Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

domenica 24 luglio 2011

Multe sulla costa di Villasimius: facciamo tutti RICORSO


Vai alla Pagina Facebook
Multe sulla costa di Villasimius: facciamo tutti RICORSO



Dal mio post sull' assurdità dei parcheggi a pagamento sulle
spiagge sarde ( Leggi Articolo ) è saltato fuori un argomento
nuovo e più problematico: le multe a Porto Sa Ruxi.

L' assurdo è proprio il fatto che NON viè alcun cartello
di divieto, e poi la legge alla quale si rifà la multa è...
ASSURDA!

Leggiamo prima due persone che hanno subìto la multa

Antonio
"Anche io ho avuto la brutta sorpresa domenica a Porto Sa Ruxi, non ho voluto sottostare al pagamento del parcheggio a pagamento ed ho parcheggiato in uno spiazzo prima dell'ingresso, in modo da non intralciare nessuno, decidendo di farmi una lunga passeggiata prima di arrivare in spiaggia. Dopo la giornata di relax al mare , al mio ritorno la brutta sorpresa, multa da 39.00 euro con art.157 comma 3 a cui sembra non ci possa opporre.Il comune di Villasimius ha preso da me il costo del parcheggio più gli interessi, solo perchè non ho voluto sottostare al loro balzello."

Francesco
"Oggi, come voi sono stato multato per aver parcheggiato la moto sullo spiazzo subito dopo l'ingresso al parcheggio di porto sa ruxi(art 157/3).Come me tutti gli automobilisti presenti hanno avuto l'amara sorpresa. Ho fatto le foto poichè non è presente alcun cartello di divieto.
Altamente inc... ho fermato una pattuglia della municipale..la loro risposta è stata:
non può parcheggiare oltre la striscia continua e non è colpa nostra se la provincia non mette i divieti.
Intendo fare immediatamente ricorso poichè:
l'art 157/3 prevede che ci sia esplicito cartello di divieto e indicazione di banchina"

Leggiamo

Articolo 157 comma 3
Arresto, fermata e sosta dei veicoli

Comma 3 . Fuori dei centri abitati, i veicoli in sosta o in fermata devono essere collocati fuori della carreggiata, ma non sulle piste per velocipedi né, salvo che sia appositamente segnalato, sulle banchine. In caso di impossibilità, la fermata e la sosta devono essere effettuate il più vicino possibile al margine destro della carreggiata, parallelamente ad esso e secondo il senso di marcia. Sulle carreggiate delle strade con precedenza la sosta è vietata.


Analizziamolo.
"Fuori dei centri abitati, i veicoli in sosta o in fermata devono essere collocati fuori della carreggiata, ma non sulle piste per velocipedi né, salvo che sia appositamente segnalato, sulle banchine. In caso di impossibilità, la fermata e la sosta devono essere effettuate il più vicino possibile al margine destro della carreggiata, parallelamente ad esso e secondo il senso di marcia"

Proprio ciò che hanno fatto coloro che sono stati multati ed
anche ciò che faccio io quando vado al mare in quella zona.

Ho scritto anche all' Unione Sarda, il quotidiano locale,
ma a distanza di una settimana ancora non hanno
pubblicato NULLA.




Vedi il servizio di Videolina

Articolo di

Lapenna Daniele

8 commenti:

  1. Qui da noi il Comune non asfalta da anni, ci sono buche dappertutto. Per evitare di pagare eventuali danni alle auto, hanno messo cartelli con il limite di 30 km/h e scritto sotto "BUCHE".
    Sono già partite dozzine di ricorsi.
    Chissà come andrà a finire.

    RispondiElimina
  2. Sempre nuove trovate per fare cassa, per i comuni non siamo più cittadini ma SUDDITI!

    RispondiElimina
  3. Furbi!!
    Quindi se sta per cadere un palazzo
    scrivono "ATTENZIONE caduta edifici"
    e se la sbrigano così.
    Non male!

    Essì Zak, ormai paghiamo solamente e basta.
    Il bello è che non abbiamo servizi decenti e dobbiamo pure pagare!

    RispondiElimina
  4. La verità è un'altra...
    E' un metodo per far cassa e foraggiare il vicino parcheggio a pagamento.
    Mi sento derubato e preso in giro. Se ci fosse stato un cartello allora starei zitto così non va bene.
    Pagherò la multa ma di sicuro non andrò più in vacanza a Villasimius.

    RispondiElimina
  5. E infatti il mettere quella multa è un reato che fa il Comune.
    Il fatto per me sta nel non guadagno dalla spiaggia.
    Villasimius ha delle spiagge bellissime,
    tante incontaminate senza bar o altro.
    Domanda che si è posto il Comune:
    "Cosa ci guadagno io al variare del numero di vacanzieri?"
    Risposta. "NIENTE".
    Allora ha inventato le multe,
    che l'anno prossimo diverranno
    PARCHEGGI A PAGAMENTO.
    Così come accade su tutta Costa Rei.
    Così almeno il Comune ci guadagna!

    Il problema è sempre lo stesso,
    è colpa di questo maledetto denaro.
    E della gente che pensa sempre al denaro.

    Un saluto.
    Daniele

    RispondiElimina
  6. multe a Porto Sa Ruxi.: io non ho pagato la multa (preavviso di accertamento di Agosto) , sono andato in municipio di Villasimius e' ho presento un reclamo . In municipio tutti ti dicono che hai ragione ... ma la multa resta.
    Ho ricevuto in Dicembre 2011 la notifica con per importo di 72.18 euro. ho preferito pagare ma a Villasimus non mi vedranno piu' !
    Sono convinto che con il ricorso il prefetto avrebbe dato ragione alla amministrazione invece che al cittadino.

    RispondiElimina
  7. multe a Porto Sa Ruxi:
    la multa 157 / 3 e' palesemente illegittima
    ma intraprendere una azione legale per avere giustizia costerebbe alla fine un migliaio di euro e la soccombenza non e' certa .
    Meglio evitare in futuro il comune di Villasimius e i suoi esercizi. Il danno per loro e' maggiore dei benefici della ingiusta multa.

    RispondiElimina
  8. Eh beh caro amico, al Comune di Villasimius
    (soprattutto il sindaco) sapevano e sanno
    che il ricorso costa più del pagamento della multa con le more incluse (come spieghi anche tu).
    E' una battaglia persa in partenza,
    ecco perchè ho cambiato il nome del gruppo in Faccialibro.

    Infatti nel gruppo e ciò che invito io (e tanti di quelli multati lì) è,
    nella prossima estate, DISERTARE quelle spiagge. La perdita appunto
    di turisti in quella zona non potrà esser coperta dall' intascamento delle multe ingiuste.

    Vi invito al gruppo per far sì di convincere tutti i sardi dela proviuncia di Cagliari
    (e anche qualche turista se possibile)
    a disertare queste spiagge a pagamento.
    Ci sono così tante spiagge belle e gratuite
    (vedi Solanas) che non vedo proprio il motivo di dover pagare 5 euro per una spiaggia dove non c'è neanche il soccorso in mare o la custodia del veicolo.

    RispondiElimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie