Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

venerdì 20 dicembre 2013

Buon Sol Invictus a tutti! Non uccidete il vostro cervello, cercate sempre la verità

di Lapenna Daniele

Lo so che il 90% delle persone cattoliche non sa cos'è il Sol Invictus ed il 99% di queste, quando dici loro "il Natale è una festa rubata" loro storciono il naso e ti urlano "blasfemo!".
Echecazzo! Siamo a Natale! Si contenga.
Però un augurio vero e sincero ve lo devo fare.

Se dite "Buon Natale", dovreste conoscere cosa festeggiate, quando e perché. Altrimenti si tratta solo di copiare gesti e tradizioni come robot ebeti e rincitrulliti senza cervello. E l' essere umano, con tutto il suo bagaglio proveniente dalla sua evoluzione, non è una persona rincitrullita, e se lo è, non è perché lo sia veramente, ma perché ce lo diventa a causa della società.

Potete credere all' esistenza di un essere sopranaturale, che sia sotto forma di spirito o sotto forma di energia oscura che permea l' universo, però le feste dettate ed imposte dagli organi religiosi ( che sono state da millenni composte sempre e solo da uomini, e non dèi ) vanno capite. Studiate.
Già l' imporre una religione qualsiasi alla nascita di un bambino è uno stupro alla sua libertà individuale, poi, se si rinuncia anche a capire perché si debbano praticare certe liturgie e festeggiare determinate feste, si pratica un omicidio al nostro intelletto.

Cercate sempre di essere dubbiosi, ma senza la presunzione di trovare le risposte.
Cercate, cercate, cercate. Se attendete la verità farete la fine dell' uomo sulla riva del fiume. Lui cercava la verità, e rimase fermo ad attenderla. La attese per anni. Decenni. Poi morì.
Attendeva la fine dell' acqua del fiume.
La verità non arriverà mai da sola, dovete esser voi stessi a cercarla, e se non volete cercarla, rimanete nella vostra ignoranza, ma non insultate o fermate chi sta ricercando la sua. Può accadere che non la troverà mai, che gli nasceranno nuovi dubbi, però creerà una sua idea.

Buon Sol Invictus ma soprattutto, buona lettura
leggi cos'è il Solstizio Invernale

NATALE
Letteralmente natale significa "nascita". La festività del Dies Natalis Solis Invicti ("Giorno di nascita del Sole Invitto") veniva celebrata nel momento dell'anno in cui la durata del giorno iniziava ad aumentare dopo il solstizio d'inverno: la "rinascita" del sole. Il termine solstizio viene dal latino solstitium, che significa letteralmente "sole fermo" (da sol, "sole", e sistere, "stare fermo").

Infatti nell'emisfero nord della Terra tra il 22 e il 24 dicembre il sole sembra fermarsi in cielo (fenomeno tanto più evidente quanto più ci si avvicina all’equatore). In termini astronomici, in quel periodo il sole inverte il proprio moto nel senso della "declinazione", cioè raggiunge il punto di massima distanza dal piano equatoriale. Il buio della notte raggiunge la massima estensione e la luce del giorno la minima.
Si verificano cioè la notte più lunga e il dì più corto dell’anno ( il proverbio "Santa Lucia, il giorno più corto che ci sia" è una delle tante falsità della cultura popolare, guarda caso sempre legata alla religione).

Subito dopo il solstizio, la luce del giorno torna gradatamente ad aumentare e il buio della notte a ridursi fino al solstizio d’estate, in giugno, quando avremo il giorno più lungo dell’anno e la notte più corta. Il giorno del solstizio cade generalmente il 21, ma per l’inversione apparente del moto solare diventa visibile il terzo/quarto giorno successivo. Il sole, quindi, nel solstizio d’inverno giunge nella sua fase più debole quanto a luce e calore, pare precipitare nell’oscurità, ma poi ritorna vitale e "invincibile" sulle stesse tenebre.
E proprio il 25 dicembre sembra rinascere, ha cioè un nuovo "Natale". Questa interpretazione "astronomica" può spiegare perché il 25 dicembre sia una data celebrativa presente in culture e paesi così distanti tra loro. Tutto parte da una osservazione attenta del comportamento dei pianeti e del sole, e gli antichi, per quanto possa apparire sorprendente, conoscevano bene gli strumenti che permettevano loro di osservare e descrivere movimenti e comportamenti degli astri.

Leggi gli altri "dèi" nati da una Vergine
approfondisci l' argomento "Sol Invictus"

2 commenti:

  1. Ovviamente sono d'accordo e il mio prossimo post parlerà proprio di questo... ossia della magnanimità di noi pagani che, da 2000 anni (soltanto) concediamo anche ai poveri cristi(ani) di festeggiare con noi! :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siete troppo magnanimi! Dovreste esser più stronzi.
      N' altro pò ve se fregano pure il pranzo! XD
      Ciao Mozzino!

      Elimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie