Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

mercoledì 2 febbraio 2011

Villafontana: tentano di truffare un'anziana. Deunciate



Hanno tentato di truffare un'anziana. Due bolognesi con precedenti per reati contro il patrimonio, E.T. di 35 anni e S.C. di 33, sono state denunciate a piede libero venerdì mattina dai Carabinieri dell'Aliquota Operativa della Compagnia di Medicina. L'episodio si è verificato a Villafontana. Le due, a bordo di una Toyota Yaris di colore grigio metallizzato, hanno individuato in una 77enne che in bici si stava recando alle poste il bersaglio da colpire.

Affiancatesi con l'auto, astutamente, hanno cercato di conquistarne la fiducia: la donna seduta al posto passeggero, salutandola cordialmente, si è spacciata per un'impiegata delle vicine poste iniziando a farle delle domande sulla famiglia. Di fronte alle titubanze della vittima, che non ha riconosciuto la donna tra le impiegate dell' ufficio postale, quest'ultima non si arresa. Anzi ha insistito, preannunciandole che erano arrivati ben 300 euro per il marito e che sarebbe dovuta andare a ritirarli.

Purtroppo la truffatrice ha ignorato che la
signora era vedova orami da molti anni. Alla relativa osservazione dell'anziana, la giovane raggiratrice, tentando in ogni modo di rendere credibile la parte, ha ribadito che la somma era una sorta di indennizzo che lo Stato aveva calcolato spettare comunque al marito. Di fronte alla decisa diffidenza della vittima, le due donne a bordo dell'auto hanno deciso di allontanarsi, rassicurandola comunque che la settimana successiva sarebbero ritornate, offrendosi d'accompagnarla personalmente all'ufficio postale.

La scena però non è passata inosservata ad una pattuglia di Carabinieri dell'Aliquota Operativa della Compagnia di Medicina che, a bordo di un'auto civetta, erano impegnati proprio in uno specifico servizio. I militari così le hanno inseguite e fermate dopo qualche chilometro a Budrio.

Nel corso dei successivi accertamenti è emerso inoltre che E. T. doveva scontare tre anni e sette mesi di reclusione per svariati reati contro il patrimonio. Pertanto si sono spalancate per lei le porte de carcere. Sono in corso indagini per verificare se le due siano responsabili di altre analoghe truffe avvenute ultimamente nella zona ai danni di persone anziane.

fonte
http://www.romagnaoggi.it/bologna/2011/1/29/184082/

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie