Visita la Homepage di tutti i blog

Visita la Homepage di tutti i blog
segui anche la pagina FB

domenica 21 marzo 2010

Dorme sul posto di lavoro. Non è licenziabile in tronco




Fare un "pisolino" mentre si lavora
non può essere punito con il licenziamento in tronco.
Lo sottolinea la Cassazione (sentenza 6437/10)
che ha accolto il ricorso di un metronotte licenziato
dalla società privata dalla quale dipendeva dopo
essere stato scoperto a dormire nelle ore di turno.

In primo grado era stato reintegrato nel suo posto
di lavoro con diritto al risarcimento dei danni dal
tribunale di Verona che aveva ritenuto sproporzionato
e non corretto il licenziamento in tronco
inflittogli nel 2001. In appello, invece,
la Corte di Venezia, nel 2006, convalidò il licenziamento
per giusta causa spiegando che si potevano non osservare
le procedure previste per le contestazioni disciplinari
e procedere all’espulsione immediatà del
dipendente assonnato.

Ad avviso della Suprema Corte, però,
«il licenziamento motivato da una condotta
colposa o comunque manchevole del lavoratore,
indipendentemente dalla sua inclusione o meno
tra le misure disciplinari dello specifico
rapporto di lavoro, deve essere considerata
di natura disciplinare e quindi deve essere
assoggettato alle garanzie dettate in favore
del lavoratore», pertanto la contestazione
deve essere fatta in forma scritta e il dipendente
deve essere messo in condizione di difendersi
anche tramite un rappresentante sindacale.

fonte
http://www3.lastampa.it/i-tuoi-diritti/sezioni/lavoro/news/articolo/lstp/162092/

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi la tua opinione, ma sempre nel rispetto di tutti

►Per visualizzare gli ultimi post, cliccate su "Carica altro..."
►Per proseguire nella lettura dei post precedenti, clicca su "Post più vecchi"

► Per rimanere aggiornato sui nuovi commenti in risposta al vostro, cliccate su
"inviami notifiche". I nuovi commenti arriveranno direttamente alla vosta mail.
Potrete cancellare l'iscrizione con un click alla mail che riceverete (su annulla iscrizione).
L'iscrizione (ovviamente) è gratuita.

► Mi scuso per aver riattivato, ancora una volta, la MODERAZIONE COMMENTI, ma purtroppo ci sono aziende che pagano utenti per riempire i post dei blog con decine e decine di commenti spam ogni giorno.
Il vostro commento, se non è spam pubblicitario, sarà SEMPRE pubblicato.
Grazie