Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

sabato 30 maggio 2015

L' unione fa la forza

di Lapenna Daniele

Ogni tanto è bello trovare qualche buona notizia. Di recente è difficile trovarne, non solo perché sui media e sui giornali on line mettono sempre quelle tragiche, ma anche perché se c'è una buona notizia, le persone cercano sempre la parte negativa della stessa, come una sorta di fatalismo come linfa vitale.

Quel che è accaduto a Londra è stato uno dei tanti episodi di altruismo fra persone che non si conoscevano neanche: il tizio viene investito dall' autobus e rimane incastrato. Decine e decine di persone si adoperano per alzare il mezzo di peso e tirare fuori il ciclista.
Nella foto qui sopra invece è ciò che accadde in Australia nell' agosto dell' anno scorso ( questo il video da YouTube ): un tizio rimane incastrato fra il treno e i binari e le persone iniziano a spingere lateralmente il mezzo per permettere al passeggero di disincastrarsi.

Queste notizie mi ricordano non solo tante altre che sono accadute in questi anni ( che noi tendiamo a dimenticare perché è bello esser fatalisti e mostrarsi vittime, vero? ), ma anche una mia poesia scritta ben tre anni fa dal titolo "L' unione uccide la rassegnazione"

Un invito a non mollare, ad aiutarsi, a sperare che c'è sempre chi è pronto ad aiutare, e a ricordare che non sempre tutto è perduto.



4 commenti:

  1. Ma noi SIAMO questo, solo che ci hanno troppo spesso detto che l'egoismo è cattivo e perciò siamo egoisti in negativo!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E c' hai ragione pure te. Se iniziamo a ragionare per il bene nostro e soprattutto degli altri, forse potremmo veramente cambiare qualcosa.

      Ciao Mozzino!

      Elimina
  2. @MikiMoz: la questione è un pò più complessa, per dirla in modalità "pasta e patate" diciamo che esiste un narcisismo "sano" e un narcisismo "malato".

    Ad esempio, è probabile che questi passeggeri che hanno spinto il treno - vedi articolo:
    http://blog.libero.it/MEDITERRANEO6/3955387.html
    lo avranno fatto anche per "egoismo", perchè non volevano aspettare 5 ore la prossima locomotiva, e non per la Maggior Gloria di Dio come ci piace pensare: anche questa quindi potrebbe essere una forma di bias. Qui ci sarebbe da scomodare le teorie di Adam Smith sull'interesse personale, ma vabbè la chiudo qui.

    In sostanza, niente è "buono" o "cattivo", ma diciamo che la società si potrebbe organizzare in maniera tale da conseguire "il maggior benessere per il maggior numero di persone", come sostenevano gli illuministi.
    Dato che la società se ne strafotte e continua a mantenere le solite situazioni di privilegio, noi "vittime" ci incazziamo (mi metto tra le vittime nonostante sono un privilegiato, perchè sono un comunista di merda) e scusateci tanto se ci girano i coglioni a tipo elicottero, no prego, scusate eh!
    In realtà Daniele so cosa intendevi dire, che non bisogna fare "le vittime" ed usarla come scusa per fare immobilismo; ma io sto dicendo un'altra cosa, che se è vero che il vittimismo non deve servire come "scusa" per lamentarsi e rompere i coglioni inutilmente (cosa che, non ci crederai ma dà molto fastidio anche a me, soprattutto quando alle lamentele non seguono proposte alternative...) d'altro canto mettere in luce le contraddizioni e le miserie morali della società non è "vittimismo", e talvolta non lo è nemmeno l'esprimere indignazione (qualche volta lo è, ma dipende da caso a caso, dalla persona che lo fa e perchè e come lo fa, cosa fa di concreto per cambiare le cose ecc ecc).
    Comunque daniele già stai sbagliando, "per il bene nostro e soprattutto degli altri"? No, perchè gli altri non sono più importanti di noi stessi, basta con queste ideologie cattosfigate "da autostima bassa" e da servi inveterati, noi non esistiamo per la società, la società deve servire noi per farci vivere degnamente, non il contrario.
    Lo stesso vale per l'economia, la politica e tutto il resto.
    Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, spingere la locomotiva per non aspettare, non è un gesto d' altruismo!! :D

      Aaah libera la tua mente dal cattolicesimo!! XD
      Io penso che sia una catena: se ad una reazione nervosa di un tizio tu utilizzi la morbidezza e la calma, anche la gentilezza, questi vedrà indiscutibilmente diminuire la sua rabbia ( tranne in casi particolari esagerati che ovviamente conosciamo ma che per fortuna non accadono tutti i giorni ).
      E penso che su questo sarai d' accordo con me.

      Forse in effetti non dovevo scrivere "soprattutto", perché è una parolina che è uscita fuori dal mio modo di essere che ho un pò sotterrato, ovvero il mettere gli altri davanti a me stesso.
      Infatti converrebbe prima aiutare sè stessi e poi gli altri.
      Se invece divinizziamo la nostra persona e manco ci preoccupiamo degli altri, penso sia solo un circolo vizioso che porti ad accentuare l' egoismo e il vittimismo ( nel caso l' egoismo non porti ai risultati sperati per noi stessi).

      Elimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie