martedì 22 dicembre 2009

Aumento Canone Rai: da 107,5 passa a 109 euro



Ennesimo aumento. Ma stavolta così piccolo che passa
inosservato.
Come ho scritto in post precedenti ( clicca a destra nella sezione
Categorie Blog su STOP AL CANONE RAI ) pagarlo oggi,
dopo l' avvento del digitale terrestre è totalmente inutile.
Chi ad esempio, nelle regioni in cui il segnale è passato in digitale,
non ha nessun decoder non deve pagarlo, a meno che non
ami vedere i pallini grigi sullo schermo.

Sotto il link al sito ADUC che vi invito a leggere.
Spiega la notizia nei dettagli risottolineando
i soprusi subiti dai cittadini e le solite ingiustizie
che come al solito non vanno mai a discapito dei politici.

http://tlc.aduc.it/comunicato/canone+imposta+rai+puntuale+aumento+premiare+chi_16841.php

Pdl: 12 anni di carcere per chi commette un reato d'opinione



'Istituire il reato di istigazione ed apologia
dei delitti contro la vita e
l'
incolumita' della persona,
anche tramite internet e social network
'.
Lo ha proposto ieri a Sorrento, in una riunione di partito, il senatore del Pdl
Raffaele Lauro che, riferimento 'alla gravissima aggressione subita dal
presidente del Consiglio Silvio Berlusconi',
ha annunciato la presentazione di un disegno di legge.
'Chiunque - ha detto Lauro - comunicando con piu' persone in qualsiasi forma,
istiga a commettere uno o piu' tra i delitti contro la vita e l'incolumita' della
persona, e' punito, per il solo fatto dell'istigazione,
con la reclusione da 3 a
12 anni.

La stessa pena si applica a chiunque pubblicamente fa l'apologia di uno o piu'
fra i delitti indicati. Se il fatto e' commesso avvalendosi di comunicazione
telefonica o telematica, la pena e' aumentata'.
'L'aggressione al presidente Berlusconi ha evidenziato la necessita' di
intervenire sul diffuso fenomeno - ha spiegato Lauro -
caratterizzato da forme di esortazione alla violenza e all'aggressione,
mediante discorsi, scritti ed interventi, che, in virtu' delle
moderne tecnologie informatiche, riescono oggi
ad acquisire una rilevanza mediatica particolarmente significativa. Si e'
drammaticamente diffusa, anche tra i minorenni, l'abitudine ad utilizzare gli
strumenti informatici per ledere la dignita' delle persone, nelle forme piu'
gravi, dai ricatti, alle ingiurie, a sfondo sessuale o razzista, alla
diffamazione'.

fonte
http://tlc.aduc.it/rai/notizia/pdl+12+anni+carcere+chi+commette+reato+opinione_11
4810.php

Mediaset vince in tribunale: da rimuovere i video targati Biscione da YouTube




Giorni intensi in casa Mediaset.
In attesa di vedere come va a finire la partita
'spagnola' per l'acquisto di un altro canale da parte della controllata
Telecinco e dopo le modifiche dei tetti pubblicitari che potrebbero favorirla nella
competizione con Sky arriva anche una sentenza favorevole.
Il Tribunale di Roma ha accolto il ricorso di Mediaset
contro Youtube disponendo la rimozione
immediata di tutti i contenuti, tratti da trasmissioni
del Biscione e illecitamente caricati.
Esultano il Centro Studi per la protezione dei diritti
degli autori e della liberta' di informazione e Mediaset.
Il vice presidente di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi ,
sottolinea di ritenere che fiction e
intrattenimento "debbano rimanere un prodotto
esclusivo delle grandi reti
televisive", quindi definisce
"una sentenza cruciale", "un importante precedente
per la difesa di tutti i contenuti sfruttati illecitamente",
la vittoria su YouTube che ora non potra' piu' caricare
i contenuti di Mediaset senza un accordo.
Sul multimediale, Pier Silvio Berlusconi ha annunciato dalle colonne de Il
Giornale che "Da meta' gennaio sara' aperto un nuovo portale che permettera' di
vedere molti programmi di Mediaset.
"Dall'11 gennaio lanceremo il nuovo portale
video.mediaset.it con una vera e propria 'catch up tv', ovvero tanti programmi
Mediaset on line gratuiti poco dopo l'edizione televisiva. L'offerta che consente
di vedere brevi filmati di tutti i programmi, aumentera' di piu' del 50%. E
inaugureremo il servizio 'full episod' che permette di vedere per intero i nostri
programmi: in particolare tutti i prodotti di news, infotainment e i reality".

fonte ADUC.IT
http://tlc.aduc.it/rai/notizia/mediaset+vince+tribunale+rimuovere+video+targati_1
14747.php

venerdì 18 dicembre 2009

Bollo auto non pagato: se cade in prescrizione non va pagato. Ecco come si conta la prescrizione



AGGIORNAMENTO Maggio 2016
Bollo auto: nessuna Regione può aumentare la prescrizione della tassa automobilistica la quale resta di 3 anni. Chiarimenti sulla prescrizione del bollo auto con tutti i riferimenti di legge



20 Gennaio 2012
Termini notifica accertamento esecutivo:
la nuova normativa elimina la rateizzazione


Prescrizione e Decadenza dei termini:
cosa è, e come funziona


Leggi i dettagli sulla Prescrizione Bollo
aggiornati al Settembre 2011


Bollo Auto: a quanto ammontano
gli interessi e mora per il ritardo pagamento?
Se ti fai avanti a regolarizzare, puoi usufruire di "sconti"


Leggi anche
Equitalia: ecco come
rateizzare i pagamenti non corrisposti


Può anche interessarti

Una raccomandata che vi arriva a casa. La aprite. Non avete pagato il bollo del 1997. Tra tassa, interessi e more, vi addebitano sui 500 euro.
Sarà capitato a molti di voi, e forse, tanti hanno pagato avendo paura di subire altri interessi.
Potrebbe trattarsi di un errore?

PRESCRIZIONE DEL BOLLO AUTO
L' Equitalia, l' agenzia incaricata alla riscossione dei tributi, spesso invia richieste di tasse prescrite. Nel caso della tassa automobilistica, ricordiamo che non può essere richiesta passati 3 anni. Essa è regolamentata dall' art.5 del D.l. 953/82, così come modificato dall’art.3 del D.l. 2/86 convertito nella legge 60/86 

La legge dice che il diritto, da parte dell' ente creditore, di richiedere la tassa automobilistica "decade il terzo anno successivo a quello in cui doveva essere effettuato il pagamento".
Esempio.
Bollo auto del 2010. Scadenza: maggio 2010.
La prescrizione si conta così

  • 1° gennaio 2011 - 31 dicembre 2011 = 1° anno
  • 1° gennaio 2012 - 31 dicembre 2012 = 2° anno
  • 1° gennaio 2013 - 31 dicembre 2013 = 3° anno
  • 1° gennaio 2014:   debito prescritto

Ovviamene, se entro il 31 dicembre 2013 vi arriva una cartella esattoriale in cui avete firmato l' avvenuta ricezione, oppure è un messo comunale o il funzionario di Equitalia a consegnarvele, questa interrompe la prescrizione che viene così azzerata.
Questi si chiamano atti interruttivi. Da quella data, il conteggio riparte da zero, ma è sempre di 3 anni.
In merito, c'è un mio articolo sulla bufala dei 10 anni per la prescrizione della tassa automobilistica