Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

mercoledì 30 aprile 2014

"80 euro di spesa per due settimane". La parlamentare del PD, Pina Picerno, non ha ragione. In realtà,per un single, bastano solo 70,82 euro. Non ci credete? Ecco la mia lista della spesa

Pina Picerno
di Lapenna Daniele

Anche se so che non servirà ad un cacchio, faccio ugualmente la premessa: non patteggio per alcun partito e, quando scrivo articoli, cerco sempre di essere imparziale cercando di valutare le opinioni, analizzare i fatti e poi giudicare in base alle conclusioni raggiunte.
Leggi il sequel di questo post
"Perché giudicare senza ragionare?"
e il successivo sequel "Prima di commentare, leggere attentamente le istruzioni"

80 EURO PER DUE SETTIMANE
La parlamentare Pina Picerno del PD ( senti i grillini che stanno attivando il Caps Lock ed i Pidiellini che stanno recuperando i disastri della sinistra negli ultimi 170 anni ), invitata al programma Ballarò, mostra lo scontrino della sua spesa sostenendo che una persona single può fare una spesa per due settimane spendendo solo 80,02 euro.
Questo lo spezzone del programma dove il conduttore legge lo scontrino ( la lista è a fondo del post ). E queste le interviste a FanPage e Corriere della Sera.

Ciò che mi ha fatto scompisciare dalle risate sono i commenti degli utenti all' affermazione ( con tanto di scontrino alla mano ) della Picerno.
Ora vi pongo io una domanda: siete mai andati a fare la spesa? Mi sa proprio di no. Specie molti maschietti che ancora oggi, nel ventunesimo secolo, non sanno neanche prepararsi un piatto di pasta.
Vediamo un single quanto spende per mangiare 15 giorni. Prima analizzeremo le porzioni per una persona single "normale" ( uno quindi che non mangia come un cinghiale e che non fa il Ramadan sei giorni su sette ) calcolando su per giu le quantità per pasto e dopo andremo tutti insieme a fare la spesa!
Andiamo popolo!

martedì 29 aprile 2014

Diventa un genio della matematica dopo un trauma alla testa


Si tratta del Sindrome del Savant o "Idiota sapiente": l' individuo acquisisce, nonostante la carenza di istruzione o presenza di deficit mentali, un insieme di capacità straordinarie ed abilità particolari

Dopo aver ricevuto un colpo in testa, un ragazzo americano, Jason Padgett, diventa un genio della matematica, iniziando a disegnare a mano i frattali.
Jason pensava soltanto a divertirsi, trascorreva molto tempo in palestra e di notte stava spesso nei bar. Un giorno è stato aggredito da due sconosciuti in un locale notturno. I due uomini gli hanno dato pugni in testa e Jason, dopo essere caduto a terra, ha perso i sensi.

Quando si è ripreso dal trauma, si è accorto che possedeva delle particolari abilità nel campo della matematica. Ogni gesto della vita quotidiana gli faceva scoprire sempre più molti elementi legati proprio a questa disciplina e alla fine il giovane, appassionatosi all’argomento, ha deciso di approfondire, proprio per capire molti aspetti della realtà legati alla matematica.
i frattali nel cavolo romano

Il fenomeno a cui è andato incontro Jason viene chiamato dagli esperti savantismo acquisito. Si stima che in tutto il mondo ci siano soltanto circa 40 persone che abbiano queste capacità straordinarie, che vengono fuori all’improvviso. Si tratta di persone non istruite, che ad un certo punto della loro vita sviluppano delle abilità molto particolari. E non si tratta soltanto di una memoria in grado di fare calcoli a mente.

Su Jason sono stati condotti anche dei test scientifici, che hanno messo in evidenza come nel ragazzo ci sia stato un danno nell’emisfero destro e, di contro, una superattivazione dell’emisfero sinistro. Già precedentemente la ricerca scientifica è riuscita a capire come nel cervello vengano comprese le frazioni. Evidentemente il nostro cervello possiede delle potenzialità nascoste, che emergono soltanto in casi eccezionali, probabilmente una parte della mente si attiva di più, per compensare il deficit provocato da un trauma.

lunedì 28 aprile 2014

Grillo a Piombino: grillini strappano cartello a manifestante. I lavoratori "Non vogliamo il Reddito di Cittadinanza, ma un lavoro!". Un altro lavoratore "Vaffanculo Grillo!"

Niente Canone Rai sulla bolletta dell' energia elettrica. Ecco però la... "tassa speciale"

di Lapenna Daniele

Rieccoci qui per la nuova sezione "Ma cosa cacchio scrivi?!". Oggi parliamo del Canone Rai. E della tassa speciale.

Come si sa, mamma Rai è speciale, e quindi merita una tassa speciale ( come la parete grande che necessitava di un grande pennello. Cinghiale: la grande marca ).

NO AL CANONE SULLA BOLLETTA
Intanto, il presidente dell' Autorità per l' Energia Elettrica, Guido Bortoni, ha definitivamente distrutto l' ipotesi di inserimento del Canone Tv nella bolletta
Immaginare l’esazione del canone Rai all’interno della bolletta elettrica sarebbe abbastanza improprio”. Quindi lo Stato deve trovare un altro modo per scovare gli evasori.
Bortoni ( daje Bortò, siamo tutti con te! ) prosegue “Abbiamo letto sulla stampa la notizia. Non siamo stati interessati a questa questione e non abbiamo altre informazioni. Nella bolletta dell’energia elettrica c’è già una voce di esazione che riguarda gli oneri generali di sistema e che è nell’interesse generale del consumatore elettrico. Non credo che il canone Rai possa essere qualificato come di interesse per il consumatore elettrico”.
Ed ora partiamo con le "cacchiate".

Come creare 90.000 euro partendo da 10.000: il Signoraggio bancario

clicca sull' immagine per ingrandire

Il Signoraggio ( letteralmente «aggio del signore», di derivazione medioevale ) è l'insieme dei redditi del governo derivanti dall'emissione di moneta.

Per saperne di più
"Il Signoraggio bancario spiegato a mio figlio (per tutti)"
e
"Signoraggio bancario: come funziona veramente"

Qui un video cartone animato che spiega benissimo come funziona il sistema bancario ( vi invito a ritagliare mezz' ora del vostro tempo per vederlo ).
Il potere delle banche - VIDEO


domenica 27 aprile 2014

"Papa Wojtyla non è un santo: ha coperto lo scandalo dei preti pedofili". Il New York Times e le vittime degli abusi sessuali contro Wojtyla: "in 27 anni non ha fatto nulla contro i preti pedofili"


Roma si prepara alla canonizzazione dei papi Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II e mette in campo un imponente piano sicurezza.

La festa nasconde ma non cancella il dramma dei preti pedofili e degli abusi sui minori con le associazioni delle vittime che rinnovano le accuse di negligenza contro Wojtyla.
Molte persone nel corso dei decenni hanno cercato di metterlo in guardia su un problema enorme come quello degli abusi sessuali sui minori all’interno della Chiesa cattolica. Ma lui,Giovanni Paolo II, in 27 anni, non ha fatto nulla. Non un solo vescovo è stato licenziato per coprire e proteggere gli abusi sessuali”, spiega Miguel Hurtado capo del network che raccoglie le vittime.

"Papa Wojtyla non è un santo: ha coperto lo scandalo dei preti pedofili" è questo il titolo sul New York Times in merito all' evento in programma domenica a Roma.
Il quotidiano statunitense spiega perché è contrario alla canonizzazione di Karol Wojtyla. E lo fa in un editoriale durissimo, firmato da Maureen Dowd, columnist del quotidiano dal 1995, vincitrice di un Premio Pulitzer nel 1999 per i suoi pezzi sullo scandalo Clinton-Lewinsky.

"La Chiesa sta dando il premio più alto alla persona che avrebbe potuto fermare questa macchia e non fece nulla. E' orribile e ferisce il fatto che per la Chiesa quelle migliaia di vittime tradite e danneggiate siano date per scontate come un asterisco che lentamente scompare. Può essere considerato una figura rivoluzionaria nella storia, ma un uomo che fece finta di non vedere la crisi morale non può essere descritto come un santo. Quando la Chiesa lo eleva, è come se facesse l’occhiolino all’inferno che causò a numerosissimi bambini e ragazzi"

Per l'editorialista del New York Times "uno egli atti più vergognosi è stato quello di dare rifugio al Cardinale Bernard Francis Law, che rassegnò le sue dimissioni da arcivescovo di Boston nel 2002 dopo essere rimasto coinvolto nello scandalo. Un'altra terribile scelta fu la sua ostinata difesa del fondatore dei Legionari di Cristo, il sacerdote messicano Marcial Maciel Degollado, un pedofilo, donnaiolo, malversatore e drogato".

venerdì 25 aprile 2014

Decreto Casa: fino a 900 euro di detrazioni per l' inquilino in affitto e possibilità di riscattare l' immobile


Sconti per le imprese che costruiscono o ristrutturano alloggi sociali: fino all`eventuale riscatto dell`immobile e, comunque, per un periodo massimo di 10 anni dalla costruzione o dal recupero, il 40% dei redditi derivanti dalla locazione non concorrera` alla formazione del reddito d`impresa ai fini Irpef/Ires e alla formazione del valore della produzione netta ai fini Irap. L`efficacia di tale disposizione e` subordinata all`autorizzazione della Commissione europea su richiesta del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

E` la prima delle misure tributarie contenute nel decreto legge sull`emergenza abitativa, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 73 di venerdi` 28 marzo (Dl 47/2014).

Il decreto, inoltre, ha introdotto la possibilita` per l`inquilino di riscattare l`alloggio sociale dopo un periodo minimo di sette anni dalla stipula del contratto di locazione. Il conduttore puo` imputare parte dei corrispettivi pagati al locatore, in conto del prezzo di acquisto dell`abitazione e parte in conto del prezzo di affitto. I corrispettivi, ai fini delle imposte sui redditi e Irap, sono considerati canoni di locazione (sui quali e` applicabile la riduzione forfetaria del 40%), anche se conteggiati nel prezzo di alloggio.
Le clausole, i tempi e le modalita` di riscatto sono disciplinate da un apposito decreto emesso dal ministero delle Infrastrutture e Trasporti di concerto con il Mef.

Definite anche le detrazioni Irpef per i conduttori di alloggi sociali. Per il triennio 2014-2016 le famiglie che vivono nelle case popolari, titolari di contratti di locazione fruiranno di un bonus pari a:
- 900 euro, se il reddito non supera i 15.493,71 euro
- 450 euro se il reddito e` compreso fra 15.493,71 e 30.987,41 euro.

Il decreto prevede, infine, una riduzione dell`aliquota della cedolare secca che, nel periodo 2014-2017 passa dal 15% al 10% per i contratti a canone concordato. La nuova aliquota si applica anche agli immobili affittati a cooperative o enti non commerciali sublocate a studenti universitari con rinuncia dell`aggiornamento del canone di locazione o assegnazione.

Prescrizione contributi professioni: la Cassazione conferma i 5 anni


La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 4050 del 20 febbraio 2014, ha ribadito che i contributi e le sanzioni dovuti alle Casse previdenziali si prescrivono in cinque anni; non sussiste piu` la connotazione di specialita` esistente un tempo per i vari ordinamenti previdenziali.
L`art. 3, comma 9 della Legge n. 335/1995 prevede infatti che le contribuzioni di previdenza
e di assistenza sociale obbligatoria si prescrivono:

- in dieci anni per quelle di pertinenza del Fondo pensioni lavoratori dipendenti e delle altre gestioni pensionistiche obbligatorie (termine ridotto a cinque anni a partire dal 1° gennaio 1996)
- in cinque anni per tutte le altre contribuzioni di previdenza e di assistenza sociale obbligatoria, ha disciplinato l'intera materia della prescrizione dei crediti contributivi degli enti previdenziali, con relativa abrogazione delle previgenti regolamentazioni differenziate.

giovedì 24 aprile 2014

Renzi VS Di Maio: "Tu prendi il doppio di me". Di Maio ( M5S) risulta aver dichiarato 62mila euro netti. Stipendio da 10mila euro al mese,il doppio di quello del premier

Matteo Renzi (PD)   -   Luigi Di Maio ( M5S )

Matteo Renzi risponde ai suoi follower su Twitter, ma tra tutte le domande ce n'è una che fa scattare la polemica. Quando a Renzi viene chiesto di ribattere alle affermazioni del grillino Luigi Di Maio su quanto il premier guadagni, il leader del Pd "punge" il vicepresidente della Camera: “Prende il doppio di me, ma non farei polemiche con nessuno. Sorridere costa meno”.

La risposta di Di Maio non si fa attendere e arriva su Facebook:
Caro twittatore seriale io costo meno di un semplice parlamentare del tuo partito senza incarichi. Ringrazio sempre Renzi per gli assist che mi regala. E gli rispondo con le parole di un attivista: ‘Renzi ha detto che tu guadagni il doppio di lui. Ha omesso che tu rinunci allo stipendio da vicepresidente della Camera e che sottostai al trattamento economico a 5 stelle come tutti gli altri parlamentari”.

Il deputato del Pd Ettore Rosato corre in soccorso del premier, e per avvalorare la tesi di Renzi invita tutti a controllare i dati: “Le balle di Beppe Grillo e dei suoi stavolta sono smentite da loro stessi: che Luigi Di Maio prenda uno stipendio doppio rispetto al premier Matteo Renzi lo dice il sito del Movimento 5 stelle”.

Sul sito che riporta le dichiarazioni dei parlamentari M5s sugli stipendi – spiega Rosato – si possono rintracciare le cifre che Di Maio, tra stipendio e diaria, dichiara di aver ricevuto dalla Camera e tenuto per sé: nel secondo semestre del 2013 ammontano a 62.754 euro netti, per una media di oltre 10mila euro al mese che il deputato ha incassato e speso, senza contare i contributi per i collaboratori e ulteriori benefit da vicepresidente della Camera. Esattamente il doppio di quanto prende il presidente del Consiglio, che non è parlamentare”.

Ristoratore truccava contatore di energia elettrica: un pupazzo con magnete permetteva una riduzione del consumo del 94%

il contatore con il pupazzo

TARSIA (CS) - Il pupazzo sopra il contatore dell’elettricità ha insospettito i carabinieri. E, in effetti, conteneva un magnete che interferiva con lo strumento elettronico e ne impediva il conteggio dei consumi effettivi. Così i carabinieri della stazione di Terranova da Sibari, nell’ambito di accertamenti mirati proprio alla repressione del fenomeno, hanno denunciato in stato di libertà C.A., un trentenne titolare di un ristorante-pizzeria nel vicino comune di Tarsia, ritenuto responsabile di furto aggravato di energia elettrica.

I clienti sono stati fatti accomodare fuori il locale che è stato chiuso.
In particolare, gli uomini dell’Arma, con il supporto dei tecnici di Enel, hanno accertato che il commerciante, mediante un magnete goffamente nascosto all’interno di un pupazzo di stoffa posizionato sul contatore, ha bloccato la quasi totale registrazione dei consumi di energia elettrica della propria attività commerciale.
Un dispositivo portatile, in dotazione della società elettrica ha infatti rilevato che il consumo non registrato arriverebbe addirittura al 94% del totale.
I militari hanno perciò sequestrato il magnete e deferito l’uomo alla Procura della Repubblica di Castrovillari. I tecnici della società Enel, in attesa della quantificazione del danno patrimoniale, ritenuto comunque elevato trattandosi di un’attività commerciale necessariamente dotata di diverse apparecchiature elettriche, hanno provveduto al distacco dell’utenza.

Anziana derubata in casa: colpo da 10mila euro


Ha bussato con insistenza alla porta di una pensionata e dopo averle raccontato che il marito era stato investito da un camion mentre andava in bicicletta, è riuscito a portarle via tutti i risparmi. E' successo ieri mattina a Cabras

Il malvivente è riuscito a portarle via tutti i risparmi, circa 10 mila euro, conservati in casa E' successo a Cabras.

Intorno alle 9.30 un uomo di circa 30 anni, vestito con una tuta blu scuro e con un marchio tondo sul petto ha chiesto alla donna i documenti del consorte, dicendo che doveva portarli in ospedale, e 100 euro che a suo dire servivano per far ritirare la bicicletta dal carro attrezzi. Era la scusa per scoprire dove l'anziana teneva i soldi che poi si è portato via senza che lei se ne accorgesse.
Il fatto è stato denunciato questo pomeriggio ai Carabinieri del paese, che ora indagano per identificare lo spregiudicato truffatore. L'episodio di Cabras è solo l'ultimo di una serie di truffe a danno di persone anziane commesse nelle ultime settimane nell'oristanese e i militari dell'Arma invitano chiunque ricevesse visite di sconosciuti a chiamare subito il 112 o il 113 e a non tenere grosse somme di denaro in casa.

mercoledì 23 aprile 2014

Come risparmiare 1000 euro di carburante l' anno


Secondo un’indagine condotta 5.711 guidatori europei le cattive abitudini incidono sul consumo per una percentuale del 33%

Di questi tempi, si sa, vuoi per la crisi economica, vuoi per ridurre l'impatto ambientale dei veicoli, tutte le case automobilistiche hanno un occhio di riguardo al consumo di carburante. Ma le soluzioni ingegnose non producono l'effetto sperato se chi è al volante adotta comportamenti deleteri.

Per questo la Ford ha condotto uno studio su 5.711 automobilisti europei tra Italia, Francia, Germania, Spagna e Regno Unito allo scopo di comprendere quali siano le cattive abitudini che influenzano i consumi. Il quadro emerso parla chiaro: con semplici accorgimenti si potrebbero diminuire i costi legati al carburante del 33%!

Spieghiamoci meglio, ognuno di noi potrebbe risparmiare circa 1.000 euro l'anno, 994 euro per esattezza, prestando attenzione a 4 regole semplici e dettate dal buon senso:
- rimuovere il portapacchi dal tetto
- controllare almeno una volta al mese la pressione delle gomme
- eliminare oggetti inutili e pesanti dal bagagliaio
- cercare le stazioni di servizio che praticano i prezzi più bassi

martedì 22 aprile 2014

Troppe ore al cellulare : INAIL deve risarcire il manager annalato di cancro alla testa


Stare troppo al telefono cellulare fa male ma imperterriti continuiamo a usarlo come se nulla fosse e senza le opportune cautele (auricolare - viva voce).
Un detto dice "chi è causa del proprio male pianga se stesso" ma chi è costretto? Purtroppo c'è che non vorrebbe starci al telefono per tutto questo tempo ma lavoro e altre necessità lo costringono a passare ore e ore col cellulare in mano, anzi, all' orecchio.
Nessuno ha mai ottenuto un risarcimento per esersi ammalato usando il cellulare almeno fino ad oggi.

Una sentenza importante quella che ha emesso la Suprema Corte di Cassazione riguardo all'uso sfrenetico del cellulare che potrebbe essere definita "storica" se non altro per la presa di posizione decisa dei Giudici di Piazza Cavour riguardo alla possibile generazione di tumori per l'uso di cellulari e telefoni senza filo, infatti, con la sentenza n. 17438/2012 Piazza Cavour ha riconosciuto il nesso causale tra l’uso del telefonino e l’insorgenza del “neurinoma del Ganglio di Gasser” che sarebbe una grave patologia tumorale in grado di colpire i nervi cranici, in particolare il nervo acustico e, più raramente, come nel caso di specie, il nervo cranico.

La Cassazione ha ritenuto i telefoni mobili (cellulari ma anche i cordless) responsabili di aver generato con le loro onde un cancro ad un ex dirigente di una multinazionale che, per ragioni di lavoro, ha utilizzato i suddetti apparecchi 5-6 ore al giorno per un periodo di dodici anni, ha condannato l'Inail a risarcire il manager.Il manager, a cui nel 2002 venne diagnosticato un tumore benigno al nervo trigemino sinistro, che lo ha reso invalido all’80%, ha subito associato la malattia all’uso prolungato del telefono cellulare e questa tesi è stata confermata scientificamente da due professori specializzati in neurochirurgia e oncologia.

L'uomo non ha più utilizzato il telefono cellulare senza auricolari o viva voce e, intervistato dal Corriere della Sera, ha dichiarato che

L' uomo e la distruzione dell' ambiente - Video

Il video forse esagera un pò ma... rende bene l' idea.

lunedì 21 aprile 2014

Mrs Doubtfire 2: quando i sequel stavano meglio nel cassetto

di Lapenna Daniele

Sono anni che la notizia gironzola in web, ma forse finalmente è realtà: è in arrivo il sequel del famosissimo film interpretato nel 1993 da Robin Williams: Mrs Doubtfire.
Ma è così necessario creare sequel di film di grande successo?

Il sito Hollywood Reporter riporta già un anticipo sulla trama: l'attore, un padre da poco divorziato, veste i panni di una attempata Nanny pur di stare vicino ai tre figli, affidati alla madre. Del progetto se ne parlò già dal 2001 ma il tutto rimase nel cassetto.

SEQUEL DA CACCA
E' accaduto con il film leggenda "Febbre da Cavallo", del 1976, interpretato da attori del calibro di Proietti e Montesano: nel 2002 cicciò fuori dalla capoccia di uno dei fratelli Vanzina di ideare "La Mandrakata".
Un sequel orrido e assurdo dove, oltre il gravissimo ed insensato errore di lasciar fuori Francesco De Rosa ( che intrepretava nel film del '76 Felice Roversi, il terzo del gruppo di scommettitori assieme a Proietti e Montesano ), si nota una trama penosa che cerca di accodarsi a fatica con quella del film di Steno senza riuscirci. L' abilità di Proietti cerca di riportare il film sul classico anni '70, ma la trama è penosa già in partenza. Della serie "sono un regista famoso, e posso proporre anche una cagata qualunque"

Poi ci sono stati sequel di altri film che hanno fatto la storia, come Mamma Ho Perso e Riperso L' aereo ( 1992 ), dove si sono sprecati chilometri di pellicola per creare orride creature cinematografiche. Senza Macaulay Culkin  - preso da altri impegni, problemi famigliari e spippettate in compagnia - i film hanno ottenuto gli incassi di un macelleria aperta in un quartiere di vegani.
E che dire del film The Mask - Da zero e a mito del 1994? Uno strepitoso Jim Carrey che interpreta alla perfezione "La Maschera". Il sequel di questo film, Son of The Mask, è squallido, orrido, incredibilmente ricco di effetti speciali che rendono il film una vera schifezza.

sabato 19 aprile 2014

Suggerimenti


Anche l' India riconosce il terzo sesso

Sentenza storica per i transgender che vivono in India. La Corte Suprema, infatti, ha riconosciuto ufficialmente il loro diritto a essere considerati come “terzo sesso”, né maschile né femminile, su tutti i documenti d’identità. La decisione rappresenta una svolta senza precedenti per un paese pieno di contraddizioni. Dove ancora oggi le relazioni omosessuali sono considerate illegali sulla base del famigerato articolo 377 del codice penale.

I giudici hanno affermato che è diritto di ogni essere umano scegliere il proprio genere. Secondo il verdetto, infatti, lo spirito della costituzione indiana è quello di garantire uguali opportunità di crescita a tutti i cittadini, affinché possano esprimere il loro potenziale, indipendentemente dalla casta di appartenenza, dalla religione o dal genere. Non esistono stime ufficiali di quanti transessuali, o “hijra” come sono chiamati in hindi, vivono nel gigante asiatico. Alcuni calcoli parlano di circa 3 milioni di persone. Che grazie a questo lodo potranno accedere ai programmi di welfare per le persone in stato di povertà al fine di migliorare le loro attuali condizioni socio-economiche.

Arriva il Cerca Lavoro per i disabili italiani


Si chiama “Jobmetoo” ed è la prima piattaforma internet italiana nata con l’obiettivo di favorire l’occupazione delle persone con disabilità.
Un servizio gratuito, accessibile e semplice da usare, che permette di valorizzare, come mai prima d’ora, la personalità e le peculiarità di ciascun candidato agli occhi delle imprese.
In particolare, le aziende interessate ad assumere portatori di handicap appartenenti a categorie protette (ex d.lgs. 68/99), possono inserire job posting dei profili che stanno cercando o consultare il database grazie a raffinati filtri e funzionalità.
Dall’altra parte, gli aspiranti lavoratori, oltre a visualizzare le posizioni aperte più compatibili con le proprie caratteristiche e aspirazioni, hanno anche la possibilità di creare online il proprio curriculum vitae. Oltre a farsi conoscere con l’ausilio di innovative schede di autovalutazione. Infine, grazie a un sistema di job alert ricevono, direttamente sulla posta elettronica, non solo le offerte di lavoro che meglio si adeguano alle loro esigenze, ma anche informazioni su corsi, borse di studio, notizie ed eventi legati al mondo del lavoro e della formazione.

giovedì 17 aprile 2014

L' Unione Europea vuole ridurre i controlli qualità sulle carni. L' allarme parte dalla Gran Bretagna


Nel Paese dove scoppiò il morbo della mucca pazza, con decine di migliaia di animali infettati, un nuovo allarme coinvolge il comparto alimentare, dopo la diffusione delle statistiche sulle malattie causate da un’alimentazione a base di carne.

I sindacati e le associazioni di consumatori – compresa la Beuc, quella europea – avvertono:
Le nuove regole che stanno per essere approvate a Bruxelles danneggeranno le famiglie di questo Paese”. Sotto accusa, appunto, la proposta proveniente dalla Commissione europea, che vuole snellire l’attuale legislazione sui controlli della qualità della carne, portando le norme da circa 70 a cinque o sei. A essere contestata in Gran Bretagna, soprattutto, è la regola che darebbe maggiori poteri di verifica e controllo alle aziende alimentari, riducendo di gran lunga il ruolo delle autorità sanitarie. Il sindacato Unison, uno dei più importanti nel Regno Unito, dà la colpa anche al governo guidato da David Cameron, accusato di “fare lobby” a Bruxelles per snellire le procedure e, quindi, renderle più economiche per le aziende.

Ogni anno, fra Inghilterra, Galles, Scozia e Irlanda del Nord, milioni di carcasse di animali vengono ritirate dal mercato. Negli ultimi due anni, nei maiali sono state registrate 560mila infezioni da larve. Oltre tre milioni di polli (su un totale comunque di oltre un miliardo macellati) sono stati esclusi dalla catena alimentare per contaminazione da feci, in tre milioni di animali è stata riscontrata la polmonite, mentre 28mila carcasse bovine sono state eliminate a causa della tubercolosi. Il tutto in un Paese, appunto, dove l’eco dell’encefalopatia spongiforme bovina (Bse o morbo della mucca pazza) è ancora forte, dopo il danno economico miliardario degli anni Ottanta e Novanta. E lo “scandalo” della carne di cavallo immessa in un mercato che considera l’equino come un animale da compagnia, scoppiato l’anno scorso, ha reso l’opinione pubblica molto più sensibile sul tema.

mercoledì 16 aprile 2014

Schede telefoniche vecchie: quanto valgono?


« Chi colleziona tessere telefoniche solitamente non è un vero esperto del settore. Lo fa per divertimento, per soddisfare il proprio senso estetico, vista la grande varietà di tematiche e perché no, per tornare indietro nel tempo, per passione » racconta Osman D’Angelo.

E lui, all’interno della sua bottega, nel cuore di Napoli da oltre trent’anni, ne ha visti tanti di ragazzini un po’ cresciutelli che, ansiosi, gli hanno sottoposto diversi esemplari di schede telefoniche.
«Molte non valgono tanto ma il segreto è quello di leggere la tiratura in fondo alla scheda
La maggior parte sono oltre 1 milione, ma se capita quella con tiratura 20 mila, bè il discorso cambia».

In realtà non ci si arricchisce poi tanto nemmeno con le più rare: le schede telefoniche che riportano il logo della Sip, le vere mosche bianche, sono valutate intorno a qualche decina di euro mentre quelle a tiratura oltre un milione, le più comuni, valgono solo 0,50 centesimi di euro al pezzo.

«Non a caso, questo è un mercato per appassionati. Il vero elemento che rende queste schede telefoniche appetibili è il retro, uno spazio che spesso ospitava la pubblicità di un privato dell’epoca, di una ditta e anche le effigi degli idoli di allora: da Maradona a Padre Pio».

Brasile: al via Miss Bum Bum 2014


Un titolo che vale un mondiale. Anche in questo 2014 a San Paolo è a partita la ricerca della nuova Miss BumBum, il concorso che premia il miglior fondoschiena del Brasile, destinato però a presidiare più che mai le luci della ribalta in concomitanza con la Coppa del Mondo.
Un voto popolare, lasciato ai fans che si esprimono in rete, ma che rischieranno di andare velocemente in confusione.
Qui la gallery di alcune delle candidate

Stessi reati, diverse sentenze: quando il colore della pelle non decide la condanna. Intanto i parenti si consolano col denaro

di Lapenna Daniele

Potevo scrivere un parere di due righe, ma ho dedicato un post, seppur abbia poche cose da dire in merito.

Adam Kabobo, lo scorso 11 maggio ha ucciso a colpi di piccone tre persone. Immediatamente i legali
hanno sostenuto che fosse incapace di intendere e di volere. Che fosse un pazzo.
Alla fine però per fortuna è stato condannato: 20 anni di reclusione. Anche se per gli omicidi sarebbe auspicabile sempre l' ergastolo.
Leggendo i pareri, come al solito si finisce sempre sul razzismo, e lì mi girano un bel pò: un assassino è un assassino, sempre, qualsiasi sia il colore della sua pelle e qualsiasi sia la sua provenienza geografica.

Angelo Spagnoli, 52 anni, italiano, ex tiratore scelto dell'esercito, invece, ha sparato col suo fucile dal balcone di casa uccidendo una persona, ferendone otto e fermandosi solo perché aveva finito tutte le munizioni. In casa c' erano la sorella e la madre. Nessuno di loro è stato condannato. Né lui, giudicato pazzo, né i suoi famigliari che erano lì mentre lui sparava dal balcone della sua abitazione.
I famigliari della vittima presi da rabbia e dolore hanno urlato all' ingiustizia.
Non si può lasciare libero un assassino.

Perché? 
Perché un omicidio deve essere giudicato in maniera diversa nonostante il reato sia identico?

lunedì 14 aprile 2014

Danimarca: cercasi personale per lavori agricoli. Si offre vitto e alloggio


Per chi è alla ricerca di un lavoro stagionale con vitto e alloggio per il 2014 è possibile candidarsi per la raccolta di frutta e verdura in Danimarca, infatti la ricerca di personale per questo tipo di lavoro è continua. Sono molte le aziende agricole danesi che cercano personale disponibile per svolgere questi lavori agricoli, anche proveniente da altri Paesi.

Requisiti richiesti e candidatura
I requisiti per poter svolgere questo tipo di lavoro stagionale sono: età minima di 18 anni, la conoscenza sufficiente della lingua inglese e una precedente esperienza in lavori agricoli. Chi è interessato a lavorare nella raccolta di frutta e verdura e allo stesso tempo vuole provare a fare un'esperienza lavorativa all'estero può presentare la domanda in qualunque periodo dell'anno, tanto per fare un esempio nel periodo da maggio ad agosto ci sarà la raccolta delle fragole, mentre da settembre a dicembre in Danimarca c'è grande richiesta di personale per tagliare gli alberi di Natale. Per potersi candidare per questo tipo di lavoro stagionale è sufficiente andare sul sito www.seasonalwork.dk, registrarsi e compilare un form in lingua inglese.

domenica 13 aprile 2014

Novità sui Farmaci: entrato in vigore il cambiamento di fascia. Molti farmaci gratuiti diverranno a pagamento


Medicine che prima erano completamente gratuite, ora sono a pagamento a carico dei cittadini. Il Ministreo della Salute ha deciso di spostare alcuni farmaci dalla fascia A a quella C

Da venerdì una serie di farmaci passano dalla fascia A, completamente gratuita, alla fascia C, a carico del paziente. Nel primo gruppo si trovano tutti i medicinali vitali e quelli per le malattie croniche, completamente a carico dello Stato. Nella fascia C, invece, il cui costo dei medicinali è interamente a carico del cittadino, e non serve la prescrizione del medico, tranne per antidolorifici, antinfiammatori, ansiolitici, antipsicotici, antidepressivi, anoressanti, dove è previsto l’obbligo di ricetta.

La riclassificazione dei farmaci è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 72 del 27 marzo 2014, ed è entrata in vigore da venerdì 11 aprile, sono escluse dal pagamento a carico del cittadino tutte le ricette emesse prima della data di oggi.

Questo è l’elenco dei farmaci, divisi per principio attivo, che da oggi sono a pagamento. Alcune di queste medicine sono essenziali, spesso curano malattie croniche, con costi a volte non marginali. Il prezzo, per esempio, di una confezione di Dostinex da 8 compresse è di 30,84 euro, e in alcuni casi una scatola non basta per una settimana di terapia.

sabato 12 aprile 2014

Scie Chimiche: gli Usa confermano l' irrorazione di sostanze chimiche nei cieli - Video


Gioia e soddisfazione per i cosiddetti "complottisti" e per tutti coloro che lottano da anni sostenendo che gli organi mondiali stiano cercando di modificare il clima gettando sostanze chimiche nei nostri cieli.
Ma.... sarà vero?


 La notizia è riportata niente popò e pipì di meno che da IlMeteo.it. Sito che otterrà un aumento di visitatori sostenitori della tesi "scii chimici" e probabilmente un fuggi fuggi di coloro che pensano sia solo una teoria campata ... in aria!

Nel 2011, a quanto riporta anche Attivo.tv, il consigliere scientifico di Obama ha confermato l'utilizzo di sostanze chimiche come il sale di Bario, l'ossido di alluminio, il Torio, il Quarzo, il Potassio e il Magnesio per l'irrorazione dei cieli a favore della geoingegneria e la manipolazione del clima.
Gli scienziati fanno passare questa irrorazione come semplici scie di condensa, ma perché queste possano avvenire, ci debbono essere delle condizioni ben definite che comunque non coincidono con le scie che spesso vediamo nei nostri cieli.
Sotto vi è la Video News con i dettagli

Roma, l' autobus della protesta: un "vaffa.." al posto del numero

clicca per ingrandire

È più probabile che sia una forma di protesta che uno scherzo, ma la prudenza è d'obbligo.

Al capolinea Atac del 224 a Piazza Augusto Imperatore, nel centro di Roma, sull'autobus fermo, vuoto e con le porte aperte, al posto del numero compare per esteso un 'Vaff...'.
Difficile credere che si tratti di uno scherzo, che qualcuno sia salito sull'autobus, abbia messo mani al computer di bordo e abbia modificato il numero con l'insulto

Insegnante abusava di una bambina delle elementari: condanna confermata. Torna in cella per scontare 1 anno di reclusione


MARZANO APPIO (CE) - Docente abusa di una bambina delle elementari. La Cassazione conferma la condanna e torna in carcere. Personale della Squadra Mobile di Caserta ha arrestato D.V. F.
di anni 47 da Pignataro Maggiore, in esecuzione di ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica
presso la Corte d’Appello di Napoli.

Il docente, a seguito di rigetto del ricorso presentato alla Suprema Corte di Cassazione, è stato definitivamente riconosciuto colpevole di abusi sessuali aggravati nei confronti di minorenne avvenuti nell’anno 2005 in una scuola elementare di una Frazione di Marzano Appio ove insegnava.

L’uomo era stato condannato dal Tribunale di S. Maria C.V. ad anni 3 di reclusione con interdizione dai pubblici uffici per anni 5, perpetua dall’ufficio di tutore e di curatore, dovrà ora scontare anni 1 e mesi 7 di reclusione avendone scontati in precedenza la restante parte.

giovedì 10 aprile 2014

Il pensiero decrescente del Dalai Lama


Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole;
più comodità, ma meno tempo;
più lauree, ma meno buon senso;
più conoscenza, ma meno giudizio;
più esperti, ma più problemi;
più medicine, ma meno salute.

Abbiamo fatto tutta la strada fino alla luna e indietro, ma abbiamo problemi ad attraversare la strada per incontrare il nuovo vicino.

Costruiamo più computer per contenere più informazioni e produrre più copie che mai, 
ma abbiamo meno comunicazione.

Siamo migliorati sulla quantità, ma peggiorati sulla qualità.

Questi sono i tempi dei fast-food e della digestione lenta;
dei grandi uomini, ma dai piccoli caratteri;
profitti veloci, ma relazioni di poco valore.

E' un tempo in cui c'è molto fuori dalla finestra, ma poco nella stanza.

fonte - Ricordati di Essere Felice

Persone ed oggetti

clicca per ingrandire

mercoledì 9 aprile 2014

Come sbucciare l' uovo sodo nel modo giusto in soli 8 secondi - Video

La Regione Lombardia approva il referendum per le case chiuse. Si va verso una regolamentazione della prostituzione


Con 41 voti favorevoli, 29 contrari e un astenuto il consiglio regionale della Lombardia ha approvato martedì pomeriggio il referendum per la reintroduzione delle case chiuse in Italia.
Si tratta di un passo importante verso la parziale abrogazione della legge Merlin sulla prostituzione in Italia.

La proposta, presentata dalla maggioranza di centrodestra con l’esclusione del Nuovo Centrodestra, prevede infatti un referendum per abrogare alcuni punti della legge Merlin e per consentire la regolamentazione della prostituzione nelle abitazioni private. Dopo le polemiche in Aula al Pirellone, il coordinatore del centrosinistra in Regione, Umberto Ambrosoli, ha chiesto il voto a scrutinio segreto per questo non si sa chi abbia votato effettivamente a favore e chi contro il referendum. Ad ogni modo durante le dichiarazioni di voto si erano schierati per il sì oltre al Carroccio anche Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lista Maroni presidente, Partito Pensionati e Movimento 5 Stelle.
Perché il referendum possa essere effettuato, comunque, è necessario il sì di altri 4 Consigli regionali.

"Assumiamo banconieri: No stranieri No Meridionali"

clicca per ingrandire
La discriminazione esiste ancora in Italia? Forse no, forse sì, forse boh!
Forse questo annuncio è uno scherzo
( visto che è stato cancellato dopo un giorno ) ma comunque è divertente ed è anche un pò vero.

Effettivamente le richieste di alcune aziende sono spesso strane - vedi ad esempio "Cerchiamo giovani apprendisti con esperienza max 20 anni" - e quindi non è detto l' annuncio sia falso.
Può essere che il tizio abbia ricevuto tante mail da stranieri o soprattutto da meridionali ivi residenti ( conditi da insulti merlettati ) e quindi abbia deciso di toglierlo. In effetti non c'era neanche il numero di telefono.

Questo è il link all' annuncio che, nonostante sia stato cancellato, lo si può ancora reperire con la cache di Google. Sia benedetta la cache!!

martedì 8 aprile 2014

L’ Unione Europea abolisce la tariffa roaming per le telefonate e navigazione internet. Telefonare dall' estero costerà quanto una chiamata verso il proprio Paese


Buone notizie per i consumatori di tutta Europa arrivano da Bruxelles: il Parlamento europeo ha approvato il 3 aprile una nuova legge sulle telecomunicazioni che sancisce l’abolizione del roaming, la tariffa supplementare che si applica a telefonate e traffico dati effettuati dall’estero tramite telefonino. L’assemblea legislativa dell’Ue si è espressa con una netta maggioranza a favore di questa misura: i voti favorevoli sono stati 534, 25 i contrari. La nuova legge dovrebbe entrare in vigore il 15 dicembre 2015; per la sua approvazione ufficiale, però, bisognerà aspettare il passaggio del testo al Consiglio europeo. L’organo di indirizzo politico dell’Ue dovrà infatti esprimersi sulla questione nell’ottobre prossimo.

Se la legge dovesse trovare effettiva applicazione, da fine 2015 il costo di telefonate e traffico dati in tutti i Paesi europei equivarrebbe a quello effettuato in patria. Tra i punti toccati dal nuovo provvedimento legislativo si segnala inoltre l’impegno a mantenere la neutralità della rete, per impedire che gli operatori telefonici possano far pagare di più alcuni clienti in cambio di una connessione più veloce. Nel frattempo, le compagnie di telecomunicazioni sollevano preoccupazioni in merito ai nuovi indirizzi proposti da Bruxelles: secondo alcune stime, senza la tariffa roaming le aziende telefoniche perderebbero circa il 5% dei loro profitti.

La Commissione europea fa però notare che l’abolizione del roaming porterà a un maggior uso di cellulari e smartphone all’estero: i maggiori consumi dovrebbero compensare le perdite delle compagnie, tanto più se si considera che − sempre secondo le stime della Commissione − il 94% degli europei disattiva la navigazione da smartphone quando viaggia in altri paesi dell’Ue. Le nuove norme sono mirate a cambiare proprio queste abitudini e a facilitare una maggiore integrazione comunitaria anche in ambito telecomunicazioni

Terremoto in Calabria: si punta il dito contro le trivelle al largo della costa vicinissime all' epicentro del sisma


Cresce il timore delle conseguenze dell'alta attività di trivellazione al largo delle coste crotonesi. Dall'analisi di alcuni dati dell'Ingv emergerebbe una influenza della ricerca petrolifera sui recenti sismi senza contare l'enorme frana che si trova sul fondo marino crotonese proprio nei pressi dell'epicentro dell'ultimo sisma

CROTONE - Il terremoto di magnitudo 5.0 registrato sabato alle 12,24 e localizzato nel mar Ionio, circa 18 chilometri a sud ovest di Capo Rizzuto, ad una profondità di 66 km, ha provocato molta paura ma nessun danno con segnalazioni da tutto il Sud. Sono seguite altre due scosse, ed in particolare, la prima di magnitudo 2.4 registrata ad una profondità di oltre 169 chilometri.
L’Ingv sul suo sito scrive che «analizzando il catalogo strumentale degli ultimi 30 anni è possibile rilevare in quest’area un certo numero di eventi a profondità subcrostale. Questa sismicità profonda è attribuibile al fenomeno di subduzione di litosfera ionica che in quest’area inizia a piegarsi al di sotto dell’Arco Calabro».Sempre l’Ingv sottolinea che «secondo la mappa di pericolosità del territorio nazionale espressa in termini di accelerazione massima del suolo con probabilità di eccedenza del 10% in 50 anni, la fascia costiera crotonese è classificata con valori di 0.225-0.250 g.».

L’approfondimento dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia avvalora la preoccupazione dei cittadini crotonesi, che è legata ai timori reconditi che ogni terremoto suscita e che rimanda al mai cessato timore che questo tipo di fenomeno possa derivare dalle attività estrattive di idrocarburi in corso nel mare antistante la città.

lunedì 7 aprile 2014

Pagamento affitto 2014: in contanti solo sotto i 1000 euro


La legge di stabilità (legge n. 147 del 2013) del precedente governo Letta ha imposto il divieto del pagamento dell'affitto dal 2014 in contanti per importi uguali o superiori ai mille euro. La novità, entrata in vigore il primo gennaio, è un chiaro segnale della severa lotta contro l'evasione e del pagamento degli affitti in nero.



Con la legge di stabilità è stato introdotto il divieto di pagamento dell'affitto (dal 2014) in contanti per importi superiori ai mille euro.
Dal primo gennaio, infatti, è possibile pagare in contanti solo canoni di locazione di importo massimo di 999,99 euro. Le nuove indicazioni fornite dal governo impongono l'uso di strumenti di pagamento tracciabili (pos, assegni bancari, bonifici, ecc) per ridurre il fenomeno dell'evasione fiscale, ormai sempre più in aumento.

Il Ministero del Tesoro, durante il mandato del premier Letta, ha deciso così di allineare il pagamento degli affitti a quanto previsto dall'art. 49 della legge antiriciclaggio (d.lgs. 231 del 2011), che prevede il limite di mille euro per i pagamenti con denaro contante e libretti al portatore.
Rientrano nella normativa tutti gli affitti di natura residenziale (comprese le residenze turistiche o per studenti) e sono esclusi i negozi, i capannoni, le cantine, i garage e i locali di edilizia residenziale pubblica.

sabato 5 aprile 2014

Sardegna, Costa Smeralda: 2.500 ville registrate nei paradisi fiscali e abitate da finti "poveri". Il reato è di elusione fiscale


Più di 2.500 ville, alcune da sogno, della Costa Smeralda intestate a società con sede nei paradisi fiscali ma abitate da cittadini italiani tutt’altro che internazionali e, sulla carta, abbienti. È questa la rivelazione contenuta nel dettagliato rapporto preparato dall’Agenzia delle entrate e del territorio e consegnato nei giorni scorsi alla procura di Tempio Pausania.

Le ville, unità immobiliari con tanto di giardini, dependance e ampie terrazze vista mare, sono di proprietà di società estere registrate in stati ben noti alle fiamme gialle italiane come San Marino, Monaco, Andorra, il Lussemburgo e, naturalmente, le Cayman. Di fatto, però, ad abitarle sono contribuenti italiani che, in realtà, non contribuiscono affatto, perché non hanno dichiarato le quote societarie e, in alcuni casi, hanno intestato le magioni a dei familiari per non farle risultare seconde case e dover versare le relative imposte.

L’indagine, avviata alcuni mesi fa, ha richiesto lo spiegamento di una task force decisamente folta e tecnologica, coordinata dal procuratore di Tempio Domenico Fiordalisi. L’ipotesi di reato intorno alla quale si muovono gli inquirenti è quella di elusione fiscale, oltre alle eventuali violazioni di carattere fiscale e amministrativo. Non si spiegherebbe se non con l'elusione, infatti, la totale incompatibilità tra i redditi denunciati da questi frequentatori della Costa Smeralda e il loro tenore di vita, testimoniato anche dalle numerose e ricche strisciate delle loro carte di credito.

venerdì 4 aprile 2014

Cadere dal seggiolone

clicca per ingrandire
IroniaBastarda

Bari: reddito di cittadinanza per 500 famiglie. Il sindaco Michele Emiliano riesce nell' impresa di aiutare i nuclei in grave difficoltà economica con un assegno mensile di 400 euro

lagazzettadelmezzorgiorno.it

Bari - «Siamo tra i primi per questa iniziativa e ne siamo orgogliosi, finalmente ci siamo riusciti»: così il sindaco di Bari Pd, Michele Emiliano, torna oggi a commentare l'iniziativa di istituire in via sperimentale un reddito di cittadinanza di 400 euro per 500 famiglie.
«Un reddito minimo che consenta – spiega Emiliano – di superare il momento di crisi lavorativa e che abbassi i costi del welfare. E' un tentativo molto serio: prende spunto da sollecitazioni dei sindacati, M5S e settori illuminati della società».

«Il consiglio comunale ha approvato all’unanimità il Piano sociale di zona investendo 70 milioni di euro nei prossimi tre anni per il Welfare. Utilizzeremo per la sperimentazione della iniziativa che prevede il reddito di cittadinanza fondi Ue, fondi nazionali e regionali oltre che comunali, ora disponibili. Si tratta, in realtà, di una rimodulazione dell’intero sistema: anzichè intervenire in maniera frammentata (per malattie, indigenza, ecc.) si è pensato al reddito di cittadinanza ».

Quindi, due milioni di euro per il reddito di cittadinanza e due per il contributo per l’affitto di casa; 1,7 milioni per interventi in favore dei senza fissa dimora; 400mila euro per le ragazze madri, 200mila euro per mense e dormitori, 450mila euro per il cosiddetto minimo vitale (destinato alle famiglie con minori che versano in condizioni particolarmente difficili), 400mila euro per il sostegno al reddito per le famiglie che hanno subito uno sfratto esecutivo e altri 560mila euro per contributi economici mirati.

mercoledì 2 aprile 2014

Riforma Senato: il Governo Renzi supera il bicameralismo ma lascia in carica i senatori a vita. Il M5S propone ed ottiene l' approvazione di un emendamento per la decurtazione della diaria ai senatori assenteisti

di Lapenna Daniele

Niente più voto di fiducia del Senato, che non voterà neanche il bilancio dello Stato. I membri non saranno eletti e non percepiranno indennità.
La nuova composizione prevederà infatti che sarà composto da presidenti di regione, sindaci dei capoluoghi di regione, due consiglieri regionali e due sindaci per ogni regione.
Inoltre verranno nominati ventuno senatori dal Presidente della Repubblica ( chissà perché ).

Queste ed altre sono le novità della riforma del Governo Renzi.
Ciò che invece mi ha colpito è che i senatori a vita rimarranno in carica. Già, quel piccolo gruppetto di cinque-sei persone che non votano quasi mai e percepiscono comunque la diaria da senatore.
Ricordiamo che, in base all' articolo 59 della Costituzione della Repubblica Italiana:

"È senatore di diritto e a vita, salvo rinunzia, chi è stato Presidente della Repubblica.
Il Presidente della Repubblica può nominare senatori a vita cinque cittadini che hanno illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario" e, aggiungo io, percepiscono circa 13.000 euro al mese.

I senatori a vita attualmente in carica ( ed ancora in vita ) sono:
- Carlo Azeglio Ciampi,  in carica dal 2006 dacché ex presidente della Repubblica
                                      ed ancora in carica a 93 anni ( alla salute! )
- Mario Monti, nominato da Giorgio Napolitano nel novembre 2011, esattamente 7 giorni prima che
                        lo stesso Presidente della Repubblica lo sistemasse a capo del governo
- Elena Cattaneo, Renzo Piano, Carlo Rubbia  nominati tutti da Napolitano nel 2013.

Come riporta Libero, la percentuale di presenza in Senato, per questi senatori, non supera il 17%.
Claudio Abbado ( nominato sempre da Napolitanone nell' Agosto 2013, ma morto lo scorso gennaio ) e Renzo Piano, ad esempio, hanno come presenza uno 0%. Ovvero, mai stati in Senato. Eppure hanno percepito e percepiscono la diaria di 13.000 euro.

Il MoVimento 5 Stelle ha ottenuto l' approvazione di un ordine del giorno presentato tempo fa che incide sulla diaria dei Senatori a Vita: