Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

sabato 5 giugno 2010

Prete pedofilo abusa di un 17enne: il giovane lo ricatta «O paghi o mando in giro il filmino hard»



Il giovane all'epoca aveva 17 anni:
è accusato di estorsione.
Il sacerdote avrebbe consegnato 2 mila euro

Lo minacciava di diffondere un filmato girato
con un cellulare, filmato in cui si vedono
atti sessuali. In questo modo un prete
di Bologna veniva ricattato da un diciottenne
rumeno e da due suoi familiari,
che gli avrebbero chiesto denaro
in cambio di silenzio.

LA DENUNCIA - A metà febbraio il religioso
- che ha 69 anni - si è rivolto alla polizia e,
dopo alcuni mesi di indagini, intercettazioni
telefoniche e il sequestro del filmato
in questione, per il ragazzo è arrivato
un provvedimento di custodia cautelare
del Tribunale per i minorenni.

LE ACCUSE - Il giovane, che all’epoca
dei fatti aveva 17 anni, è accusato
di estorsione e tentata estorsione e,
su disposizione del gip, sarà collocato
in una comunità di accoglienza.
Per gli stessi reati sono indagati dalla
Procura ordinaria anche il padre e
la convivente dell’uomo che, secondo
le indagini della squadra Mobile,
avrebbero partecipato all’estorsione.

LA RICOSTRUZIONE - I fatti, secondo la
ricostruzione della polizia, sono avvenuti
in una chiesa del centro di Bologna,
dove si svolgono attività assistenziali
rivolte a minori, immigrati e famiglie
in difficoltà. Dopo settimane di minacce
di denunciarlo e di fargli del male,
il prete avrebbe consegnato 2.000 euro
alla famiglia di rumeni, che vive
a Zola Predosa, nell’hinterland.
Quando si è sentito chiedere altri soldi
(500 euro) ha deciso di andare in Questura
a raccontare tutto. Le richieste estorsive,
intercettate dalla polizia, sono proseguite
fino a marzo:
«Vi ho dato 2000 euro, io soldi non ne ho più, lasciatemi perdere»,
dice il religioso al telefono. Nei giorni scorsi la polizia, in una

perquisizione,
ha sequestrato il filmato girato dal giovane
con il telefonino, e che sarebbe stato
utilizzato per ricattare il religioso.
A quanto si è appreso, l’indagine avrebbe
chiarito che non si è trattato di abusi,
ma di atti sessuali consensuali.

fonte
http://corrieredibologna.corriere.it/bologna/notizie/cronaca/2010/4-giugno-201
0/sacerdote-ricattato-un-ragazzo-rumeno-o-paghi-o-mando-giro-filmino-hard-1703
139863896.shtml




Ma rimane il fatto che il prete è e rimane un PEDOFILO.
Nella notizia non appare la condanna al prete (!?)

2 commenti:

  1. atti consensuali o no il prete doveva sta al posto suo ... o no winnare??!! ahahha sisi son proprio io!:P

    RispondiElimina
  2. ESATTO!!
    ahahahah Strano che non hai scritto parolacce sui preti e su Paparazziger
    O___o cos'è hai dimenticato il Vocabolario di parolacce a casa winna??? ajaajajhahahaha

    RispondiElimina

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie