Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

sabato 23 novembre 2013

Treno in ritardo? Il rimborso è obbligatorio


Arriva una sentenza della Corte dell'Ue a stabilire l'obbligo per Trenitalia, Trenord e Ntv-Italo di rimborsare parzialmente il costo del biglietto in tutti quei casi di ritardo. Ebbene sì, non è più sufficiente dimostrare che il motivo del ritardo del treno è stato dovuto a "cause di forza maggiore". Maltempo e scioperi, anche se nazionali, non saranno più considerate valide giustificazioni.

A sancirlo è appunto una sentenza della Corte di Giustizia europea (n. 509/11 del 26/09/2013) che ha di fatto reso obbligatorio il rimborso del biglietto del treno ritenendo che una società ferroviaria non può esimersi dall'obbligo di indennizzo per il prezzo del biglietto in tutti i casi di ritardo: anche quando è causato da forza maggiore, ovvero da cause non imputabili alla responsabilità dell'azienda.

Attenzione a non confondere il rimborso con il risarcimento del danno: quest'ultimo infatti può essere richiesto, in aggiunta al rimborso, solo se a causa del ritardo del treno, il cittadino/passeggero ha subito un danno effettivo: ad esempio, doveva presentarsi ad un colloquio di lavoro che, a casua del ritardo, non ha più sostenuto, perdendo così la possibilità di essere assunto e percepire uno stipendio.

Il rimborso, invece, potrà essere in ogni caso richiesto e varia a seconda del ritardo: pari al 25% del costo del biglietto per ritardi da 60 e 119 minuti, del 50% se invece supera i 120 minuti. Dopo questa sentenza della Corte di giustizia europea, tutte le società di trasporto ferroviario dovranno rivedere le condizioni generali di contratto ed adeguarsi a quanto stabilito.

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie