Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

lunedì 11 luglio 2011

Il singolo non può distruggere il sistema



Avevo già parlato del caso della discutibile raccolta dell' umido.
Spesso accadeva che la mattina trovavo i secchi
posti fuori la sera prima, ancora pieni di ciò che avevo
depositato dentro.


IL CASO DEI SECCHI NON SVUOTATI

Ci avevo messo dentro ad un secchio, l' umido di casa
dentro le buste biodegradabili

( e quelle le avevano prese ). Mentre nell' altro
secchio avevo messo l' erba del giardino che avevo tolto
i giorni prima senza metterla nelle buste.
Quest' ultimo non l 'avevano svuotato.



Andai così al Comune sollevando il problema. La signora anziana
dell' ufficio che si occupa della raccolta mi disse
"Eh lo so, lei non è il primo nè l' ultimo. Spesso non hanno voglia
di svuotare il secchio con le mani"
( lo facessero coi piedi! ) e continuava ricordando che
"si alzano presto, verso le 5 sono già in giro, ma lavorano solo la mattina".
Sostanza: non hanno voglia di lavorare.
L'anziana genialmente editò un sistema per le segnalazioni.
Così segnò la via dove non era stato raccolto l' umido,
e il pomeriggio passarono da casa a prenderlo.


IL NUOVO CASO

Sabato scorso. Stessa identica cosa.
Metto i secchi fuori venerdì sera. La mattina alle 6
passano, sento che li aprono, ma non li svuotano.
Ieri notte ho messo fuori i secchi non svuotati
sabato mattina ( contenenti altra erba del giardino ).
Stamattina sono così uscito fuori ad aspettarli.
"I rifiuti vanno messi tutti nei sacchi dell' umido"
è la risposta dell' operatore ecologico.
"Ma, è erba! E' umido. Che vi costa svuotarlo?"
e lui "Voi ci mettete l' erba, ma altra gente ci mette la cacca"
( intesa quella dei cani ).
E io "Ma i guanti che ce li avete a fare?!"
E lui ripeteva - mentre mi ha preso il secchio e svuotato
l' erba come se facesse qualcosa che non doveva fare -
"Va tutto nei sacchetti. Noi non svuotiamo la roba
che non è nei sacchetti".


NON E' POSSIBILE!

Rivado al Comune.
E qui mi cadono le braccia a terra e si dissolvono.
"Nelle buste dell' umido va solo l'umido di casa e
giusto qualche foglia delle piante di casa.
L' erba, fusti, foglie di palme e altra roba del giardino
vanno legati con uno spago e portati all' isola ecologica".
Non ci crederete ma queste sono le parole
della vecchietta dell' ufficio raccolta differenziata.
"Io avevo tolto l' erba del giardino e messa nei
secchi senza busta", gli faccio io.
"E chi glielo fa fare?" ( detto con un tono pacato e gentile
come sempre ).
E lì ho capito che qualcuno dall' alto l'ha rimessa sulla sua strada,
consigliandole di non sforare nei compiti del suo lavoro.

Questa è l' Italia.
Paese di raccomandati senza voglia di lavorare.
Paese di disoccupati che raccoglierebbero le cacche dei cani.
Paese di contraddizioni e assurde verità.
E' l' Italia.


Articolo di Lapenna Daniele

4 commenti:

  1. mi dispiace ma non condivido il tuo punto di vista.

    A casa mia abbiamo lo stesso problema, qualche volta i netturbini prendono tutto, e altre volte no. Noi comunque quando mettiamo i rami (delle potature) li leghiamo col fil di ferro, quindi sono delle fascine facili da raccogliere e buttare.
    Per quanto riguarda la busta, penso che abbia ragione lui perchè lo dicono anche a noi che dobbiamo imbustare tutto; fai uno sforzo extra e metti l'erba in una busta grande. Puoi anche mettere la busta direttamente nel secchio, così non devono fare altro che raccoglierla con tutto il contenuto. Oppure ancora meglio, scava una bella fossa abbastanza profonda e buttacela dentro così fa concime! Noi buttiamo persino una parte degli scarti alimentari in questo modo.

    In ogni caso ricordo che anni fa il problema lo risolvemmo in maniera "contrattuale"; a Natale facevamo un bel regalo (50 euro) al netturbino, immagino se la spartisse coi colleghi; non so se è un usanza che hanno anche i nostri vicini e non so neanche se lo facciamo ancora (devo chiedere), ma una cosa è certa; se fai così puoi buttar via anche gli scarti industriali e portano via tutto senza fiatare!
    In sostanza, ho compassione per loro, già fanno un mestiere di merda quindi cerchiamo di venirgli un pò incontro. Personalmente sono molto d'accordo con l'idea "pago un servizio che dovrebbe essere pubblico, per avere un servizio migliore"; non lo trovo ingiusto, soprattutto con mestieri del cazzo come questo.
    Forse è questo che mi uccide, sono troppo compassionevole ù.ù

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stai pescando tutti i post vecchi e stravecchi del blog! :D
      Acciderboli molti erano scritto quando ero giovane e quindi me ne scuso in anticipo.
      Tu sei un Buddha compassionevole!! :D

      Hai ragione, ma quando scrissi sto post, ero in affitto in una casa dove creai io il terreno recintando un pezzo di cemento e riempiendolo di terra.
      Successivamente ( non scrissi il post ) legai delle piante morte ( c' eran anche girasoli giganti, ai quali ovviamente tolsi i semi ) con uno spago e lo misi fuori. Il giorno dopo svuotarono l' umido ma non presero l' erba.
      Così poi la portai al centro raccolta dove invece potèi gettarlo.
      Successivamente misero il servizio di raccolta di queste cose direttamente a casa ma solo per anziani che non potevano arrivare al centro raccolta sito fuori il paese.

      Non son d'accordo che facciano un lavoro di cacchetta ( nonostante l' immondizia XD ) perché lavorano poche ore al giorno e non è faticoso.
      La cosa che proprio non capisco però è perché non possono prendere i secchi e vuotarli capovolgendoli nel camion. No, debbono prendere la busta dal secchio e, se si rompe nel tragitto di pochi metri "secchio-camion", la roba rimane lì a terra.
      E successe anche sta cosa. Fui io stesso poi a pulire fuori perché rimase così sino al pomeriggio.

      Da notare però che almeno quelli lì, erano dipendenti di un' azienda privata che gestiva i rifiuti del comune, quindi avevano uno stipendio e non erano dipendenti strettamente comunali.

      Elimina
  2. Ho visto adesso per puro caso questa risposta se non ho molto da aggiungere, come già ti avevo detto mi risulta che è necessario inserire tutto nelle buste. Comunque guarda che esiste anche l'opzione "scava una fossa nel giardino e buttarsi tutto dentro". Ovviamente solo l'umido.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero! Il problema sorge quando non hai un giardino.
      Capperi però le buste di umido si bucano facilmente essendo biodegradabili e quindi se si rompe nel momento in cui lo prendono per il nodo con le mani per sollevarlo dal secchio, loro lo lasciano lì dentro.

      D-:

      Elimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie