Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

sabato 31 maggio 2014

Tasi: nel comune di Carro, il sindaco non la farà pagare. Previsti inoltre tagli sull' Imu e sulla Tari

Antonio Solari - sindaco di Carro

La nuova Tasi per molti italiani potrà essere un nuovo problema, un nuovo carico fiscale sul nucleo famigliare. Ma non per i cittadini di Carro, un comune di 571 abitanti nella provincia di La Spezia.
L' amministrazione del sindaco Antonio Solari ha deciso che la Tasi non si pagherà. Mentre l'Imu sulla seconda casa verrà ridotta di un punto e la Tari, la tassa sui rifiuti, non subirà aumenti rispetto al 2013, e verrà dimezzata per le imprese. Inoltre è stata azzerata l’addizionale Irpef, i costi per i passi carrai e l’Imu per la seconda casa è stata abbassata al 9,6 per mille.

"Volevamo fare questa manovra già lo scorso anno - spiega il sindaco - ma le vicende relative all'Imu ce l'hanno impedito. Quest'anno abbiamo lavorato con anticipo e, limando tutte le spese comunali possibili, ci siamo riusciti. Svolgeremo il servizio di raccolta rifiuti e quello idrico con nostri uomini. Grazie all'impegno di tutti i dipendenti riusciamo anche a non aumentare nemmeno la tariffa dell'acqua per il terzo anno consecutivo e a offrire anche qualche servizio in più, come due corse al giorno gratuite per i residenti per raggiungere il mare delle Cinque Terre in pullman. Abbiamo approvato tanti buoni motivi per venire a vivere a Carro. In questo modo, vorremmo contrastare il calo demografico che da diversi anni sta interessando il territorio. L’obiettivo per il prossimo anno è di abbassare ulteriormente l’imposta sulle seconde case".

venerdì 30 maggio 2014

Meglio morbide, che mal accompagnate

Una poesia dedicata a tutte quelle donne che pensano di sentirsi inadatte solo per..... qualche chilo di troppo...

Meglio morbide, che mal accompagnate - Poesia di Lapenna Daniele

giovedì 29 maggio 2014

News fuorvianti: la mia mail scritta alla Coldiretti. Attaccare le piccole aziende per favorire le "grandi marche"

di Lapenna Daniele

Circa un mese fa sono incappato in una news in rete che mi ha lasciato basito. L' articolo in questione, pubblicato da Rainews ma ripreso da altri media nazionali, definiva i prodotti dei Discount come alimenti "scadenti e pericolosi" sostenendo che spesso, dietro di questi, si nascondono "ricette modificate" e che vengono prodotti con "metodi di produzione alternativi" ( tipo? producono le mozzarelle usando il latte di mamma BigFoot? ).

Non c'è niente di grave? Non sono d' accordo, anzi, forse sono le aziende che propongo i loro prodotti ai Discount a non esserne d' accordo. Direte "ma farti i fatti tuoi no, eh?". Beh, io sono per la sincerità.
Molti consumatori hanno la sbagliata opinione che i prodotti low-cost siano cibi scadenti, o, come mi scrisse un utente su Facebook, cibo da caritas ( qui puoi leggere la divertentissima conversazione ).
Molti non sanno né che molte grandi aziende di marca producono prodotti per i discount ( qui l' articolo ) né che molti dei prodotti a basso costo provengono da piccole aziende italiane sparse nel territorio.
Con l' articolo che scrissi sugli 80, anzi, sui 70,82 euro ( eccolo qui ), ho dimostrato che si può risparmiare comprando prodotti decenti. Ho fatto un casino in web, ma purtroppo pochi hanno capito il senso del mio post, ma spero che molti lo capiranno. Seppur non oggi.
Io li compro, e non sono morto ( se morirò, ricordatemi come un eroe! ).

Ecco la mail che ho inviato alla Coldiretti.

Cagliari: bollette da 40mila euro. Abbanoa, il gestore del servizio idrico della Sardegna, prosegue con le sue bollette pazze causate da perdite o guasti nelle tubazioni


Un impiegato statale di Quartu Sant' Elena ha ricevuto una bolletta da 25.000 euro, un pensionato ha il record con un bollettino da 40.000 euro.
Sono due delle numerose bollette di Abbanoa , il gestore privato del servizio idrico, arrivate nelle ultime settimane ai cittadini.
"Bollette pazze" che nascono da perdite o guasti nelle tubazioni: il conto cresce e diventa un incubo. La colpa è anche dei ritardi nella lettura del contatore da parte di Abbanoa. I cittadini annunciano battaglia, pronti a ricorrere anche grazie alle associazioni dei consumatori.
Se un cittadino riesce a dimostrare il guasto ottiene una riduzione del 30%.Per evitare sorprese spiacevoli, è il consiglio, meglio controllare di iniziativa il contatore per notare eventuali consumi anomali: i tecnici di Abbanoa effettuano la lettura ufficiale anche ogni due anni. E in caso di perdita il contatore non si blocca facendo salire consumi e il conto da pagare.
( Vedi il Servizio Tv di Videolina )

mercoledì 28 maggio 2014

Come cambierebbe la mia vita se i gay si sposassero?

L' opinione di una lettrice su Italians, il forum italiano moderato da Beppe Severgnini ed ospitato sul sito del Corriere della Sera

Gentile Severgnini,
ogni tanto mi capita di sentirmi molto stupida 
nel leggere le lettere su “italians”. E questo non sarebbe un problema vivendo io in Italia ed essendo quindi in buona compagnia, ma oltre alla stupidità ho anche il difetto dell’ostinazione cioè di volere una spiegazione alle cose che non comprendo. Arrivo al dunque: il matrimonio degli omosessuali.
Pur essendo eterosessualmente sposata, onestamente non riesco a capire dove stia il problema. Lasciando perdere il colore della facciata del condominio (“Matrimoni gay: la facciata del condominio e il colore della società”), non capisco il problema dell’estensione dei diritti al coniuge dello stesso sesso. Qualcuno dice che il coniuge avrebbe diritto alla reversibilità, al congedo per malattia, all’eredità, etc. E allora? Che differenza c’è per noi tutti se a queste cose ha diritto una persona di un sesso piuttosto che di un’altro? Non capisco proprio, probabilmente perché la mia intelligenza limitata non mi permette di comprendere le sfumature del diritto familiare e lo stravolgimento che si avrebbe nella società con il matrimonio gay proprio come è successo per il divorzio (?). Si sollecitano chiarimenti, ma per favore che siano all’altezza dei due neuroni che mi sono rimasti, cioè che qualcuno mi spieghi in concreto come cambierebbero la mia e la sua vita se i gay si sposassero. Grazie Severgnini, e saluti a tutti gli Italians


L.F.


martedì 27 maggio 2014

Sconti sulla Tassa Rifiuti per chi adotta un cane


Grottammare - Con l'approvazione del regolamento dell'imposta unica comunale (Iuc), Grottammare rientra nel novero dei pochi Comuni (10%) che hanno ottemperato alla scadenza del 23 maggio. La nuova imposta ingloba tasse e tributi dovuti in relazione al possesso di immobili (Imu), alla produzione di rifiuti (Tari) e alla copertura dei servizi comunali indivisibili (Tasi), come l'illuminazione pubblica, la manutenzione delle strade e del verde, la sicurezza.

Su Imu e Tasi, gli uffici comunali provvederanno nei prossimi giorni a comunicare le informazioni necessarie tramite l'invio di una nota informativa a tutti i contribuenti, insieme al modulo di pagamento (F24) contenente l'importo dovuto. Per quando riguarda la tassa dei rifiuti, coloro che adotteranno un cane ospite del canile comprensoriale avranno uno sconto anche se, per conoscere i coefficienti di calcolo di questa imposta, si dovrà attendere ancora qualche settimana.

Metalli pesanti negli alimenti: dove sono e come evitarli



I metalli pesanti negli alimenti rappresentano davvero un pericolo per la nostra salute. Sono stati oggetto di numerosi studi scientifici, i quali hanno messo in evidenza che sono alla base di patologie molto gravi, come la demenza, l’autismo, le malattie cardiache e i disturbi neurologici, oltre che i problemi alla tiroide. Anche se non ne siamo consapevoli, spesso il nostro organismo si ritrova ad essere intossicato da questi metalli, che ingeriamo nei modi più disparati. Per fortuna esistono dei rimedi, per evitare che tutto ciò possa accadere. Si tratta di evitare alcuni cibi in particolare e di stare attenti, partendo dalla consapevolezza.

LE CAUSE
Vediamo quali sono le cause che possono determinare l’accumulo di metalli pesanti nel nostro corpo.
Ci sono delle cose che, da un certo punto di vista, potremmo definire insospettabili. Anche alcuni alimenti che normalmente inseriamo nella nostra dieta possono concorrere a tutto questo.
Basti pensare, per esempio, al pesce. Esso contiene dei livelli di mercurio che assorbe negli oceani e nei laghi. La regola generale è che, di solito, più grande è il pesce, più alta è la quantità di mercurio che contiene.

lunedì 26 maggio 2014

Europee: Renzi ottiene più voti di quelli di Bersani nelle elezioni del 2013. Grillo e Berlusconi perdono entrambi quasi 3 milioni di voti

di Lapenna Daniele


Al termine di queste elezioni Europee possiamo eleggere un vincitore:
Matteo Renzi.
Il nuovo presidente del consiglio (non eletto da nessuno, se non da sè stesso) ha battuto persino Pierluigi Bersani.
Andiamo a vedere il dettaglio confrontando i dati delle Elezioni Politiche del 24-25 Febbraio 2013
(col quale il MoVimento 5 Stelle è entrato per la prima volta in Parlamento) e quelle appena concluse.
Ecco il numero di voti ricevuti da ogni partito ( fra parentesi il risultato della coalizione )

PARTITO DEMOCRATICO
Elezioni 2013: Pd diretto da Pierluigi Bersani:   8.644.523 ( 10.047.808 con Sel-Cd-Svp  )
Elezioni Europee 2014: Pd diretta da Renzi:   11.172.861
Renzi ha ottenuto 2.528.338 voti in più rispetto a Bersani nel 2013.

MOVIMENTO 5 STELLE
Elezioni 2013: M5s di Beppe Grillo:     8.689.458
Elezioni Europee 2014: M5s di Grillo:  5.792.865
Il M5s ha ottenuto 2.896.593 voti in meno rispetto alle elezioni del 2013

FORZA ITALIA
Elezioni 2013: Il Popolo della Libertà di Silvio Berlusconi:  7 332 972  ( 9.922.850 con Ln,Fdl-Cn,Ld,Gs,Mir,Pp )
Elezioni Europee 2014: Forza Italia di Silvio Berlusconi:     4.605.331
Silvio Berlusconi perde 2.727.641 voti, nonostante le dentiere in regalo ai pensionati.

I dati dettagliati delle Elezioni Europee 2014 e delle Elezioni politiche del 2013

domenica 25 maggio 2014

Pani, pesci e intolleranti

clicca per ingrandire

Modelle in carne: ecco la sfilata dell' ottava edizione di Sizély Plus - Video

Un consiglio per tutte coloro che si sentono a disagio perché con dei chili di troppo.
Siate voi stesse, pensate alla salute, ma siate sempre voi stesse.
Se migliaia di persone dicono che sono migliori le ragazze che mangiano ovatta per non superare
i 30 kg, non vuol dire che sia un' opinione corretta. E' un' opinione, vero, ma non è la stessa per tutti coloro
che amano le donne.
Viva le donne in carne!

venerdì 23 maggio 2014

Acquistare pneumatici on line? Facile e conveniente

di Milena Talento

L’ acquisto degli pneumatici on line, da sempre, desta un certo scetticismo nei consumatori che
– nella maggior parte dei casi - hanno poca fiducia circa l’effettiva qualità dei prodotti che si acquistano su internet e sono abbastanza restii a spendere importanti somme di denaro per gli acquisti on line.

 
PERCHE' CONVIENE ACQUISTARE ON LINE
Quando si parla di pneumatici, poi, lo scetticismo tende ad aumentare. Questo perché, tutti noi siamo abituati a cambiare le gomme dell’auto dall’officina di fiducia con cui magari c’è un rapporto personale da sempre. Acquistare pneumatici in un’officina tradizionale, inoltre, comporta un certo dispendio di energie e tempo che – al contrario – viene completamente annientato nel caso in cui si scelga di procedere con un acquisto on line. Gli acquisti on line, invece, oltre a garantire un enorme risparmio di tempo ed energie, stanno entrando – poco a poco – nel cuore dei consumatori che li preferiscono in quanto possono ricevere qualsiasi prodotto direttamente a casa loro con pochi, semplici, click su un sito web.
Nel caso degli pneumatici on line, i vantaggi in termini di tempo e di spese sono davvero importanti; innanzitutto, il consumatore evita di perdere tempo per andare dal gommista e scegliere le gomme nuove; inoltre, evita anche la perdita di tempo legata al montaggio stesso degli pneumatici nuovi che spesso costringe gli automobilisti a rinunciare all’auto per intere giornate in attesa del proprio turno per il cambio dal gommista.Come sempre, però, anche sul web non sono tutte rose e fiori.
Proprio come accade, nell’acquisto di un prodotto dal tradizionale commerciante su strada; anche su internet il rischio di incappare in qualche brutta sorpresa è davvero alto.

Sono nulle le cartelle esattoriali che non riportano i costi di spese postali e accertamento

di LapennaDaniele


Con la Sentenza n. 9507/2014 della Cassazione, i giudici si sono espressi in merito alle Cartelle Esattoriali inviate ai contribuenti senza aggiungere, all'  importo del debito, anche  i costi delle spese postali e di accertamento.

Così, migliaia di cartelle sono difatto nulle.
La notizia in dettaglio su piemmenews.it
Qui la sentenza completa

giovedì 22 maggio 2014

Gli tolgono il sussidio di accompagnamento: 71enne malata di tumore e invalida al 100% grida allo scandalo "i tagli si abbattono sempre sui più deboli"


« Io, costretta a convivere con un tumore, invalida al 100%. Ora mi hanno tolto il sussidio di accompagnamento solo perché riesco ad andare in bagno da sola. È una cosa assurda ». Loredana Castoldi, 71 anni, pensionata di Comazzo e fondatrice del club ‘alcolisti in trattamento’ di Paullo, lancia il suo atto d’accusa contro la burocrazia e le istituzioni.


Era il 2012 quando alla donna è stato diagnosticato un tumore osseo, una neoplasia fra le più aggressive.

«Da allora è iniziato il mio calvario - racconta - Visite, esami, cicli di chemioterapia. Non per guarire, ma per tenere sotto controllo la malattia. Il tutto accompagnato da dolori e momenti di sconforto». Nel 2013 Loredana Castoldi viene dichiarata invalida al 100% e ottiene il sussidio di accompagnamento, pari a 499 euro al mese. Ma l’illusione dura solo un anno poiché, lo scorso mese di aprile, questa agevolazione viene improvvisamente azzerata.

«Sono stata chiamata per revisionare la visita d’invalidità sia dalla Asl che dall’Inps. Mi è stata confermata la grave forma d’invalidità, però mi è stato tolto l’accompagnamento. “Signora, lei è lucida di mente ed è in grado di andare in bagno da sola, quindi non ha diritto al sussidio” mi hanno detto. È stata una doccia fredda».

Tu dove sei? Test di 25 domande per scoprire quale partito candidato alle europee si avvicina alle tue idee ( e fa anche rima! )


Questo test è carino, semplice e veloce. Basta rispondere a venticinque domande per scoprire, mediante un grafico, a che partito si accostano le vostre idee in merito alla politica dell' Unione Europea.
Ogni pallino colorato rappresenta un partito. A quale saranno più vicino le vostre idee politiche?

A me il risultato ha lasciato ....sconvolto! Non vi dirò ovviamente che partito mi esce vicino, altrimenti iniziate a prendermi in giro! Il link diretto è questo: http://europee2014.voisietequi.it/
Ah, a fine test inserite il vostro nome ( anche inventato ) ed una mail ( inventata anche questa ).

Quando la tecnologia uccide il lavoro. Addio tassinari!

di Lapenna Daniele


Il presidente della Regione Lombardia Maroni ha affermato definitivamente che "Uberpop è un esercizio abusivo della professione'' ( ansa.it ).
Ma come funziona?

UberPop è un' applicazione che permette di far diventare ogni cittadino un vero tassista.
Anche senza licenza.
Si tratta quindi di un "car sharing" dove si condivide il proprio mezzo ed il proprio tempo per un qualsiasi altro cittadino che desideri un passaggio per una certa destinazione. L’applicazione si collega in tempo reale con il "driver" più vicino alla guida del suo veicolo personale che vi offrirà il passaggio.
Il prezzo della corsa viene calcolato in base alla durata del viaggio a  € 0.49 al minuto. Il prezzo prevede una base di € 2.50 e una tariffa minima di € 5.00.
E i requisiti?
Basta avere
- un' auto intestata a te
- la patente da almeno 3 anni
- un' auto che non sia stata immatricolata più di 8 anni fa

Si nota quindi che questa tecnologia, molto utile ma soprattutto economica per i cittadini sia invece un grave problema per chi svolge questo ruolo con tanto di licenza e costi al seguito ( con le relative tasse ed assicurazioni auto con prezzi da capogiro ). Anche se alcuni hanno dimostrato che un tassista può guadagnare davvero molto.
Forse è la tecnologia che sta uccidendo il lavoro, o forse semplicemente i tempi stanno cambiando. E' sparito il lattaio, l' ombrellaio, l' arrotino, il restauratore di mobili, il calzolaio, e forse scomparirà anche il "tassinaro".I costi, per loro, non sono più sopportabili: non si possono pagare assicurazioni di oltre mille euro e tasse esagerate. Forse bisognerebbe incentivare a desistere di fare i tassisti ai giovani che cercano o si inventano un lavoro ed attendere che questi finiscano il loro mestiere però nel migliore dei modi.

Non so voi, ma molti, per evitare l' eccessivo costo di un passaggio in taxi ( alla fine, col costo di una corsa di 5 km ci si paga una cena per due persone ), preferiscono andare a piedi, o usare mezzi pubblici. La crisi colpisce tutti, ed anche senza questa "app", alla fin fine accadrà sempre una scena del tipo "mi dà un passaggio? - Certo. Dove deve andare? - All' aeroporto! - Stavo giusto passando da lì. Salga!", anche se in questo caso è una cortesia, e non un servizio a pagamento esente da tasse.

I tassisti guardano il loro stipendio, i cittadini.... .anche.

mercoledì 21 maggio 2014

Sardegna: continuano a imperversare i ladri di sabbia. Nonostante le multe, i turisti continuano a portarsi via i "ricordi" della vacanza


Ogni anno sulla cronaca regionale della Sardegna si da ampio risalto ai ladri di sabbia, turisti che portano via dalle nostre spiagge bottigliette o secchielli di sabbia, il più delle volte sono modiche quantità, solo per ricordo. Eppure non solo è vietato ma si rischiano forti multe – come i 100 euro per una bottiglietta come capitato a una coppia di turisti tedeschi – e controlli a tema vengono effettuati anche negli aeroporti, senza contare che la popolazione è ormai altamente sensibilizzata e con gli smartphone è solita immortalare i colpevoli, per poi chiamare le forze dell’ordine. Perciò considerando che la legge non ammette l’ignoranza della stessa, considerate questo articolo anche come una forma di prevenzione e/o come un’informazione utile.

La motivazione sta nel fatto che seppure la sabbia può sembrare tanta, essa non è infinita, le spiagge si sono formate in milioni di anni ed ora sono quasi tutte in arretramento (per fenomeni di solito indotti dall’uomo), se milioni di turisti ogni anno ne prelevassero anche solo una bottiglietta per ricordo, potete immaginare da soli il depauperamento che ciò provocherebbe.

Poi ci sono i casi limite come i turisti che qualche anno fa, da veri vandali, furono scoperti nel tentativo di portare via non solo 8 chili di sabbia ma persino pezzi di stalattiti rimossi da qualche grotta e condannati a 30 mila euro di multa ( leggi la notizia ), oppure la coppia romana oggetto di questo articolo la quale, nell’estate 2007, furono scoperti dalla Capitaneria del porto di Olbia con quantitativi di sabbia non certo irrisori, 1 chilo lei e ben 16 chili lui, che furono immediatamente sequestrati mentre per i presunti ladri scattò una denuncia. La sabbia pare fosse stata portata via da una delle spiagge di Cala Gonone.

Dopo 7 anni, con i soliti tempi lunghi della giustizia italiana, il pubblico ministero, Giorgio Bocciarelli ha chiesto una condanna a sei mesi per i due turisti (mentre l’avvocato della difesa ha chiesto l’assoluzione).

Come costruire un pannello solare con una vecchia finestra


Una vecchia finestra e un grosso contenitore usato per alimenti. Con questi oggetti destinati a finire in discarica è possibile costruire un pannello solare fai da te per la produzione di acqua calda.

Lo dimostra il laboratorio pratico di autocostruzione promosso dal gruppo di Genova dell'associazione ambientalista Terra Onlus nell'ambito di un campeggio didattico a cui hanno partecipato scout e studenti.
L'ingegnere e autocostruttore savonese, Tommaso Gamaleri spiega come funziona il pannello.
"Questa lastra si scalda col sole, l' effetto serra prodotto dalla finestra e calore contenuto si trasferisce ad acuqa nei tubi. L' acqua sale per circolazione naturale. Da quei tubi da una parte entrerà acqua fredda, dall'altra uscirà calda".
L'iniziativa di Terra Onlus è stata finanziata dalla Regione Liguria, spiega Silva Cama referente locale dell'Associazione Terra Onlus. "E' un'iniziativa per invitare tutti i giovani di Genova a compartecipare in questa località, luogo di sperimentazione".

Qui il video dell' esperimento

martedì 20 maggio 2014

Insegnante sequestra cellulare all' alunno: la mamma si presenta con l' avvocato giustificando il figlio ed accusando il docente di furto

clicca per ingrandire



Quando si dice che oggi i bambini, ragazzini e ragazzi sono viziati e che i genitori li giustificano anche, non è un' esagerazione.
Ecco il racconto del sindaco di Forlì su un episodio accaduto in una scuola media.

Dalla Pagina Facebook di Roberto Balzani
"A scuola con l' avvocato
Succede a Forli'. Un'insegnante scopre un ragazzino delle medie che, durante la lezione, guarda immagini porno sul cellulare. Glielo sequestra e chiede che, a ritirarlo, sia un genitore. Un paio di giorni dopo si presenta la mamma. Con l'avvocato. E accusa l'insegnante di furto. E contesta pure il fatto: in fondo, le immagini non erano così scollacciate: l'attrice aveva pure un perizoma.
Siamo a questo punto. La "giuridificazione dei rapporti sociali" sta raggiungendo il suo apice. L'apice del grottesco. Genitori che non accettano le punizioni inflitte ai figli forse perché non le hanno mai ricevute o forse perché non sanno leggere la realtà. Così, nella virtualità più assoluta, si consumano le nostre vite. Con i dirigenti scolastici assediati dagli avvocati (senza scrupoli), le insegnanti che si disperano, gli studenti che cercano di approfittare della falsa protezione dei genitori... Sì, bisogna atterrare sul pianeta scuola.
La nostra base è aggredita da un virus devastante."

lunedì 19 maggio 2014

Trasformare un appartamento di 40 m² in uno di 100 m²? Si può! - VIDEO


La trasformazione dell' appartamento è incredibile: un ambiente di circa 42 metri quadri, dopo dei lavori precisi e moderni, si trasforma in uno spazio abitabile di circa 102 metri quadri.

Da un' unica stanza se ne sono ricavate ben sei.
Ecco il video che mostra come i mobili a scorrimento e a "nascondino" possano esser pratici, creare spazio, ed essere anche ecologici.

Biciclette in treno: con la nuova legge sarà possibile


Un passo in avanti anche se per adesso è solo sulla carta. Il futuro il servizio Treno+Bici sarà sempre più efficiente e alla portata del cittadino

Nella Gazzetta Ufficiale n. 108 del 6 maggio 2014 è stato pubblicato il decreto legislativo 17 aprile 2014, n. 70 "Disciplina sanzionatorio per la violazione delle disposizioni del regolamento (CE) n. 1371/2007, relativo ai diritti e agli obblighi dei passeggeri nel trasporto ferroviario" (in vigore dal 21 maggio). Una disposizione del decreto legislativo - art. 6 - riguarda anche il trasporto delle biciclette, disciplinato dall'art. 5 del regolamento europeo.

Giulietta Pagliaccio, presidente della FIAB, ha detto: "Finalmente! Adesso il trasporto delle biciclette non è più un servizio aggiuntivo ma è la regola salvo comprovate ragioni di esclusione che devono essere espresse. Questo obbliga anche Regioni e Imprese di trasporto ferroviario a concludere contratti (e prima ancora ad allestire bandi) di servizio che lo prevedono".
"Non posso che essere d'accordo - ha poi commentato Giacomo Scognamillo, responsabile FIAB per Bici+treno - anche se non sono nuove le penalità per le aziende; sono previste sia nella carta dei servizi che nei relativi contratti. L'articolo 6 comma 1 apre la strada ad eventuali ricorsi, nelle sedi opportune, in caso di disservizio".

Insomma un passo avanti, anche se per ora solo sulla carta, che può aiutare le associazioni e i Coordinamenti regionali della FIAB che da sempre si battono per un servizio Treno+Bici degno di questo nome.
In caso di inosservanza dell'obbligo di cui all'articolo 5 del regolamento relativo alla possibilita' di trasporto delle biciclette a bordo del treno, le imprese ferroviarie sono soggette al pagamento di una sanzione amministrativa pecuniaria da 200 euro a 1.000 euro.

Un calcio in bocca alla povertà

Graffito a San Paolo del Brasile
per i mondiali di calcio in arrivo

sabato 17 maggio 2014

Cellulari: sì alla tassa sui cellulari. Accolto il ricorso dell' Agenzia delle Entrate in merito alla conferma della Tcg


La Tassa di Concessione Governativa sui telefonini (Tcg) è legittima. Le sezioni unite della Corte di Cassazione lo confermano nella Sentenza n. 9560 del 2 maggio 2014. La pronuncia chiarisce in modo definitivo che non spetta l’esenzione dalla tassa sulle concessioni governative agli enti locali. L’esenzione, infatti, non è specificamente prevista dal Dpr 641/1972 né da altre disposizioni.

E' stato così accolto il ricorso dell'Agenzia delle Entrate dando risposta negativa alla domanda se agli enti locali spetti l'esenzione dalle tasse di concessione governativa.
Nello specifico, la norma considera dovuta la tassa di 12,91 euro mensili per ogni cellulare per chiunque possegga un abbonamento per uso affari ( aziende o ditte individuali ) e 5,16 euro per i privati.
L'esito contrario da parte di piazza Cavour avrebbe comportato rimborsi per centinaia di milioni. Ma con l' accoglimento del ricorso presentato dall' Agenzia delle Entrate purtroppo non sarà così.

E' stato il comune di Campodarsego a ricorrere a sua volta contro la decisione della Commissione Tributaria Regionale del Veneto per chiedere all'erario la restituzione della tassa di concessione governativa per l'utilizzo di apparecchaiture radiomobili terrestri, sostenendo che fosse stata "implicitamente abrogata dall'entrata in vigore del D. lgs. 1 agosto 2003".


Leggi i dettagli da FiscoOggi.it

giovedì 15 maggio 2014

Il pregiudizio del "chi dice cosa". Scommettiamo che lo hai anche tu?

di Lapenna Daniele


La cosa che di solito mi fa incacchiare più di tutte è quando una persona giudica in base alla persona che parla e non a ciò che dice. Questo io lo chiamo
"il pregiudizio del chi dice cosa".

Ai tanti articoli ( soprattutto politici ) che ho postato su questo blog, ho ricevuto vari commenti, e moltissimi di essi mi descrivevano a favore di un politico, un partito, una persona o contro un' altra.
Nel 99% dei casi hanno sempre sbagliato. Anzi, diciamo anche al 100%, perché dò torto a tutti ma nessuno ha la mia ragione.

IL TEST PER VOI
Ho deciso di fare un test col quale voi stessi potrete verificare ciò che ho sempre tentato di spiegare nei miei tantissimi post ma non ci sono mai riuscito. Partiamo con questo quiz carino che ho ideato e poi vi spiegherò, terminato il test, dove desidero arrivare.

Prendete carta e foglio ( o foglio e penna, penna e carta, vedete voi ) e segnate SI o NO per riportare se siete d' accordo o meno con la frase che riporto ( i qual autore sarà menzionato a sorpresa alla fine ). Rispondete sinceramente e in base ai vostri princìpi. Non proseguite nella lettura sinché non rispondete a tutte. Non cercate le frasi in web ( altrimenti lo scopo del gioco va a farsi fottere ). Se siete indecisi, proponete per la risposta più vicina al vostro punto di vista ( quindi se siete per il "più sì che no" mettete SI ).

Vedere a fondo


Se coltiviamo un albero di limone, vogliamo che sia vigoroso e bello. Ma, se non è vigoroso e bello, non diamo la colpa a lui. L' osserviamo per capire perché non cresce come vorremmo. Forse non lo abbiamo seguito abbastanza. Sappiamo che è stupido dare la colpa all' albero di limone, però diamo la colpa agli esseri umani quando non crescono bene. Poiché i fratelli, le sorelle e i bambini sono esseri umani, pensiamo che dovrebbero comportarsi in un certo modo. Ma gli uomini non sono diversi dagli alberi di limone.
Se ci prendiamo buona cura di loro, cresceranno come si deve. Incolpare non aiuta mai. Solo l' amore e la comprensione aiutano le persone a cambiare. Se ci prendiamo cura delle persone, la loro amabilità sarà la nostra ricompensa.
Se fossimo nati nelle condizioni sociali di un pirata, e fossimo cresciuti come pirati, ora saremmo pirati. La famiglia e  la società sono alcuni degli elementi ai quali attribuire la responsabilità.
Innazitutto, cerchiamo sempre di capire perché l' albero di limone che abbiamo davanti si comporta male, e forse scopriremo in lui anche degli aspetti positivi che prima ci erano sfuggiti 


Thich Nhat Hanh - Respira! Sei vivo - 1988

Kaitlin Pearson, la sexy insegnate sospesa, torna in servizio

Kaitlin Pearson

Kaitlin Pearson, 23 anni, è un' insegnante di sostegno che svolge in suo lavoro in una scuola elementare di Fitchburge (Massachusetts). I  genitori degli alunni erano soddisfatti e felici.
Un bel giorno "cicciano" fuori delle foto senza veli della ragazza ( probabilmente fatte con la solita intenzione di sfondare nel mondo dello spettacolo ) e scoppia il putiferio!
I genitori si scandalizzano, protestano ed invitano il preside a cacciarla via perché "è un cattivo esempio per i bambimi".
Lei prova a difendersi "sono nudi artistici, non c'è volgarità", ma non evita l' espulsione dal servizio.

D' improvviso però rieccola di nuovo ammessa al servizio! "Siamo fiduciosi che s'impegnerà con i suoi studenti, come sempre" riferisce la commissione scolastica. I genitori non ci stanno e gridano allo scandalo "Non riusciamo a capire come questa ragazza possa essere di esempio ai suoi bambini"

Beh, in effetti, se a scuola si presenta tutta vestita e svolge il suo lavoro nel migliore dei modi, perché cacciarla via? Se ci fosse un insegnante che fuori dall' orario scolastico è una specie di Freddy Krueger ma con i bambini si comportasse impeccabilmente e fosse anche amato dai genitori? Sarebbe da cacciare via?
Non so, boh, intanto lei ci lavora di nuovo. Una disoccupata in meno. Ai genitori che avevano protestato: becca e porta a casa!

mercoledì 14 maggio 2014

Quanto ti costa fumare? Fai il test

Questo è un test divertente ed utile a capire quanti soldi gettate inutilmente ogni giorno acquistando quelle specie di oggettini puzzosi che vi fanno innervosire, annerire i polmoni, e tossire come un mostro dei film horror.

Il test dal sito Sanihelp fa un calcolo e ti dice cosa potresti comprare se tu evitassi d' un botto di comprare le sigarette.

http://www.sanihelp.it/minicheck/costo_sigarette/

Mucca pazza, nuovo caso: grave una donna di 74 anni

Aggiungi didascalia

CAGLIARI. C’è un nuovo caso della malattia di Creutzfeldt-Jacob (Mcj), di cui è considerata una variante la Bse o morbo della mucca pazza: ha colpito una donna cagliaritana di 74 anni, che ora si trova ricoverata al reparto di neurologia dell’ospedale Brotzu in condizioni molto critiche. Lo scorso 25 aprile è morta dopo un ricovero nella stessa struttura un’impiegata di 51 anni, Patrizia Taccori.
I sintomi sono gli stessi e i medici sono praticamente certi che si tratti del medesimo male.
La diagnosi definitiva arriverà però soltanto questa mattina, quando il laboratorio dell’istituto superiore della sanità trasmetterà gli esiti delle analisi all’ospedale di Cagliari, che informerà la famiglia.

La donna, che fa la casalinga e ha cinque figli, ha manifestato le prime anomalie di comportamento pochi giorni prima di Pasqua: «Abbiamo notato una certa afasia - raccontano i familiari - un’improvvisa difficoltà ad articolare le parole. Col passare dei giorni è peggiorata molto velocemente ed è stato necessario ricoverarla. E’ stata sottoposta a una risonanza magnetica che ha dato esito negativo, mentre l’elettroencefalogramma ha messo in evidenza qualche estensione sospetta. Per essere chiari, nostra madre era sana come un pesce. Nessuna malattia, un ricovero in ospedale che risale al 1971 per un problema del tutto diverso. L’abbiamo vista sfiorire in pochi giorni».

martedì 13 maggio 2014

Microcredito alle imprese: ecco come funziona il meccanismo di finanziamento ideato dal MoVimento 5 Stelle


Un sistema per accedere a finanziamenti da 5 a 25mila euro erogati da Banca Etica, anche senza possedere il grado di affidabilità preteso dalle banche, e un bacino a cui l’istituto di credito attingerà in caso di mancato pagamento. Questo, in estrema sintesi, è il fondo creato dal Movimento 5 stelle Sicilia. Rivolto alle piccole e medie imprese isolane che potranno utilizzare il finanziamento per attività eticamente compatibili, valutate prima da altre due realtà locali

I deputati non daranno i soldi direttamente ai cittadini e nemmeno saranno loro a valutare chi potrà riceverli. Il nuovo fondo di garanzia per il microcredito del Movimento 5 stelle Sicilia, per il quale sarà possibile fare domanda dal prossimo lunedì 12 maggio, è in realtà solo quello che il nome suggerisce: un fondo di garanzia. Servirà quindi ad aiutare le piccole e medie imprese con sede legale in Sicilia a trovare un finanziamento per attività definite eticamente compatibili. Saranno esclusi, ad esempio, i finanziamenti per l’acquisto di slot machine o per finanziare il gioco di azzardo.

Il fondo servirà a fornire garanzie a chi non è ritenuto dalle banche abbastanza affidabile per un prestito. A erogare il credito sarà Banca Etica, tramite i propri fondi per il microcredito – accessibili anche senza l’utilizzo del fondo di garanzia del M5s – che valuterà le domande pervenute e deciderà se concedere dai 5 ai 25mila euro. La banca, nell’eventualità che non venisse onorato il debito, preleverà i soldi direttamente dal fondo di garanzia che ha attualmente un milione di euro a disposizione.

Le richieste di accesso al microcredito di Banca Etica con l’utilizzo del fondo di garanzia M5s dovranno però essere inviate esclusivamente al sito Sicilia5stelle.it. Tramite un form contenente nome, cognome, indirizzo email e recapito, saranno contattati la messinese Fondazione di Comunità Onlus che valuterà le domande nei settori di agricoltura e pesca e soprattutto Impact Hub - già incubatore di impresa nelle sue sedi di Siracusa e Catania – che valuterà le richieste di tutti gli altri tipi di attività.

7 modi per rovinarsi la vita: ecco gli atteggiamenti sbagliati che adottiamo nella vita quotidiana


Ho trovato sul sito Msn, categoria news, questa sfilza di abitudini quotidiane che noi riteniamo giuste, ma in realtà sono sbagliate. Alcune sono plausibili, altre meno. Ad esempio, lo sapevate che vi lavate troppo? Sapevate che la posizione sul Wc è dannosa al corpo umano? E sapevate che non bisogna lavarsi i denti subito dopo aver terminato di mangiare? 
Ecco gli atteggiamenti errati e come comportarsi in modo da evitare problemi di salute.


RILASSARSI SUL DIVANO DOPO LA CENA
E' capitato a tutti noi di cenare velocemente ( ed abbondantemente ) per poi rilassarsi sul divano per un paio di ore prima di andare a letto. "Se sei inattivo la sera è più probabile che il corpo trasformi in grasso il cibo", ha detto Claire MacEvilly, nutrizionista del laboratorio Human Nutrition Research alla Cambridge University.
E' invece consigliabile spostare l'assunzione di calorie al mattino, effettuando una colazione abbondante. In questo modo infatti si bruciano più calorie nel mentre si svolgono le normali attività quotidiane. Il trucco per una dieta perfetta è fare tanti piccoli pasti regolari al giorno.

OTTO ORE DI SONNO AL GIORNO SONO TROPPE
La convinzione che farsi otto ore di sonno a notte basterebbe a farci stare bene è una bufala gigantesca. "Ci siamo evoluti - ha spiegato Jim Horne dello Sleep Research Centre della Loughborough University - per avere modelli di sonno molto flessibili e frammentati, tra cui anche il sonnellino diurno".
Non esisterebbe quindi un solo modello giusto da seguire. "Un breve pisolino di 4 o 15 minuti - ha detto l'esperto - può essere efficace come un'ora in più di sonno a notte". Centinaia di anni fa il sonno veniva diviso nell'arco della giornata. Ci si svegliava addirittura nel pieno della notte.
"Questo concetto moderno che svegliarsi nel mezzo della notte è una brutta cosa - ha detto Horne - può effettivamente essere distruttivo per la qualità del nostro sonno. Per esempio se ci si sveglia alle 3 del mattino, si sta in ansia perché non si riesce a dormire. Invece si dovrebbe semplicemente alzarsi dal letto e occupare la mente con qualcosa di noioso ma rilassante, come fare un puzzle o leggere un libro, fino a quando il corpo dice che si è pronti per dormire di nuovo. Se gli uomini delle caverne avessero dormito tutta la notte - ha concluso l'esperto - sarebbero stato mangiati vivi".

lunedì 12 maggio 2014

Gaeta: ripetitori cellulari e mutazioni genetiche degli ortaggi - Incredibile VIDEO

le melanzane cresciute strane

A Gaeta in provincia di Latina due agricoltori notano strane mutazioni nei prodotti della loro terra, che coltivano da generazioni.
Lo strano fenomeno segue di poco l'installazione, nelle vicinanze, di alcune antenne per la telefonia mobile.

Il reportage di TMO, a cura di Luigi Oliviero, mostra gli esiti sugli ortaggi di questo "strano" e imprevisto fenomeno [in realtà nel video i due contadini intervistati parlano anche di alberi da frutta morti - N.d.R.].


Questo è quanto si legge come descrizione del video disponibile su youtube, registrazione di una inchiesta della piccola emittente privata Tele Monte Orlando di Gaeta (Latina).


Facciamo del mondo un posto migliore

L' esplosione demografica è uno dei problemi più seri dei nostri giorni. La fame conduce alla guerra e, di questi tempi, le guerre sono incredibilmente distruttive.
I Paesi che non possono controllare la popolazione non riescono a vincere la povertà.
I genitori devono essere consapevoli dell' attuale situazione del mondo. Dovremmo renderci conto del futuro che attende i nostri bambini, per spronarci ad agire e a vivere in modo da crearne uno migliore, per noi e per i nostri figli.
Dobbiamo essere chiaramente consapevoli della responsabilità che ci assumiamo, quando portiamo al mondo una nuova vita.
La risposta non è smettere di avere figli, ma di fare del mondo un posto migliore

Thich Nhat Hanh - Respira! Sei vivo ( 1988 )

domenica 11 maggio 2014

Andrea Moraldi su Renato Zero ed il furto dell' orologio da 45mila euro "Non andate in giro a fare la morale"

Renato Zero


Un pensiero di Andrea Moraldi ( il suo canale con le sue musiche su YouTube ) pubblicato sulla sua pagina Facebook ( linkata sul suo nome sopra ) circa il furto subìto da Renato Zero accanto alla sua abitazione.
I trattini indicano il dialogo fra due interlocutori





- Hai visto Renatone? Porello..
- Renatone chi?
- Renatone...quello de a pora gente, dei poveri, delle disgrazie, del futuro dei figli, quello degli ospedali, delle suore con le manine stanche....Renatone.....daiii
- AAAAAA Renatone quello dell'evasione fiscale, amico dei preti, che na vorta faceva er rivoluzionario finta checca?
- ....Si...
- AAAAA Renatone......mo' si...embe'?
- Janno rubato n'orologio da 45.000 euro.......
- 45.000 euro davero??? du famije sfamate pe du anni ar polso???
- Si...
- Hanno fatto bene!

Populista, Demagogo,pensatela come ve pare.
Nun ve dico de gira' co lo swatch, pe me potete gira' come ve pare, pure co du mijoni de euro addosso... .... ma poi evitate de anna' in televisioni a fa morali e comizi sulla povertà se in faccia a la pora gente je sbatti na crocca ar polso da 45.000 euro
Buongiorno Roma....No Mamma no....non mi puoi deludereeeeee

Renato Zero derubato da due uomini: gli portano via il suo orologio da 45mila euro

sabato 10 maggio 2014

Soldi bloccati in posta: non vedente si vede bloccato il conto, ma il giudice impone pignoramento di un quinto.Poste Italiane però non lo sblocca e l'uomo è costretto a vivere senza un euro


PORDENONE. Da un mese a questa parte un pordenonese, non vedente, è alle prese con la solita buocrazia lenta e macchinosa del nostro bel Paese.In questo caso il fatto riguarda Poste Italiane.
Il caso è nato da un ritardo nel pagamento dell’affitto: a causa di un problema personale, per circa sei mesi T.C. non è riuscito a corrispondere il canone d’affitto per l’appartamento in cui vive solo. Il proprietario di casa ha quindi chiesto il pignoramento del conto postale.

E’ stato così bloccato tre mesi fa. Nel frattempo, c’è stata l’udienza in tribunale: il giudice ha disposto il versamento di un quinto del conto postale di T.C. al proprietario al fine di sbloccarlo e di permettere all’uomo di riavere i suoi soldi.
La disposizione del tribunale risale a un mese fa, ma nel frattempo nulla s’è mosso.
Il suo avvocato le sta tentando davvero tutte ma la disposizione del tribunale non è stata ancora eseguita da Poste italiane.

« E’ un rimpallo di responsabilità » afferma il legale « dicono che la responsabilità è dell’ufficio centrale di Roma, ma chiamare la capitale è impossibile. Mi ritrovo a discutere con il centralino, che mi passa un ufficio al quale nessuno risponde. Ai fax non c’è riscontro e neppure alle mail. E intanto il tempo passa ».

Il signor T. C., non vedente e senza soldi, sta vivendo in condizioni disperate. Senza un euro in tasca. L’unica cosa che desidera è poter disporre del proprio denaro e vivere un vita dignitosa.
La sua disabilità, bisognosa di assistenza, peggiora la situazione rendendogli la vita ancora più difficile. Specie in questo momento

Genny a carogna: Mentana chiede la motivazione della sentenza e ironizza su Alfano

venerdì 9 maggio 2014

Il Cavaliere di Ghiaccio - Il libro di Lapenna Daniele

di Lapenna Daniele

E' finalmente disponibile su store on line ed anche nelle librerie affiliare a YouCanPrint il mio primo libro
"Il Cavaliere di Ghiaccio".

Il racconto è collocato nel Medioevo, nell' anno 1008.
E' un romanzo antico? Nient' affatto. I temi sono attualissimi e sembra sia ambientato in una campagna nel bel mezzo del XXIesimo secolo.
Tra i protagonisti ed i personaggi principali ci sono i burloni, i timidi, i coraggiosi, i timorosi, gli assassini, gli altruisti, i carnivori, i vegetariani, i saggi, gli incoscienti, gli innamorati, i comandanti e i comandati, i belli e i brutti, i famosi e gli sconosciuti, gli oppressori e gli oppressi, gli idealisti e i realisti, i non credenti e i religiosi, chi odia i propri genitori e chi invece li ama dannatamente.


Amore, amicizia, rispetto, onore, libertà, uguaglianza creano protagonisti diversissimi e fa sì che il lettore possa immedesimarsi in almeno uno di loro: di questo ne sono assolutamente sicuro.

Titolo: Il Cavaliere di Ghiaccio
Autore: Daniele Lapenna
Data di uscita: Aprile 2014
Pagine: 466
ISBN: 9788891138644
costo di copertina: 16,90 euro

"Rabbia, umorismo, vendetta, amore, terrore, amicizia, sono alcuni dei condimenti del piatto che vi verrà servito alla corte della Regina di Dreamsfield. Alternata da combattimenti e momenti di tensione, il Cavaliere di Ghiaccio punterà a far crollare l' Impero combattendo anche contro il suo passato"

Ordinabile su YouCanPrint ( questo il link youcanprint.it ) al prezzo di copertina di 16,90 euro oppure su store on line come Internet Book Shop ( link ibs.it ) al prezzo scontato di 14,36 euro ( o da qualsiasi altro sito on line ) oppure da una qualsiasi libreria affiliata della vostra città ( qui la pagina dove trovare quelle della vostra zona.

Diventa Fan su Facebook di "Il Cavaliere di Ghiaccio"

Izitru: il sito che smaschera le foto modificate con Photoshop


Tempi duri per chi diffonde foto manipolate e taroccate spacciandole per vere. Fourandsix Technologies ha lanciato Izitru ( www.izitru.com ) , un sito web che analizza le immagini caricate, anonimamente o mediante account di un social network, per provarne l’autenticità e smascherare quelle manomesse con programmi come Photoshop.

La startup californiana, fondata nel 2011 da Kevin Connor e Hany Farid, mette anche a disposizione un’applicazione per iPhone scaricabile gratis sullo store di Apple.

FOTO DI VIP MODIFICATE, MA NON SOLO
La falsificazione non è solo esclusiva del mondo dello spettacolo, in cui si pratica il fotoritocco per nascondere le imperfezioni fisiche delle celebrità ( qui due video da YouTube - link1 - link2 ), ma, purtroppo, riguarda anche altre ambiti.
Nel 2004 il Daily Mirror pubblicò in copertina le foto false di un soldato britannico che abusava di prigionieri iracheni, mentre, sempre nello stesso anno, John Kerry, vice presidente degli Stati Uniti, grazie ad un fotomontaggio, creato ad arte per rovinare la sua campagna per la Casa Bianca, compariva accanto a Jane Fonda in una manifestazione contro la guerra del Vietnam. Oppure come la foto che apparve dopo la notizia della morte di Osama Bin Laden: anche in quel caso la foto era falsa, eppure ci cascarono tutti  i media nazionali e Tg ( leggi l' articolo "foto di Osama Bin Laden morto" )

giovedì 8 maggio 2014

Europee, immigrati nello spot della Lega Nord: "Non venite in Italia a fare la fame" - VIDEO

uno spezzone dello spot
di Lapenna Daniele

La Lega Nord ha scelto cinque immigrati di Angola, Sri Lanka, India Pakistan e paesi arabi come protagonisti dello spot elettorale per le Europee.
Nel video si vedono immigrati ( regolari ) che invitano i connazionali che desiderano approdare in Italia a desistere dacché "l' Italia è un Paese in grave crisi" e "ormai in Italia non c'è speranza per nessuno". E ancora "Non venite in Italia a fare la fame".

Non so cosa penseranno coloro che approdano e che sono approdati già sulle nostre coste, ma di certo, non si può paragonare un Paese come la Siria all' Italia.
Forse frasi del tipo "il lavoro manca per gli italiani, figuriamoci per i non italiani" sarebbe stata una frase più accettabile. Quando c' era la guerra in Italia, anche i nostri nonni sono fuggiti. Chi può, di certo, non rimane a rischiare la propria e la vita dei propri figli. Prova ad andar via, a fuggire, cercando speranza e soprattutto una vita. Non una morte.

Detto questo, oggi, in Italia, neanche un cittadino comunitario ( ovvero di Paesi appartenenti alla comunità europea come Germania, Francia, Spagna, etc.. ) troverebbe lavoro, a meno che non sia con fior di esperienze sulla carta ed attestati di alto livello.
Il video invita anche a non pagare gli scafisti perché sono assassini.

Di certo, leggendo i sottotitoli del video, non cadono le braccia agli stranieri, ma a noi italiani! Descrivono l' Italia come fosse un Paese disastrato, in grave crisi e non sull' orlo del baratro, ma proprio una nazione caduta in un fosso.
Leggete tutto sino alla fine. 


mercoledì 7 maggio 2014

Nella coda delle lucertole il segreto per l' eterna giovinezza. Il gene WNT che rigenera la coda è presente anche nell' uomo


Il gene, presente anche nell'uomo, che fa ricrescere la coda alle lucertole, potrebbe essere l'interruttore su cui agire per riprogrammare in modo efficiente le cellule adulte facendole tornare 'bambine'.
Ad evidenziarlo Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”.Lo studio è stato pubblicato su Stem Cell Reports da un gruppo di ricercatori del Centre for Genomic Regulation (CRG) di Barcellona.

Il gene chiave per la rigenerazione si chiama Wnt e produce una proteina che a sua volta regola l'espressione di una cascata di geni. Nelle rane e nelle lucertole, questa 'reazione a catena' consente di far ricrescere le estremità dopo l'amputazione. Nei mammiferi, invece, questa capacità è stata persa: nonostante ciò, le nostre cellule conservano ancora il gene Wnt, che risulta coinvolto in molti processi dello sviluppo embrionale e nella stessa riprogrammazione cellulare.
I ricercatori, coordinati dal'esperta di staminali Maria Pia Cosma, hanno dunque deciso di studiare il ruolo del gene Wnt nel processo che permette di trasformare le cellule adulte in staminali pluripotenti indotte, le famose 'Ips' che nel 2012 sono valse il premio Nobel a John B. Gurdon e Shinya Yamakana.

martedì 6 maggio 2014

Le tasse più assurde in Italia: si va dalla tassa sull' ombra alla tassa sulla bandiera, sino ad arrivare alla "tassa sulle tasse"

di Lapenna Daniele

Vi siete mai chiesti quante tasse esistano in Italia? No? Significa che o avete dei problemi più seri da pensare ( tipo quale sarà il nuovo marito della Marini - oh cazzo, per la prima volta in sei anni ho sparato una news sul gossip! ) oppure ne pagate così tante che sperate di averne pagare qualcuna di più per poter rivere un rimborso. Seee, domani!
Ecco una lista delle tasse più assurde esistenti in Italia. Roba da far accapponare la pelle!

TASSA SULL' OMBRA
Se la vostra ombra invade il suolo pubblico, il ristorante “responsabile” della vostra ombra si beccherà una bella multa. Se la tenda di un locale invade il marciapiede, il negoziante deve pagare l’imposta per occupazione di suolo pubblico

TASSE SUI DISOCCUPATI
Siete disoccupati e volete provare a trovare un impiego superando un concorso pubblico?
Bene, preparatevi a sborsare quattrini per pagare la nota tassa di concorso, sempre presente nei bandi pubblici. Volete invece inviare una domanda per il servizio civico comunale dove il vostro Comune
vi dà un lavoro retribuito per qualche mese? Stavolta non c'è la tassa di partecipazione al bando, ma si dovrà pagare di propria tasca il certificato di buona salute.

TASSA SUI FUNGHI
Amate andare per funghi? Sappiate però che sui permessi di raccolta di funghi, grava un’imposta di bollo:
niente pagamento, niente funghi!

Il Governo incassa 1.500 milioni di euro in soli tre mesi. Entrate in aumento dell' 1,8% rispetto a trimestre 2013. Diminuisce la componente delle importazioni mentre aumentano di 119 milioni di euro le entrate da giochi


Nel primo trimestre del 2014 le entrate tributarie aumentano dell’1,8% rispetto al 2013, il gettito IVA sugli scambi interni continua a crescere (+7,3%)

Nel periodo gennaio-marzo 2014 le entrate tributarie erariali ammontano a 88.925 milioni di euro, registrando una crescita tendenziale dell’1,8% (+1.533 milioni di euro), rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

IMPOSTE DIRETTE
L’IRPEF è in lieve calo dello 0,3% (–135 milioni di euro), riflette il decremento delle ritenute sui redditi dei dipendenti del settore privato (–1,1%) e dei lavoratori autonomi (–3,0%) e gli aumenti delle ritenute sui redditi dei dipendenti del settore pubblico (+1,2%) e dei versamenti in autoliquidazione (+3,4%).
L’IRES mostra un calo dell’1,1% (–12 milioni di euro).
Cresce il gettito derivante dalle ritenute sugli utili distribuiti dalle persone giuridiche pari al 22,9% (+27 milioni di euro) e dall’imposta sostitutiva sul valore dell’attivo dei fondi pensione del 6,7% (+36 milioni di euro).

ENTRATE DA GIOCHI
Le entrate relative ai giochi presentano, nel complesso, un aumento del 4,3% (+119 milioni di euro).

ENTRATE DA ACCERTAMENTO E CONTROLLO
Continua a crescere il gettito delle entrate tributarie derivanti dall’attività di accertamento e controllo, che risulta in aumento del 9,1% (+141 milioni di euro).

lunedì 5 maggio 2014

Cani e gatti sulle spiagge: in vigore la nuova normativa per permettere l' accesso agli amici a quattro zampe


Ogni Comune deve prevedere almeno un tratto di spiaggia per il quale sia consentito l'accesso secondo le norme della nuova legge

La Regione Abruzzo garantisce l'accesso alle spiagge di cani e gatti accompagnati dal proprietario o da altro detentore nel rispetto delle norme di sicurezza che prevedono l'uso del guinzaglio o della museruola. Lo pevede la nuova normativa regionale, la Legge Regionale 19/2014 recante Norme per l'accesso alle spiagge degli animali da affezione.

I comuni possono individuare entro il 30 marzo di ciascun anno le aree in cui è vietato l'accesso agli animali prevedendo tuttavia per ogni comune almeno un tratto di spiaggia per il quale sia consentito l'accesso secondo le norme della nuova legge.
Fra gli aspetti caratterizzanti della legge si stabilisce che l'accesso e la permanenza sulle spiagge degli animali è subordinato al rispetto delle normative igienico-sanitarie. A tal fine il proprietario o il detentore deve munirsi di idonea certificazione sanitaria o del libretto delle vaccinazioni; gli animali che non risultino in regola con le vaccinazioni non possono accedere alle zone loro riservate; e' vietato l'accesso ai cani femmina durante il periodo estrale. Infine i proprietari o detentori di cani non identificabili tramite microchip, tatuaggio di riconoscimento o altro documento idoneo sono soggetti alle inerenti sanzioni amministrative.

Prima di commentare, leggere attentamente le istruzioni

ahahahahahahahah
di Lapenna Daniele

Sempre in merito all' articolo sugli 80 euro di Renzi dove ha espresso il parere la parlamentare Picerno
( per chi non l' avesse ancora letto e desidera partecipare al gioco a premi "colpisci il sostenitore del Pd anche se il tizio che scrive - che tra l' altro scrive poesie di merda - ha scritto articoli contro M5S,Pdl,Lega ma a me non importa perché io attacco senza leggere tutto l' articolo e quindi per me è sostenitore della Ka$ta!1") e ricordando che ci sono - per l' appunto - ancora individui che commentano, giudicano, insultano, senza aver letto tutto l' articolo ( qui una dedica a tutti loro e a tutti quelli che commentano senza leggere ) ove appongono i loro insulsi commenti, ecco un altro parere ricevuto. Stavolta è una donna. Ed ho scoperto, dopo averle risposto, che è sostenitrice del MoVimento 5 Stelle.
Con questo non voglio dir nulla. Assolutamente. E' solo dovere di cronaca.
Ecco i dialoghi interessantissimi e divertentissimi ( che potete leggere anche direttamente dal post su Facebook - visibile anche ai non iscritti )

domenica 4 maggio 2014

Dalla Korea del Sud nasce una nuova moda: "Eating Broadcasts". Diva, 34enne coreana, guadagna 12mila euro al mese mangiando in diretta streaming ogni giorno

Diva
di Lapenna Daniele

Avete mai sognato di guadagnare denaro stando davanti ad un computer? Magari mentre mangiate un bel piatto di spaghetti? Ebbene, in Korea del Sud sta spopolando la moda del Eating Broadcasts ( in koreano, muk-bang ) che significa "Mangiare in diretta" col quale circa 2mila utenti al giorno si collegano e guadagnano denaro soltanto... mangiando ( attenti all' ultimo video a fondo pagina! ).


LA DIVA DA 9.000 DOLLARI AL MESE
La più famosa è Park Seo-Yeon, soprannominatasi col nome d' arte Diva ( il suo canale YouTube ), una ragazza di 34 anni che ogni giorno, attorno alle 20.00, si collega con il suo computer al sito Afreeca.Tv, attiva lo streaming, ed in diretta cucina e mangia come un muratore.
A vedere i suoi video ( che potete visionare anche qui ) non si capisce come riesca a mangiare una quantità industriale di cibo rimanendo sempre in perfetta forma. Lei dice di essere fortunata e di avere un buon metabolismo ( molte donne ora staranno sfondando il computer a testate ).

I sui fan, che possono interagire con lei con la chat del sito, la ripagano in donazioni di “balloons”, la risposta coreana ai Bitcoins, una moneta virtuale che può esser trasformata in soldi reali ogni mese. Inoltre Park sponsorizza oltre 3500 prodotti di ristoranti ( e fa anche pubblicità alle aziende, come si nota dalle tante confezioni di Coca Cola presenti ogni volta alle sue spalle).
Park Seo-Yeon riesce così ad intascare ogni mese 9.000 dollari ( circa 12.000 euro ) anche se circa 3.000 li spende per il cibo che usa nelle sue dirette streaming. Di certo più dello stipendio che percepiva con il suo vecchio lavoro in uno studio di consulenza.




sabato 3 maggio 2014

Giornate di febbre

clicca per ingrandire
Visto che è ritornato il freddo ( anche 20 gradi, per me,
E' FREDDO
, e non si discute  è_é ) ecco un augurio di buon fine settimana sperando che, nel caso prendiate la febbre ( meglio di no )
non vi riduciate in questa maniera..

Parla Valeria, la ragazza picchiata dalla polizia e trasportata con la forza in questura "Mi hanno caricato portava via senza un motivo"



Questo è quello che è accaduto a Valeria ieri, 1° Maggio 2014 a Torino.
Dopo esser stata bloccata al terreno, viene trascinata via da due poliziotti
in borghese che non si identificano.

venerdì 2 maggio 2014

Terni: apre sexy lavaggio sul raccordo. A lavare l' auto, donne formose in bikini


RIETI - Metti una domenica all'autolavaggio. Un'abitudine per molti, una scocciatura per altri.
A mettere tutti d'accordo, ci ha pensato il nuovo proprietario del distributore di benzina sulla
Rieti-Terni, all'altezza della frazione di Sant'Elia.
Per inaugurare il nuvo corso dell'attività, che comprende anche bar e autolavaggio self service, ha organizzato una domenica all'insegna
del sexy car wash.

A lavare le auto, come nella migliore tradizione americana, non erano operai in tuta, ma giovani ragazze in shorts, bikini o magliette attillate e bagnate. L'evento era stato annunciato nei giorni scorsi sui media locali, facendo scoppiare in città una vera e propria mania per l'autolavaggio. Molti gli automobilisti che, domenica mattina, si sono presentati nell'area di servizio.

A rovenare la festa, soprattutto nella prima parte della giornata, il maltempo e la pioggia battente su Rieti. Nel pomeriggio, col sole che faceva capolino, le ragazze sono arrivate nell'area di servizio e alcuni fortunati sono riusciti a sfruttare il servizio prima che il tempo si guastasse di nuovo e costringesse gli organizzatori a interrompere il sexi autolavaggio. Tutto rinviato a domenica prossima quando, pioggia permettendo, è prevista la replica dell'iniziativa. 

Malati di Sla "Renzi fa il gradasso con gli 80 euro, ma si è dimenticato di noi". Sarà indetto un nuovo sciopero della fame e della sete

Salvatore Usala - malato di Sla

Salvatore Usala, portavoce del Comitato 16 Novembre, ha annunciato una manifestazione la prossima settimana, mercoledì 7 maggio, alle 10,30 davanti al dicastero di via XX settembre a Roma.
Contestualmente l' associazione malati Sla e malattie altamente invalidanti annuncia uno sciopero della fame e della sete. Usala e il comitato intendono così incalzare il governo sulle politiche assistenziali a favore dei malati di gravi malattie invalidanti come la Sla.


"Il presidente Renzi fa il gradasso con gli 80 euro in più in busta paga - scrive Usala -, ma dimentica di occuparsi di un altro esercito che non soffre di meno, anzi: 8 milioni di pensionati sotto i 1.000 euro, milioni di persone con disabilità con 280 euro, milioni di incapienti, ma sopratutto milioni di disoccupati".
Usala ringrazia il sottosegretario al Lavoro e Politiche Sociali, Luigi Bobba, per aver risposto a una lettera aperta dell'associazione.
"Ma - continua - dissentiamo totalmente dal contenuto. Siamo malati gravissimi, non tonti. Poteva risparmiarsi la lezioncina demagogica". E invita il governo a mantenere gli impegni presi con il decreto di riparto del fondo della non autosufficienza. "Non è possibile che uno stato civile debba costringere i disabili gravissimi a rinchiudersi in Rsa, quando anche i condannati possono scegliere i servizi sociali! Siamo pronti a morire per avere la libertà di scelta ed i diritti costituzionali".

Usala definisce "indecente e ingiusta" la riforma dell'Isee ( qui il link alla riforma che fu fatta dal Governo Letta ), che "non affronta il problema, nazionale, della non autosufficienza", rimandando eventuali aumenti alla finanziaria di fine anno, ed è "incapace di attuare politiche efficaci sulla disabilità, ignorando così diritti e principi della Convenzione internazionale dei diritti delle persone con disabilità, sottoscritta anche dall'Italia".