Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

sabato 10 maggio 2014

Soldi bloccati in posta: non vedente si vede bloccato il conto, ma il giudice impone pignoramento di un quinto.Poste Italiane però non lo sblocca e l'uomo è costretto a vivere senza un euro


PORDENONE. Da un mese a questa parte un pordenonese, non vedente, è alle prese con la solita buocrazia lenta e macchinosa del nostro bel Paese.In questo caso il fatto riguarda Poste Italiane.
Il caso è nato da un ritardo nel pagamento dell’affitto: a causa di un problema personale, per circa sei mesi T.C. non è riuscito a corrispondere il canone d’affitto per l’appartamento in cui vive solo. Il proprietario di casa ha quindi chiesto il pignoramento del conto postale.

E’ stato così bloccato tre mesi fa. Nel frattempo, c’è stata l’udienza in tribunale: il giudice ha disposto il versamento di un quinto del conto postale di T.C. al proprietario al fine di sbloccarlo e di permettere all’uomo di riavere i suoi soldi.
La disposizione del tribunale risale a un mese fa, ma nel frattempo nulla s’è mosso.
Il suo avvocato le sta tentando davvero tutte ma la disposizione del tribunale non è stata ancora eseguita da Poste italiane.

« E’ un rimpallo di responsabilità » afferma il legale « dicono che la responsabilità è dell’ufficio centrale di Roma, ma chiamare la capitale è impossibile. Mi ritrovo a discutere con il centralino, che mi passa un ufficio al quale nessuno risponde. Ai fax non c’è riscontro e neppure alle mail. E intanto il tempo passa ».

Il signor T. C., non vedente e senza soldi, sta vivendo in condizioni disperate. Senza un euro in tasca. L’unica cosa che desidera è poter disporre del proprio denaro e vivere un vita dignitosa.
La sua disabilità, bisognosa di assistenza, peggiora la situazione rendendogli la vita ancora più difficile. Specie in questo momento

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie