Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

giovedì 5 aprile 2012

Margherita Hack: negato rinnovo per la patente di guida.Il medico "Non voglio incidenti sulla coscienza".Governo Monti facilita patenti per over80



"Ho quasi novant'anni ma sono lucida, pronta di riflessi
e con la mia Panda sono sempre andata in giro senza creare problemi.
Eppure adesso non sono riuscita neppure a fare la visita
per il rinnovo della patente. Un medico si è rifiutato di vedermi con
la motivazione che ho più di 85 anni. Così non si fa: ha leso un mio diritto,
ha violato la costituzione. È un abuso, una discriminazione in base all'età".

L'astrofisica Margherita Hack, 90 anni a giugno,
non ci sta ad essere bocciata senza visita.
"Doveva ricevermi e poi decidere. Fino a quando non ci sarà in Italia
una legge che vieta di guidare oltre gli 80 anni, non ci si può rifiutare".

IL MEDICO
"Se ho rifiutato di vedere la Hack è solo una questione etica
e per non farle perdere tempo. Io sono convinto che a quell'età
l'equilibrio psicofisico sia molto instabile, magari oggi uno sta benissimo
ma fra un anno non è più in grado di andare in autostrada
e io non me la sento di avere sulla coscienza incidenti e feriti".

L' ASSURDO DECRETO DEL GOVERNO MONTI
Il problema, spiega Caragliu, è che nel 2010 era stato emanato un decreto
che accorciava i tempi della validità delle patenti per gli ultrasettantenni
e soprattutto obbligava chi aveva superato gli 80 a farsi vedere
non da un medico solo ma da un comitato di sanitari che doveva
chiedere esami e visite approfondite.
Tutto questo ora non c'è più.
A febbraio di quest'anno all'interno delle semplificazioni volute
dal governo Monti, è stato cancellato l'obbligo
di passare per la commissione sanitaria tornando anche
per gli ultra
pensionati alla semplice visita medica.
"E la differenza è sostanziale: perché io come medico devo dare
autorizzazioni per due anni mentre le commissioni possono
dare il via libera alla guida per un mese, sei mesi".

Possono insomma dare il permesso di guidare a tempo più determinato,
con la possibilità di verifiche ravvicinate sullo stato di salute
dell'automobilista
"con maggiore sicurezza per tutti. Per questo
bisognerebbe reintrodurre la commissione oppure consentire anche
ai medici monocratici di dare permessi a tempo.
A questi patti visiterei in buona fede e serenità chiunque, anche a 100 anni".

Leggi anche

fonte
http://www.repubblica.it/cronaca/2012/04/05/news/hack_patente-32779019/

2 commenti:

  1. Il medico non ha torto, a 90 anni può esserci un declino fisico nell'arco di pochi mesi senza che il soggetto se ne renda conto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi se Monti cambia le regole del gioco...
      sta nella coscienza dei medici a .. "riparare" la situazione.
      Naggia a Supermario... na cazzata dietro l'altra.

      Elimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie