Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

sabato 30 aprile 2016

Torino. L’ultima frontiera del lavoro gratuito: profughi "volontari" a pulire le strade

Il lavoro gratuito viene imposto ai profughi giunti a Torino che in questa maniera si sdebiterebbero per l’accoglienza ricevuta. Così l’uscente sindaco Fassino ha lanciato questa "brillante" iniziativa: i profughi faranno gli spazzini per l’AMIAT in modo totalmente gratuito.

Non che quello del lavoro gratuito sia un trattamento riservato solo agli immigrati (profughi o meno).
In molte città, ad esempio Milano, sono già in funzione accordi che permettono ai cittadini indebitati con le amministrazioni di annullare il debito lavorando gratis.
Ma che senso ha? Così si toglie un lavoro potenzialmente retribuito, aggravando una disoccupazione già preoccupante, per sostituirlo con un finto volontariato che significa meno servizi, meno diritti per chi lavora e in cambio ci fa la carità (di non sfrattarci, di non tagliarci la corrente, di darci un lavoro non pagato per saldare i debiti).





Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie