Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

mercoledì 20 agosto 2014

Camion dei rifiuti dell' umido utilizzato per trasporto grano sfuso: il mezzo, dopo aver scaricato i rifiuti, caricava grano trasportandolo ad un noto pastificio


La scoperta da parte della Polizia Stradale di Napoli nord all'Autogrill. Due grossi articolati adibiti a smistare rifiuti al nord est, quando tornavano nello stesso cassone trasportavano grano sfuso per un noto pastificio di Salerno

TEANO - Due grossi articolati adibiti a trasportare rifiuti dalla provincia di Salerno al nord est per essere successivamente smaltiti, sono stati sequestrati dalla Polizia Stradale di Napoli nord, sabato mattina, a seguito di una incredibile scoperta.

Infatti gli autisti dei due mezzi pesanti, nell'andirivieni tra nord e sud, avevano ben pensato di non fare viaggi a vuoto. E così nel mentre trasportavano rifiuti al ritorno della loro mission, quando si trattava invece di venire al sud quindi a cassoni vuoti, li riempivano di grano sfuso destinati ad un rinomato pastificio ubicato sempre in provincia di Salerno. Ma sabato scorso la Polizia Stradale ha messo fine a questo "schifoso mercimonio" e all'alba durante un controllo di routine, chiedevano ai due autisti cosa essi trasportavano e dove erano diretti.

Ovviamente i diretti interessati spiegavano che erano impegnati a trasportare i rifiuti solidi frazione umida, dal sud per essere poi trattati in alcune aziende del nord est, dimenticando però di chiarire che quando scendevano in provincia di Salerno, "arrotondavano" trasportando grano sfuso in una situazione igienica a dir poco nauseabonda presso un rinomato pastificio della provincia di Salerno.



E così ai poliziotti non è andata giù quella vaga risposta ed hanno controllato i due grossi cassoni dei camion. La scoperta ai loro occhi risultava a dir poco inverosimile. 
Erano carichi di grano sfuso trasportato come anzi detto in condizioni davvero proibitive, tanto che il fetore dei residui dei rifiuti umidi e l'odore del cereale si commistionavano tra loro. Gli agenti, ovviamente, provvedevano subito a far intervenire l'Asl di Caserta, i cui funzionari, visto lo spettacolo che si ritrovavano innanzi ai loro occhi, disponevano immediatamente il sequestro e la successiva distruzione della merce, mentre la polizia stradale denunciava all'Autorità Giudiziaria i due camionisti, sequestrando loro i mezzi e le patenti di guida. Nel contempo è scattata anche un'indagine per chiarire la posizione del pastificio salernitano che utilizzava siffatto grano, evitando quindi, non solo di rispettare le ferree normative in materia di trasporto di derrate alimentare, ma eludendo anche il fisco, atteso che i continui viaggi erano fatti "a nero".

6 commenti:

  1. ma bravi e poi noi mangiamo quella pasta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando scopri ste cose, pensi subito a che razza di immondizia mangiamo senza accorgercene.
      Ciao Olgi!

      Elimina
  2. DAniele....................·ma che schifo!!!!!!!!! Ma siamo pazzi????????????

    ps però il pane era di "classe". Era già condito!!!!

    PPS BLEAH!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero! Aveva un gusto misto di sapore da fare invidia anche a Ramsay!

      Elimina
  3. da tempo se riesco evito l'acquisto di prodotti alimentari campani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisognerebbe acquistare direttamente dai fruttivendoli ( andando a fiducia ) perché purtroppo, quando si va nei supermercati, come origine del prodotto ortofrutticolo si trova solo la dicitura "Italia".

      E comunque non sono solo campani i prodotti che spesso vengono sequestrati per condizioni igienico-sanitarie scadenti.
      Da quando ho questo blog, ti assicuro che nessuna regione è risparmiata.
      Proprio qualche settimana fa vedevo un videoservizio relativo alla provincia di Bari, precisamente da Andria a Barletta, dove vi è una specie di fiume inquinato ( contenente scarti di aziende, sostanze chimiche, sostanze scaricate da privati ) che contamina tutti i terreni agricoli vicini.

      Elimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie