qualsiasi elettore,mentre per le elezioni nazionali,gli under 25 non hanno potuto votare per il Senato della Repubblica. Però ho tenuto conto anche delle europee del maggio 2014 (qui un resoconto dal mio blog).

La coalizione del Pd ha ottenuto 10.049.393 voti. Poi abbiamo quella del centro-destra,il MoVimento 5 Stelle,ed altre liste più piccole. Ho preso i partiti che si sono espressi per il "Sì" o per il "No".
Ho stilato quindi questa tabella che non aveva certezza ma che rispecchiava abbastanza fedelmente un possibile scenario sul voto del 4 dicembre:
clicca sull'immagine per ingrandirla
Cercando in web,ho scoperto,in due secondi,che scelta invitassero a fare i vari partiti,e li ho sistemati per categoria: in quella del "Sì" ho messo il Pd e qualche partito piccolo che invitava a votare "Sì" (come Scelta Civica,il partito dell'ex premier Mario Monti),e nel gruppo del "No" tutti gli altri,dal M5s,alla Lega Nord,sino a Casapound.

sabato 3 dicembre 2016

Farmaci contro gastrite,ulcera e reflusso gastroesofageo:se presi a lungo posso essere pericolosi

quotidianosanita.it
medicitalia.it

I farmaci inibitori della pompa protonica (IPP, impropriamente noti anche come Prazoli) hanno come azione quella di ridurre l'acidità dei succhi gastrici per parecchio tempo (dalle 18 alle 24 ore).
In Italia sono tra i farmaci più venduti per la cura dell’ulcera peptica e della malattia da reflusso gastroesofageo, ma da parecchi anni se sta abusando troppo. Le conseguenze del suo eccessivo utilizzo possono provocare effetti collaterali anche gravi.

Il Canadian Medical Association Journal ha pubblicato uno studio accurato sugli effetti di questi farmaci.
Gli effetti,anche se rari,possono esser gravi e anche a lungo termine.Alcuni degli effetti sono il rischio di infezioni da Clostridium difficile, di fratture e di grave ipomagnesemia (riduzione di livelli di magnesio nel sangue).
Inoltre,come evidenziato da un test su volontari sani che avevano assunto per 4-8 settimane questi farmaci, si è notata una comparsa di dispepsia (difficoltà di digestione) alla sospensione del farmaco, dovuta agli elevati livelli di gastrina e di cromogranina A.
L’alterazione dei livelli di pH gastrici, riduce l’assorbimento della vitamina B12 e del ferro non eme.

Tra i più frequenti effetti collaterali o indesiderati si hanno in particolare: