Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

domenica 18 luglio 2010

Nucleare: il NO delle Regioni vince all' ombra dei mass media




Come ben sappiamo le notizie che apprendiamo
dai Telegiornali e sui giornali sono sempre di parte.
A favore di quel partito, di quell' altro o pro-governo.

Sul Nucleare siamo stati tartassati mesi fa, con il governo
Berlusconi intento a riattivare le centrali nucleari presenti
sul territorio italiano e costruirne di nuove, sottolineando
( cosa alquanto senza senso ) la loro importanza.
Il presidente del consiglio ha cercato di varare emendamenti
che privino le regioni di decidere autonomamente se costruire
sul proprio territorio centrali nucleari e dove porre le scorie
nucleari radioattive.
In pratica Berlusconi volle far sì che sia solo il governo e
i privati a decidere dove costruirle e dove gettare le scorie
( che ricordiamo ci mettono più di 500 anni per inattivarsi -
rifiuto alquanto inquinante e mortale ).
Le regioni ovviamente si sono opposte e dai Telegiornali
non si è appresa la notizia della loro vittoria.

Questa ovviamente è una sconfitta per il governo,
ma una vittoria per tutti noi.

L'articolo completo lo trovate qui
http://gruppodinterventogiuridico.blog.tiscali.it
dove vi è nel dettaglio la notizia con le sentenze
della Corte Costituzionale.

domenica 11 luglio 2010

E' possibile che un uomo corra alla velocità della luce ?



No. Purtroppo dovremo lasciare il desiderio di diventare
come Superman nei nostri sogni più remoti.

Nel personaggio dei cartoni, Clark Kent
corre alla velocità della luce (vdl = 299.792,458 km/s)
con estrema facilità.
Ammesso anche noi potessimo correre più veloci
di quanto possiamo, ipotizziamo anche un 500 km/h,
il nostro corpo ne risentirebbe tantissimo.
Un esempio, prendiamo un sasso
e lanciamolo in maniera leggerissima contro un vetro.
Questo non si romperà. Non accadrà nulla.
Ma se lo lanciassimo ad una velocità di 200km/h
il sasso romperebbe il vetro come fosse burro.
Come mai?
Per la legge della relatività di Einstein, l' aumento
della velocità di un corpo, provoca l'aumento
del peso dello stesso, facendo sì che il corpo diventi
molto più pesante.
Un uomo di 80 kg che corra alla velocità della luce
vedrebbe aumentare il suo peso fino a 2 tonnellate.
Per spostare un peso di 2 tonnellate c'è bisogno di una
forza maggiore che in questo caso non esisterebbe.

Se Superman abbia quella straordinaria forza
è merito della sua velocità che rende il suo corpo
pesantissimo. E' sempre un personaggio di fantasia,
ma qualcosa di scientifico dietro c'è.

Come si calcolano le percentuali ?




E' una domanda banale e forse per molti inutile.
Ma se ve lo chiedessi, voi sareste in grado di calcolarle?

La percentuale indica la parte di un contesto numerico
e può essere calcolato con la medesima formula del rapporto
in base ai dati a nostra disposizione.

Esempio:
Posseggo 500 mele. Ne mangio 250.
250 che percentuale è del totale?
Per saperlo basta fare
(100/Totale) x part.
Dove part. indica la parte del totale
come dato a nostra disposizione.
Quindi facciamo
(100/500) x 250 = 50%
Quindi 250 è il 50% del totale.

Per sapere invece la percentuale
cambiamo di posto i dati.

Esempio:
posseggo 500 mele
ne ho mangiate il 50%
Quante ne ho mangiate in numero?
(%/100) x Totale
ovvero
(50/100) x 500 = 250
Quindi il 50% di 500 è 250.

sabato 10 luglio 2010

Deve mangiare 60 volte al giorno per stare viva. La ragazza 21enne pesa 28 kg



A sentire la storia di Lizzie Velasquez
molte ragazze la invidierebbero nell’apprendere
che può mangiare tutto quello che vuole
senza mai ingrassare di un chilo.
Ma questa è solo parte della storia,
a quanto riferisce il Daily Telegraph,
giacchè Lizzie, 21 anni, è molto malata.

Nata a Austin, Texas, quando era una
teenager faceva la cheerleader come le
sue compagne come se non fosse vittima
di una terribile malattia praticamente
sconosciuta che l’ha ridotta una scheletro
anche se deve mangiare 60 volte al giorno
per sopravvivere.

Pur consumando tra le 5 e le 8 mila
calorie al giorno in piccoli pasti
ogni 15 minuti, la ragazza non riesce
a pesare più di 28 kg.

E’ solo un grande mistero e spero
che un giorno ci sarà un miracolo
e una risposta a tutte le nostre domande”,
scrive la ragazza nel suo sito web aboutlizzie.com.

Secondo il sito, quando è nata prematuramente
Lizzie pesava due kg.
Ero così piccola – racconta –
che per vestirmi usarano abiti
da bambola perchè solo quelli mi andavano bene”,

Sebbene il Telegraph scriva che ha denti,
organi e ossa sani, Liz è affetta da gravi
problemi medici. Dal suo sito si apprende
che non ci vede da un occhio,
vede male dall’altro, ed ha un sistema
immunitario molto debole.
Un semplice raffreddore mi costringe
a letto per due settimane”.

Nonostante la sua condizione,
la ragazza mostra un atteggiamento
incredibilmente positivo sul suo sito,
su Twitter e Facebook, postando foto
di se stessa, con amici e con i genitori.

Scrive:
Per favore non trattatemi diversamente
solo perchè sono diversa. Sono stata
cresciuta come una ragazza normale
dai miei fantastici genitori con
l’insegnamento di non fasciarmi
fermare da nulla se intendo fare qualcosa”.


fonte
http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-mondo/lizzie-velasquez-austin-texas-morbo
-genetico-448226/

domenica 4 luglio 2010

Proposta del Pdl: "Dodici anni di carcere a chi istiga alla violenza su Internet o Social Network"



ROMA
Mano pesante contro chi istiga alla violenza
utilizzando il Web. A chiederlo sono 54 senatori
del Popolo della Libertà con il ddl che vede
come primo firmatario Raffaele Lauro e che prevede
il carcere da 3 a 12 anni per chi, comunicando
con più persone in qualsiasi forma, istiga
a commettere i reati puniti dall’articolo
593 del Codice penale.
La proposta prevede un’aggravante:
«se il fatto è commesso avvalendosi dei mezzi
di comunicazione telefonica o telematica
la pena è aumentata».

Gli articoli 115 e 414 del Codice penale,
spiega Lauro, non sono ’aggiornatì rispetto
alle potenzialità espresse dalla rete:
«appare dunque di tutta evidenza la necessità
di intervenire per via legislativa prevedendo
un’incriminazione finalizzata ad arginare
il pericoloso, diffuso fenomeno di coloro
che inneggiano alla violenza sulle persone,
specialmente attraverso interventi mediatici
o telematici».
«È necessario introdurre una fattispecie penale
che punisca il comportamento di chi,
tramite discorsi, espressioni, scritti,
interventi, utilizzando internet o i social network,
o tramite altri mezzi mediatici o informatici,
istighi a commettere un delitto contro la vita
e l’incolumità individuale o fa apologia
degli stessi delitti».

In sostanza si vuole punire chi insulta Berlusconi
col carcere, mentre chi ammazza, chi violenta donne
e chi fa parte di organizzazioni mafiose, in carcere
non ci mettono neanche il naso.

fonte
http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/201007articoli/56456girata
.asp

Baci vietati e no al nudo in spiaggia. L'estate si scalda a suon di divieti. Ecco i più curiosi e assurdi da alcune località d' Italia



Dal 5 agosto 2008 i sindaci hanno la possibilità
di emettere ordinanze "su tutto quanto possa
interessare la sicurezza e l’ordine pubblico".
E i sindaci hanno ordinato divieti e multe a volontà:
l’ultima statistica pervenuta ne ha contate 156,
ed era qualche mese fa. Così quest'estate si farà
lo slalom fra i divieti che spesso nemmeno
si conoscono. Da nord a sud, dal mare alla montagna,
tutti dovranno sottostare ai nuovi regolamenti.


I DIVIETI
A Eraclea in provincia di Venezia
sono fra i più severi:
vietato andare in giro in spiaggia
senza indossare una maglietta.
Ma è proibito anche giocare a pallone,
costruire castelli di sabbia,
raccogliere conchiglie e prelevare sabbia.
Anche a Lerici non si può uscire in costume
ma nemmeno stendere gli asciugamani fuori
dai balconi e dalle finestre.
A Is Aruttas, in provincia di Oristano,
non si può fumare.



A Pordenone è preferibile non litigare con fidanzati
o amico? Si rischia una multa da 25 a 500 euro
perché nelle vie principali sono vietati
gli assembramenti di persone «che assumono
atteggiamenti o fanno cose che non consentono
la fruizione degli spazi pubblici da parte
di altri cittadini».
Anche se sono solo in due.
A Eboli divieto di darsi un bacio in auto:
500 euro di multa. A Termoli è proibito mettere
vasi e fioriere sul suolo pubblico senza autorizzazione.
A Sanremo non si parla con le prostitute,
a Lecco è vietato chiedere l’elemosina ma
l’elenco è lungo e nessuno sa davvero quanto e che cosa comprende.


SPIAGGIA
Niente massaggi da personale ambulante
sui litorali toscani e romagnoli altrimenti
si rischia una multa da 2 mila a 10 mila euro.
Al Lido di Dante, storica spiaggia naturista
in provincia di Ravenna non si ascolta
la musica ad alto volume dalle 13:00 alle 16:00,
non si fa volantinaggio,
non si prende il sole in topless
e da quest’anno per i primi 200 metri di spiaggia
è possibile passeggiare ma non fermarsi
a prendere il sole.
In molte spiaggie è proibito portare cani e gatti ma sono davvero
poche quelle che lo segnalano.
A Sirolo non si occupa il posto in spiaggia
lasciando un asciugamano.
Chi pensava di andare a Capri o a Positano
e mangiare un panino in spiaggia rischia grosso ma anche
calzando un normale paio di zoccoli
nelle strade delle due località.



A Trento bagnino che ha scattato una foto
alla figlia a bordo di una piscina comunale è stato multato.
Secondo il regolamento adottato dalla società
di gestione degli impianti sportivi è vietato
fare foto o riprese.La norma antipedofilia
ha suscitato, però, numerose polemiche.
Sono ammesse deroghe: un padre potrà filmare
il figlio solo dopo aver chiesto un'autorizzazione
alla direzione.

Sempre a Positano un'ordinanza del sindaco
impedisce i fuochi d'artificio durante
le feste private, tranne il sabato.
Multa fino a 500 euro: troppo alto il rischio
che qualcuno poco abile provochi incendi,
tranne il sabato ovviamente.
I fuochi sono banditi dalla maggior parte
delle spiagge italiane per lo stesso motivo
mentre a Sorrento un'ordinanza vieta agli
artisti di strada di sostare nello stesso posto
per più di quindici minuti: bisogna spostarsi
di almeno 500 metri.
E’ lo stesso sindaco che ha proibito ai ristoratori
di invitare i turisti a entrare usando
"una forma petulante e molesta".
A Scario, in provincia di Salerno,
è vietato girare per le strade in costume da bagno
per questioni di decoro e a Maiori,
sempre nel salernitano, è vietato riverniciare
e pulire imbarcazioni sulla spiaggia.


E POI CI SONO I MONUMENTI..
A Brescia una donna marocchina è stata costretta
a pagare cento euro di multa perché si è seduta
sui gradini di un monumento in piazza della Loggia.
La donna, 54 anni, con regolare permesso di soggiorno,
voleva far riposare la madre ultraottantenne
ma il vigile non ha voluto sentire ragioni.
Anche a Brescia è vietato sostare in prossimità
di monumenti storici.
E a Reggio Emilia non ci si può sedere
sui gradini degli edifici storici.
Stessa cosa a Vigevano, dove due ragazze sono
state multate perchè sostavano nella piazza
della città.Una fermata che è costata 160 euro.

CIBO E BEVANDE
Da due anni nelle città chi mangia in strada
è un mezzo delinquente.
Il divieto esiste a Roma, Firenze, Trapani
e in molte città.
Qualche mese fa a Gallarate, un ventottenne
del posto passeggiava intorno a mezzanotte
in centro con la sua fresca birra in mano
è stato fermato dalla polizia locale che
gli ha contestato "il porto abusivo" di bottiglia
di birra. E’ finita con 500 euro di multa.
A Lucca e Capriate (Bg) il problema non è solo
quello di mangiare ma anche di aprire negozi
di kebab nel centro storico.

Ai cittadini di Novara non è piaciuta
l'ordinanza del sindaco, il leghista Massimo Giordano,
che vieta di fermarsi in parchi e giardini
in più di due persone.
Così, per dimostrare tutta la loro contrarietà,
nonostante un nubifragio,
in molti sono scesi in piazza venerdì sera
per protestare. Il divieto si estende su undici
aree verdi della città dalle 23.30 alle 6.
"Neanche il duce aveva osato tanto" hanno detto
i gruppi consiliari di opposizione.
Oltre a dichiarare fuorilegge gli assemblamenti,
il primo cittadino ha poi proibito,
con un altro provvedimento, il consumo di bevande
alcoliche in tutti i giardini attrezzati
con aree giochi, 24 ore su 24.
Per i contravventori le multe vanno da 25 a 500 euro.


fonte
articolo di Floriana Rullo
http://www.affaritaliani.it/cronache/pioggia_divieti_italia_scopre_proibizionista020710.html

sabato 3 luglio 2010

Cos' è il condono edilizio? Grazie al Governo ecco come mettere in regola l' abusivismo




DEFINIZIONE DI CONDONO

Condono di qua.Condono di là.Condono di su.
Ma cos'è questo Condono?
Dalla parola stessa si intuisce sia un "regalo"
e infatti lo è.E' un regalo per chi ha una
casa abusiva, che invece di vedersela abbattuta
può tranquillamente mettersi in regola pagando
il governo.
Non per polemizzare ma a mio parere sembra
come una regolamentazione "mafiosa".
Tu paghi e sei in regola.

La definizione dice "il condono è un provvedimento
emanato dal legislatore, o dal Governo mediante
decreti legge, tramite i quali i cittadini
che vi aderiscono possono ottenere l'annullamento,
totale o parziale, di una pena o di una sanzione"
E questo vale sia per immobili, col condono edilizio,
sia per l'ambito previdenziale, assicurativo o altri
condoni che facciano riferimento all' ambito di singole
tasse, come quella sui rifiuti.

IL CONDONO EDILIZIO E FISCALE
Tramite il condono edilizio si possono sanare,
previa autodenuncia, fenomeni di abusivismo
nell'ambito delle regole di costruzione,
di ampliamento o di modifica di natura edile.
Il condono fiscale riguarda le tasse.
Sana comportamenti illeciti o irregolari
effettuati dal contribuente e riguarda,soprattutto,
dichiarazioni dei redditi errate,infedeli o assenti.
Può riferirsi solo ad alcune tipologie
di reato oppure a più reati, e permette
di regolamentare la posizione del contribuente.

CONDONO = REGOLARIZZAZIONE REATI DEI POLITICI?
Un dubbio viene.Dopo tutti gli scandali apparsi
sui giornali e tv, si sa che molti politici,
come molti altri criminali mafiosi posseggono
immobili abusivi e/o non dichiarano i loro
redditi risultando dei poveri agli occhi dello Stato,
e ricchi agli occhi dei vicini.
L' abuso edilizio spesso reca danno all' ambiente,
vuoi per gli impianti non a norma ( come scarichi fognari
assenti che vedono il riversarsi di rifiuti in mare )
vuoi per distruzioni paesaggistiche, e quindi chi lo fa
deve essere punito.
Ma col condono ha la possibilità di mettersi in regola.
Mettere in regola un criminale?
Un evasore fiscale ricco che paga le varie ammende
può continuare a fare tranquillamente il criminale?

Dubbi e perplessità sulle leggi vengono sempre,
ma spesse volte vediamo solo dibattiti in tv
fra politici che riguardano questioni loro.
Non toccano il cittadino.
Che poi alla fin fine, se approvano o no la legge sulle
intercettazioni, noi comuni mortali cosa otterremmo?
Niente. L'unica cosa che non otterremmo
saranno le notizie che ci informano dei reati
della gente, compresi soprattutto e "sopra tutti"
dei politici.
Ma a noi giovani senza lavoro, delle porcate loro
non ce ne frega un demerito C..AVOLO
( uso gli ortaggi che sono meno volgari delle
parolacce e dei politici ).



Articolo di
Lapenna Daniele