Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

giovedì 17 marzo 2011

Veronesi contro i tumori ma a favore del nucleare



Mentre il ministro dell' ambiente Prestigiacomo
spara in un fuori onda
"Basta, non possiamo perdere le elezioni per il nucleare",
e ha il coraggio di dire
"non siamo insensibili a ciò che sentiamo dal Giappone,
noi ci teniamo alla salute degli italiani,
e quindi AVANTI COL NUCLEARE",
Veronesi ( senza l' appellativo "dott." )
si permette di aggiungere cazzate su cazzate:


Veronesi ha dettato una lunga dichiarazione:

"Le gravi vicende dei quattro reattori
giapponesi impongono inevitabilmente (..)
di mettere da parte lo sgomento e prendersi
una pausa di riflessione profonda.
Le caratteristiche di eccezionalità
degli eventi giapponesi, dove al terremoto
si è associato lo tsunami e poi l'incidente atomico,
ha risvegliato in tutti noi paure ataviche
e visioni apocalittiche, oltre che dolore
e solidarietà sincera per la gente e per gli eroi,
tecnici e scienziati, che tentano in ogni modo

di salvarla.

Io rimango convinto che il mondo non può fare a meno del nucleare per sopravvivere, tenendo conto che petrolio, carbone e gas hanno i decenni contati e che sono nelle mani di pochissimi Paesi, che stiamo avvicinandoci ai 7 miliardi sul Pianeta con bisogni sempre maggiori di energia, e che le altre fonti di energia non sono attualmente sfruttabili in modo tale da assicurare la copertura del fabbisogno.


Mi dispiace amici miei,
ma per la prima volta non riesco a trattenermi.
Dott. Veronesi, ma che CAZZO DICE???

L' eolico, il solare, sono energie pulite,
ma sporcate da mafia, dallo Stato, e dallo
sporco sporchissimo denaro di merda
che esiste in questo mondo.
Altrimenti la, anzi LE soluzioni ci sarebbero!
In Giappone è bastato un gran terremoto
a far vedere quanto sia pericolosa una centrale nucleare.
In Italia non può succedere?
Peccato che questa mappa dice il contrario.
Il nostro Paese è a rischio sismico elevato.
Prof. Veronesi, si continui ad occupare del
suo lavoro, perchè non so nel campo dell' oncologia,
ma per quanto riguarda le fonti di energia,
non ci capite un CAZZO.


Articolo di Lapenna Daniele

9 commenti:

  1. È a un passo dalla tomba,è vecchio,corroto
    e non gliene può fregare di meno.
    Si deve vergognare.
    Ora ti mando un link di un esimio dottore
    che ti farà rabbrividire,il tema è altro,
    ma per farti capire a cosa porti la brama di soldi o semplicemente l´essere bigotti ed ottusi.
    http://exsurgatdeus.blogspot.com/2009/01/lamarissima-lettera-del-dott-cappello.html

    RispondiElimina
  2. p.s:mi ero chiesta anche io come mai
    sembrasse impazzito..insomma,un oncologo
    PRO nucleare sembrerebbe follia.
    Poi ho scoperto che il professor Umberto Veronesi è presidente dell'agenzia italiana per la sicurezza nucleare.
    Considerando che NONOSTANTE QUELLO CHE LA GENTE CREDE un medico nel 2011 non guadagna più cifre esorbitanti (sono del settore e fattelo dire,solo alcuni e per lo più chirurghi plastici e cardiologi ancora mangiano tantissimo..in ospedale poi ci sono stipendi ridicoli)..ecco,
    Veronesi ha 7 figli (da qui capisco anche molto sul suo credo religioso).
    7 figli da mantenere costano un fottio.
    Già di sicuro è benestante,diciamo anche ricco,ma per mantenere 7 figli ti ci vuole più che essere ricco.
    Si sta facendo il suo impero.
    Niente dietrologie,niente pensieri politici.
    Il motivo sono I SOLDI.

    RispondiElimina
  3. Bisogna tenere conto tra l'altro che l'uranio costa una cifra e nel mondo ce n'è esiste talmente poco che è raro trovarlo e che tra poco finirà anche quello. Anche se le energie alternative non hanno la forza di quelle che finora abbiamo usato, basterebbe creare una rete di accumulo di tutte le sorgenti (eolico, solare, ...) per avere la stessa potenza. E, soprattutto, cominciare a consumare meno.
    Temistocle

    RispondiElimina
  4. Sono inorridito e spaventato.
    Grazie per il link, son cose che si sanno
    ma a leggerle e pensarci fa pensare quanto invece valga poco la nostra vita a differenza
    dello sporco denaro.

    Ma sono ancora più inorridito a leggere ed apprendere cosa accade in Australia.
    Per estratte URANIO, l' azienda Olympic Dam
    estrae dal sottosuolo acqua necessaria
    alla lavorazione del minerale.
    L'acqua proviene da un gigantesco lago
    ( grosso 1/3 dell' Australia ).
    Sapete quanta acqua estraggono???

    35 MILIONI DI LITRI d' acqua al GIORNO.

    C'è gente che in Africa muore di sete.
    Amo informarmi ma più mi informo, e più mi inorridisco......

    RispondiElimina
  5. Come vorrei sparissero questi merdosi di soldi.....e anche questa merdosa di gente!
    E' senza ritegno,
    senza dignità,
    senza cervello,
    succubi dei potenti e del potere del denaro..

    RispondiElimina
  6. Ciao,
    non so se l'eolico e il solare siano soluzioni alternative definitive.
    1° l'eolico ha creato non pochi problemi e non è proprio poco invasivo(non è bello, è un pezzo di cemento enorme che credo qualche problema l'avrebbe in caso di terremoto e fa un rumore dell'accidente)
    2° sia il solare che l'eolico non ci spiegano quanto costa energicamente creare un impianto per valutare in quanto tempo si ripaga.
    3° esiste l'ennesima notizia di una fusione a freddo eseguita a Bologna(cerca in internet e trovi la notizia) che sembrerebbe, se fosse vera, la vera scoperta del secolo, poco spazio, tanta resa e un prodotto di scarto pregiato(rame).
    Per il resto credo che il nucleare sia finito e che, forse, non avremmo dovuto perdere il treno negli anni '80, una volta perso è inutile ripensarci.
    Attenzione però, il solare da solo non risolve ed economicamente al privato difficilmente conviene se non c'è chi ti paga la corrente in surplus e senza incentivi...indi

    RispondiElimina
  7. Ciao xpisp!
    Eh sì il problema l'hai colpito.
    E' il DENARO.

    Intanto per i pannelli solari si mettono sui tetti delle case o degli uffici.
    Non sono così esteticamente brutti
    ( una centrale nucleare è decisamente macabra )
    e poi l' estetica non conta nulla
    se c'è l' utilità.

    Beh se c'è il terremoto al massimo si spezza,
    ma anche quelle andrebbero in zone a poco rischio sismico e poi di certo non li metterebbero retti in alto dalla carta.

    L' unico punto dove in effetti ci sono dubbi è appunto sui costi.
    Probabilmente usando le risorse come si deve e usando gli incentivi si potrebbe risparmiare tantissimo
    ( un pannello solare fa risparmiare più di 1500 euro l'anno )!

    Ovvio che se lo Stato finanzia le guerre,
    le sigarette, l' alcool, e i soldi intascati
    con le tasse, evasione, slot machines (regolarizzate con percentuale di denaro che finisce allo Stato invece che illegalizzarle)
    li spende a cavolo,
    non riusciremo mai a risolvere i problemi.

    Ad esempio la campagna contro il fumo?
    Soldi letteralmente GETTATI al vento visto che lo Stato stesso intasca e produce.
    Perchè tutto questo?

    RispondiElimina
  8. Ciao,
    un dubbio...come fai a dire che un pannello fa risparmiare 1500 euro all'anno?
    Io, che sicuramente vivo poco la casa, non ho l'aria condizionata ma credo di essere nella media italiana(2 persone) spendo ben 60/70 euro a bimestre pari a 420 euro all'anno di corrente.
    Calcolando che i pannelli (3 KW) costano attualmente tra i 4 e i 6 mila a kw.... senza incentivi in quanti anni me li ripago?
    e la manutenzione???
    Oggi poi c'è chi mi potrebbe comprare la corrente ma se guardo lungo... chi ha interesse, se tutti si dotano di pannelli, a gestire una rete con costi di manutenzione senza profitto????
    Estetica, i pannelli sui tetti non sono brutti, certo su case moderne o su capannoni no di certo, su centri storici o nei campi assolutamente orrendi.
    L'eolico è tremendo in tutti i sensi, torri di cemento alte 100 mt con pale di diametro spaventoso che fanno un rumore(chiedi a chi ci abita vicino)... e poi di sera????
    è vero che un pannello solare produce energia anche nelle giornate nuvolose ma di notte...no!
    Quindi un problema energetico resta.
    Il solare è un'ottimo aiuto per far calare il fabbisogno ma non è la soluzione definitiva.
    Anzi apro un altra polemica, perchè lo stato m'incentiva a dotare la casa d'infissi che non fanno passare gli spifferi e che isolano meglio la casa se poi m'impone un buco nel muro di 15-20-25 cm di diametro per fornello/caldaia/stufa/camino???????
    ciao

    RispondiElimina
  9. Eh ma 60/70 euro a bimestre di corrente???
    Mi sembra moooolto poco.
    Noi siamo in 4 e ne spendiamo quasi il triplo.
    Qui in sardegna che non c'è ovunque il gas,
    ci sono scaldabagni quindi altra corrente.
    Ti garantisco che sei uno dei pochi a pagare così poco la corrente.
    Qui ce l' hanno in tantissimi perchè veramente risparmiano all' anno tutti quei soldi.
    Il risparmio c'è eccome!

    Per quanto riguarda i problemi di energia,
    coi pannelli c'è l' accumulo di energia
    quando il sole non c'è,
    oppure usi un'alternativa.
    Ma sicuramente il risparmio c'è.
    Le pale eoliche fanno tanto rumore.
    Quindi sei stato vicino ad esse qualche volta?
    Per l'estetica, il mio parere personale
    è che è una cosa inutile.
    Meglio avere un coso antiestetico
    che inquinare il regno di Madre Natura.

    Ahahahah per la polemica finale
    c'è da chiedere allo Stato!!
    Beh comunque la caldaia si può mettere all' interno senza buchi, mentre stufa e camino
    sono riscaldamenti che ritengo antichi,
    infatti l' ideale sarebbe un impianto a gas o almeno una stufa a corrente,
    con corrente prodotta da energie rinnovabili.

    RispondiElimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie